Home / Cioccolato  / Fast Cupcakes. I cupcakes che più veloci non si può

Fast Cupcakes. I cupcakes che più veloci non si può

(dalla foto si evince immediatamente che sono stati fatti di fretta. Così tanto per ribadire quello che lapalissiano è. Fa caldo e si vaneggia ancor di più, sì)

Questa ricetta è della pasticciera Valentina Gigli che imperversa su Alice. E questo psuedopostricettoso trascritto a febbraio e ritrovato nei meandri dell’archivio insieme ad altri, giusto adesso. Sì. Credo di aver davvero trascurato questo luogo per troppo tempo.

Ogni volta che sono spaparanzata sul letto e lei comincia ad agitare il suo leccapentole sto lì ferma con lo sguardo furbo e attento da cernia lessa e non mi muovo salvo quando dice “Ingredienti”. Afferro il primo foglio o telefono o pc o mano e scrivo a caso. Quindi le proporzioni potrebbero pure non essere esatte. Mi sento in dovere quindi di dirvi che non sono malaccio questi cupcakes ma che se lo fossero non è colpa della Gigli ma del mio neurone poco scaltro nel non essersi organizzato per tempo con taccuino e penna. I mezzi di fortuna di quella sera hanno registrato i seguenti ingredienti.

Ingredienti per 12 cupcakes circa:

180 grammi di burro a temperatura ambiente

180 grammi di zucchero semolato

180 grammi di farina 00

1 cucchiaino di lievito per dolci

80 grammi di latte intero

3 uova

estratto di vaniglia

Sbattere zucchero e burro insieme fino ad ottenere un composto che più cremoso non si può. Ottenuto questo le uova andranno versate ad una ad una ( AD UNA AD UNA*tono minaccioso) . Dopo aver setacciato farina e lievito verranno ambedue aggiunti al composto burrouovoso con i famigerati movimenti dal basso verso l’alto. Aggiungere latte e vaniglia (chi usa vanillina verrà colpito immediatamente con un  mattarello in testa ma anche  a caso su un arto superiore o inferiore a scelta). E girare girare dolcemente dolcemente.

Diviso l’impasto in circa 12 formine ( che Valentì mica abbiamo tutti i tuoi stampini uffa. In quelli classici di alluminio tondi vengono qualcosina in meno. Così senza un perchè. Lamentarsi è un hobby qui in casa. Soprattutto per le inezie) e in forno a 180 per venti  minuti.

Ora i cupcakes si possono decorare con la glassa, la pasta di zucchero, la pasta di marshmallows e solo il cielo sa cosa ma il cioccolato fondente pare essere la scelta giusta quando si ha fretta. E stracaldo, maledizione.

Non che interessi ma io faccio sciogliere nel micro per due minutini tavolette di cioccolato fondente lindt e amen (ho scoperto da poco che la gente si perplime non poco davanti  alla fonduta nel micro. La leggenda metropolitana del solobagnomaria imperversa più delle gladiators questa estate a quanto pare) .

Fiorellini di zucchero e palline argentate buttate a caso e via.

Via a lamentarsi che fa davvero troppo troppo troppo caldo.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi