Home / Bambini  / Uova Colorate homemade is better

Uova Colorate homemade is better

Troppo spesso mi viene detto ” e vabbè ma con photoshop si può fare tutto. E’ facile così”. E non lo metto in dubbio. Che si possa fare tutto. Non che sia facile  ed è banalmente dimostrabile tra l’altro. Peccato che io non lo sappia usare se non per alzare la luce e sistemare il contrasto.  Sono terribilmente pigra a riguardo.Va da sè che questa leggenda  che aleggia su di me e che mi vede protagonista di strabilianti trasformazioni è bella tanto quanto quella metropolitana che vuole esploso lo stomaco dell’adolescente americano che  ingurgitò caramelle frizzanti insieme alla soda; non me la sentirei di finire  come lui nell’orrendo film Urban Legend che caldamente sconsiglio se siete già nella maggiore età e l’acne non è più il vostro problema principale.  Avevo sedici anni all’epoca della visione e di errori se ne fanno parecchi. Il fatto che abbia visto il terzo episodio due anni fa  è un altro discorso. Mi piace perpetuare gli sbagli. Insomma per dire che basta semplicemente sapere che effetto finale si voglia ottenere durante lo scatto e non quando si è seduti comodamente davanti al monitor. Si evita di trascorrere il tempo con manuali, palette e chissà quale strumento. Per chi lo ha poi quel tempo è un altro meraviglioso discorso. Che non mi importa, però.

Questa tediosa introduzione per dire che no. Non è frutto di photoshop o manipolazione genetica di qualche gallina allevata sul terrazzo. Con i coloranti alimentari e tre semplicissime mosse si possono avere tutte le tonalità e gradazioni di colore.  Disegnare con gli acrilici sul guscio è di gran lunga più divertente ma solo per chi ama pasticciare con pennelli. Potrebbe però, per alcuni, diventare una tortura capace di trasformarti in lupo mannaro; come nel caso del Nippotorinese che non sa disegnare un tondino senza dare di matto. Alla mia esortazione “vuoi disegnare i gusci delle uova con me?”  ha sistemato il soffione della doccia, per capirci.  E quel pelato è tutto tranne che il maschione in tuta casalinga che sistema e avvita. E’ più il tipo glamour da completo che con le gambe accavallate enuncia in diverse lingue trattati internazionali.

Il soffione della doccia a quanto pare però è funzionante, ergo dovrò comprargli una tuta per questa versione insolita e casalinga che mi incuriosisce parecchio. A quanto pare riesce anche in questo, maledizione.

Ottenere le uova colorate per una sfavillante e coloratissima Pasqua è facilissimo. In una ciotolina capace di contenere un uovo di media grandezza coprendolo completamente,  mettere dell’acqua e 10 gocce di colorante liquido circa o un pizzico di gel. Far sciogliere il colorante all’interno del liquido e immergervi l’uovo sgusciato. L’uovo deve essere molto sodo e con l’albume compatto, altrimenti potrebbe risentirne esteticamente l’effetto finale. Se aperto lateralmente o con il tuorlo esposto raccoglierebbe umidità e non otterrebbe quell’aspetto lucido che è poi la bellezza intrinseca di questo processo. Il risultato sarà visibile, a seconda del colore scelto, dopo circa dieci minuti scarsi. Per una colorazione più intensa basterà lasciare l’uovo dentro la ciotolina per parecchie ore. Si può provare anche senza sgusciare le uova ma i colori attecchiranno molto meno, chiaramente.

 

Per una versione marmorizzata o technicolor mettere in una ciotola circa 7dl di acqua e aggiungere 2 cucchiai di aceto bianco insieme a una trentina di gocce di colorante alimentare liquido o un cucchiaino piccolo di quello in gel. Immergervi le uova e attendere  che si siano colorate in modo uniforme. Asciugare quindi lasciandole respirare su carta da forno dopo averle estratte dalla ciotola. Versare quindi in un piatto fondo circa 2,5 dl di acqua e mezzo cucchiaino di aceto bianco insieme a 20 gocce di colorante diverso chiaramente da quello prescelto per la base. Unire un cucchiaino di olio extra vergine di oliva e con l’aiuto di uno stecchino fatelo riemergere “strisciandolo” in superficie. Passare quindi le uova rigirandole più volte sulla superficie di olio formatasi. Giocandoci con ghirigori immaginari. Tamponare quindi pian piano e lasciare asciugare. E voilà.

Questo effetto marmorizzato per le uova che richiede un po’ più di tempo e precisione può essere anche sostituito molto semplicemente con una doppia immersione uovosa semplice. Suppongo inventata dalla sottoscritta che si è divertita a pasticciare un intero pomeriggio. Ovvero dopo aver fatto risiedere le uova ognuna nella propria ciotolina con il colorante invertire facendo far loro dei tuffi alternativi scegliendo l’abbinamento di colori che piacciono di più. Un campionato di tuffi uovosi in piscine colorate.  E’ una bella Pasqua, me lo sento. Ci sono tutte le premesse perchè lo sia. Devo solo trovare maschere, fucili ed occhiali alle uova per renderle più credibili anche nelle immersioni della pescuova subacquea.

A seguire  fulgido esempio. Uovo Campione di Tuffo nel colorante alimentare giallo, specializzato nella difficilissima tecnica del salto in lungo nel verde e triplo carpiato nell’arancione. Un applauso a scena aperta, grazie.

 

In molti sono letteralmente terrorizzati dall’uso spropositato dei coloranti alimentari. A prescindere dal fatto che sono coloranti alimentari e non acrilici e tempera disciolti nel latte insieme ad acido solforico e plutonio. Non perderei tanto tempo e mi preoccuperei più delle schifezze che vengono ingerite giornalmente. Nonostante non mangi uova preferirei di gran lunga il suddetto immerso nel colorante alimentare piuttosto che mangiare una briochina confezionata o un pezzo di fast food. Poi ognuno rovina il proprio stomaco come preferisce, è lapalissiano. Questo nuovamente per dire che:  Ho svolto delle indagini e non dovrebbero in alcun modo nuocere alla salute. Va da sè che non mi assumo alcuna responsabilità non essendo nè produttrice di coloranti alimentari nè retribuita dai suddetti solo per il fatto che siano  protagonisti indiscussi delle mie ricette. Per chi come me vede la cucina come sfogo creativo è chiaro che senza coloranti diventa impresa ardua. Mica mi piace cucinare sul serio. Santo cielo ancora non si è capito? Qui si fanno campionati di tuffi uovosi e niente altro.

La domanda “e che ci faccio con le uova colorate?” potrebbe deprimermi, dico la verità ma. Un centrotavola alternativo per il pranzo Pasquale come mostrerò orgogliosa pavoneggiandomi tronfia (sto esagerando senza motivo appositamente) nei prossimi giorni, segnaposto dai molteplici utilizzi e  fido alleato per uno spuntino veloce e colorato da inserire in qualche bento lavorativo pasquale dell’ultimo minuto. Metodo semplicissimo per far sgranocchiare una fonte di proteine e grassi a qualche bimbo capriccioso. Nessuno guardi me d’accordo?

Un Inciso finale che c’entra pressochè nulla: Non ho mai adoperato la funzione WordPress “Post Privati protetti da password” perchè francamente non ho mai sentito il bisogno di censurare parole e immagini. Mai ho moderato o censurato commenti o bloggato con altri pseudonimi. Diciamo che ho perso tempo a dire stratosferiche castronerie con un’unica identità, apportando inutilità alla nazione e mi va riconosciuto. Mi sono altresì sottoposta  a qualsivoglia gioco virtuale come formspring;  rispondendo sempre con garbo anche a domande a dir poco imbarazzanti. Non sento il bisogno adesso di nascondere una parte di me ma la necessità di fare una selezione talvolta sì. Giusto per escludere pubblicamente e sadicamente una parte che va lasciata fuori.  Che ne so la foto del Nippotorinese in tuta che sistema il soffione ad esempio o me in pigiama che cucino il pancarrè (non accadrà mai ma amo darmi degli obiettivi umanamente assurdi. Cucinare in pigiama, santo cielo. Ma davvero esistono persone che lo fanno? No. Se siete amici miei e lo fate: non ditemelo).

Non potendolo fare neanche su facebook perchè assediata nonostante copiosi sfoltimenti, tenterò almeno qui di costruirmi un angolo virtuale selezionato rigorosamente.

Inciso sull’inciso: La password non va chiesta chiaramente. Sarà fornita agli sfortunati prescelti. Pregate di non far parte di quel simpatico gruppetto, ordunque. Quando nella home, per capirsi, comparirà “Post privato protetto da password” inserirete comodamente la sciocchezza che vi ho fornito e tadan il vostro masochismo vi ringrazierà. Chi è estromesso per sua fortuna da tutto questo potrà fregiarsi del meraviglioso titolo “non faccio parte dell’elitè maghettostreghettosa e me ne vanto”. Finanzierò io stessa la produzione di eventuali magliette o gadget. Appoggio qualsivoglia manifestazione contro me stessa.

Infine Inciso sull’inciso dell’inciso:

Non partecipo mai ai Contest. Solo una volta perchè chiaramente c’era di mezzo Cey . Ma se Gaietta e Zebra, insieme a Mezzaluna che non ho il piacere di conoscere, fanno partire “Homemade is better” che tra l’altro credo sia delizioso da far paura in tutto e per tutto beh. Non posso certamente sottrarmi. Pavoneggiarmi piuttosto al grido di “Gaia e Zebra sono amiche mie!!!” . Inviterei chiunque passasse da qui (Si Cri sto parlando soprattutto con te e Ale, santapizzettafarettosa. E Vale santo cielo non fare finta che tu non sia contemplata in tutto questo. Cey che te lo dico a fare? Selamore-  smettila e comincia a spadellare. Lisaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.  Potrei continuare fino all’infinito, sì.) a parteciparvicicici. Non occorre possedere un blog e si ha tempo fino al 15 Maggio. Insomma ce la si può fare tranquillamente. La flessibilità poi di scegliere qualsivoglia tipo di ricetta spaziando tra primi, secondi, dolci e via discorrendo è altrettanto strepitosa.

A me  non importa assolutamente nulla della “gara” in sè ma preparare qualcosa pensando a Gaia e Zebretta sì. Lo trovo importante. Dopo essermi spremuta per bene le meningi comincerò la preparazione Homemade domani mattina. E sono felice come una bambina, ecco.

Piazzerò due Momiji dando loro i nomi: Gaia e Zebretta e comincerò. Caro già c’è. Giulia (pulcetta ma tu parteicpi vero?) sta arrivando con le cuffie di Hello Kitty e insomma: basta organizzarsi.

E mettere d’accordo tutto il mio esercito di conigli killer, fidi aiutanti. Perchè l’indecisione tra tegolino e crostatina mi attanaglia ma suppongo che alla fine non farò nessuna delle due.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
47 COMMENTS
  • Trystan_o 29/03/2011

    Che BVava che sei!
    mandami le uova non il coniglio! 😀

    • maghettastreghetta 30/03/2011

      sai che non c’è un coniglio dico uno in giro? valutavo l’ipotesi di mandartene uno mio ma.
      Poi lo shopping online.
      E rimedio al più presto. E’ stato un periodo leggermente complicato, perdonami.
      Un bacio enorme
      ( mando anche uova occhei. forse impuzzeranno leggermente il povero coniglietto :-O )

  • iber 29/03/2011

    ma le galline torinesi espellono uova di cioccolato?

  • PieceOfStar24 29/03/2011

    Ho sempre preferito il Natale, sono sincera. Ma se c’è una cosa che mi piace della Pasqua è decorare le uova sode.
    Da piccola mi divertivo come una matta con ogni forma di colore, pennello, cippelippe.
    Da noi si usa portarle in chiesa e benedire il sabato.
    Da quando andai fiera con le mie uova travestite da personaggi di Kiss Me Licia fatti con i gessetti e interamente sfregiati dall’acqua santa sono diventata eretica. Ahahah
    Questa versione coloratisssssima mi piace assai. E se pure i coloranti li fanno con roba radioattiva.
    Ma chissenefrega? Quanto sono belli *_*
    E tu, con quel cappellino estremamente fescion colori sempre le mie giornate (e non per i coloranti ovviamente)
    Ti adoro ziaiaia
    (Oggi quando ho ricevuto la notifica di “prova” protetto da pwd ho riso un po’ 😀 )

    • maghettastreghetta 30/03/2011

      Cucciola della zia giurami che mi racconti adesso passo passo questa roba dela uova kiss me licia perchè sto ridendo come non accadeva da tempo.
      ti amo.
      è chiaro.
      racconta ti prego.

  • Cinzia 29/03/2011

    io i coloranti alimentari NEMMENO sapevo che esistessero, prima di te. c’è quindi un PRIMA-Iaia e un DOPO-Iaia. la mia vita non è stata più le stessa ahah. adesso perdo tempo a cercare “pennarelli alimentari” su Ebay, pensa te come sono ridotta!

    • maghettastreghetta 30/03/2011

      Ma amoreCinziosobellissimo se non li trovi dimmelo che spedisco ! Quelli in gel sono i migliori . Quelli liquidi non colorano bene e così tanto intensamente. I pennarelli poi sono perfetti per decorazioni e robe varie ma non dipingono con queste nuance accese neanche a pagarle.
      Dicono che anche con l’acqua degli spinaci e asparagi si dovrebbe colorare naturalmente il guscio.
      Ho un uovo in immersione da 2 giorni e non accenna neanche a invendire un pochetto pochettino.
      Al diavolo gli spinaci.
      evviva i coloranti !!!!
      ( sono impazzita)
      ( il periodo “prima Iaia ” e “dopo Iaia” mi ha fatto venire un luccichioromanticosonegliocchi.adorabiletuamorosamia)

  • Ninphe 29/03/2011

    Devo fare le uova sode così. Devo. E’ un ordine verso me stessa. :*

    • maghettastreghetta 30/03/2011

      Devi farle assolutamente sì e dipingere pure wakame e goma 😀
      Pure le alghe dipingerò! santo cielo pure quelle!
      Per il contest? eh? che mi dici ? ti va ?
      pioggia di baci. ma pioggia proprio violenta.
      granataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  • Ely 29/03/2011

    mamma mia ma è uno splendore!!! sono delle opere d’arte sai? baci Ely

    • maghettastreghetta 30/03/2011

      Ely sono felice che ti piacciano . Davvero tanto. Basta pochissimo e si hanno queste cosine colorate che portano davvero tanta allegria in tavola.
      Grazie per essere passata di qui.
      Ricambio i baci moltiplicandoli.
      😡

  • Selkis 29/03/2011

    Amoreeeee mi sto rimettendo in pari con decine di post arretrati (in ufficio ci hanno tagliato Facebook, Twitter e un milione di altri siti -marrani!- e posso leggere i tuoi post ma non vedo le immagini!

    ….mi sono messa in pari, dicevo. Una decina di post tutti d’un botto. È la cosa più vicina al trip che abbia mai sperimentato.

    Ti ricopro d’ammore 🙂

  • Francy 29/03/2011

    A me le uova sode colorate ricordano tempi felici lontani. Famiglia riunita e risate assurde per cose insensate.
    E per me sono voce. Quindi è vero che sono vita.
    Un giorno, anni fa, mentre aiutavo mia sorella a dipingerle (a dire il vero guardavo soltanto perché ero un po’ malatina) mi è andata via la voce. Un attimo. Non riuscivo più a parlare. Ho cercato lo sguardo di mia nonna, il solo che mi interessasse. E lei mi ha sorriso, uno di quei sorrisi nonneschi immotivati. Ho sbattuto le palpebre tre o quattro volte (non so che nesso ci sia ma mi ricordo che l’ho fatto) e ho detto: “Mandorla”. La prima parola che mi è uscita di bocca. A cinque anni è una cosa contorta, credo, dire “mandorla” come prima parola “scelta”.
    Beh, comunque le uova mi sanno di voce. E di sereno. Di cuore che riprende il suo battito normale. E di mandorla, certo. E qunado dico che le uova sanno di mandorla mi prendono per pazza.
    E che bello!!!! Hai fatto pure l’uovo verde!!!!! =)

    • maghettastreghetta 30/03/2011

      avevo giusto detto “spetta che scrivo a francy qualcosa come 13120’31923’912’3912’3912 righe” ed è venuto l’antennista *_*

      rimando di trenta minuti.
      sei una donna salva.
      al momento*musica del terrore*
      (devo parlarti di 2038203810381209381203812038120381203812 cose e 2’0942’492’3492’3492’3492’3492’342’34923’4923 4borse e 1301903912’03912’03912’39120’3912’039120’391231 2baci arretrati )
      (l’antennista per inciso. è brutto come la fame nel mondo)
      (così giusto per sfatare l’immaginario dell’antennista figo)
      (o era l’idraulico? )
      (forse più brutto dell’idraulico. e giuro. ce ne vuole? )
      (e se il mio idraulico leggesse il blog?)
      (NO SIGNOR SALVATORE è AFFASCINANTE LEI ! si scherza)

      (si )
      (scherza)
      (sì)

      • Francy 30/03/2011

        Oddio. Se l’idraulico legge qui sei davvero inguaiata. Ti conviene cercartene un altro e senza referenze è difficile al giorno d’oggi! Ma si scherza, hai ragione, suvvia!
        Ho fatto una fotina piccina per te. Una teiera favolosa che ho visto in un negozio in centro. Inutile dirti che l’hanno venduta nel giro di 2 secondi. Posso postartela su FB o ti impiastro la bacheca? Ho sempre un po’ di timore anche se ogni volta sei carinissima…

      • Wish aka Max 31/03/2011

        Offresi idraulico motomunito. Record della pista Roma-Catania 5 ore. In giornata si va, si torna, si ripara il rubinetto e non si pulisce il bagno.
        Prezzi modici (un rubinetto, un guanciale)

      • maghettastreghetta 01/04/2011

        Francy ti scrivo dopo perchè come dicevo a Cey poco sotto ho mamma a cena e nonostante la cena sia finita parla continuamente anche dopo cena e santapizzetta non mi lasciano mai in pace.
        e rido per Max che è un mito.
        e rido disperata per noi perchè santo cielo non riusciamo mai.
        e tu ?
        cosa?
        impiastri bacheca ?
        hai timore?
        masantapolentaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
        cosa devo fare?
        bruciarti la macchina.
        ho capito.
        MA COSA DICI?
        fai di quel che vuoi.
        QUELLO CHE VUOI !
        *disse spaccando il monitor.
        era un tipo calmo e accomondante.
        macometelodevodirechetiamo?*uccidendo un nano da giardino che passava di la’ ignaro del suo infelice destino

  • Bibi 30/03/2011

    le uova sono fantastiche, lucide che pensavo ci avessi passato la cera. ma mi serve il portauova. santocielo esistono i portauova e io non ne ho nemmeno unoooooo?

    la password, so che farai finta di dimenticarti di darmela. ma conosco mezzi (e anche interi) subdoli per estorcertela (ghigno satanicissimo)

    homemade eh? 15 maggio eh? ok, ce la possiamo farcela.
    forse.

    • ssandrici 30/03/2011

      ecco potresti mettere
      ┌П┐(◉_◉)┌П┐ questo messaggio è privato….. ok sparisco per altri 2 mesi XD

      • maghettastreghetta 30/03/2011

        mi chiedo spesso perchè sparisci. dovrò picchiarti :-))
        ( e quella faccina la metterò eccome)
        ti strabacio
        ( ora dico ma perchè non devi non aprirti anche tu un blog. ok riformulo: perchè non hai un blog? o se ce l’hai perchè non lo so eh? perchpè?)

    • maghettastreghetta 30/03/2011

      amore come dicevo a cey. la password è per te, per lei e per altre due.
      Non sarei così fiduciosa. non credo affatto che dimenticherò te*risata malvagia e satanica.
      Non avevo un portauovo fino a pochi giorni fa perchè francamente a che doveva servirmi?
      non mangio uova.
      Pier non ne mangia più di due a settimane perchè è un salutarista pazzo maledetto.
      Certo è che mia mamma ne mangia solo 34 per pranzo ed è uno dei suoi alimenti preferiti. Avrei potuto prenderlo solo per servirgli che ne so un contorno uovoso o un apppetttizer d’antrè (scritto così)per la lasagnata ma.
      Giuro che non lo possedevo.
      Non vi era motivo alcuno ma adesso santo cielo.
      C’è. Hai, come me, un motivo per possedere il portauovo.
      Ti prego mettilo in cima alla lista to do e to buy( puoi rassicurarmi sul fatto che anche tu metti titoli in inglese sulle liste, perfavore?)
      (ho le unghie troppo lunghe e non riesco a digitare. perchè sono così scema? perchè? )
      ( e mi manchi)
      ( e ti amo)
      ( e tutta quella serie di parentesi che ripeto santo cielo da anni)
      ( e che non smetterei mai di ripetere, inciso su inciso)
      (portauovo. ripeti con me. portauovo)

  • Cey 30/03/2011

    Io al contest ho già partecipato ah! E se guardi il mio blog, odio dire questa frase che fa tanto spammista anonima, vedrai che mi sono fatta aiutare da te per le foto [che ha fatto Fabri in realtà]
    Bellissime le uova, sono tentata di comprare quelle di quaglia, piccine piccine, e farle per un pic nic pasquale *_* o magari degli spiedini *_*
    E voglio la password eh =) se vuoi ._.

    • maghettastreghetta 30/03/2011

      santo cielo ma deve essere l’ultimo post perchè io sono arrivata alla quaglia santo cielo e non c’era.
      Giuro che non c’era.
      *_*
      o sono davvero impazzita?
      corro a controllare.
      detto questo: è da tre giorni e dico tre che dico : voglio le uova di quaglia.
      non aggiungo altro se non che la password è praticamente per te, Cri e altre due :X

      • Cey 30/03/2011

        Sì è proprio l’ultimo infido post =D Io amo le uova di quaglia, poi però le compro, le dimentico e vanno a male. Giusto perchè sono idiota.
        Farò buon uso della password promesso, non la saprà nessuno anche perchè mi diletto solo a scrivere ovunque il numero di cellulare di Pier invocando messaggi zozzi che però temo non gli arrivino a dovere. Dici che percepiscono la sua antipatia anche da lì?
        Che sei speciale e ti voglio un bene immenso te lo dico abbastanza vero?

      • maghettastreghetta 01/04/2011

        Domani compro le uova di quaglia.
        ah ecco. er al’ultimo post. stavo facendo una strage.
        non sono sintetica ma ho mamma che è a cena da me e continua a parlare e mi distraggo e non so scrivere se qualcuno mi parla.
        e ti voglio bene.
        ma di un tanto che non riesco a quantificarlo.
        e scrivo dopo.
        e mamma ti ha visto.
        e ha detto:
        è bellissima.

  • UnaZebrApois 30/03/2011

    :’) mi hai commossa!!! con la frase se non l’avessi capito ;P

    Per il resto lo sai, grazie mille di partecipare e della stratosferica pubblicità…ma non è questa la cosa importante…la cosa veramente fondamentale è il mio mantra spirituale: tiadorotiadorotiadorotiadoro….e non lo scrivo mica a tutte e mica a caso, eh!?!?!?!
    :)))

    AMICA MIA! :))))

    sono una zebra dal cuore tenero io!!!
    E adoro le uovotte colorate! mille arcobaleni di uova!!!
    solo che adesso ho un dilemma dilemmoso: quali colori faccio!?!?
    Scontata la risposta!?Ma di tutti i colori che esistono!!!

    addirittura c’è un’usanza greca che le vuole dipinte a stencil con una foglia e gli innamorati le sbattono una contro l’altra…se non si rompono è amore eterno…o una cosa del genere!Non parlo greco e la signora che me le ha regalate mi ha spiegato questa cosa a gesti ^.^

  • PieceOfStar24 30/03/2011

    Allora sì. Racconto. Le uova Kiss Me Licia. Quell’anno mi ero intestardita che volevo decorare le uova con i personaggi di Kiss Me Licia (forse ero alle elementari).
    Ho preso i gessetti perchè ingenuamente non avevo pensato che l’acqua santa avrebbe.
    Insomma sono stata ore ed ore a disegnare Mirko con ciuffo rosso e i capelli gialli, Licia, Satomi coi capelli viola, Giuliano e Marrabio ovviamente con il fazzoletto in testa.
    Le ho messe nella scatola e sono andata in chiesa. Un macello. Tutte cancellate e rovinate.
    Che delusione. L’anno dopo tempere e pennarelli. Che poi ci siamo mangiati ovviamente perchè il guscio ha fatto trapassare.
    Quindi a me i coloranti alimentari mica mi spaventano, ho mangiato le tempere per anni. Ahah
    Si spiegano tante cose, si.
    E mi manchi. Ecco. 🙂

  • Chià 30/03/2011

    Promettimi che non ci perderemo. No, non lo sopporterei. Perché io sono sempre qui. E ti aspetto. E anche se a volte ti cazzio…tu lo sai…vorrei solo che tu reagissi, spaccando tutto magari…ma che poi, alla fine, sorridessi. Perché io voglio solo saperti felice, viva e serena. L’hai capito che ti voglio bene??? Testonamia!!! 😀
    E le uova, nonostante la mia idiosincrasia ai coloranti, sono semplicemente splendide. Ho un piano diabbolico sai…sarei tentata di travestirmi da coniglio pasquale e farti un’improvvisata nel profondo sud. Io porto il cestino. Va da sé che lo riempiremo insieme.
    I love you :******

    • maghettastreghetta 01/04/2011

      tu.
      tu.
      coniglio.
      sicilia.
      da.
      me.
      cestino.
      *sviene urlando sìììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì

  • laChiarini 31/03/2011

    Ooooooh! Mannaggia a “Esso” che ha il colesterolo TROOOOOOPPO alto. Manco col binocolo le uova 😐 Ehnnò, non le posso rifilare a Picio poi. Non si fa.

    • maghettastreghetta 01/04/2011

      Picio.
      A Picio non piacciono le uova?
      Ok la smetto.

      E’ sempre colpa di Esso.
      ( Picio abbrevviato è Pi. e Pi al contrario è Ip. Esso e Ip. ok la smetto )

  • unpizzicodime 31/03/2011

    Sono affascinata, impazzita, inciampata in questo post e l’ho riletto e riguardato già tre volte… Sei una vera maghetta altro che chiacchiere! Ora non resta che entrare nel mio antro locale da malata-di-cooking-gadget e scegliere colori per le uova da preparare per la tavola di Pasqua (meglio fare qualche test prima, visto la mia imbranataggine totale)… Starebbero bene anche sull’albero di Pasqua che preparo ogni anno, però forse al posto dei rami di ciliegio, ci vorrebbe una quercia!
    Ribadisco, di solito, leggo e rimango muto ad ammirare… stavolta non ho resistito, devo dirti che sei proprio un vulcano di idee e originalità!

    • maghettastreghetta 01/04/2011

      Vista la mia imbranataggine ti ho subito inserito nel mio blogroll così da non perderti. Partiamo da questo.
      E poi : piacere io sono GIulia ed è un piacere averti qui nella mia cucina.
      Grazie davvero, in primis.
      *disse allungandole un cupcake appena sfornato.

      Albero di Pasqua?
      Immaginami mentre salgo sulla scrivania e cominciando ad agitare fortissimamente i capelli lancio cuoricini in aria.
      E’ da tre settimane TRE e forse più che continuo a dire:
      voglio l’albero di pasqua.
      voglio fare l’albero di pasqua.
      voglio fare l’albero di pasqua.
      ricevendo nell’ordine: dissenso, pernacchie e facce basite.
      Finalmente ti ho trovata.
      Sei mia.
      MIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA (paura eh?)
      finalmente una TONNA SERIA che vuole fare l’ALBERO DI PASQUA CON ME( non è vero ma ti preog mentimi. generalmente quando mi entusiasmo in questo modo vado assecondata. Non sono pericolosa giuro. Ma vado assecondanta altrimenti frignopiango. e divento ancor più insopportabile del solito)
      Insomma.
      Dimmni che da oggi fino al 25 aprile noi come missione primaria della nostra esistenza avremo:
      albero.
      di.
      pasqua.
      (santo cielo datemi un calmante)

      Io vorrei farlo bianco-nero e rosso . Lo ammetto.
      Ma vorrei cedere alle lusinghe dei colori pastello per una volta in vita mia.
      (una quercia secolare!vada per una quercia secolare!)
      (ok. non occorre un calmante ma una fucilata di piombini)
      (piombini colorati pasquali!BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA)

      bene. inspiro espiro.
      Ti immagino con gli occhi a ics e la bocca spalancata mentre pensi ” santo cielo ma è pazza!”.
      Ecco. Prometto di calmarmi.
      Ma.
      Albero.
      di.
      pasqua.
      *l’abbraccia fortissimo che più fortissimo non si può.

      (quando hai tempo e voglia sarà davvero un piacere scambiare due chiacchier.e prometto di sedare l’entusiasmo per l’albero di pasqua)
      (forse)
      😀

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi