Home / Autunno  / Cornetti salati Zucca e Lardo? al diavolo il colesterolo !

Cornetti salati Zucca e Lardo? al diavolo il colesterolo !

Urge il ricapitolamento (un mento che ri-capitola tutti i capitoli di un  libro o capitola nuovamente con un’altra Signora Mento? Devo riflettere) dell’attuale settimana della zucca, nevvero? (chi annuisce si becca una pasta di mandorla!)

Lunedì la torta di zucca, Martedì il purè zuppetta di Zucca con i Cupcake accompagnati dalla crema al formaggio bianco, Mercoledì la Pumpkin Pie Ammmmericana e Giovedì? Salato! Non è per nulla organizzato questo slalom tra trigliceridi alti e iperglicemia, lo giuro. La mia labile mente lavora in sordina a quanto pare e possiede anche nella pubblicazione un’organizzazione di default.

Sempre premettendo che non so quel che dico e che sono giornate frenetiche assai e che non ci sonopiùlemezzestagioni e la vecchiaiasopragggiunge e i giuovani di oggi si vestono malissimo (la vogliamo finire con questi leggings leopardati perfavore?!) direi che è il momento di delirare su questi cornettini ripieni con zucca e lardo di Arnad.

Ora io non sapevo neanche cosa fosse il lardo di Arnad. Ho un’unica esperienza che definirei mistica  con questo prodotto; risale a un invito a cena di ennemila anni fa a casa di una tipa di cui non ricordo il nome.  Basti sapere che il risultato fu devastante e una cistite fulminante mi uccise. A onor del vero però: era stramaledettamente buono. Unto e buono. Preferirei essere travolta da una mandria di nani da giardino adesso, ma nel mio passato visto che passo sempre per quella gnegnegnegne c’è una serata intorno ad un tavolo imbandito con un pezzo di lardo di 34 chili. Giusto per dire che un quantitativo di trash nel mio bagaglio di ricordi vi è eccome.

Il lardo quindi mi fa pensare sempre e comunque a quell’entusiasmo irrefrenabile della mia prima (e ultima) volta e la conseguenza catastrofica che ne derivò.

La camaleontica zucca che si presta bene a qualsiasi tipo di elaborazione senza mai deludere anche questa volta dà conferma della sua grandezza; papà con certezza assoluta sostiene adesso che “sì. Mi piace proprio la zucca”, senza neanche che gli si punti contro una pistola (basta agitargli sotto il nasino un po’ di cioccolato di Gobino ed è fatta).

La sfoglia si può preparare in casa o comprare al supermercato suvvia. Io ad esempio mi sono affidata alla seconda meravigliosa opzione anche perchè sogno di fare il post sulla sfoglia scrivendolo a quattro mani con Cey. La meraviglia è che la data si avvicina e non è più un sogno. Accadrà.

Questi cornetti se si ha già la polpa di zucca cotta in forno hanno un tempo di realizzazione pari a 3 nano secondi perchè dopo aver tagliato tanti triangoli isosceli con base larghetta e lati piuttosto lunghi basterà mettere all’estremità della base un po’ di polpa di zucca già cotta salata e pepata con una fetta generosa di lardo di Arnad e un po’ di rosmarino freschissimo. Olio. Arrotolamento e via in forno a 180 preriscaldato per 20-25 minuti dipende dal forno. Quando dorati via. Servite caldissimi.

La versione vegetariana, neanche a dirlo, esente dal lardo e magari arricchita con un po’ di ricotta e spezie, è da prendere in considerazione così come anche l’idea di inserire l’elemento carotoso che con la zucca e la ricotta speziata crea una cremina davvero accattivante .

Io ho intenzione di proporli anche con una cremina di spinaci. Se riesco a farli-fotografarli-sopravvivere li pubblicherò con molto piacere (e qui si dovrebbe fingere entusiasmo come da copione, giusto?).

Il risultato è coreografico perchè il cornettino a prescindere da tutto piace sempre e ispira voglia di abbracciarlo e coccolarlo. D’effetto perchè insolito nella forma salata sempre e comunque ma la cosa in assoluto più importante: veloce.

Stramaledettamente veloce e in tema con il periodo di Halloween e l’autunno in genere. Infinite sono le variazioni perchè pensare di accoppiare diversi tipi di formaggio cremoso con la zucca è un capitolo a parte che vorrei trattare e anche l’idea di abbinarli in questo scrigno cornettoso mi sa che è da prendere in considerazione, sì.

Le mele candite sono sulla Rubrica di Halloween >>>>

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
25 COMMENTS

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi