Home / Biscotti  / Meno tre giorni al Natale e tutto va be… – E tutto va.

Meno tre giorni al Natale e tutto va be… – E tutto va.

[Ho avuto problemi con Vimeo e il Video. Per questo il vergognoso ritardo della pubblicazione]

Dovevo fare 20432094829048209482390482408 cose stamattina e poi ho deciso di farne una soltanto. Rilassarmi e parlare al telefono con Max. Un autoregalo che dovevo concedermi da troppo tempo. Rigenerata, felice e onorata di avere un amico (l’amico. Con articolo determinativo suona meglio) così speciale mi sono ricaricata. Neanche un’iniezione letale di tavor e lexotan potrebbe abbattermi in questo momento.

Ringrazio infinitamente tutti i partecipanti del Giveaway. Il video sotto mostra l’implacabile e severissima giuria composta dagli Elfetti Natalizi e dal Supremo Nano da Giardino Natalizio con la sua Sacra Bibbia (regalo di Max) durante la proclamazione. Il resto, cioè individuare il vincitore, è stato semplicissimo grazie all’elaborazione dati affidata al mio inviato di fiducia nonchè amicoprezioso nonchèregalatoredibibbie nonchèvabbè FA TUTTO MAX QUI! Io sono una comparsa, mi avete scoperto!

Per motivi chiarissimi di mancanza di tempo il premio verrà spedito subito dopo le feste natalizie ( vedo ridere Alessandra in fondo alla sala. Ti prego amore, contieniti) sperando che venga recapitato prima dell’inizio dell’anno nuovo.

1422 commenti validi….Enddeuinnerisssss….

Every move you make
Every vow you break
Every smile you fake
Every claim you stake
I’ll be watching you

Ogni movimento che fai, Ogni passo che fai, Io ti guardo, Io ti guarderò

(sì è per te, anche se tu non lo sai)

A sorpresa poi ho fatto una seconda estrazione, come accade sempre, ed è uscito il numero 1363 che corrisponde a *rulloditamburi* Azzurra Ginevra Turner che quando avrà tempo e voglia mi spedirà il proprio indirizzo per un pensierino da parte mia.

Lo stesso farà Sybil Biscuit perchè non contenta ho fatto anche una terza estrazione ed è venuto fuori il numero 961. Sybil, anche, vince un pensierino sperando che possa piacere.

Pressione psicologica ai massimi storici e invocazione dello spirito natalizio. La voglia di picchiare i passanti e far saltare teste in aria correndo via con il carrello della spesa infilando dentro robe a caso, è l’unico regalo che vorrei ricevere da me stessa.

Al supermercato finisco per essere alla mercè di tutti. Signore che al reparto dolci mi chiedono cosa sia esattamente la colla di pesce e perchè sono aumentati i fagottini al cioccolato della coop. E io quel cotechino neanche lo mangerò quindi perchè devo incontrare il tizio che mi consiglia quello fresco del macellaio. Lo so! LO SO MA NON CE L’HA!!!!

E mentre vorrei urlarglielo mi intrattengo elargendo sorrisi e spiegazioni. Senza sapere come, finisco a parlare dell’agar agar come sostituto naturale della colla di pesce e che i fagottini alla fine si possono pure fare in casa risparmiando un po’ fino ad arrivare a quanto deve essere buono il cotechino a Bra perchè me l’ha detto il Nippotorinese e io sulla fiducia gli credo.

Insomma per dire che nonostante mi ostini a volermi disegnare timida, riservata e apparentemente altezzosa, nella vita reale mi ritrovo ad abbracciare le vecchiette che non arrivano allo zucchero e a tenere in braccio bimbi sconosciuti mentre le mamme “un attimino prendo il pane”.

Una delle meravigliose teorie del Nippotorinese è sempre stata quella che il problema non fosse mio ma della geolocalizzazione. Al Nord tutto questo non sarebbe accaduto perchè si è un po’ più schivi e distanti.

Sì, certo. Peccato che ho preso il sale in uno scaffale alto del Veneto, ho tenuto in braccio un bimbo in Ungheria e tutte le meravigliose ragazze di Via Po, Lagrange, Roma, blablabla (ciaoragazzestoarrivandooooooo) sono amiche mie di smalto perchè riesco a parlare di unghie, gel e della differenza tra permanente e semipermanente.

Una calamita attrae a me e se in un primo momento sembro appartenere al loro stesso segno e quindi respingerle, per qualche assurda ragione mi trasformo nell’esatto opposto e tuppete! (quanto mi mancava dirlo)

Tuppete: uniti con la colla.

Per dire che a meno tre giorni al Natale io ho chiacchierato tantissimo e concluso poco. Avevo in mente 29482934820 milioni di telefonate da fare e ne potrò fare solo 324234224 milioni. Avevo in mente di confezionare i pacchetti con tanti nastrini deliziosi e farci pure un disegnino accanto. Avevo pure intenzione di fare le crispelle in casa con tanto di acciuga e ricotta e forse di andarle a pescare queste acciughe dopo aver ovviamente io stessa cagliato il formaggio ed essermi cimentata nella realizzazione della ricotta. Nel frattempo comodamente avrei potuto lavorare all’App Gikitchen sull’App Store, fatto i post, cucinato, fotografato, e fatto pure i panettoncini salati al peperoncino per Nonna.

 (siamo a più di mille download per l’App di Gikitchen in 48 ore superando addirittura “cotto e mangiato”; questo per dire : Benedetta perdonami ti amo !) 

Contando che se non realizzo questi ultimi mi gioco davvero l’amore imperituro della Santa Donna che continua a gridare al mondo intero “mia nipote è una cuocaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa” non avendo capito assolutamente nulla di me, mi chiedo seriamente cosa diavolo io stia blaterando invece di darmi da fare.

Questi sono gli ultimi biscottini che ho realizzato. L’intenzione era quella di farne 239482948209482048 chili e appenderli all’albero insieme ai cuginetti pupazzosi con la barba di cotone idrofilo. Poi però per qualche inspiegabile ragione non sono arrivata e ne ho fatti solo 12. Una tristezza infinita, insomma. Passare da dodici chili a dodici unità è un traguardo indecoroso che graverà sulla mia psiche per almeno dodici anni. Facciamo giorni? Vabbè minuti (tuttoscorrevelocissimamente).

Fotografandoli ho notato di sfuggita che tutto sembrano tranne che nani da giardino. E che probabilmente la prima cosa che si pensa guardandoli rimanda ad un tipo cicciotto che vive in Lapponia (mi fermerebbe anche lui a prendere lo zucchero sullo scaffale o è sufficientemente alto? perchè io sull’altezza di Babbo Natale nutro dei dubbi) e non certamente ai nani che stanno sull’albero di quella scema di Giulia, Maghetta Streghetta aka Gikitchen aka nonsicapiscechicacchioè.

Per questo motivo, non potendo rinunciare alla mia intenzione ma non potendo neanche negare l’evidenza è chiaro che trattasi di:

Biscotti di Nano da Giardino travestito da Babbo Natale.

La ricetta dei biscotti è semplicissima e la si può scegliere tra le miriadi che vi sono non solo qui dentro ma in rete. L’ho speziata un po’ più del dovuto con zenzero in polvere e chiodi di garofano macinato perchè al Nippotorinese i biscotti piacciono così e poi con la pasta di zucchero colorata di rosso ho realizzato i cappellini, con la glassa invece ho confezionato la barba e due piccole gocce di cioccolato fondente hanno dato la vista a questi cosini adorabili che davvero ho amato e continuo a farlo nonostante siano stati per la maggior parte divorati da quel cannibale Grinch senza cuore pelato (devo scriverci un’orrenda favola noir su questo essere schifosamente mitologico capace di ingurgitare occhi di biscotti di nano da giardino travestito da Babbo Natale).

Mi piacerebbe da impazzire sapere a che punto state voi con i regali di Natale e dove trascorrerete le feste. Mi piacerebbe da impazzire sapere se vi piace giocare a tombola o se come me preferite pulire e rassettare casa, lavare i piatti e passare l’aspirapolvere in cucina piuttosto che “32” – “cosa??? 343?” – ” NOOOOO trentadueeeeeeee”. Istinti omicidi, ecco. Solo irrefrenabili istinti omicidi.

Mi rannicchio in un angolo a volte e prego Babbo Natale di far andare via dalla mia mente immagini splatter di un parente a caso sgozzato e farcito come un Turducken dalla testa del cugino di terzo grado.

Ma nonostante mi sforzi no. Le immagini splatter si moltiplicano sino a diventare divertenti e allora lì comincio a inventare un film con protagonisti e finale e mi diverto da pazzi.

Forse semplicemente perchè lo sono.

Se vi va quindi di raccontarmelo io leggerò. Mi piace sempre leggere di voi. Delle Tappe e Relle e delle cavie anoressiche. Dei ricordi di prime case con camini e scelte di case fatte apposta perchè ci sono camini. Delle amicizie che si creano e del nuovo che si mescola al vecchio. Di quello che c’è sempre stato e si spera ci sarà con quell’ignoto che speri possa non esserlo con la paura che a prescindere non puoi allontanare.

Stamattina leggevo le recensioni dell’App Gikitchen sull’App Store. E ho pianto.

Lo faccio spesso e non mi vergogno a dirlo, del resto perchè dovrei?

La maggior parte delle parole riferite a me esplodono in aria come fossero luci in un cielo buio, ma proprio buio. E come nei fuochi d’artificio c’è quell’attimo dove nulla c’è se non l’attesa. E poi.

E poi arriva. fffffffffffffffffffff. quel sibilo che te ne fa quasi percepire la presenza e tu. Tu lo sai che sta per arrivare ma non immagini quanto poi possa essere bella quell’esplosione di colore e amore.

Ho sempre saputo di essere una persona fortunata e non mi aspetto per questo nè altre fortune o nè altre sfortune. Non si compensano purtroppo e nella vita puoi averne tante e poi averne altrettante quanto l’esatto contrario. E non è mai colpa di nessuno e talvolta neanche di se stessi. Da questo però quest’anno ho imparato una cosa. Una soltanto.

Non farsene una colpa, in principal modo, pur dilaniandosi e andando contro una natura che ti ha donato come caratteristica principale il masochismo, credere che te lo meriti. Questo colore e amore.

E mi pare di poter asserire che.

Forse sì. Lo. Me…

Forse ci sarà un Natale dove potrò scriverlo per intero ma già cominciarlo a scrivere mi basta. Ed è un altro autoregalo per me.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
48 COMMENTS
  • Wish aka Max 22/12/2011

    Prrrrrrrrrrrrimooooooooooooo

    • Giulia 22/12/2011

      ahahahh ti amo !

      • Wish aka Max 22/12/2011

        Devo dire che mi sento un po’ in colpa per averti sottratto tutto quel tempo stamattina…
        E però quando siamo al telefono il tempo si ferma, passano ore che sembrano minuti, e in realtà avevo chiamato solo per sapere che fine avevano fatto le mie email con il filetto excel per l’estrazione…
        E poi, come sempre accade quando ci sentiamo, abbiamo iniziato a parlare di tutto e di niente, raccontando cose e aprendo 10-20.000 parentesi chiudendo solo le più importanti, per cui la storia del viaggio a parigi e del videogatto cominciata alle 10 è finita alle 12 circa… ma è finita e questa è la cosa più importante.
        D’altra parte, come ha saggiamente affermato il nippotorinese, al quale è necessario riconoscere una capacità analitica non da tutti, tra pazzi ci capiamo (ed essendo questa affermazione stata fatta in un’occasione dove entrambi abbiamo dato il meglio dal punto di vista della pazzia, bisogna anche dargli atto di un notevole aplombe).
        E a me pare di stare al telefono con una che è me stesso in versione femmina, con una affinità, con un idemsentire che sorprende me per primo. E non ci sono barriere, si parla di tutto e del contrario di tutto, io che non parlo di niente con nessuno mi trovo a raccontare i miei più intimi segreti e convincimenti ad una persona che ho visto una volta in tutta la mia vita, per meno di un’ora. E sento che lo stesso accade dall’altra parte, e rinuncio a capire perché, pensando che c’è sicuramente un senso, una ragione per tutto questo, e che non vale la pena di starsela a menare troppo sul perché e sul percome, ed è molto meglio godersela fino in fondo. Iaia ha il potere e la capacità di capire al volo, di essere sulla stessa lunghezza d’onda, e questo le consente di non essere mai inopportuna, di avere sempre la parola o la frase giusta, di farmi tornare il sorriso anche quando da sorridere ci sarebbe veramente poco.
        E stamattina mi sono regalato un paio d’ore di tranquillità e svago, di risate, tante risate, e di condivisione di pensieri profondi, di racconti reciproci e di emozioni raccontate così bene da essere vissute.
        E quindi, cara Iaia, grazie di esistere. E non cambiare mai, per favore. Almeno non con me.
        Ti auguro tanta serenità, perchè una cosa ho imparato negli anni, che senza serenità non può esserci felicità.
        E per quanto lo ripeta ad ogni pie’ sospinto, reitero ancora una volta il concetto più importante. Che ti voglio un gran bene.

      • Giulia 22/12/2011

        Ti senti in colpa ?
        ti devi sentire in colpa se non mi richiami domani cì !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        viè qua fatte abbraccià e nnamo a ostia biiiccccccccc ( prevedo un 2012 più delirante del 2011. prevedo che Max mio..SIAMO ALL’ULTIMO ANNO. godiamocelo)

        ( sappi che sulla app di gikitchen all’app storeeeee ho appena uplodato i MUFFIN MAX pecorino e fave. E già mi hanno detto: buoniiiiiiiiiii)
        ( e tecredo! so i muffin max !)
        ti amo *_*

    • Bibi 22/12/2011

      spero di avere azzeccato il reply giusto, l’intenzione è che sia la replica al papiro di Max.
      vorrei lasciargli qualche kg di bacetti. i bac_chili appunto.

  • Ninphe 22/12/2011

    fortunelle le vincitrici. E per noi ci dai un bacino di consolazione?

    • Giulia 22/12/2011

      oh ste due sorelle sono fortunate eh?!?!
      ohhhhhh finalmente l’ho scritto nel riquadro giusto *segue risata isterica.
      Selllllllll mia :*
      picchiamole!
      tu come consolazione ricevi me.
      *_*
      te tocca!
      MI SPIACE
      ma te tocca!

      • Ninphe 23/12/2011

        *__* sìììììììì chebbello ricevo Iaia 😀

        Ti prego dimmi che prima o poi ci sentiremo. Sentirò la tua voce così come tu hai sentito la mia :******** <3<3 sarebbe splendido

        Natale comunque lo passo coi parenti di Simo. Da me non si festeggia molto il Natale, più il compleanno della mia nonnina che domani farà 90 anni. (E la paura di perderla è tanta)
        Quest'anno ci sarà la cugina acquisita incinta, l'obbligo di portare niente come regalo o al massimo pensierini e la tavolata drasticamente ridotta (per fortuna) e me con un raffreddore che a malapena sento i profumi.

        Il mio terrore è Capodanno. Raramente ho passato un capodanno decente.

  • spiessli 22/12/2011

    ecco io sono un po’ in imbarazzo perché non so come farti i complimenti che ti meriti. Ogni tentativo scadrebbe nel banale e assolutamente al di sotto di quel che ti spetta.
    Continua così e non t’azzardare a mollarci!

    ZetaElle

    • Giulia 22/12/2011

      Ecco. Possiamo perfavore procedere a bacetti? niente imbarazzo e complimenti.
      Qui vige la terapia del bacetto.
      Quando non si hanno parole. Perchè sono troppo grandi. importanti. Ma anche perchè non ci sono. Ma anche perchèinsomma.
      la soluzione mia adorata Zeta è.
      BACETTO *_*

      non bisogna scarseggiare. e allora tu mi scrivi:9203482098340928402948204 bacetti.
      e passa l’imbarazzo.
      capisco tutto e via *_*
      e ora sai che facciamo?
      BACETTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
      ( e pure bac_chili che so piu ‘ pesanti dei bac_etti)

      ( Grazie infinite)

      :*

  • Bibi 22/12/2011

    vabbè.
    mattia ti sta scrivendo un sms per me perchè io.
    ecco.

    • Giulia 22/12/2011

      oh ma queste due sorelle sono fortunate eh!?!?!

      ah no ho sbagliato di nuovo.

      dicevo.
      Mattia .
      Ecco parliamo di Mattia. Perchè mai non dovrebbe sposarsi con mia figlia? cioè facciamoci due conti.
      Se adesso io ci pensassi seriamente pensi che come età sarebbe giusta?
      perchè NON AMMETTO che mia figlia NON SI SPOSI con MAttia.
      CHIARO?
      ok devo calmarmi.

      • Bibi 22/12/2011

        secondo me si.
        12 anni di differenza non sono niente.
        anche se lui non sarà per niente contento.
        ma i figli si fanno per quello.
        per comandarli e fargli fare ciò che vogliamo u.u

      • Giulia 22/12/2011

        Appunto. Altrimenti perchè mai li avremmmo dovuto stirare le cose.
        dopo averli accompagnati a scuola.
        nutriti.
        fatto regali.
        vogliono pure decidere chi sposare?
        NO DICO SIAMO DIVENTATI COMPLETAMENTE PAZZI?!?!

      • Bibi 22/12/2011

        Matt ha già ceduto.
        Ha detto di muoverti.
        Perchè sennò cambia idea.
        Quindi ora chiudi il pc e vai a letto.
        O chiama la cicogna che hai meno rotture u.u

  • Paola Brunetti 22/12/2011

    Ciao Giulia, sei fantastica!!!!! Adoro la tua ironia, la tua creatività, le tue ricette… veramente è una gioia leggerti 🙂 Ti auguro di trascorrere delle belle e gioiose Feste Natalizie, un abbraccio tra donne, con simpatia 😉
    Ah! anche io ho vari blog, tra cui uno di cucina, se ti va passa a trovarmi, lì a casa mia, c’è sempre un buon caffè e un dolcette virtuale…
    Ciao, Paola

    • Giulia 22/12/2011

      Paola piacere ! Se ti va chiamami Iaia, come tutte le mie amiche.
      Cominciamo subito con i grazie (imbarazzatalusingata) e una pioggia di baci ( perchè parto subito così. I bacetti e passa l’imbarazzo).
      Grazie davvero. Anche solo regalare un sorriso è la cosa più importante per me.
      TI ho aggiunto immediatamente al google reader così non mi perdo un post. Mi farà non piacer ema di più passare a casa tua e prendere caffè e dolcetti virtuali ( ho già buttato un occhio: che meravigliaaaaaaaa!)
      sarò sempre quella che arriva in ritardo scusandosi con mazzi di fiori e bacetti e sarò sempre e dico sempre *_* un po’ rincretinita e svampita ma.
      Ci sarò.
      Lo stesso vale per te.
      Fai come se fossi nella tua cucina.
      ti abbraccio fortissimo e se non dovessimo leggerci prima ( spero proprio di sì perchè vorrei fare una ricognizionegeneraleauguri) ti auguro buone feste e che il panettone sia con noiiiiiiiiiiiiii *disse lanciando la bilancia in aria.
      Grazie davvero ancora tantotanto.
      SOno felice di avere una nuova amica !
      Un bacione!

  • PieceOfStar24 22/12/2011

    Lo sapevo e speravo vincesse cri 🙂 evvivaaaaaa!
    E tu, signorina altezzosa e antipatica, sei forte 🙂
    E io ti voglio bene. Sì.
    Bacettiiiii

    • Giulia 22/12/2011

      no io invece non ti voglio bene.
      nononono*disse infastidita.
      E comunque qui prima o poi ci arrestano tutti .
      SALLO *_*

      • PieceOfStar24 22/12/2011

        Sonore pernacchie e va via infastidita *tzk

  • ssandrici 22/12/2011

    aaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh ha vinto leiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ahahahahahah

    • Giulia 22/12/2011

      oh ma queste due sorelle sono fortunate eh??!

      *_* ah no.
      scusa.
      ho sbagliato .
      hghghghghg

      ti ho visto ridere ! ti ho visto ! ma stavolta sarò puntualeee ( ok continua a ridere)

      • ssandrici 22/12/2011

        ahahahahahahah io me lo sentivo, oggi ho assillato tutte le tonne su skype dicendo ho vinto ioooooooooooooooooooooooooo invece ha vinto lei ma è uguale ù_ù

      • Giulia 22/12/2011

        ghghhghg le ho fatto credere che avessi vinto tu *_* malvagia iaia

      • Bibi 22/12/2011

        -.-

  • Bibi 22/12/2011

    cazzo se te lo meriti.

    • Giulia 22/12/2011

      hai detto pazzo *_* ?!

      • Bibi 22/12/2011

        essì certo <.<

        che c'è Nanda in ascolto non vorrei fare brutte impressioni con la consuocera
        credo, non so come sarebbe la parentela se tua figlia si sposa con mio figlio.
        mavabbè
        facciamo un'unica famiglia
        (di pazzi. con la P)

      • Giulia 22/12/2011

        ghghghghgh*ridacchia*

        No no Nanda non legge i commenti. Solo i post. Non ha ben capito come funziona il commento. Quando sarà che.
        Te lo dico e parliamo solo di strutto, polpette fritte e roba ipercalorica .
        Lei ci vorrà bene e ci stimerà.
        Credo che lei sia la consuocerasuoceradellsuoceracomare.
        ecco.
        comare qui in sicilia va sempre bene per tutto

    • Bibi 22/12/2011

      ed io la chiamerò comà come si usa qui
      ahahahhaahahahahhaha
      ok
      non posso pensarci
      signora comà è più appropriato forse

  • pani 22/12/2011

    sì, sono indubbiamente nani da giardino camuffati da babbi natale. E mi paiono anche dei babbi natale un po’ stralunati. Mi verrebbe quasi voglia di applicare loro il teorema di pitagora. Ecco, potrebbero essere dei nani pitagoriani. Uhm…sì…tendono all’isoscele ma invecchiando diventano di sicuro equilateri.

    • Giulia 22/12/2011

      La somma delle aree delle due barbe da nano da giardino costruite sui cateteri ( cosa sto dicendo? ) sono equivalenti all’aerea del quadrato della barba costruito sul naso dell’ipotenuta ( una tenuta in campagna dove si serve solo cibo ipocalorico)

      giusto?

      • Bibi 22/12/2011

        hahahahhahahahaha
        santo cielo i cateteri

      • Giulia 22/12/2011

        *_* ecco ora io come dormo?
        non posso non pensare a dei nani che stanno male incapaci di deambulare.e sono triste.
        sono davvero triste.

        e comunque la matematica la so.
        è la prova lampante.

      • pani 22/12/2011

        sì, ci siamo, credo proprio che sia così. Certo che sono proprio buffi, mi pare quasi di sentirli bofonchiare. Se hanno un suono è quello del bassotuba.

  • Sibyl Biscuit 22/12/2011

    AAAAAAAAAAAaaaaaaaahhhhhh non ci posso credereeeeee! Quando ho letto ho fatto i salti di gioia davvero! Anche se non ho vinto il premio principale, il solo fatto di poter ricevere un pensierino da te mi rende incredibilmente felice! Grazie tante Iaia perchè hai chiuso questa giornata, che anche se fredda è partita proprio bene, nel migliore dei modi che potessi desiderare! E grazie a tutti voi per il delirio! 🙂
    Baci baci baci baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!! (appena posso ti mando una mail!)

    • Giulia 22/12/2011

      Sibyl sono felicissima . Davvero felicissima. Avrei voluto che tutti vincessero, lo giuro. SPero di aver fatto cosa gradita facendo queste altre due estrazioni a sorpresa. E’ un pensierino ma insomma.
      Un modo per ringraziare e stare più vicine.
      Quando hai tempo e voglia manda mail senza problemi di tempo. Figurati ! sono sempre in ritardo.
      E quando hai voglia di delirare e passare un po’ di tempo tra risate isteriche e no sense siamo qui.
      Davvero.
      Sei la benvenuta.
      Grazie infinite per la compagnia!
      Un bacione :*

  • Cri 22/12/2011

    Argh! Anche io avevo lasciato dei commenti firmati Cri! Posso sperare in una confusione fra omonime? Dai dai, belllllla la telecameraaaa!!!

  • Antonella 22/12/2011

    Semplicemente magica ^_^ Grazie per i sorrisi che ci doni! Notte :*

  • Io necessito di prove al sostegno della tua frase: “[Ho avuto problemi con Vimeo e il Video. Per questo il vergognoso ritardo della pubblicazione]” (sto scherzando! O forse no…)

    Per quanto riguarda i nani vestiti da babbo natale. Beh se vogliamo dirla tutta: “Nasce prima uno gnomo o babbo natale?”
    Considerando che quest’ultimo nasce in verde e diventa rosso per la bevanda più bevuta al mondo (sotto il latte, chissà perché il latte materno non viene mai considerato in queste statistiche?).
    Si può pertando dire che il mio caro David Gnomo è stato il primo essere ad indossare giubba rossa e barba…beh in teoria c’è anche Grande Puffo e qui la cosa si complica.
    Ma resta il fatto.

    Sono gli esseri nanosi, irascibili e mangioni ad essere indossatori del rosso Valentino e barba lunga. Poi sua grassessa santa claus li ha copiati.

    Ora come la mettiamo?! No dico?

    E dopo essermi presentata in ufficio con vestito verde, calze verde e stivaletti verdi con pelo bianco e sentirmi dire da due società intere “sembri l’aiutante di babbo natale”, insomma. Attenta a quel che dici!

    Ps.
    Un ultima nota per il tuo Nippotorinese “I piemontesi sono i “terroni” del nord” e questo è stravero. E io con mamma e zie sicole e papà e zie acquisite piemotesi posso dirlo.
    Si mangia assai, si mangia sempre, si mangia in compagnia, si ospita, ci si abbraccia e si sbraita.
    La differenza e che in piemonete alla ricotta fresca e melanzana preferiamo il cioccolato ed il riso.

    <<<<>>>>>
    Apriamo parentesi: “IL GIORNIO CHE SCOPRIRAI GLI AGNOLOTTI E CHE LI FAREI COME DIO COMANDA IO PRETENDO E VOGLIO UNA FORNITURA PER ME SPEDITA CON PACCO CELERE”. Cacchio! Nessuno qui sfornella più agnolotti salvo avere 75 anni e morire nel mentre li prepara

    <<<<>>>>>

    Quello che vorrei dirti che io sono egocentrica (a talpunto che sono arrivata alla conclusione che Napoleone e Berlusconi non sono nessuno), sono una che blatera tanto ma se ne ha voglia se no sono capace di stare ore ad ignorarti bellamente e a farti uscire di senno. (povero Giammy si lo so… in fondo se un poi diventa pelata c’è sempre un motivo. E anche su questo il Nippo nazionale dovrebbe riflettere).

    Arrivando al punto, perché io sarei in ufficio e dovrei lavorare (anche se mi sono presentata con orsacchiotti appesi alle orecchie, cioccolatini, e calze paiettatate….ma quando ci vuole ci vuole).
    Il PUNTO (ti ho mai detto della mia associazione della Fiat Punto…) no va beh così non esco!

    “Allora! Insomma!!” (urlò la Peppina da dentro la borsa! Si ho portato anche lei oggi al lavoro).

    Respiro profondo.

    Quello che sto disperatamente cercando di dirti e che il NIPPOTORINESE SBAGLIA!
    Tu sei diva dentro,come me del resto. E le dive non sono ne timide ne antipatiche. Sono retrò e quindi possono serenamente attaccare bottone con il merluzzo fresco del banco frigo o con la Sciura Carmela (perché se pur il nome Maria è molto di moda, la Sciura Maria è nostrana). Ma te, tu quella con quella faccia da Ally Mcbeal (Giammy sostiene che sei tutta ally mcbeal).
    Non ha problemi di timidezza ma se mai di autostima.
    Non ha problemi di nord sud e di calore, ma di verità.
    E aggiungo che per quel che vedo sei più nordica di certi piemontesi a me noti.

    (forse non mi sono spiegata? Mmm sembro la “Sconsy)”

    PS2 NOTARE CHE IL PS PIU’ LUNGO DEL COMMENTO

    Ps 3 Ti saluto vado a bere rum e cioccolato, si no perché qui stamattina dormono tutti ma io fibrillo e non so perché…sarà una giornata difficile per i miei colleghi.

  • Semplicemente Hariel 23/12/2011

    Complimenti a Criiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!
    io ci provo sempre con un solo commento sperando nella fortuna…ma..ehm..forse la prossima volta spingo la fortuna lasciando qualche commento in più?? 😀 eheheh…Beh dai, la verità è che se avessi vinto io..poi,oltre a fare 300000 foto avrei pure fatto tantiiiii video (perchè avendo 2 mani e 2 occhi si possono fare minimo 2 cose..no????? 😀 ahahha) e avrei tolto il da fare al mio fidanzato che di solito è l’adetto ai video 😛 eheheh… baciuzzi baciuzzi ( sto messa male Gy…sappilo!!!! quando arriva il capodanno????ah no..c’è pure l’epifania!!!!argh!!!!)

    • Semplicemente Hariel 23/12/2011

      Dimenticavo… ( e te lo scrivo di qua perchè di la mi leggono pure i muri..ehehe)…. Gyyyyyyyyyyyyyyyy ho al dito un trilogy <3 <3 <3 e non me lo voglio togliere più!!!! O mamma sono emozionatisssssssimissima *_* ma forse per fare la torta di natale ai miei…ehm…futuri suoceri :$ forse meglio toglierlo? nun me lo voglio togliereeeeee..c'ho dormito stanotte ( stavo attenta a non stamparmi 3 diamanti in faccia però!ahahahah) però sono troppo troppissimo emozionata e lo guardo di continuo <3 …sto messa male il doppio adesso!!ecco..adesso lo sai!!!! non potevo non dirtelo <3 bello il mio Natale 2011 <3 <3 <3 …ok ok basta vado…mi dileguo…corro in cucinaaaaaaaaaaaaaa :-*****

  • yliharma 23/12/2011

    Cri sempre più culona…. XD
    Meno male che ci sei tu Gi a risollevarmi il morale…so pure raffreddata porca di quella miseria e passerò il pomeriggio sul Grande Raccordo Anulare per andare a prendere zia a Roma… -__-
    vabbè…buon Natale eh???? 😀

  • Amaradolcezza 23/12/2011

    Ti amo… Ma tu questo già lo sai..
    E sono 2 giorni che ho il telefono in mano.. Faccio per chiamarti ma poi chiudo perché penso di disturbarti!
    Ma lo farò perché gli auguri di natale te li foglio fare dal vivo!
    Ti voglio bene
    Sul serio

    Giulia

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi