Home / Express  / Ma santa pazienza no! Il Sabato non posti !

Ma santa pazienza no! Il Sabato non posti !

 
Dopo aver accennato, giorni fa, qualcosa su Sushiland per una improbabile non richiesta par condicio mi  sembra doveroso buttar giù due righe su Phobialand. Già l’anno scorso con Lo Scuoiattolo , schizzo veloce fatto su un aereo al ritorno dall’inferno, avevo introdotto Vam. All’epoca ero occupatissima. Stavo cercando ( impegnandomi seriamente tra l’altro)  di rovinare la mia vita perdendo tempo con inutilità che fanno parte dell’universo. Fosse solo per ricordarci che è davvero semplice essere migliori grazie a questi zero assoluto che come zombie privi di anima e cuore vagano tra laghi. E non è certo astio il mio,  ma solo infinita tristezza nel rivangare un tempo perduto. Avessi fatto un pediluvio o pulito gli interstizi delle mattonelle l’umanità si sarebbe risparmiata questa tediante introduzione sul nulla. Ed io il peso di aver avuto tra le mie selettive conoscenze: uuuuuuuuuuuuuu. Dove “uuuuuuuuuuuuuuuuuuu” è il niente.
Dite anche voi ” uuuuuuuuuuuuuuuu” fissando il vuoto e muovendo la testa ciondolandola per rappresentare  il niente? Il Vuoto? La pochezza?  Bene. Intendo proprio quello. Uuuuuuuuuuuuu.
Phobialand ha tratti precisi e delineati. Ha un inizio ed una fine che non cambiano mai con il passare del tempo. Ha legami di vario genere. Sangue, amicizia, amore e odio sono i punti cardine come fossero coordinate dell’esistenza in sè. Vam è una vampira emofobica (ben lontana da questa imbarazzante e attuale moda vampiresca. Ha un sapore antico e infantile)  che con il suo fido amico pelucchioso Ninniku ( In giapponese significa Aglio) , vive nel castello di famiglia; Discendente del Conte Famosoproprioquellolì e figlia di Mr e Mrs Pyr, Vam cerca di combattere la propria esistenza da vampira con la paura di essere emofobica. Promuove insieme ai genitori , Mr Pyr  noto inventore del “sanguenonsangue” e Mrs Pyr, nota psichiatra, una vita senza sangue. Le sue due migliori amiche sono Hood Wolf, un cappuccetto Licantropo e Marry Bride, una sposa gamofobica. La governante ailurofobica Mao Cat insieme al marito cinofobico Bau Dog sono alcuni  tra le decine di personaggi che ruotano intorno alla vita di Vam. 
 
Il Conte Chi suo parente, Hair Phon e la sua falacrofobia, Air Plane con la sua aviofobia, Tum Tum e l’acusticofobia e il Dottor Akai , tripanofobico  con la paura del rosso. Ogni abitante di Phobialand è costretto a convivere con le proprie paure. In un eterno infinito dolore che può essere esorcizzato solo se si ha il coraggio necessario e l’amor proprio per farlo. A tal proposito visto che sorprendentemente condivido questa passione per le fobie con un fotografo degno di nota vorrei segnalarne lo spazio: Manuel Colombo ; che è stato capace  di  rappresentare visivamente una mia eventuale copertina senza nulla sapere di tutto questo.
Phobialand come Sushiland ha un proprio spazio virtuale (www.phobialand.it , www.sushiland.it ) indipendente che rimarrà in costruzione a data da destinarsi. L’unica certezza è che entro il 12-12-2012 alle 12 la triade delle Lande sarà finita. Qualora interessasse seguire questo progetto esiste da oggi la sezione Project  e il neonato spazio come fosse uno Scrapbook virtuale qui su Flickr _ Giulia’s Sketch. Sembra tutto tremendamente complicato e dispersivo. In realtà ogni cosa adesso ha un suo posto. E’ difficile per me parlare/scrivere di progetti e sezioni manco fossero comunicati importanti. E’ difficile perchè non prendo mai sul serio nulla  quando si tratta di me, di quello che faccio, spero, sogno.
Sto smettendo. Mi impongo di farlo come fosse un esercizio. Continuo a credere che tutto questo non servirà a nessuno tranne che a me.
Ed è proprio questo il punto:
E’ per me. Il resto ?
uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu
 
 
Perchè è giusto scavare dentro se stessi, guardare il marcio che c’è. Riconoscerlo e non addossare (solo) le colpe agli altri. E’ l’autocoscienza. L’Autoanalisi che non corrisponde necessariamente al masochismo. Ma è giusto anche, dopo aver buttato cacca in aria, concedersi qualche dolcetto che sa di te. Che ha i tuoi stessi occhi, naso e bocca. Che è dentro di te. E prenderti cura di quello che sei. A nessuno potrà importare di più. Ed anche se si avesse questa fortuna: nessuno potrà aiutarti più.  Più di te stesso.
Io e Danbo giochiamo con il tempo e i conigli ma pur essendo di cartone stiamo vicino al fuoco e all’acqua. Perchè no. Abbiamo sconfitto la paura. Abbiamo mangiato l’ultimo pasto. Ci tocca solo tornare dalla Landa X e poi. Poi possiamo volerci bene e forse perdonarci un po’. 
 
Update: Avrei pure mostrato le foto delle cassatelle (Ne parlavo giusto con Lisa ) ma ho peccato di ingenuità decidendo di rimandare e “fotografarle poi ” con il Nippotorinese per casa. Potrei aprir lui lo stomaco e rovistare tra le budella in cerca di residui da immortalare con il 50 mm ma. No. Ho una vergognosa manicure perfetta e sono troppo impegnata a deprimermi con l’applicazione  apple ” invecchia in tre semplicissime mosse” . Se volete aiutarmi a superare il momento mandatemi in email una vostra foto (maghetta_streghetta@yahoo.it) invecchierò anche voi (con il vostro consenso vi uploderò qui nel caso) e faremo un ospizio virtuale. Ma che bell’inizio week end è questo?
 
 
Ah. Esiste pure l’applicazione che rende pelati. Inutile dire che qualcuno deve sloggarmi al più presto dall’Apple Store.
 
Habemus Secondus Update (?)
A dimostrazione del fatto che sono completamente rincitrullita e vecchia neuronalmente, altro che applicazione Iphone, e che il mio archivio traborda di arretrati. E’ già da un po’ che volevo parlare di questa meraviglia. Non che ce ne sia bisogno e che debba farlo io ma santa pazienza ci siamo capiti. Gelato con amarene e pane integrale . Neanche lontanamente mi sogno di descrivere la ricetta. Vi lascio alle parole di Sara e alla sua foto francamente bellissima che non sembra essere un frappè sciolto con due fette di panesottobicchieridifortuna. Ma quando smanio dalla voglia di mangiare, e mi succede solo con il gelato, non ho tanta voglia di fotografare (L’abilità di giustificarsi è il primo passo verso la vecchiaia, sì)
 
 
E terzo update o forse quarto sia: Non ho mai fotografato al buio e in casa (il coro “diechisenefrega?” è arrivato forte e chiaro). E senza uno sfondo bianco. E senza un coniglio.  E senza. Però con Danbo francamente mi diverto. E sperimento nuove cose nel week end, tutto qui. Yume No Hako. E vorrei che si sentisse il timbro della sua voce. Lo stesso che sarà mio per l’intero week end. Il fatto che gli imponga di parlare giapponese può essere annoverato come: tortura cinese o esiste la variante giapponese?

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
34 COMMENTS
  • MIRKO 05/02/2011

    primooooooooooooooooooo

    ( ma cosa si vince? )

    • maghettastreghetta 05/02/2011

      Mirko ahhaha 😀
      Se si vincessero neuroni giuro che parteciperei anche io.
      E lotterei ma santo cielo nulla.
      Si vince il nulla.
      uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

  • Lisa 05/02/2011

    ahahahahah queste gare a chi arriva primo mi fan sempre sorridere! ;-D Vam Pyr è fenomenale! ahahahahah anche Hair phon bwuahahahahah spettacolo Focaccina! ♥

    • maghettastreghetta 05/02/2011

      Lisa ci credi che ancora non ho capito il senso. Max è chiaramente pazzoamorevoledalegare e trova senso il tutto ma in generale giuro che non capisco.
      Ma siamo qui nel no sense assoluto e “primooooooooooooooooooooooooooooooooo” non ci fosse bisognerebbe inventarlo.
      Detto questo cucciola le cassatelle santo cielo. Ho solo due foto schifose fatte con il telefonino. Ti faro’ vedere quelle. Maledetto nippotorinesechemagnatutto. Aspirapolvere. Cosi’ lo chiamo. Aspirapolvere.
      Hair Phon è pazzo *_*
      telogiuro.
      Quel coso mi fa paura *_*
      Sono felice che ti piaccia. Davvero tanto. Grazie Lisa.
      Un bacione ENORME!

  • Carolina 05/02/2011

    Sono arrivata convinta del fatto che, almeno di sabato, sarei stata la prima. E invece no, c’era già Mirko. Oh perbacco! E magari mentre sto scrivendo ne saranno già arrivati altri…

    Non credo di volermi vedere invecchiata, no no… Già me li sento tutti nella realtà gli anni che arrivano (e bada bene: non quelli che passano. Io mi sento proprio quelli che arrivano)!
    Buon fine settimana stellina!

    • maghettastreghetta 05/02/2011

      Caro sarà colpa dei feed e delle sottoscrizioni. Non c’è altra spiegazione. E giuro che continuo a dire ” non feed_atevi di me. Non fatelo. Preservate i vostri neuroni e il vuoto neuronale che provoco”. Niente.
      Davvero niente.
      La verità è che siamo tutti una grande famiglia e comprensivi mi venite a trovare per farmi contenta facendomi pat pat sulla schiena (è una scena tremendamente triste *ridacchio)
      Oh insomma la cosa che mi importa di più è:
      avere Caro sulla scrivania ( una mi è caduta per terra e le si è decapitata la testa. cominciamo male. Ma con l’attack ho risolto tutto. Certo è inquietante sapere di avere una momijij decapitata con la testa attaccata. Sospetto che i conigli durante la notte abbiamo tramato qualcosa) .

      Non pensiamo a quelli che ci sono e arriveranno ma soltanto alle formine cupcake che ho preso per me e per te sul sito di momijijiji giusto stamattina !!!! *_*
      e non sto scherzando .
      Un evviva generaleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
      (sono impazzita)
      Buon fine settimana a te *_*
      e 1203291’29310931’039123 baci

  • sasetti 05/02/2011

    l’ideatore dell’applicazione che rende calvi penso di sapere chi l’ha sviluppata ahahahahahahh……….

  • Paolo 05/02/2011

    I tuoi progetti sono tutti fighi come te !
    E uuuuuuuuuuuu mi ha fatto scompisciare 🙂

    Vai Giulia ! sei una forza !

  • Maria 05/02/2011

    Mi vedi? sono quella già in fila per quando uscirà il tuo libro.
    NON SCHIODO DA QUI !

    • maghettastreghetta 05/02/2011

      Mariaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

      ma bene che va sarà nel 2012 *_* santocielo aspettare la fine del mondo così è una delle peggiori soluzioni mai sentite finora.
      Vabbè la mia.
      E’ aspettarla con un nippotorinese che non vuole sposarmi.
      Ok.
      Chi vince tra noi due? *Sguardo pepppplessoscrittocosi’.

  • Sara 05/02/2011

    Ciao Giulia, bellissima questa idea posso mandarti la fotina? Voglio vedere cosa ne sarà di me tra…6 mesi!
    Anche io sto crando una app, però…appena esce ti avviserò!

    • maghettastreghetta 05/02/2011

      Sara aspetto la tua foto promettendoti di starti vicina. Mi sono appena fatta calva.
      Dopo lo zombie, la vecchia e la calva cielo. Sono pronta ad affrontare il mio futuro con quel pazzo che parla giapponese.
      Sembra essere una cosa meno orrenda di quello che sembrava in passato.
      Aspetto la app *_*Sììììììììììììììì

      ( mi hai fatto venire in mente il gelato santocieloallamarena!)
      ( lo posto subito , ecco!)

  • ilfastidi0 05/02/2011

    sono registrato……sono registrato……

  • iber 05/02/2011

    il sabato nn vale, mi hai beccato impreparatooooooooooooooooo 😛
    ma max è sempre nell’autogrillo?

    • Wish aka Max 05/02/2011

      bravo iber, non avrei potuto dirlo meglio… mentre noi eravamo in pista a fare le prove, qui si gareggiava senza dire nulla… non vale così!!!

  • iber 05/02/2011

    mao cat è l’equivalente in inglese vampiresco del mio miciomiao? 😀
    baciotto vampirotto

  • pani 05/02/2011

    molto tenero il cassellottino (dambo?) con le mentine.
    Ma perché t’affretti con l’app quando già il tempo è troppo veloce?

  • Wish aka Max 05/02/2011

    Danbo che si guarda dentro è semplicemente meraviglioso. Mi piacerebbe entrarti nella testa per carpire un po’ di quella fantasia che hai, che ti consente sempre di mettere in parole, disegni e foto i concetti più astrusi.
    Mammamiaquantotivogliobene!!! Oggi sei più spostata sull’asse figlia… 😉
    Otto sdraiato. Di baci o abbracci o tutti e due, scegli tu.

  • Wish aka Max 05/02/2011

    Iaia ho un favore da chiederti. Insieme con me, in pista vengono normalmente altri 2-3 amici, tutti vecchioni come me, e abbiamo creato il GRT (Geriatric Racing Team). Però ci serve un logo, e mi è venuto in mente con la tua foto che invecchia di chiederti il favore. Me lo fai il logo? Così ci faccio gli adesivi? Se ti va di perderci tempo mandami un mess su fb, così ti dico un po’ di cose che ti aiutano.
    Denghiu se puoi, e denghiu anche se non puoi.

  • essenzadifilo 05/02/2011

    Lo sai, è vero che lo sai?
    O meglio,lo sai, che io penso che tu sia un genio ?!?!
    Un baciotto .

  • Iridefelice 06/02/2011

    ma mi sei diventata più colorata … 🙂 ero abituata al rosso bianco nero hihiih un bacione che bello averti ritrovata ^^

  • Francy 06/02/2011

    Santi numi! Bello, posti anche il sabato…peccato che io non lo sapevo e non ho guardato e non ho goduto del tuo “aggiornamento”…uff. Però ora sì. Phobialand e Sushiland sono idee favolose. E tu le saprai gestire magnificamente.
    Io ho la fobia del sangue. Lo so, è una fobia che hanno in molti ma io solo a sentire la parola mi sento quasi male. Pensa che a Roma in metro sono svenuta solo perché un mio amico mi fa: “Francy non girarti altrimenti svieni”. Quando si dice avere un amico sveglio. E paradossalmente il mio libro preferito (ma che dico preferito, di più) è Dracula di Bram Stoker. E ogni volta che lo rileggo sto male e c’é Andrea che non ne può più perché dice che sono pazza e che se sto male è inutile che lo leggo. Io invece penso sia inutile non rileggerlo, anche se mi costa fatica farlo.
    Per la “storia del caffé” credo certamente anch’io di frequentare persone sbagliate 😉 ma io sono lentissima sia a mangiare che a bere. Quindi mi sa che il problema sono io. E spesso (sempre) faccio il gesto che sono piena e non mi va _più giù_ niente pur di non fare aspettare la gente. E purtroppo la pausa caffè da noi la mattina dura davvero tre minuti, e secondo me è scientificamente impossibile bere qualcosa di caldo in tre miseri minuti…no? La pastiglietta di guaranà due secondi ed è giù invece…mi sa che la prossima volta la metto dentro un bicchiere e faccio finta di berla. Così, per assomigliare agli altri…;)

    • Francy 06/02/2011

      Cavoli, dimenticavo la cosa più importante: grazie per il Sogni d’oro!
      P.S. Le App per Iphone sono una drogaaaaa, sto trasformando ogni persona in zombie. L’applicazione che invecchia non l’ho scaricata e nemmeno quella che ti rende calvo..provvedo subito però. Bacio!!!

  • PieceOfStar24 06/02/2011

    quella cosa del “uuuuuuuuuuuuuu” penso di averla fatta un’infinità di volte.
    Mi commuovo anche quì, perchè credo che il post dello scuoiattolo sia uno dei primi che mi ha portato qui.
    Dopo quello ho fatto una carrellata di tuuuuutto l’archivio ma. Ma lo scuoiattolo lo ricordo bene. Sono capitata qui per caso e. Eccomi qui.
    E chi se ne andrà mai?
    Io sarò ancora qui a leggere anche quando ticchetterai a 90 anni con il fiocco rosso e le labbra dimezzate (perchè sarai senza denti? perchè le labbra si dimezzano? eh? eh? perchèèèèè? :/) come nell’applicazione dell’iphone.
    Scherzi a parte, il tuo percorso è incredibile ma anche un po’ quotidiano.
    E abbracciamoci perchè davvero finirò di commuovermi a ottobre 2015 di sto passo 😀

  • hendrixandme 07/02/2011

    ma com’è possibile? non ho ancora commentato? uccidimi ti prego!

  • davi 16/03/2011

    che confusione nella tua vita ,si direbbe che il tuo giorno fortunato e’ il 12 o no?

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi