Home / old post  / Tagliatelle Funghi Porcini

Tagliatelle Funghi Porcini

Tragica Premessa. Questa ricetta fa parte di un abnorme lunghissimo post : Menù Autunnale

Per le tagliatelle (2 persone): 200 grammi di farina di grano duro, 2 uova e 3 cucchiai di olio extra vergine extra oliva.  Dopo aver impastato gli ingredienti (e lasciato riposare coperto 20 minuti circa il composto ottenuto) ho proceduto alla stesura delle Tagliatelle. Che rimane sempre una delle cose più divertenti da fare in cucina non c’è nulla da dire. I funghi porcini a quanto pare non devono essere lavati in alcun modo ma puliti semplicemente con un panno. Ho girovagato per la rete in lungo e in largo e ovunque si ripeteva questa cosa come un mantra. Inutile dire che io li ho lavati. Faccio outing in questo pomeriggio autunnale cospargendomi il capo non di cenere ma di terra di porcino che sembra essere più adatta all’occasione.

Dopo aver tagliato a dadini i funghi porcini e lasciati soffriggere in olio extra vergine di oliva con un po’ di prezzemolo tagliato finemente per quindici minuti, ho aggiunto un po’ di panna e  a cottura ultimata delle tagliatelle fatto saltare insieme un po’ tutto. La panna non era prevista in effetti,  ma essendone ghiotto il mio ospite  in corsa ho aggiunto anche quella.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
4 COMMENTS
  • Paola 13/10/2010

    io i funghi li ho sempre lavati…e so boni lo stesso!!!!!!!! vai tranquilla!!!! ma dimmi un po’….è difficile fare le tagliatelle? io mai fatto….. 😛

    • maghettastreghetta 13/10/2010

      Sono felice che tu sia qui e andava detto.
      E grazie sempre andava detto pure.
      Detto questo: il tuo supporto fungoso mi rassicura e quindi continueremo a lavare funghi con amuchina per il resto dei nostri giorni senza vergognarcene come è giusto che sia.
      Le tagliatelle sono di una facilità che mette quasi angoscia. Credevo fossero difficilissime e la legggenda metropolitana di Nonna Pina di conseguenza ha perso ogni significato ancestrale (?). Nonna Pina credevo fosse un’eroina ma no. Non è così*fa nononono con la testolina agitando anche il dito.
      Provale assolutamente Paoletta mia <3
      Ci si impiega davvero pochissimo tempo ma la cosa che lascia un po' interdetti è che quella palla magica si fa in pochi nanisecondi
      (a palla magica ho riso un saco perchè mi è venuta in mente la pastella magica di Mio cugino vincenzo. Dimmi che anche tu. Mentimi se necessario come sempre)
      (192381023810380238190381038 baci )

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi