Home / Dolce  / La semplicità del pandorino cotto nell’oro zecchino e ricoperto da insulsi diamanti di 987 carati

La semplicità del pandorino cotto nell’oro zecchino e ricoperto da insulsi diamanti di 987 carati

Non è mica colpa sua se per circumnavigare casa  c’era la fermata dell’autobus guidato dall’autista di famiglia. E lei dal finestrino scorgeva la schiavitù dirigersi verso i campi di olive che avrebbero prodotto quell’olio eccezionale per la nazione intera. Rivolgevano lei un timido saluto agitando la manina “Buona giornata signorina!”. Inchino.

Come non è mica colpa sua se per arrivare nel campo da calcio all’interno della sua umile dimoradove si sono tenuti i mondiali  Italia 90, sito vicino la piscina olimpionica dove si svolgeva un’intima festicciuola di trecento persone dovevano esserci perlomeno 3 pit stop con relativo cambio gomme ed equilibratura/convergenza. Come non lo è pensare che per un pranzo informale tra amiche occorrano: trentasei pezzi di porcellana della dinastia dei Ming, ottantesi pezzi di calici di cristallo Boemia , ventiquattro vassoi d’argento di servizio e due semplicissime tovaglie del seicento  ricamate dalla bisnonna della nonna di nostra nonna imparentata con la Regina Elisabetta. Non lo è anche pensare che  lavare i piatti con il Dom Perignon del 1977 , ottima annata insaponando le stoviglie con il fois gras, è alquanto improponibile. Fosse solo per la manicure.

E’ in quella sua ingenuità mentre parla di mise en place nel suo salotto di ottocento ettari trastullando il cuscino di tremila euro dove si strofina il ciuuauaua nano che le voglio veramente bene. Perchè diciamolo a me Casaba fa davvero simpatia. E non è certo sarcasmo. Tanto che ho pure comprato Merry Christmas, telefonando addirittura alla sua casa editrice  sorbendomi la disapprovazione totale del nippotorinese che riserva per lei pensieri francamente irrepetibili. Avevo già Fashion Food, lo ammetto senza alcun problema. Nigella non me ne vorrà.

( Io Amo Csaba, nonostante purtroppo resti facile bersaglio e preda per ironie e sarcasmi. Ma la amo davvero, santocielo)

Adoro le persone fastidiosamente antipatiche ( nonostante il termine sia improprio) e impopolari.  Hanno quel quid che mi entusiasma. E’ in quel suo sospiro di stanchezza tra uno sfornamento di muffin e un tagliuzzamento di mandorle che l’apprezzo. Perchè capisco quanto faticosa sia stata la sua giornata tra una manicure e due letture in lingua originale. E’ quando scrive che si rilassa solo se beve un caffè con le amiche nel ristorante di Dolce e Gabbana o al Just Cavalli. E’ vederla con la camicia Burberry girare il sugo incurante degli schizzi sui polsini e le scarpe Dior far capolinea al mercato vicino alla Madunina che capisco quanta verità ci sia nella sue parole. Lei ama il mercato. E io le credo.

E le credo perchè in fondo non siamo poi così dissimili*disse fischiettando

Csaba mi ha conquistato. Non per forza chi ha avuto determinate fortune deve necessariamente essere fastidioso .E se il nippotorinese pensa che si meriterebbe un panino dal Mac Donald e la mise en place di Mattia Detto fatto in tour in una di quelle locande greche dove si lanciano i piatti di due centesimi per tradizione io. Io no. Penso che possiamo imparare molto da Csaba. A maggior ragione in questo periodo assurdo dove le buone maniere sono state tristemente dimenticate.

Non c’è semplicità universale in queste pagine: Merry Christmas. Perchè è chiaro che la maggioranza della popolazione non può far giocare il bimbo nella stazione sciistica all’interno dei uno dei 1.234 parchi della propria casa. Come non può accarezzare la renna,  nell’ottocentesco salotto,  accuratamente trattata grazie ad avanzatissime tecniche di tassidermia che manco Norman Bates aveva osato tant; possedere  il primo piano dell’orologio Bulgari del marito e l’arrotolare il  tovagliolo di seta con la collana di perle preziose ma.

E’ la sua semplicità e non va contestata.

E in questa semplicità ho trovato quello che cercavo. Il pane degli Angeli. Avevo proprio voglia di sfruttare immediatamente l’arrivo delle formine in silicone dei mini pandorini della silikomart. Vivo in quello shop on line, sì. Ed il pane degli Angeli di Csaba mi sembrava un benvenuto sofisticato (cosa c’entra non lo so ma dopo il tovagliolo arrotolato nella collana di perle preziose non mi sono più ripresa). La ricetta è  davvero da prendere in considerazione perchè perfetta come impasto.

Ingredienti per  pandorini (Csaba ha usato una forma da ciambella in oro zecchino con  bordatura in smeraldi del diametro di 24 centimetri circa usa e getta. Casba perdonami !  Ci si diverte e nulla di più ): 6 uova intere, 160 grammi di zucchero, 100 grammi di farina, 60 grammi di fecola di patate, 75 grammi di burro fuso, farina e burro per lo stampo qualora non si usasse il silicone. Zucchero a velo per decorare.

Preriscaldare il forno a 180 gradi e mettere lo stampo imburrato e infarinato dentro il frigorifero. Setacciare la farina con la fecola di patate. Montare lo zucchero e le uova usando un frustino elettrico sino a quando si ottiene un composto chiaro e ben spumoso gonfio di aria. Aggiungere quindi la farina e la fecola lentamente e aiutandosi con una spatola procedere molto delicatamente dal basso verso l’alto. Poco alla volta preoccupandosi di non formare grumi. Quando la farina e la fecola saranno ben incorporate aggiungere il burro fuso versandolo a filo e lentamente. Mescolare sempre dal basso verso l’alto aiutandosi con la sptatola e mescolare ben bene il composto molto delicatamente.  Versare il composto nello stampo e infornare per 20-25 minuti non di più fino a quando risulterà ben dorato e si staccherà dai bordi degli stampi di circa 2 millimetri. Estrarre quindi la torta o i pandorini come in questo caso e far raffreddare una trentina di minuti. Inenvare il tutto con tanto zucchero a velo e servire.

Far servire dal maggiordomo. Ahem no. Servire.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
37 COMMENTS
  • estella 17/11/2010

    bene devo solo trovare il modo di non metterci lo zucchero e poi potrei osare:d:d:d

    ps: sai mica dove ha buttato lo stampo la cretinetta:d

    baci estella

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      La segui Csaba Estella mia? Se sì abbracciami. ti sono vicina.
      Dovresti sentire Pier. Muoio dal ridere. E’ un masochismo il suo ormai. La segue solo per lamentarsi.
      Ieri quando si è buttata sul divano di 12903102381023810238102381230 carati (perchè è color oro e si suppone sia oro) ha detto “quanto vorrei che in questo momento si ripetesse la scena di arancia meccanica. giù a bastonarla duro”. Ovviamente è un uomo violento e scurrrriiiile.
      Mi dissocio da tutto questo.

      La citazione cinematrografica era degna di nota però. Devo purtroppo ammetterlo.
      (lo stampo l’ha buttato lungo il fiume di famiglia. Un fiume piccolo eh. Parte da Milano e arriva a Shangai)

      123810380238103128 baci
      ma anche di più

      (domandona/consiglio: cucinare con il dolcificante si può? dicono tutti che lasci quel retrogustoamaragnolochedisturba. Io voglio assolutamente provare però. Questo impasto a dirla tutta è davvero morbido ed al pelato è piaciuto parecchio. Dice che sia semplice e ben dosato. L’ha detto con fatica dopo aver saputo che fosse di Csaba ma non poteva più tirarsi indietro )

  • Caterina TD 17/11/2010

    Questo post è una meraviglia dall’inizio alla fine.
    Un abbraccione!

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      Caterina ciao !*le salta addosso e la bacia violentemente offrendole pandorini inzuppati nella nutella (sì perchè se proprio dobbiamo sognare cacchio senza nutella GIAMMAIIIIIIIIIIIIII. ok mi calmo)
      *si sistema i capelli .

      Un abbraccio grande a te e grazie per essere passata di qui. E’ davvero un piacere.
      Tra facebook, flicrk, twitter, blog e tumblr e friendfeed santocielononsomaidovescrivere.
      *si prende 3 gocce di valium

  • Vix 17/11/2010

    Mi fai sempre morire dal ridere 🙂
    sei strepitosa!

  • Marco 17/11/2010

    Mi scompiscio ogni mattina ! grazie!
    (e non so chi sia Csaba ma mi scompiscio cazzo)

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      Buongiorno Marco!
      corri subito a seguire l’entusiasmante puntata ” come si apparecchia in una cena intima di 12312312312 persone con i piatti usa e getta in platino e lapislazzzzzuli con almeno 5 z maanche 6 )
      Un bacio
      !

      (grazie per la piacevolissima compagnia)

  • veephobia 17/11/2010

    Csaba è esattamente come l’hai descritta. cielo, sembra appena uscita da una di quelle riviste superpatinate a 40mila carati O_O a volte mi fa rabbia quella donna, è troppo francese, però. io la seguo, quando mi capita, ecco. ma il momento della mise en place non lo sopporto davvero.
    non so se hai notato che sposterà quei bicchieri e posate almeno tremila volte e a me questo fa venire l’orticaria ti giuro! poi acchiappa i bicchieri dal bordo, (ma chi t’ha insegnatooooo? il mi’ nonno? o_o), grr odioso. ho un piccolo passato da cameriera, mia madre faceva la cameriera e con papàchef..ti puoi immaginare gli insu…cioè le parole che volano XD
    a parte questo. i pandorini sono uno spettacolo. e ti adoro donnina. che sono masochista ormai lo sai. tanto è QUASI natale. ci son già gli addobbi nei negozi e per le strade. e i pandorini ci stanno più che bene, ovvia.
    1234556799654343baci d’oro zecchino e ricoperti di diamanti :*
    così non ci facciam mancare niente, tiè csaba. ehm no, ti vogliamo bene carissssssima Cs’!

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      Sìììììììììììììì i bicchieri. quando li tocca. cielo.
      quando sposta le forchette “si mette così”.
      e quei sospiri. è in quei sospiri che io vorrei spaccare il tavolino del salotto.
      insomma dobbiamo calmarci prima di ferire passanti a caso quindi .
      respira
      inspira.
      respira.
      inspira.
      espira.
      affogo..aiutoaffogocsaba.
      no.
      inspira.
      espira.
      ciambelladiorozecchinomaledettanooooooo
      inspira.
      espira.
      detto questo:
      i pandorini mignon prometto di farli per questo natale perchè sono tenerissimi . ho pianto dalla commozione quando li ho sfornati. queste teglie della silikomart sono francamente strabiliantementebellissimiassai.
      E’ già natale . dobbiamo arrenderci all’evidenza sì. è tutto addobbato ed è difficile trovare anche solo un chilo di me.
      qui ti tirano già in panettoni in testa.
      non fai in tempo a dire dove si trovano le uova che ti indicano i panettoni.
      non fai in tempo a chiedere dove si trovino le lenticchie e ti indicano i pandori.
      diventeremo tutti esauriti.
      per chi ha già la fortuna di esserlo come me non cambierà nulla quindi euuuuiiuaaaaaa.
      Detto questo:
      adoroti pure io pandorina. e se ti chiamassi pandorinamia?
      per tuttonataleh?
      eh?
      ok la smetto.
      ma pandorinamiamipiace.
      *commozza dico grazie.
      e ti mando qualcosa come 1023190238901238193819381038123 baci.
      bene.
      vado.
      solo altri 123109238190382190381 2, ecco.

  • myflyingshoes 17/11/2010

    Io guardo il mondo di Csaba solo per dare sfogo al mio odio nei suoi riguardi e dopo mi sento anche una persona migliore!
    Non ti riesce bene la parte, Iaia non ti crede nessuno!!!
    bisous

    • myflyingshoes 17/11/2010

      PS: la tua vignetta è esilarante…comincio a sentirmi meno ippopotama:)

      • maghettastreghetta 17/11/2010

        sono pseudovignette. uannabivignette. che volevano esserlo insomma. più pasticci estemporanei che si possono abbrevviare in pe.
        fico .
        è la prima cosa sintetica che ho abbreviato
        di solito quando abbrevio vienesemprequalcosadilunghissimo.
        cosa sto dicendo?
        ah sì.
        il colore dei capelli di irina.
        e se irina fosse parente di csaba?
        se si fosse infiltrata in casa?
        santo cielo.
        riflettiamo.

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      Mia adorata. Penso ancora alla badante Irina e al colore dei suoi capelli. Se entro stasera non ho notizie calcola che per le 20 dovrei essere lì.
      prenderò il mio jet privato di Hello kitty.
      Non dovesse essere disponibile ho sempre quello di uinnidepu.
      detto questo:
      passiamo il pomeriggio a perculare Csaba? che idea meravigliosa è ?

      • myflyingshoes 17/11/2010

        ti avevo mandato una replica nell’altro post anche riguardo i capelli di Irina…copio e incollo…”che per la cronaca ha i capelli di un colore ucraino indefinito, forse grigi, con una punta di nero però anche un pò rossi”…poi il resto lo vai a vedere:)
        e comunque SI…perculiamo, perculiamo!

  • estella 17/11/2010

    ehm……….Csaba non l’ho mai vista, ma se mi dici dove lo fanno e a che ora prometto di vederla:d

    Esiste un dolcificante liquido che si chiama Tic, e dicono sia adatto anche alla cottura, oppure puoi chiedere in farmacia ed uscire, giustamente tronfia, con il tesssssoro nel sacchetto disegnato da te <3

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      Allora mia adorata Estella.
      Casaba la si trova esclusivamente su sky canale 416 alice.Insomma il canale che guardo in loop continuo 24 ore al dì.
      Il dolcificante Tic lo conosco ma io rimango fedele da sempre al dietor.
      Diciamo che ti sono vicina perchè da due anni anche io vivo come se fossi diabetica. Non tocco zuccheri di nessun tipo se non quelli naturali della frutta.
      Detto questo.
      Uso il dietor liquido, in bustina e compresse.
      Mi sono avventurata solo una volta a fare una roba con l’albume e il dolcificante e mi hanno rotto il cranio quando l’ho offerto.
      Roba che sono fuggiti a gambe levate.
      Ora però ho un sacco di libriccini interessanti e devo proprio cimentarmi nel nosugar!
      Appena avrò il sacchetto tra le mani spedisco :*
      è già in stampa ed io sono eccitatissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  • Caterina TD 17/11/2010

    Scusa solo un saluto, é la decima volta che vengo a rileggere il tuo post ed i commenti :-))))))))

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      ma devi ritornare per lasciarmi 1092381238123813182 bacetti allora !
      *le salta addosso e la bacia violentemente

  • iber 17/11/2010

    bello, bello, ma mi sovviene un dubbio… chi picchio è csaba?
    bacipandorosialzuccheroveloso

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      :-))
      Canale alice 416 di Sky. Canale esclusivamente culinario che seguo con passione a tutte le ore del giorno e della notte.
      Csaba della Zorza (credo della o dalla santo cielo) credo sia la discendente dei Carapelli oliodolivablabla.
      Una signora molto fescionazzai che gira il sugo con un cucchiaio di oro zecchino e spiega a noi comuni mortali come usare la nostra milionaria argenteria.
      perchè chi è che non ha in casa l’argenteria? eh?
      chi? chi è che non ha in casa lo stampo per ciambelle in oro zecchino?
      chi?
      CHI????????????
      12038123120 baci

    • Caterina TD 17/11/2010

      Qui trovi un intervista a Csaba della Zorza
      http://www.youtube.com/watch?v=J8ESvvpvuwg

      qui uno dei tanti video che trovi su you tube

      • maghettastreghetta 18/11/2010

        Cat la cosa assurda è che l’ho visto. e tutto. Non mi sono risparmiata. E sono sveglia solo da 3 ore. Masochismo mattutino inaspettato.
        Il fatto che si sia messa un fintokimoncinoallamodaconbretelle per apparecchiare in stile orientale è la dimostrazione che.
        Insomma.
        Sullo stile orientale avrei QUALCOSINA da ridire.
        ma.
        taccio.
        anzi no. due cosine .solodue cosine
        1) il tenpura di gamberi avendo per tradizione anche la coda a meno che non si abbia la bocca di polifemo non può essere mangiato in un sol boccone
        2) sulla “salsiera del tenpura normale” ci sarebbe da disquisire sino a pomeriggio. Di dopodopodomani
        3) il fatto che creda di essere divertente quando dice che ci consiglia di non macchiare la tovaglia è assurdamente comico
        4) perchè occidentalizzarezorzescamente una semplice cenetta dove occorrevano due ciotoline e due bacchette?
        Perchè non un bel brodino di pesce e due gamberi fritti?
        dovevano necessariamente chiamarsi tenpura e zuppa di miso?
        ma il vestitino orientaleggiante doveva essere protagonista indiscusso e correlato a qualcosa. anche inventato ma correlato.
        Io le voglio ormai bene a Csabuccia mia ma cacchio a volte ti fa venire voglia di spaccarle casa con la mazza ferrata.
        Dopo quest’attimo di dolcezza torno a farneticare.
        ahem lavorare.
        augurandoti il buongiorno ovviamente.
        Un bacio grandissimo

  • blackzun 17/11/2010

    Amica mia, devo dire che hai azzeccato in pieno quello che penso anche io su Csaba. Poi, cara Csaba, il galateo nel 2010 puoi usarlo tranquillamente come alternativa alla noiosa e monotona carta igienica liscia a 4700 veli. Si, proprio quella carta igienica che ti evita quei noiosissimi fastidi in mezzo alle chiappe e che custodisci gelosamente nell’armadio intarsiato del 1789 appartenente a Maria Antonietta. In più: il thè con le amiche…E se io volessi un thè? Potrò berlo, no? Bisogna essere eruditi in materia di uncinetto e punto croce o le mie conoscenze a proposito delle nuove tecniche di depilazione in zona bikini sono talmente poche che non posso avere l’onore di banchettare a scrocco con te e le tue amiche? Discorso ritardo: diciamocelo chiaro e tondo: la donna è costantemente in ritardo, quindi cara Csaba, le tue amiche sono maleducate di default e non seguono alla lettera il galateo che tu usi al posto della Bibbia nei momenti di sconforto. So che hai tentato il suicidio per questo, ma fattene una ragione…le teglie in oro bianco e la brocche per acqua e vino in puro cristallo che provengono direttamente da Buckingham Palace sapranno ridarti coraggio e fiducia nei tuoi mezzi.
    Bon Appetit.

    P.S. Ho visto che hai nominato anche Mattia detto fatto. Su di lui non mi esprimo. O meglio: ho cercato di farmelo diventare simpatico e gradevole da seguire, ma non ce l’ho fatta. Quando poi vedo la pubblicità di Mattia detto fatto on tour li è la fine. Il mio televisore rischia la morte ogni volta. Per fortuna riesco a contenermi, ma sallo…è veramente difficile. A momenti mi sta più simpatica Valentina Gigli…il che è tutto dire 😉

    P.S. 2 : uccidimi, mi sono dilungato troppo. Adoroti 😉

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      Allora ho smesso di ridere che tra qua e twitter ho le lacrime agli occhi che alle orecchie è difficile einsomma.
      dilungati ogni giorno ti prego.
      detto questo.
      ci tengo a precisare che io sono una puntualemaniacaossessiva.
      e che in casa si verifica la stramba situazione che sono io ad aspettare lui.
      sono maniacale. puntuale e precisa.
      in più mi aiuta il fatto che io non so e non voglio truccarmi . il massimo che metto è il rossetto e un po’ di mascara. nienteombrettofondotintafardodiavolerie.
      neanche li ho.
      ho solo una vasta gamma di rossetti rossi , un fondotinta per le grandi occasioni e il mascara per i matrimoni e cerimonie di un certo livello.
      per il resto lucidalabbr.a
      questo fa di me una donna atipica che non perde tempo.
      non sto neanche tanto a scegliere cosa indossare.
      perdo sicneramente un po’ più del dovuto nella scelta della borsa ma visto e considerato che sono una programmatrice di tempi nati so già con netto anticipo cosa indosserò
      cosa porterò con me.
      che borsa mi farà compagnia.
      senza che mai manchino i miei fogli e penne.
      per dire che MAI nessuno mi ha atteso. Sono sempre stata io ad attendere e arrivo minimo un quarto d’ora prima degli altri.
      metto un po’ a disagio tutti con queste manie di puntualità quindi la mia cara csaba insegna tecniche di attacco a casa del lupo.
      detto questo.

      E’ il libro.
      ti giuro il libro.
      devo prestartelo. non per rovinarti la giornata ma perchè è il delirio visivo.
      se vuoi te ne trascrivo qualche parte.
      merita e sono seria.
      resto però sempre della mia opinione. e’ talmente impopolare che a tratti risulta anche simpatica(sono impazzit)
      Valentina Gigli, nonostante tempo fa la detestassi come la panna montata chedetestoappunto, assume dei connotati talmente casarecci e affabbbbbili con 5 b che non mi dispiace più come un tempo.
      Amo Montersino c’è poco da fare.
      Su Mattia e la pubblicità on tour sono d’accordissimo. E’ meglio neanche esprimersi perchè ce ne sarebbero cose da dire (hai visto la puntata dal trenino? se no. ti prego dimmelo perchè devo raccontartela passo passo)
      insomma.
      troppe cose da dire.
      mamipiacecosiameeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

      io ti uccido sì.
      ma di bacetti adoranti sia chiaro.
      (e dilungati ti prego quanto vuoi )
      un bacione
      !

      • iber 18/11/2010

        mi viene voglia di andare li e spostarle continuamente le posate. ecco perchè nn la conoscevo, ho eliminato la tv dalla mia dieta da ormai tanti anni

  • maghettastreghetta 17/11/2010

    Santo cielo non si possono fare più di due repliche ed io mi sono confusa. corro nell’altro post.
    Cielo ma perchè il mio nano da giardino assunto appositamente per seguire i commenti non mi avverte?
    “guarda che ti compro il cofanetto di csaba per natale he?!”

    vediamo se lo minaccio così cosa succede, ecco.
    sono stanca di tanta incuria.
    Stanca *spaccando il tavolino del 1923 in oro zecchino

  • Sara 17/11/2010

    N00000000…. ma non son sospiri è che continua a deglutire, secondo me c’ha fame.
    Comunque Csaba è un mito…mi piacerebbe una vita di lussuoso cazzeggio…invidiosi!
    😉

    • maghettastreghetta 17/11/2010

      Sì hai assolutamente ragione. Ha fame . Non avevo valutato questa meravigliosa ipotesi.

      Csaba è un mito sì. E nessuno glielo nega per carità. A me tra l’altro sta davvero simpatica. Escludendo sarcasmi e cippe lippe (cippe lippe è un termine che Csaba adorerebbe per esempio).

      C’è da dire però che anche chi vive in un lussuoso cazzeggio può a tratti contenersi considerando che il pubblico al quale si rivolge potrebbe pure indispettersi un po’ con l’argenteria di famiglia.

  • maghettastreghetta 18/11/2010

    Iber :-)) <3

  • Chiari 18/11/2010

    Io le ho tutte registrate su MySKy. TUTTE.

  • Gabri 03/01/2011

    …mi hai fatto morire dal ridere…Ogni volta che leggo la rubrica di Csaba su Alice cucina (poche volte, a dire la verità, perché trovo alcune delle ricette improponibili per chi come me vive in un paesino senza nemmeno una libreria, qua mi guardano male pure se chiedo del cremore di tartaro) penso a quanto apprezzerebbero i miei amici-cinghiali affamati le tovaglie ricamate e i candelabri di platino lucenti…sì, sicuramente si pulirebbero gli angoli delle labbra, appena macchiate di sugo o di cioccolata, con i miei tovaglioli di seta e mi dimostrerebbero la loro approvazione, digerendo soddisfatti e felici…

    Tu sei stata bravissima, nella tua captatio benevolentiae…ma che devo fa’, a me lei mi sta simpatica quanto un brufolo sul mento. …un brufolo coi carati, s’intende!

    p.s. i pandorini però sono fantastici! 🙂

  • ireneairinb 15/12/2012

    scusa..ehm…ma il lievito???’ndò sta???Ci va? vero?
    ho comprato lo stampo apposta…ora li faccio e ce lo metto…sperem!

  • Marco Messi 09/12/2013

    Okay magari non lo leggerai mai ma ci provo..con queste dosi quanti pandorino ti sono usciti?grazie

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi