Home / Bambini  / Hendrix non diventerà vegano e pazzo come la zia. Lo prometto.

Hendrix non diventerà vegano e pazzo come la zia. Lo prometto.

Sto facendo degli esperimenti, oltre ai miei soliti brevi racconti nonsense intendo. Esperimenti  vegani pasquali . Non soltanto privi di lattosio   perchè questa sfida dell’assenza di uovo mi entusiasma parecchio e perchè non è mica vero che sono così male. Continua così la Rubrica dedicata alla mia Lea( mi ha pure spedito delle chicche ricettose che replicherò al più presto) con queste uovetta ciambellose prive di latte e uova. Avrei dovuto abbondare un po’ più con il colorante ma l’ effetto pastello   ammetto che era bene o male quello che volevo ottenere. Escludendo quelle “bruciacchiature marroncine” ma non demordo. In basso a destra quelcosoorrendomarrone un giorno sarà lilla/glicine (ahem sì. Proprio così. Era destinato a ben altro).

Occorreranno chiaramente le formine in silicone uovose (pubblicità occulta: ho preso quelle della Silikomart) per un risultato più credibile ma alla fine con fortissime doti di persuasione si potrebbe pure fare credere che un muffin sia un uovo. Io ad esempio sto usando questa dote (che non mi appartiene, inciso)  per convincere tutti che non è mica vero. Non sto affatto applicando a qualsivoglia oggetto in casa delle orecchie da coniglio (grazie ad Ale girerò l’insalata con forchettacucchiaiorecchiediconiglio; avremo modo di approfondire). Anche se potrei essere smentita con delle diapositive. Il Nippotorinese  un po’ il Wiki Leaks denoiartri? Paura.

Fortuna che non mi legge. O che perlomeno finge benissimo.

La Ricetta delle Uova Ciambella Vegane la trovi cliccando qui>>> Perchè magari  potrebbe essere davvero un’idea golosa da regalare. Moltissime volte queste persone (puntatore luminoso su di me e Lea) potrebbero gradire smisuratamente una premura di tal genere. Infiocchettate, impacchettate, con un po’ di cioccolato fondente, due nastrini, una letterina. E SA di amore anche questo.

Comunicazione di Servizio nel Disservizio: La sezione Indice  e Light non troppo sorprendentemente sono ancora in costruzione ma è ufficiale però che l’Angolo dei Bimbi finora chiamato L’Angolo dei Bimbi per mostrare fantasia e ricerca da oggi e per sempre sarà:

L’Angolo di Hendrix: Bimbi Intellettuali e Gourmet. Perchè a noi piacciono un po’ sul filone Oskar di Safran Foer. Intellettuali atipici che snobbano il riso (“nommipiase ne ola ne maippiù”) ma che pretendono un  nome “supelmegafantattico” per ogni ricetta. Che tracannano galbanone e zucchine solo perchè il prato altrimenti come si fa e prosciutto cotto e crudo che si tagliano benissimo con le forbicette. Avevo sempre pensato di non dare un nome per aspettare. Magari un giorno “Makiko” o “Sakuko” o “Yuluzzu” sarebbe potuto andare bene (giuro che non chiameremo il povero sventurato nipposicultorinese così) ma. Hendrix.

E’ chiaro che senza Hendrix niente ha più senso (la zia che ha il vulcano come te cucciolo mio però ti redimerà. il lisotidebemangialepeppozza! Mi inventelò quaccosa.)

Sì. Potrebbe capitare che le ricette vengano scritte in hendrixiano. E potrebbe capitare pure che ci sia una rubrica da lui redatta dopo l’assaggio. La zia Blatera, La Mamma esegue inveendo contro la ziapazzacheblatera  e l’intellettuale Gourmet ci mortifica con recensioni (sarebbe o no un bel reality? suppongo faremo pure quello) .

Si proseguirà ad oltranza. Fin quando non ci butteranno dentro una stanza imbottita (ed anche lì credo che…)

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
46 COMMENTS
  • PieceOfStar24 06/04/2011

    Stavo (qualche tempo fa) scrivendo una storia. Certo i soggetti sono differenti, ma non così tanto.
    L’ho naturalmente abbandonata, senza regalarle un finale.
    Magari un giorno la finirò e te la farò leggere 🙂
    SA di amore..che tenerezza *___* rimarrò con quest’espressione da ebete stampata in faccia ancora un po’.

    • maghettastreghetta 06/04/2011

      oggi volevo scriverti. ho provato a farlo undici volte. alla dodicesima quando mi hanno interrotto ho dato fuoco al circondario.
      ( voglio leggerla)

      • PieceOfStar24 06/04/2011

        Il fatto che proprio alla 12esima non ci sei riuscita mi riempie di gioia lo stesso. perchè cacchio il 12 è un bel numero, e noi lo ben sappiamo.

      • maghettastreghetta 07/04/2011

        Non ho ancora letto la mail. O il messaggio. O dovecacchiosonoquestitortellinisantapizzetta?!?

  • Martina 06/04/2011

    Quando non scrivi mi sento triste. Scrivi sempre Giulia, perfavore.
    Un bacio
    Marty

    • maghettastreghetta 06/04/2011

      Marti parliamone ti prego. A me questa cosa preoccupa davvero :-p

      Chiaramente “sonocosechesidicono” come “noncisonopiulemezzestagioni” ma è innegabile che faccia piacere sapere che il proprio iperuranio di idee venga atteso. E sorprendentemente apprezzato.
      La tristezza però no. Quella mai. Purtroppo non credo ci sia il pericolo che io non scriva qui. E’ la mia unica valvola di sfogo. Avendo smesso di fumare. bere caffè e mangiare cioccolata.
      O bloggo.
      O divento una serial killer.
      Nel secondo caso bloggherei il diario-omicidi-modus-operandi 😀

      Adesso intoniamo insieme tristesssaperfavorevaivia. a braccetto. come fossimo ubriache.
      ti prego
      Ne ho un bisogno fisico.
      e tristessssa con tante esse.
      e fine a.
      che mi pare pure la serata giusta.
      Un bacione e grazie.
      Grazie davvero tantissime.

  • Marcello 06/04/2011

    Per colpa sua leggo un food blog 🙂
    Il tuo .
    Complimenti Signorina Maghetta. Lei è un talento vero.

    • maghettastreghetta 06/04/2011

      Marcello prima o poi l’associazione food blogger italiani chiederà la cancellazione immediata del Gikitchen perchè è solo assurdo pensare che questo lo sia.
      Un food blog.
      Per comodità sì. Si potrebbe pure abbrevviare e sintetizzare così.
      Ma “delirio neuronale nonsense” pare essere il termine più appropppriato.
      Con tante p.
      Stasera abbondiamo di lettere, va.
      Grazie. Grazie soprattutto al tuo masochismmo. Un bacio.

  • emanuela 06/04/2011

    Ciao Giulia,ti ho “conosciuta” tramite la mia amica Valentina …Il tuo blog è stupendo e tu sei una performer nata !Sei forte!Ciao.

    • maghettastreghetta 07/04/2011

      Emanuela piacere io sono Giulia !*disse saltandole addosso e sbaciucchiandola ( diciamo che sono sempre molto discreta e posata alla prima presentazione)

      Ti prego ricordarmi quale meraviglia valentinosa. Valefatina? _Valetina su Twitter? Giusto per attribuire una colpa a qualcuno di specifico.
      Non capisco come ti abbiamo potuto fare questo 😀

      Grazie. Davvero tantissime. Un bacione e spero di poterti rileggere presto
      ( tu hai uno spazio? un blog? ti ho già tra i contatti? )

      • emanuela 07/04/2011

        Ciao Giulia!dunque,la mia amica è Valentina Brida,e sì, anche io ho un blog da pochissimo dove sfogo miei deliri da interior designer mancata!
        Ho provato ad inserirmi come tua” follower”,ma il tuo blog è veramente fatto troppo bene per renderlo comprensibile alle mie capacità tecnologiche praticamente quasi nulle!Un abbraccio a te e al bianconiglio!

      • maghettastreghetta 09/04/2011

        Emanuela ti inserisco subito nel blogroll ! è davvero un luogo incantato il tuo spazio . Mi è piaciuto moltissimo davvero. Complimenti !
        Un bacione!

      • maghettastreghetta 09/04/2011

        Ahem ma se clicco sul tuo nome non si vede il link santapizzetta *_*

  • yliharma 06/04/2011

    io non sono un’appassionata di bambini. non li prendo in braccio a meno che non siano loro a buttarmisi addosso, non gli parlo come fossero dei decerebrati (ed evito di diventarlo anch’io facendolo), non sono capace di giocarci….insomma sono proprio negata. e poi ci sono i bambini che mi conquistano, quelli che ti guardano in quel modo speciale come se avessero capito perfettamente la tua difficoltà e non te ne facessero una colpa (e forse è proprio così…), quelli che ti stupiscono dicendo cose profondissime e serissime che ti fanno crescere, quelli insomma per i quali mi viene da dire, pure a me, “ecco: un figlio così lo vorrei proprio”. peccato che non si possano scegliere…
    tutta questa cosa per dire a zia Giulia e mamma Ale che sono decisamente innamorata di Hendrix (e pure di loro due, che poi un figlio così non è un caso…)! baci baci baci a tutti e tre!
    Paola

    • maghettastreghetta 07/04/2011

      Ogni volta che ti leggo capisco tante tantissime tantissimisssimissime cose.
      Per questo motivo vorrei che accadesse più spesso. Mi sono resa conto solo adesso che Sentimental Clutter.
      Hai scrittooooooooooooooooooooo! ( mi ci fiondo a capofitto)
      Dicevo?
      sì.
      Sai che abbiamo un atteggiamento molto simile per non dire esattamenteuguale?!
      Non parlo loro in maniera bizzarra ( ma solo perchè già lo faccio di mio in effetti) e non costringo mai un bimbo a:
      1) darmi un bacetto
      2) ripetermi una poesia
      3) abbracciarmi forte forte dicendomi quanti anni ha con la manina
      Dovrebbe essere perseguibile per legge farli imbarazzare in quel modo.

      E quando sbagliano con la manina e gli dicono ” NOOOOOOOOOOOOOO ne fai TRE ahahaah non due ahahha”.
      Vorrei solo spaccargli il cranio e mangiarne le cervella con un po’ di salsa soia (ne vuoi un pezzetto lo so. aspetta che apparecchio)

      Credo fortemente anche io che non sia un caso la meraviglia di Hendrix. Ale deve essere riuscita a infonderglielatuttatuttatutta. Nulla togliendo almaritochevogliamobeneinquantopapamachedevecapireunabuonavoltacheluiviendopo (possiamo scegliere un nome più corto? Mister Geopoliticostrategiconucleare mi piace. Paola lo propiniamo? )

      Ora facciamo così.
      Io mi concentro e tu.
      ti materializzi qui.
      vicino a me.
      al mio 3.
      ok?
      1…..
      2…

      (baci come non ci fosse un domani e neanche un dopodomani)

  • Wish aka Max 07/04/2011

    Mi serve Battiato, perché le mie parole non bastano.

    E ti vengo a cercare
    anche solo per vederti o parlare
    perché ho bisogno della tua presenza
    per capire meglio la mia essenza.
    Questo sentimento popolare
    nasce da meccaniche divine
    un rapimento mistico e sensuale
    mi imprigiona a te.
    Dovrei cambiare l’oggetto dei miei desideri
    non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
    fare come un eremita
    che rinuncia a sé.
    E ti vengo a cercare
    con la scusa di doverti parlare
    perché mi piace ciò che pensi e che dici
    perché in te vedo le mie radici.
    Questo secolo ormai alla fine
    saturo di parassiti senza dignità
    mi spinge solo ad essere migliore
    con più volontà.
    Emanciparmi dall’incubo delle passioni
    cercare l’Uno al di sopra del Bene e del Male
    essere un’immagine divina
    di questa realtà.
    E ti vengo a cercare
    perché sto bene con te
    perché ho bisogno della tua presenza.

  • Bibi 07/04/2011

    questa stavo per perdermela.
    la storia è fantastica, andrà nel libro di storie per bambini che scriverai dopo questo di ricette ok?

    peccato non averti conosciuta quando il mio animaletto sarebbe stato conquistabile con un fiore di prosciutto.
    ora non lo freghi davvero più.

    quasi più 🙂

    • maghettastreghetta 07/04/2011

      La rubrica di Mat per adorabili adolescenti insolenti (è che insolenti non mi piace. e ci ragiono giusto da un po’) è quella che completa il cerchio.
      L’idea di Mat che si rifiuta di baciare la zia ma segretamente indossa orecchie da coniglio è bellissima tanto quanto Hendrix vestito da marinaretto che mangia galbanone come un disperato.
      Ho sempre voluto un maschio. Lo sanno tutti.
      Anche le pietre *_*
      E’ da quando sono nata che dico ” voglio un bimbo maschio”.
      ( ho pure detto a Pi” ma se a due.tre anni gli metto qualcosa di hello kitty per appagare la voglia di shoppingcosedafemminucciatroppocarine pensi che se ne ricorderà? ” . Forse per questo temporeggia . Per sposarmi. E sfornare pargoletti.
      In effetti ci penserei su anche io )
      Insomma.
      Hendrix e Mat sono l’evoluzione bimbesca dei miei sogni.
      E non ci dimentichiamoci che quella linguaccia indossando la spilletta di MaghettaStreghetta ha segnato pessssempre il suo destino ( ci citerà anche lui per danni psicologici. machecenefregaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa finiremotuttetreinunastanzaimbottita a fotografare casadinas)
      ti amo.

  • sasettitornatoinufficioarompersileballs 07/04/2011

    l’elogio a SAsetti mi piace!!!! ora posso morire felice ahahahhaha!!!!!

    • maghettastreghetta 07/04/2011

      tu cogli quello che va colto.
      Ma patatinocucciolosodellaziaaaaa!!!! come stai? dove sei? perchè quando non ci sei mi manchi? eh?
      ora per contratto.
      devi.
      firmare.
      DEVI.
      che almeno una volta al giorno una pernacchia devi lasciarmela.
      (tornato in ufficio? ma sempre in vacanza stai? )

      • sasettitornatoinufficioarompersileballs 07/04/2011

        se tu mi seguissi, invece di fare l’asociale che non sei altro e leggessi quello che scrivo invece di essere altezzosa, sapresti che sono stato in spagna e più precisamente a Barcelona! una piccola vacanza ci vuole ogni tanto….dovevo farla….ora però sono dinuovo qui….con un occhio ad “edreams”…giusto per programmarne un’altra hahahaha…

      • maghettastreghetta 09/04/2011

        Altezzosa io ? asociale io? ma tu sei completamente pazzo. Per questo ti adoro ma non è questo il punto ti sto dando ceffoni virtuali quindi non posso . niente bacetti.
        Io non sono nè asociale.
        Nè altezzosa.
        Io sono solo in ritardo perchè accumuloacccumulooaccumulo.
        Ho la giornata di twitter.
        la giornata di flickr.
        la giornata del blog.
        ok ridi con me.
        ma nonstoscherzando. Un pochino sì dai ma in generale no 🙂
        vieni qui abbracciami e perdonami :-p
        IO AMO BARCELLONA.
        ora dimmi cosa mi ha portato: il chorizo! dimmi che mi hai portato il chorizo per fare una ricetta!

  • PieceOfStar24 07/04/2011

    Ti ho mandato la ricetta sulla mail (sarà nei 1123456789 messaggi di posta in arrivo X_x o ancor meglio: nello spam!)

    • maghettastreghetta 07/04/2011

      se sei finita nello spam.
      e giuro sono seria.
      incendio il picci.
      e poi lo ricompro.
      del resto mi piace spaccare i telefoni, incendiare i picci e far saltare in aria le.
      ok.
      basta.
      devo smetterla di blaterare e agire.

  • iber 07/04/2011

    leggo e mi diverto, cose c’è di meglio?
    🙂
    baci e abbracci misti e variocolorpinti

    • maghettastreghetta 07/04/2011

      oggi posto le casadinas di Iber santocielo.
      Speriamo ti piacciano. Ho fatto una roba talmente assurda che non so mica se ti divertirai 😀
      Buongiorno Gio! *disse saltandogli al collo e sbaciucchiandolo

  • valentina brida 07/04/2011

    Che io ti adori è gia noto ai più. ma che io stia prendendo un aereo e Diosolosa quanto mi piacciaprendere l’aereo ghghghggh per venire a mangiare quegli uovettttini colorativeganimeravigliosi non lo sai.
    aspettami.
    <3 <3 <3

    • maghettastreghetta 07/04/2011

      DIMMI CHE E’ VEROOOOOOOOOOOOOOOOOO DIMMI CHE E’ VEROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

      Conigli ! prendete i vestiti d’occasione ! quelli per la banda! mettetevi i capelli e la livrea! nascondente le orecchie pelose se non le avete rasete per bene e andiamo all’aeroporto con TONNELLATE e TIR ( tir con orecchie, chiaro) di UOVETTACOLORATEVEGANE.
      SUBITO!
      andiamooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!
      (Santo cielo ma Emanuela. Emanuela ? Sei tu la miaVale incriminata che ha portato Emanuela qui ? che ti ha fatto? per farle questo? )
      (ma non è il momento. noi dobbiamo organizzare la trasferta in aeroporto)

      ( ahem. se non dovessi venire. e dovessi sentire al tiggi’ : donna pazza con banda di coniglio dopo aver atteso al termina 25 per 12 lunghissime ore il suo amorevaloso ha incendiato nell’ordine: un signore che mangiava un cornetto di nazionalità non identificata, un ornitorinco che sta per partire alle saiscell-scritto così e un lupo mannaro che passava di liì. Ma non era quello -purtroppo- di tualiait.scrittocosì)

      tiamo.
      ma lo sai
      e devo chiederti della casa.
      delle cose nuove.
      della.
      maperchenonabbiamomaitempopecchè?
      *corro in aeroporto
      (cielo che storia triste. so gia’ che dovro’ ammazzare lupi mannari, ornitorinco e magnacornetti non identificati)

      • valentina brida 07/04/2011

        amooooreeeeeee!!!
        avremo tempo un giorno, giuro.
        Emanuela è il mio grandeamoresuperespertadirigheaimuri.
        Si perchè non te l’ho detto, ma lei fa i muri a righe.
        ma torniamo a noi.
        verrò un giorno *disse alzando il mattarello al cielo in segno di sfida*
        e tu mi aspetterai. e gionlennon porterà le mie valigggie fucsia.

      • maghettastreghetta 09/04/2011

        L’immagine di Gionlennon che porta le valiggggie fucsia mi farà scompisciare per il resto della mattinata.
        love.
        love.
        love.

  • Gennaro 07/04/2011

    Adoro i tuoi racconti nonsense. SAppilo.
    baci!

    • Wish aka Max 07/04/2011

      Gennaro, consentimi due piccole correzioni.
      1. Non si dice sappilo ma sallo
      2. nonsense? quale nonsense?
      😀

    • maghettastreghetta 09/04/2011

      maquantovivorreiabbracciarequantovivorreiabbracciareeh?!
      Nessuno mi risponda.
      Venitesubitoquiebasta!
      *_*
      vi racconterò storienonsense fino alla fine dei tempi (vi state spaventando eh? ) preparerò pasta all’amatriciana vegetariana (vorrei vedere la faccia di Max adesso) e pastiera napoletana nel bicchiere ( e adesso la faccia di Gennaro)
      *_*
      siete felici vero?
      LO SO !
      LO BEN SO !

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi