Home / Cioccolato  / Ma se oggi è il 23 vuol dire che domani è il 24? cioè fammi capire domani è la Vigilia? No. Non è possibile

Ma se oggi è il 23 vuol dire che domani è il 24? cioè fammi capire domani è la Vigilia? No. Non è possibile

Il Post nel Post- Update dell’ultima ora:

(poi qualcuno mi spiega perchè tutti fanno video con musica annessa e a me la tolgono vero?)

Domani non arriverò a scrivere e ne ho conferma e certezza assoluta (*si sentì  un boato di felicita universale) quindi appdato questo (Carolina apprezzerà il mio inglese lo so) con un’inezia videosa che doveva essere curata molto di più. Invece ho preso quattro cose a caso gliele ho infilate dentro e chisièvistosièvisto. Si è vista solo una enorme stratosferica idiozia. La mia. Avevo intenzione di blaterare ancora e ancora e ancora e invece no. Qualcuno dall’alto vi ama. Come è giusto che sia, aggiungerei.

Mamma fissando il vuoto mi ha chiesto con voce funerea “ma non sei stanca di fare biscotti?” mentre appallottolavo, tagliavo conigli, modellavo la enne inveendo contro il mio pollice opponibile che non era chiaramente in grado di non farla sembrare una emme e guardavo Valentina Gigli fare biscotti bofonchiando “eddevofarepurequesti”.

Il fatto è che ora con i timbrini e le scatolette personalizzate posso sfornare e confezionare biscottini come fosse  una professione. E’ come giocare “ai grandi” quando nella cucina di plastica dura sciacquavi con dell’acqua immaginaria tutto il mestolame e il parentado di quel servizio riservato a Ripetella e sporadicamente alle Barbie. Erano troppo piccole dannazione per quelle cipolle di plastica enormi le americane biondone. Ricordo di aver fatto chissà quanti gnocchi, dopo aver visto nonna farli sul serio con le patate e la farina, in quella stanzetta con mia cugina. Con il das ma anche con il didò. Arrotolavamo lunghi serpenti e li tagliuzzavamo velocemente per poi passarli tra le righe della forchetta mentre nonna da laggiù gridava ” state facendo gli gnocchi finti? “ “Noooooo quelli veri”. E ridevamo. Ed era tutto vero. Erano gnocchi veri. Eravamo delle cuoche. Avevamo un ristorante.

In cucina giusto qualche ora fa mentre arrotolavo serpentini mi sono fermata e. E ho fatto due gnocchi con la pasta dei biscotti. In un amarcord gnocchesco che francamente mi ha commosso confermandomi ancora una volta quanto la vecchiaia possa far diventare leziosamente nostalgici. Ho rifatto le pastine pel the dell’Artusi dando loro una forma natalizia. Perchè hanno quel sapore antico che piace a papà e perchè è giusto non essere egoista e far fare salti nel passato a chi ami. O perlomeno provarci. Per lo stesso motivo cercherò di fare il possibile riuscendo nella titanica impresa di preparare i Turdilli che tanto ama la mamma. Un biscotto tipico calabrese che negli anni ha turbato le mie notti. Nonna ha cercato infatti di rifilarmeli continuamente mentre imploravo : pietà. I Turdilli no. Dovessi scrivere una storia d’orrore credo proprio che il turdillo mannaro non mancherebbe.

E’ difficile per me ticchettare quello che provo in questo momento. Avessi solo un po’ più di tempo potrei addirittura sforzarmi di provarci pur sapendo che non ne sarei capace. Non avendolo, il tempo,  quasi mi sono convinta di avere un alibi perfetto. La verità è che vorrei singolarmente ringraziare chi sinora mi ha tenuto compagnia e sorprendentemente credendo in me e stupefacentemente facendolo credere a sua volta (in sporadici e passeggeri fugaci tratti ) anche a me. Un’impresa epica a dir poco. Che questo Natale possa essere bello quanto voi. Questo posso augurarvi. Perchè di più non posso davvero immaginare.

Infinite Grazie e Buon Natale Amici miei. Perchè questo siete.

Fine update dell’ultima ora. E qualcuno mi passi un fazzolettino di Hello Kitty perfavore (oh nella pausa pranzo il 25 o la notte del 24 io un salto qui ce lo faccio. E pure da voi. Magari possiamo condividere le coliche renali insieme okkei?)

———————————-

Caro Babbo Natale ti avevo chiesto solo una cosa: Portare con te in Lapponia il Nippotorinese a trainare renne. Non essendo stato esaudito questo mio desiderio per anni ti mando una pernacchia affettuosa. Tante cose belle. Ciao. Fine della letterina. Sono proprio una brava bambina.

Già da qualche giorno cominciano ad arrivare i regali natalizi.

Quelli che arrivano da lontano. Talvolta inaspettati. Piccole e grandi cose che ti regalano dieci minuti di quiete. E’ il caso della Poudre de chocolat Ladurèe arrivata da Parigi ieri con un bigliettino baulettoso bello da far piangere, le scatoline componibili dove inserire le mie stupidate cucinose, un paccone enorme da Torino contenente uno stratosferico panettone fresco gigante -pandoro alto quanto me-Cioccolatini di tutte le varietà e Regali come se piovessero. E  i timbrini di Sweet Papery che il Nippotorinese a mia insaputa aveva ordinato tempo fa corredati da piccoli oggetti che ti ricordano quanto non tutti siano sfacciatamente fortunati come me a crogiolarsi se basterà la pastiera, la varietà di muffin ai millegustispeziati e gli altri trentadue dolcetti tipici di ogni regione. E non è per fare del qualunquismo ma.

E’ ricordarsi la fortuna il primo passo. In una sorprendente sinteticità vi è la chiave per trascorrere questi giorni che verranno prendendo coscienza di quello che fortunatamente si ha e non certo lamentandosi per inezie futili. Sermone natalizio a parte credo proprio che trascorrerò la notte della Vigilia e il Natale tutto tappezzando di timbrini qualsiasi superficie mi capiti a tiro. Compresa la pelata del Nippotorinese.

Sono alle elementari e c’è un timbrino con una O e un’oca disegnata sulla parte alta destra del quaderno di Georgie. Sì perchè in prima elementare avevo il diario e il quaderno di Georgie (Parte il sondaggio Abel o Arthur? Per gettare un po’ di CuRtura ) . Poi sarei entrata ufficialmente in fissa con Lady Oscar. Una O con una virgoletta laterale quasi fosse l’ala dell’oca. E’ lapalissiano che stia ad indicare quello, mi dico con la coscienza di una cariatide adesso.  Con fare deciso faccio un cerchio. Faccio la mia prima O. E’ questo il primo ricordo che ho  di un timbro. Il successivo quello di scoprire che bastava cambiare inchiostro per averne di infiniti colori. Mamma la sera aiutava papà a fare le bolle di accompagnamento e le conseguenti fatture. Stavo lì a mettere timbrini di forma rettangolare centrando perfettamente l’alloggio entro cui sarebbe dovuto finire con una precisione maniacale. Ma veloce.

Perchè se c’è una differenza è: maniacale veloce, maniacale lento. La prima è rappresentata da me e la seconda dal tizio che mi sta accanto. Siamo due maniacali precisi a velocità diverse. Ne capissi qualcosa di fisica quantistica e moti rettilinei uniformi e curvilinei forse potrebbe venirne fuori una bella cosa indirettamente proporzionale (che Max ci aiuti!). Avevo anche una scatola di timbrini e dell’inchiostro nero, blu e rosso che mamma mi aveva regalato. L’imbuto, il coniglio, il cane. So esattamente quando ho capito che il mio sogno sarebbe stato scrivere, disegnare, pasticciare fino allo sfinimento. Fino alla fine dei miei giorni. Stampando un timbrino ad imbuto mentre costringevo a sei anni l’intera classe a fare un giornalino. Ed io quel quaderno con le o ce l’ho ancora. Non fossero giorni frenetici andrei nella scatola dei ricordi e lo fotograferei.

Il Timbrino è un ricordo infantile che in quel semplice gesto: intingi e stampa ha in sè la ragione della mia esistenza. Attingi (inchiostro-ricordi), Stampa (foglio-paure), Guarda (risultato-insegnamento). Averne addirittura quattro personalizzati fa sì che io ribadisca quanto bisogna davvero fermarsi e dirsi che. Non vi è ragione alcuna per non ridere da adesso sino all’eternità.

Per festeggiare come bimbi queste ultime ore che ci separano dall’avvento ecco qui tre diversi tipi di Muffin facilissimi e veloci da preparare (La teiera Babbonatalosa è una cosa che mi fa stare psicologicamente bene. L’idea di doverla abbandonare a breve mi getta nello sconforto). Stiamo per finire le ricette natalizie arretrate ed a breve tutto tornerà Normale (?)

E i miei auguri dovessi anche scalare una ripida montagna a mani nude rovinandomi la manicure ve li faccio domani, ecco.

Muffin Panettoncioso all’uvetta, Muffin al Cioccolato e Curry e Muffin Amaretto.

Muffin Panettoncioso all’uvetta

Nonostante l’uvetta sia amata e detestata tanto quanto i canditi c’è da dire che quando l’età avanza questa stramba cosa piccola rinsecchita pare assumere un sapore diverso. Gradevole, quasi. Neanche a dirlo la base delle dosi è di Bob (Marc Grossman). E sì. Non riescono ancora a convincermi del tutto. C’è qualcosa che non va*sguardo sospettoso. Non per quanto riguarda il gusto bensì per la poca “gonfiezzamaffinosa”.

Ingredienti per circa 12 Muffin.  Ingredienti Secchi: 320 grammi di farina bianca o semi integrale, 50 grammi di zucchero di canna, 4 cucchiaini di lievito chimico per dolci, 1/2 cucchiaino di sale, 100 grammi di uvetta precedentemente ammollata in acqua per dieci minuti. Ingredienti liquidi: 325 ml di panna liquida, 175 ml di latte parzialmente scremato, 50 ml di olio di girasole, 1 uovo (albume e tuorlo separato), 1 cucchiaino di vaniglia Bourbon.

Mescolare insieme la farina, lo zucchero, il lievito ed il sale. Incorporare il tuorlo d’uovo agli ingredienti secchi. Montare a neve ferma gli albumi. Mescolare gli ingredienti liquidi rimasti con il miscuglio di uovo e ingredienti secchi, aggiungere poi l’albume montato a neve e l’uvetta ammollata in acqua. Non è necessario lavorare troppo la pasta. Suddividere quindi l’impasto nelle dodici formine e infornare  180 preriscaldato per 20-25 minuti fino a quando saranno gonfi, morbidi e ben dorati controllando il punto di cottura con uno stuzzicadenti che dovrà risultare asciutto e per nulla umido-bagnato. Sarà un mio limite ma i muffin di Bob a me risultano sempre un po’ bassetti( adesso potrei dire “zucchi” ma mi trattengo).

Quando seguo la ricetta con i bicchieri di plastica per intenderci va meglio. Qual è la ricetta con i bicchieri di plastica? Vergognatevi! Anni fa me l’ha passata una mia carissima amica (Leandra) e da allora è diventata un must di base: 3 bicchieri di farina, 2 bicchieri di zucchero, 1 bicchiere di latte o yogurt, 3 uova, 1 lievito, 1/2 bicchiere di olio di semi di girasole/oliva/qualsiasitipodigrassoanchelardoscioltonelmicro. Aromatizzata come si vuole è francamente ottima e le proporzioni sono perfette.  Tutto insieme. Niente neve, nienteniente. Tutto insieme e via. Forno 180 e Amen (devo proprio dedicarci un post)

Muffin al Cioccolato e Curry

Ingredienti secchi: 320 grammi di farina bianca, 50 grammi di zucchero di canna, 3 cucchiai di lievito chimico, 1/2 cucchiaino di sale, 160 grammi di cioccolato fondente spezzettato, 4 cucchiai di cacao amaro in polvere, 1 cucchiaio di curry

Ingredienti liquidi: 320 ml di panna fresca (leggermente montata: facoltativo), 175 m di latte intero, 50 ml di olio di girasole, 1 uovo (albume e tuorlo separati), 1 cucchiaino di cannella

Mescolare la farina, lo zucchero, il lievito e il sale con un cucchiaio di legno dentro un ciotola capiente. Incorporare il tuorlo agli ingredienti secchi e girare un po’ senza troppa cura. Montare gli albumi a neve in un’altra ciotola. Mescolare insieme gli ingredienti liquidi con gli  ingredienti secchi e aggiungere alla fine gli albumi montati a neve e le pepite di cioccolato con il curry. Non lavorare troppo la pasta. Suddividere negli stampi per i muffin e 20-25 minuti in forno a 180 gradi. Continuo a ribadire che sarà un mio limite ma non mi risultano mai gonfi come Bob sostiene dovrebbero essere. E‘ chiaro che gli do un’altra chance con quelli al The Matcha e poi: pietra sopra.

Muffin all’amaretto

Ingredienti secchi: 320 grammi di farina bianca, 50 grammi di zucchero di canna, 3 cucchiai di lievito chimico, 1/2 cucchiaino di sale, 130 grammi di amaretti sbriciolati, 1 cucchiaio abbondante di cannella. Ingredienti liquidi: 320 ml di panna fresca, 175 m di latte intero, 50 ml di olio di girasole, 1 uovo (albume e tuorlo separati).

Mescolare la farina, lo zucchero, il lievito e il sale con un cucchiaio di legno dentro un ciotola capiente. Incorporare il tuorlo agli ingredienti secchi e girare un po’ senza troppa cura. Montare gli albumi a neve in un’altra ciotola. Mescolare insieme gli ingredienti liquidi con gli  ingredienti secchi e aggiungere alla fine gli amaretti sbriciolati. Non lavorare troppo la pasta. Suddividere negli stampi per i muffin e 20-25 minuti in forno a 180 gradi. Devo ribadire che non sono gonfi come sostiene dovrebbero essere Bob? Nonostante i passaggi siano stati eseguiti meticolosamente per la 234.ma volta. C’è qualcosa che non va in me.

Un’idea veloce per lo stuzzichino salato della Vigilia? Piadina con Robiola di Roccaverano e Lonza o con il Lardo di Arnad. Parola del Nippotorinese (cielo. Si è messo pure ad elargire consigli. Si salvi chi può)

Comunicazione Ufficiale: Prometto solennemente che la sezione del Gikitchen Light sarà disponibile con la versione stampabile ed esente da fuffaggine imbarazzante cosicchè qualora voleste imbattervi incautamente in una ricetta qui segnalata non occorrerà procurarsi un esaurimento nervoso per rintracciare ingredienti, procedimento e quantaltrotuttattaccato. Dopo le feste però, ecco (tanto mica sopravvivo).

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
100 COMMENTS
  • Wish aka Max 23/12/2010

    The early bird…

    • Wish aka Max 23/12/2010

      …catches the worm!

      Primo. Così come dev’essere. Parte dell’ordine universale.

      Sono completamente pazzo.

    • maghettastreghetta 23/12/2010

      Sono completamente pazzo.
      mihafattoscoppiarearidere.
      e tutti mi hanno guardato sconvolta.
      (sono in uffico da papà e rido. rido come una pazza. il cielo mi aiuti)

  • Carolina 23/12/2010

    Il timbro è semplicemente favoloso! 😀
    Devo averlo. Babbo Natale aspetta che devo aggiungere il punto n. 4792: il timbrino.
    Già mi vedo a marchiare qualsiasi cosa mi passi sotto mano (nessuno escluso)!
    Un abbraccio.

    • maghettastreghetta 23/12/2010

      FERMAAAAAAAAAAAAAAAAA
      FERMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
      No.
      Devo fare un ordine e pretendo e dico PRETENDO che il timbrino sia un mio cadò (si scrive così)
      E sono serissima *disse salendo sul tavolino.
      In privato ne parliamo ma anche qua ma anche non lo so perchè cielo è il 23 e ancora non ci credo.
      Non arriverò a far nulla.
      Dicevo.
      Sì.
      IO.
      Devo fare sul serio l’ordine per prendere due cosette e fare un pensierino ad una mia amica.
      Mi farebbe davvero piacereassaituttattaccato se potessi prenderlo io per te.

      Già vedo il timbrino semplicementepeperosa *_* sì.
      Che il chutney e il timbrino suggellinoquestoidilliodamore (quando parlo tuttattaccato sto più fusa del solito )
      Insomma.

      http://www.sweetpapery.com/
      questo è il sito e ce ne sono davvero carini carini (sai che non ricordo ma forse c’è anche la pepiera? ho la memoria di una ameba però. non garantisco)
      insommafuggo.
      ultimi 3 regali e santo cielo 3 mila cose da comprare.
      poi torno e non voglio sentire storie (ti prego assecondami)

      Un bacio enorme !
      e un abbraccio fortissimo.
      E gli auguri domani arrivo a farteli anche se dovessi ammazzare una mandria di cinghiali.

  • Bibi 23/12/2010

    i timbri sono fantastici e le scatoline, vogliamo parlare delle scatoline?

    ah c’è anche una ricetta qui?

    XD

  • Wish aka Max 23/12/2010

    Oggi sarà una giornata veramente Tippete (cfr post di ieri). Come dice mia sorella, sono in ritardo con la vita.
    Ho un ziliardo e mezzo di cose da fare al lavoro (domani non ci sono per le ragioni che ho spiegato qualche tempo fa, da noi Babbo Natale arriva la mattina), più un altro ziliardo e mezzo di cose personali. Pacchi pacchettini telefonate email biglietti di auguri.
    Ma.
    Ma non posso non prendere spunto da quanto dicevi per scassarti un altro po’ con il Tao.
    Tu e il nippotorinese siete la sintesi perfetta della fisica quantistica, e della fisica delle particelle subatomiche. Dell’infinitamente piccolo, per capirsi. Che poi è assai simile all’infinitamente grande.
    Quando si va nell’infinitamente piccolo esiste una cosa chiamata principio di indeterminazione (se l’è inventato uno stupidotto che si chiamava Heisenberg). Praticamente se voglio sapere con precisione DOVE si trova una particella non potrò sapere con precisione QUANDO quella particella sarà lì. E viceversa. Per cui si iniza a parlare di PROBABILITA’ di trovare una particella in un certo posto in un certo tempo. E quindi quella particella c’è, ma non c’è. Esiste, ma non esiste. E’ energia, ma è materia. E’ materia, ma è energia. E quando si inizia a viaggiare a velocità prossime a quella della luce, oltre a questo c’è anche l’effetto torna-indietro. Cioè due particelle si scontrano e generano dell’energia, e questa energia genera una particella nuova diversa dalle prime due. Peccato che quest’ultima cosa è accaduta prima.
    E cosa dice il Taoismo in proposito? Vatti a guardare il simbolo (quello della bandiera della Corea). Quel puntino nero al centro del bianco, e quel puntino bianco al centro del nero, dicono che all’interno di qualcosa c’è il suo opposto. Il vuoto è pieno, e il pieno è vuoto.
    E tu e Pier (come tutte le coppie vere di questo mondo) siete diversi eppure uguali, dentro ciascuno c’è parte dell’altro, siete uguali ma diversi, siete individui ma uniti.
    E quindi, alla fine, il maniacale veloce e il maniacale lento sono la stessa cosa. Le due facce di un grande amore.
    Domani non ci sarò, e come detto questa sarà una giornata Tippete, perciò faccio a te, a Pier, e a tutte le persone cui vorrai estendere queste parole, un mondo di auguri per il tuo natale anni 70.
    Ti voglio bene.

    • Alessandra 23/12/2010

      Max! Posso mettere anche la tua immaginetta sull’altarino delle cose belle della vita?

    • Yliharma 23/12/2010

      Max sei il mio nuovo idolo!!!!! Una valanga di auguri anche a te!

    • Wish aka Max 23/12/2010

      Qualsiasi cosa scrivessi sarebbe retorica e autoreferenziale.
      Perciò a Paola dico solo grazie, ad Ale solo Spasìba.
      Insieme con l’augurio di un felice Natale.

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      ti voglio bene Max. te ne voglio dal profondo dal cuore.
      Grazie.

  • Lisa 23/12/2010

    sappi che io quasi mi commuovo per questa frase(e x tutto il discorso che l’avvolge)che è l’essenza di voi due:
    Siamo due maniacali precisi a velocità diverse.
    Siete entrambi molto fortunati…
    bellissimi i muffinoni focaccina!!! ;-D
    baciiiii ♥

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Focaccina grazie.
      Un grazie gigante dal cuore.
      Ma più gigante di quelgigantechestaimmaginando.
      Grazie.
      102381028102381023812 baci

  • Carolina 23/12/2010

    ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤
    I love you. Sì, questa è una dichiarazione d’amore bella e buona.
    ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤
    Solo se mi lasci ricambiare in qualche modo (dopo le feste, dato quanto detto sopra…).
    Quindi esigo il tuo indirizzo in cambio del mio… 😉 Ci stai???

    Thank you so much.
    Sei speciale. Non c’è niente da fare!

    Sto per uscire pure io. Dovrei rientrare nelle prime ore del pomeriggio. Ci sentiamo dopo con calma? Può andare bene per te?
    Pensa che ho realizzato che domani era il 24 più o meno leggendo il tuo post…

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤ ❤
      ailoviuso’ (avevo 2 in inglese si sappia)
      FInalmente posso rispondere con calma oggi alla mail. CHe sono stati giorni assurdi un po’ per tutti.
      Mi scuso ancora per il ritardo.
      anzi.
      corro a scriverti, ecco.
      10931231093819328 baci

  • Ireos 23/12/2010

    Abel senza ombra di dubbio. Anche se il ciuffo di Lowell uhmm…No no, ma che sto dicendo. Abel. E basta.

    Sai che questa cosa dell’uvetta che inizia a piacere ad una certa età l’avevo notata anch’io?
    Tipo credo che, a 30 anni, mi siano fuse delle papille gustative tan’è che ho iniziato ad apprezzare i pistacchi e l’uvetta.
    Ci dev’essere qualcosa sotto.
    Me lo sento.

    Timbrami e abbracciami.

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Il ciuffo di Lowellllancheio. santo cielo anche io.
      E Abel. Indiscutibilmente.
      Che poi alla fine con chi resta?contuttiedue?hocapitobenecherestacontuitteduelasveggognata?
      insomma.
      il viale del tramonto.
      l’ospizio dei nonnibacettosiarzilli.
      questo ci attende. ma insieme possiamo farcela
      (ioancorasonoemozionatadallachiamatasisappia)
      e timbroabbracciobaciofinoallinfinito.

  • elllisa 23/12/2010

    i timbri. no, dico … i timbri personalizzati *.*
    ..
    il porta muffin. no, dico, il porta muffin!!
    per una cosa così potrei seriamente commuovermi. anzi, mi commuovo. sarà che ultimamente sono troppo emotiva, sarà che dopo i 30 anni il cervello impazzisce (decisamente ero pazza anche prima, dettagli).
    un bacino per te e l’augurio, intanto, di una stupenda pre-vigilia

    no, cielo, dico…il porta/regala muffin con timbro personalizzato *___*

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Eli amore tu sei ggggiovane con almeno 4 g.
      La vecchia del gruppetto sono io e mi commuovo ogni 2 minuti.
      Frigno come una donnainmenopausa. Peccato non abbia le vampate di calore.
      Che costofreddomifarebberopurecomodo.
      Per dire che in effetti il porta muffin è roba da commuoversi.
      Certo è che un tempo avrei deriso la vecchietta che si pavoneggiava dei portamuffin teierenuoveporcellana e timbrinipersonalizzati ma.
      Ma qui la vecchiaia avanza precoce e la tenerezza che emano arriva fin lì e anche a te fa dire che sì.
      è commovente.
      insomma mi sei vicina in questo precoce invecchiamento ed è una di quelle cose che non dimenticherò. mai.
      abbracciamociforte.
      abbraccia nonna maghetta, nipotina mia (ti prego sparami)

  • gaia 23/12/2010

    anche io lo stampinoooooooooooooooooooooooooo
    anche ioooo, disse padawangaietta alla sua meravigliosa nuova amica streghetta!
    dove lo hai preso?????

    ma quel pacchetto di ladureè indica solo due cose: o che ti sia arrivato o che tu sia in zona milano, la seconda opzione mi piace di più da immaginare perchè ciò vuol dire che presto potresti essere rapita e coinvolta in un incontro milanese!

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Gaiaaaa!!!
      Passato bene il Natale? corro sul tuo blog per aggiornami un po’ perchè in questi giorni non mi sono collegata affatto.
      I timbrini il nippotorinese li ha presi su http://www.sweetpapery.com/ ma col senno del poi abbiamo pure riflettuto che si potevano pure ordinare in qualche negozietto che produce robatimbrescadaufficio. In effetti su quel sito però ce ne sono davvero tante di idee carine tutte correlate alla cucina.

      Il pacchetto di Laduree arriva da Parigi ed è un regalo . Purtroppo non sto in zona Milano come ti dicevo su twitter.
      E mi piacerebbe eccome stare lì *dissetuttodunfiato

      Vedere poi i macaron di Ladureè dopo quelli di Pascal Caffet è l’obiettivo del 2011.
      Insomma.
      Un incontro milanese con te posso aggiungerlo tra i propositi del nuovo anno? sarebbe a dir poco bello.
      9381038103810238102 baci ma anche di più

  • laChiari 23/12/2010

    Io li colleziono i timbrini. Grande Giove, colleziono una marea di cazzate tra le quali anche i timbrini. Ne ho 257.952 miliardi. Gli inchiostri colorati etc. Li adoro. Ogni mio libro è marcato da un timbrino, giusto per sottolineare la stupidità della proprietaria. Timbro l’agenda, timbro i muri e la faccia di mio marito. Effettivamente, ora che ci penso, potrei fare domanda di assunzione alle poste. Già.

  • Alessandra 23/12/2010

    Amorian mia bellissima…capisco ora l’affinità tra noi due! Anche io sono stata iniziata all’arte timbrica alle elementari. Avevo tutto l’alfabeto e tamponcini a iosa derubati dall’ufficio del mio papà! Fino a 14 anni andavo da lui per timbrare l’impossibile trafugando, di solito, quello con la freccia e i datari. E’ lapalissiano che la mia mania per la cancelleria (timbrica nello specifico) abbia avuto origine dai pomeriggi trascorsi in ufficio con papà.
    Altro segnale della separazione alla nascita è il diario di Georgie. Amavo quella ragazza e ho sempre preferito Arthur (è palese la fonte del mio autolesionismo). Candy, poi, mi ha iniziato alla sindrome della crocerossina, quell'”io ti salverò” che ho proiettato nella mia esistenza e che, ancora oggi, applico a cose e persone.
    Che dire, poi, della felicità che si ritrova, inaspettata, e che ti fa sentire ricca e privilegiata? Anche in questo, in tempi forse diversi, ci assomigliamo!
    Potrei riempire un libro di tutte le cose belle che ho avuto in quest’anno dalla vita e, se avessi un bel timbrino con il tuo nome, ne riempirei pagine e pagine con inchiostri multicolor, con effetti cangianti e pure qualche fuoco d’artificio!
    Ti bacio a “stampo” sulla fronte, possibilmente con inchiostro bianco/nero e con dettagli rossi!

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Amo leggerti.
      E leggere i tuoi ricordi.
      E che una pioggia di timbrini ci travolga.
      E.
      già mi ero commossa prima.
      adesso mi commuovo di nuovo.
      ecacchioooooooooostoallagandocasaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

      hai una barchettatimbrino da prestare amica mia?
      tu.
      amica.
      mia.
      ioama.

  • pani 23/12/2010

    uH! Più che i dolci a me fa impazzire tutto il resto, soprattutto le scatoline

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Le scatoline anche a forma di casetta snoopy *_*
      solo che sono difficili da montare e non riesco.
      Occorre allenamento.
      Entro il 2090 dovrei farcela.
      Anche se somigliassero a delle capanne sarebbe un passo avanti eh.
      Ma dubito.
      Fortemente dubito.

  • vee 23/12/2010

    Mi son persa una cosa tipo 300 post ç_ç e adesso che ho letto il titolo…sì, domani è la vigilia ma le festività non le sento proprio…
    Qui, da te, le cose tristi non ci dovrebbero ANZI non ci devono essere, purtroppo ho auvto un lutto in famiglia (mia nonna, la mamma di mio papà) martedì. Vengo qua a leggerti per fare qualche sorriso, ci riesci sempre a farmeli fare. Questo natale non sarà allegrissimo, ma è la vita e ringrazio per avere accanto mamma&papà e il mio max. Come dici tu “In una sorprendente sinteticità vi è la chiave per trascorrere questi giorni che verranno prendendo coscienza di quello che fortunatamente si ha e non certo lamentandosi per inezie futili.”
    venendo alle cose frivole ma essenziali perdiana…i timbri, no coi timbri c’ho passato l’infanzia…timbravo sopra a ogni cosa, ero felicissima quando ne trovavo uno negli ovetti kinder, con l’inchiostro blu e girellavo per casa con mia mamma che mi correva dietro attenta che non timbrassi le pareti XD
    è tardi-è tardi..*fugge via abbracciando la zietta <333

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Cucciola in effetti postando ogni giorno anche io mi sono confusa parecchio ma ascolta il consiglio di zia: non leggere gli arretrati e vai avanti fingendo indifferenza. Io stessa non leggerei mai un arretrato.
      Anzi a dirla tutta non mi leggerei mai.
      Guarderei al massimo le figure, quello sì.
      Fai così*disse indossando occhiali scuri per non farsi riconoscere.
      Ho letto della nonna.
      E.
      mi dispiace.
      come ti ho già detto righepassatefa.
      Mi dispiace e ti porgo le mie più sentite e sincere condoglianze.
      Vorrei abbracciarti forte forte adesso e giocare con dei timbrini.
      per vederti sorridere un po’.

  • Yliharma (Paola) 23/12/2010

    io avevo i timbrini di Poochie….
    http://www.ghostofthedoll.co.uk/Toys_Poochie_Stamps.htm
    timbravo qualsiasi cosa…e poi quando andavo nella farmacia di papà gli rubavo tutti i timbrini con le date e timbravo tutti i fogli di carta per incartare le medicine….alla fine me ne aveva regalato uno vecchio con scritto “Farmacia Coccia”: ero così feliceeeee! avevo timbrato di tutto, ogni tanto ritrovo un foglietto o un regalino fatto da me con il timbro sopra… mi hai aperto un cassetto dei ricordi infinito e dolcissimo grazie tesorooooo! come sempre sei capace di fare piccoli miracoli…ti adoro!

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      i timbrini di pooochiecosamihaifattoricordare *sviene per terra.

      Ecco.
      aprire insieme cassetti dei ricordi.
      E’ questa l’amicizia ne sono sicura.
      ti voglio bene.
      grazie a te.

  • Kafcia 23/12/2010

    Ciao bella bellissima, fantastica pazzerella.
    Ti mando 999999999 baci e ti purgo, no porgo 485690856985590490esimi auguri di Natale a te e famigghia.

    Ti saluto provando a battere sui tasti congelati, al massimo riesco a dirti CIA perché la O è un cubetto di ghiaccio.

    Un baci…

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Kaf grazie di cuore *disse tenendola stretta a sè per 193812381902381380 giorni e 1023910293’12391’23921039 settimane.
      e anche di più

  • Giulia 23/12/2010

    I timbri sono meravigliosi.. i tuoi post sono meravigliosi… tu sei meravigliosa e ringrazio questo 2010 che in mezzo a delle brutte cose me ne ha portato di bellissime.. e tu sei una di queste.. buon Natale dolce pazzerella
    Giulia

  • lory b 23/12/2010

    Sono senza parole!!!!! Qui è tutto una favola!!!!!!
    Complimenti, tanti tanti!!!!!!
    E….non posso far altro che ….urlare……………….”Dolcissimi auguri!!!!!!”
    A prestissimo!!!!!!

  • blackzun 23/12/2010

    ma infinitoLOL! Esigo il timbrino con il fungo. Devo capire come farlo fare e (soprattutto) quanto costa. Prima o poi lo avrò *-*

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Blackkkkkkkk amico mio di gelato !
      perchè un giorno ci strafogheremo di gelati lo so.
      http://www.sweetypaper.com o sweet santocielononricordo. ora controllo.
      Un sito americano ma suppongo ce ne siano anche in Italia o al massimo si può pensare di andare anche in qualche negozietto attrezzato. Si risparmia pure. SOlo che io e il Nippotorinese siamo in fissa con lo shopping online e da bravi psicolabili agiamo così senza riflettere neancheun po’.
      Come è andata?

      La vigilia? il Natale?
      hai addobbato anche tu l’albero come Csaba consiglia?
      con palle di platino e stelle di diamanti ?

      • blackzun 27/12/2010

        LOL e fate bene…vi levate la rottura di marrones glaces di andare al negozio, fare fila inutili e tutto quel che ci va dietro.
        Vigilia? Natale? Albero? Quest’anno niente addobbi ne niente..il periodo non è dei migliori…anzi. Vigilia e giorno di Natale sono passati a casa come due giorni normalissimi (anzi, più noiosi degli altri). Questa volta non ho potuto mostrare a Csaba come si addobba come Fungo comanda una casa, ma il prossimo anno, ne sono certo, la personaggia rimarrà a bocca aperta e si rimangerà tutto quello che ha detto/scritto riguardo tutte le cose che sappiamo 😉
        Si, prima o poi ci distruggiamo con infiniti gelati. Basta sapere quando che mi preparo 😉

  • Fabrizio 23/12/2010

    Sento di amarti *_*

  • Marco 23/12/2010

    Giulia tanti auguri a te e famiglia.
    Sei splendida!

  • Alessandra 23/12/2010

    Ma come? Devo fatri gli auguri adesso????
    Non ci penso propio!!!
    Diciamo che questo è un post di chi si accinge, nel prossimo post, a farti gli auguri! Io attendo ancora che mi si installi la vecchia cabina SIP sotto casa per telefonarti la fredda e piovosa sera di Natale che fa tanto anni 70.
    Allora per gli auguri ci penso dopo….per ora bastano BACI Q.B.

    • Wish aka Max 23/12/2010

      Sono totalmente d’accordo a metà con Ale!
      Nel senso che non vorrei farti gli auguri adesso, ma non ho evidenza della giornata di domani, come sai Babbo Natale arriva la mattina, e poi dovrò fare parecchie altre cosucce, per cui non so se riuscirò a passare da queste parti. Prometto che ci proverò.
      Però (e che ti aspetti da un ingegnere se non un’accurata e attenta pianificazione e (almeno) un piano B?) nel caso questo non fosse possibile, intanto gli auguri te li faccio ora. Epposever’ (come dicono dalle parti di Ale).
      Buon Natale, Iaia carissima.
      E ovviamente un otto che dorme di baci.

  • Lucia 23/12/2010

    Auguri Giulia!!!
    TI ADOROOOOOOOOOOOOOOOO

    (scrivi presto vero? )

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Lucia grazie sei gentilissima.
      Buon Natale purtroppo in ritardo a te !
      Un bacione
      (scrivo presto purtroppo sì)

  • Selena 23/12/2010

    Io sto implorando da tempo un indirizzo per poter spedire un pacchetto ç__ç

    • Selena 23/12/2010

      Alla fine per Natale è zompato tutto. Niente cenone coi parenti. Solo il pranzo di Natale dal suocero e la cena di S.Stefano dalla suocera. Poi a gennaio dai miei 🙂

      Ti auguro ogni bene tatolina mia. Ti adoro ti adoro ti adorissimo adorante adorabile adoro. Sempre sempre.

      • maghettastreghetta 27/12/2010

        ma perchè non ti ho spedito l’indirizzo? NONCICREDOOOOOOOOOOOO
        ma sono così stupida?
        vedo il mondo annuire.
        Santocieloscusa.
        MAndo subito sms.
        Detto questo:
        anche se in ritardo rinnovo nuovamente gli auguri ( tatola mia mi piace da impazzire) e fremo per sapere qualcosa di più riguardo i biscotti della fortuna (che vorrei fare a capodanno) e cenonevigiliasuoceresca.
        E insomma.
        Mi sei mancata , ecco
        *l’abbraccia forte forte

  • Paola (Yliharma) 23/12/2010

    Ma allora auguri mia piccola stella splendente!!!!!!! SAppi che ti penserò un sacco… baci baci e baci….e abbracci e baci e…insomma senza fine! a presto!
    ps. un bacio col nasino umido anche dal mio Folletto natalizio che ha avuto una crisi di coccolite acuta proprio ora e mi fa le fusa mentre scrivo….devo intervenire con sbaciucchi subitooooo

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Paolaaaaaaaaaaaaaamia. Ma sai che l’altra volta solo con il nick non ti avevo riconosciuto? santapolentasonotroppovecchiaormai.
      Perdonami.
      detto questo:
      sono felice che tu sia qui. che tu ci sia. e che tu ci sarai e che insommacacchio.
      un altro Natale insieme. Io fortunata tu un po’ meno*risata satanica (oklasmetto)
      Come è andata?

      Sei ancora fuori di testa come me? sai che giorno è ? anchetubagordificheschi? ingurgitato frutta secca?

      *_*

      abbracciamocimagnandocomedisperatefruttaseccatiprego

  • laChiari 23/12/2010

    Adoro Supermassive Black Hole!

  • Lucia 23/12/2010

    TU SEI UN MITO
    ma suppongo tu lo sappia.

    Auguri di Buon Natale Gi !

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Fortunatamente la mia autocoscienza ti contraddddice con almeno 4 d.
      :-p
      Grazie Lucia.
      Un bacione grande e purtroppo in ritardo scusami Auguri di un felice Natale anche a te

  • veephobia 23/12/2010

    bella la torta *_* bello il video, come poteva non piacermi? XD
    santacleopatra, ma allora anch’io devo scriverti e dirti buon natale, ora, adesso(?) mi sa che domani non avrò tempo, devo andare a fare gli ultimissimi acquisti natalizi. poi la sera sto con l’ominpatato-max, sabato sarà il delirio e domenica son fuori casa. penso che tornerò lunedì, yesss quando almeno il natale sarà passato. e quindi?
    niente.
    io te lo dico: ti auguro uno splendido natale da passare con chi ami di più. non fare indigestione da sfornamento di biscotti eh! che poi gli elfi, passato il 25, non hanno da lavorare così tanto, quindi il salario diminuisce..intese, mh <3
    ti voglio bene zietta-mia-acquisita. sei il regalo più bello di questo 2010 ♥
    1234567861687189969ect.ect baci *w*

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Cucciolaaaaaaaaaaaaaaaaaa grazie per gli auguri nipotosi bellissimi che avevo già letto giorni fa ma alla quale purtroppo non avevo potuto rispondere (picchia la vecchia zia con violenza inaudita!)
      Come è andata? Stai bene ? l’ominpatato si è comportato bene o la ziasiculalodeveammazzareacolpidipanettone?
      Spero che sia stato un Natale, nonostante la mostruosa perdita avvenuta, sereno.
      Come è giusto che fosse per te che sei un adorabile creatura.
      E.
      tu.

      sì sì proprio tu.
      Sei stato anche per me un regalo bellissimo. Inaspettato, sorprendente e bellissimo.
      E per questo ho più volte detto grazie e continuo a farlo.
      280283428340283402849023840239482034298489234 baci.
      Ma di più di più di più.

  • Cey 24/12/2010

    I timbrini sono splendidi =) tra l’altro meditavo di prendere dei timbrini anche io da secoli ma questi sono perfetti per te perchè sono semplici e particolari e sanno di casa =) e le piadine sono carinissime bravo sick =)
    e tu sei splendida, sei magica e so che ami halloween ma per me il Natale è proprio la tua festa perchè fa tanto palle con la neve dentro da scuotere =)
    Incrocia le dita per me domani mattina =D auguri =) ma tanto te li faccio anche dopo,domani e dopo ancora =)
    ti voglio bene
    la vita ci porterà dove ci porterà..

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Alla luce dei nuovi fatti e il pacco giunto a destinazione si può dire che .
      adesso sì è natale e anche una piccolissima parte di me è lì con te.
      Ecco.
      Sperando l’anno prossimo il natale veda un nostro abbraccio. che è l’augurio che mi faccio insomma.
      ti dico sempre.
      Grazie.
      perchè ci sei.
      e ti voglio bene dovunque la vita ci porterà ( ma che poi sto tizio lo richiamiamo per fargli gli auguri di buon anno? )

  • Marty 24/12/2010

    Gi auguri di un felice Natale a te e famiglia!
    Ti adoro !

  • Alessandra 24/12/2010

    Per ora azzardo solo timidi auguri per la vigilia.
    Domani quelli ufficiali!
    Buona Vigilia Iaia mia!

  • Hoshi 24/12/2010

    Buon Natale tesorinaaaaaaaaa! Massì anche a Pier, ai Rabbids, al Nano e ad Hello Kitty! 😀

    Baciotti zuccherosi! ♥ ♥ ♥ ♥

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Cucciola bellissima grazie !!! *disse abbracciandola fortissimo.
      Che sia un NAtale (elllososonoinritardoperdono) come il tuo cuore desidera.
      ailoviu’

  • Giulia 24/12/2010

    passo anche qui…

    tanti auguri pazzerella ragazza…
    un bacione e Buona Vigilia ♥ ♥ ♥ ♥

    Giulia

  • Hya 24/12/2010

    ahahhaah
    Anche a Pier anche io .
    E’ Natale in fondo . Auguri Giulia e Buon Natale!
    Bello e simpatico quanto te!

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Hya grazie da parte mia e del nippotorinese.
      In ritardo mi dispiace tanti auguri anche a te.
      Un bacione

  • Unad 24/12/2010

    Buon NAtale Giulia!
    Sei bellissima 🙂 e simpaticissima
    tanti complimenti

  • Tarti 25/12/2010

    Ma devo aspettare dopo le feste per rileggerti?
    MI SPARO 😮

    Auguri Giulia! a TE E TUTTI I TUOI CARI
    (ps: sei bravissima)

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Tarti 🙂
      purtroppo eccomi quiiiiiiiiiiiiiii

      Auguri anche a te famiglia e grazie sempre le gentilissime parole.
      Un bacione

  • Alessandra 25/12/2010

    Auguri ufficiali del 25!
    TANTI AUGUUUUUUUURIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!
    Buon Natale (anni 70)!
    E ho messo anche la camicia di Terital per onorare la ricorrenza retrò (ovviamente nera e bianca optical abbinata ad un pantalone di velluto beije, che non so se si scrive così, a zampa di lelefante, come dice hendrix. Mi sono messa anche il deodorante bac, che più anni 70 di quello si muore, nella sua variante marrone gusto topo muschiato birmano)!
    E ti auguro oggi, sempre e comunque, di essere felice *con le braccia allargate per abbracciare il mondo!
    Sbaciuzzi!

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Ok.
      Lelefante. Da oggi qui sarà per sempre lelefante.
      E rido come una matta pensando al deodrante Bac
      NONLASMETTEROFINOASERA :-))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))) ( ed infinite parentesi di riso)
      *si rotola per terra in preda ad un attaccoistericoridarolo.

      (se ci vedesse Irina santo cielo. Se ci vedesse Irina in questo momento )

      ti adoro Ale.
      E sono felice che ci sia tu questo natale.
      ma di più che ci sarai sempre.

  • Sara 27/12/2010

    Ciao Giulia…auguri anche a te! Sei sempre gentilissima e questa gentilezza invita chi, come me, è cafone dentro e gli auguri si dimentica puntualmente di farli.
    Ho trovato diertentissimo il video non solo per la tua consueta presenza scenica ma per uno sponsor “Risolvi il tuo problema di balbuzie”…ecco proprio su questo sito ! 🙂
    Bacioni e auguri

    • maghettastreghetta 27/12/2010

      Ma non dirlo neanche Sara! Figuriamoci in questo periodo. Siamo tutti presi da 1391230812318 cose e gli auguri a volte diventano più uno strazio che un piacere. Io ho smesso di farli “lato strazio” e mi concedo solo quelli ” lato piacere” e tu appartenevi senza ombra di dubbio al secondo gruppo.
      Nel video io ho beccato “giulietta. la macchina” e la cosa mi ha fatto parecchio sorridere. Certo è che anche risolvi il tuo problema con le balbuzie è bello assai.
      Devo chiedere al nippotorinese se a lui è passato il banner ” risolvi il problema con le tue calvizie”.
      Sarebbe a dir poco meraviglioso.
      Ok.
      corro a riposare.
      sono 72 ore che vaneggio e mangio fichi. E’ ora che la smetta.
      Un bacione enorme Sara e grazie davvero per il graditissimo pensiero

  • spazillimiti 27/12/2010

    <3 timbrini <3 iaia <3 bello <3 ica felice <3

  • maghettastreghetta 27/12/2010

    Io vi leggo . Vi leggo sempre e sempre mi commuovo/ringrazio/frigno/mandobacetti. e.e.e.e.e.
    Rispondo dopo perchè santo pazienza etciù. Sto dormendo in piedi.
    Pardon
    *mandando qualcosa come 109328103810381023813 bacetti

  • PieceOfStar24 28/12/2010

    Il prossimo anno stampo quel quadrato di foto babbonatalose e lo metto come effige al centro della casa *___* splendiderrime!
    Buon Natale anche qui e anche se in ritardo, che si sa che qui si è sempre in ritardo :))

    Bacini ziaiaia

  • PieceOfStar24 28/12/2010

    Dimenticavo…il video l’ha visto pure mia mamma 😀 ormai ti ama, non c’è che dire 😀

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi