Home / San Valentino  / Ravioli di Carne Cuoriciosi

Ravioli di Carne Cuoriciosi


Ahem su Style è partito : Vinci il Bento Box. Dico solo questo. Basta cliccare qui per partecipare al pensierino di San Valentino

Ecciavrei un sacco di cose da dire ma grazie al cielo l’umanità è salva e non ho tempo.

Domani 12 Febbraio scade il tempo per inviare il disegno e vincere la macchina fotografica ( qui il post con il semplicissimo regolamento ).  La casella email maghetta_streghetta@yahoo.it aspetta solo te ! Sì sì proprio te che sei convinto di non saper disegnare. Fattene una ragione. NON E’ UNA GARA DI DISEGNO, santapizzetta. Ma un modo per mettersi alla prova e dedicarsi due minuti precisi , o più, per tornar bambini e disegnare.

Senza impegni o vincoli. Semplicemente disegnare. Lasciando andare tratti e pensieri.

Alle 12.12 del 12 Febbraio, che tra l’altro è festa nazionale a casa Iaia in quanto compie gli anni suprema miglioreamicabibi  , il termine. La proclamazione del vincitore sarà fatta a distanza di una settimana esatta, ovvero Sabato 18 Febbraio alle ore 18:18 .

Occorrerà almeno una settimana affinchè i due spietati giudici La Sacra Mamma Fernanda devota al colesterolo e il Gran Farabutt Nippotorinese) si mettano d’accordo. Purtroppo come si è più volte ribadito nulla c’entro nella scelta del vincitore e in maniera Super Partes dovrò arrendermi ai deliri di questi due.

Il materiale pervenuto è sorprendentemente tantissimo ( gli stranieri vi hanno battuto gnegnegnegne . Siete delle schiappa gnegnegnegne) e sfogliare allegati, organizzarli e sistemarli per farne vedere perlomeno una parte non è roba che si può compiere in qualche ora. Grazie infine a chi ha partecipato e non. Solo che a quest’ultimi insieme ai ringraziamenti la regia farà partire pure un’allegra pernacchia registrata in formato .wav scadentesssimo.

La terza edizione di Vinci una Momiji si terrà giorno 16 Febbraio (Giovedì) . Partirà alle ore 08:08 e terminerà 17 Febbraio ( Venerdi) alle ore 17:17 (giustoperunpodifortuna).

Settimana prossima le sorprese saranno talmente tante, infine. Ma talmente tante. Ma talmente tante che non troverete più il blog perchè ho deciso di chiudere tutto e aprirmi un chiosco alle Bahamas. Solo che generalmente si aprono chioschi dove agitare maracas di cocktail. Io venderò nani da giardino sulla spiaggia. La mia anima da imprenditrice è sempre dietro l’angolo. C’è poco da fare.

Conosco il mercato estero sui nani da giardino. Sentirete molto parlare di me. ” L’italiana che vendeva nani da giardino in un chiosco alle Bahamas” ; roba che nonna è già orgogliosa di me.

Detto questo:

Ricapitoliamo velocemente quello che si è preparato durante la settimana cuoriciosa per San Valentino qui al Gikitchen?

Queste idee velocissime per l’imminente San Valentino? (anche se dite no, ricapitoliamo lo stesso. Quanta perfidia vi è nel mio corpo eh? quanta?)

Lo confesso da quando è riuscito bene l’hamburgerino a forma di cuore io non faccio altro. Mi alzo la notte e impolpetto cuoriciosamente qualsiasi impasto. Che sia manzo, ornitorinco, calamaro, fango o cemento, impolpetto tutto a cuore come una matta invasata.

Dicevo giusto qualche ora fa al Nippotorinese che vorrei questa settimana cuoriciosa si protraesse all’infinito. In primis perchè vederlo soffrire e boccheggiare davanti a questa incessante pioggia culinaria di cuoricini mi riempe di gioia. Il suo malcontento è tanto che è  arrivato a dirmi pure “vedrei due minuti di un cine panettone a caso pur di non subirmi l’ennesima forma cuoriciosa”.

Ho già messo a scaricare illegamente (sììììììììììììì arrestatemiiiiiiiiiiiiii me lo meritooooooooooo! sto scaricando un cinepanettoneeeeeeeee!) un kolossal di De Sica a caso per vedere se davvero possa riuscirci. Semmai dovesse resistere più di dodici minuti: tregua. Non farò cuoricini.

Contando però sulla scarsa resistenza visiva del Nippotorinese potrò proseguire senza indugio alcuno per un bel po’. Essendo una fanatica della pasta fatta in casa (chi l’avrebbe detto?  Nel mio oscuro passato aleggiano anche le Lasagne surgelate da infilare nel micro) dopo il Raviolone Cuoricioso con Salmone e spumante mi sono detta che una versione con carne doveva pur esserci in questa settimana cuoriciosa al Gikitchen, no?

Ed eccomi allora qui per questo semplicissimo primo. Si adoperano sempre 100 grammi di farina e un uovo più un cucchiaio generoso di olio extra vergine di oliva indicativamente per una persona. I ravioloni al loro interno hanno semplicemente della carne macinata soffritta con cipoletta fresca, sedano e carota. La particolarità però sta nell’adoperare la cannella (e l’ho detto io che non vi do tregua con questa spezia!) sia nell’impasto del raviolo che durante la cottura. Infatti piuttosto che saltare tutto con burro e salvia:

Ho fatto saltare tutto con burro e cannella. Così per essere stupidamente sicula senza senso alcuno (dovevo metterci i pistacchi nel manzo, maledizione!).

Il risultato a quanto pare è stato sorprendente e inaspettato. Si erano ormai tutti arresi all’evidenza che la cannella con il manzo sta bene eccome, ma vi era una leggera titubanza nella presenza della spezia a cottura ultimata insieme al burro.

Ed invece no. Saporiti e intriganti. Spolverata di parmigiano e via.

Fotografare i primi è straziante e mi piace pochissimo. Per questo motivo scarseggiano e continueranno a essere latitanti qui. Troppo fumanti appannano l’obiettivo e freddi rischiano di essere pietre secche da lanciare addosso alla fotografaculinariablogger che si ostina a gridare “altri due minutini giuro giuro altri due minutini”.

Mi infastidisce parecchio non potermi dedicare a shooting fotografici con la polpetta cuoriciosa.

Volevo star lì ore a dirle “girati di qui”, “bellissima ma adesso sposta il ciuffo di manzo a destra” e roba professionale così ma chiaramente mi è impedito da loschi individui che VOGLIONO PRANZARE.

Non capiscono quanto sia importante per me il risultato fotografico finale. Cosa diavolo mi importa se si nutrano o no?

QUI DOBBIAMO LAVORARE!

Vi prego appoggiatemi perchè ho a che fare costantemente con gente assurdamente irrazionale che non ha le giuste priorità nella vita.

Ora, io direi che questo primo velocissimo è da prendere in considerazione (voi fingete come sempre che le mie considerazioni valgano qualcosa. E’ difficile me ne rendo conto ma fatelo). La pasta può essere preparata con netto anticipo e a far saltare due ravioli in padella con burro e cannella ci si impiega quanto? Il tempo di un sorso d’acqua?

Stessa cosa per la polpettina cuoriciosa di accompagnamento. Non per forza la si dovrà preparare il giorno stesso ma sarà perfetta anche facendo il giorno precedente il festeggiamento (anche i menti devono festeggiare!) . Si sistema la carne macinata e si impolpetta e poi con calma si lascia allegramente arrostire il giorno seguente (ora che ci penso si potrebbe fare anche uno ying e yang cuoricioso! Cliccate un po’ qui >>>).

Se non si avesse il tempo o la voglia di confezionare i ravioli in casa basterà comprarli in un pastificio di fiducia e farli saltare un po’ con burro e cannella altrimenti se proprio non vi fidate di me (e come darvi torto) basterà farne una versione speziata classica facendoli saltare magari con burro e spezie che rientrano un po’ più nella “fascia normale” come peperoncino o perchè no paprika, altrimenti un po’ di salvia e via; che non fa mai male.

E non lo so. Fateli saltare in qualche modo. Pure ballare, suvvia.

Se non avete qualcuno che vi alita sul collo gridando “hofamesantocielosmettiladifotografare” si potrà pure mettere qualche rametto di rosmarino fresco per interrompere la monotomia cromatica del piatto.

Io sono riuscita a lanciarne due pezzettini piccoli piccoli come si evince dalle orrende fotografie.

Purtroppo non sono riuscita a lanciare dal balcone il tizio di hofamesantocielosmettiladifotografare perchè ecco.

Lo avrei fatto molto volentieri.

Detto questo l’idea del primo piatto con la carne, dopo pesce e vegetariano, ce l’abbiamo. Si  può  proseguire, ordunque, con la rubrica di ” A cena con Oscar”, ergo  non si esclude che si riverserà un’altra ricettina  dal carattere cinematografico. Oppure cuoricioso. Oppure non lo so. Oppure.

Si è capito che mi aspetta un week end confuso?

——–

 Questa meraviglia totoronevosa è stata realizzata da Kuroko .

E’ stata poi accompagnata da parole che.

Che sono riuscite a farmi sentire freddo. Di quell’intensità ghiacciata difficile da provare.

Come una secchiata gelida di emozione che sulla pelle diventa calore.

Affetto.

E.

E grazie. Perchè avevo sempre sperato di fare un Totoro sulla neve.

Lo hai fatto tu. Hai pensato a me .

Molto semplicemente hai realizzato un mio sogno.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
37 COMMENTS
  • Wish aka Max 11/02/2012

    Primoooooooooo

    • Angela 11/02/2012

      Ma che cacchio…Ma che cacchio….

  • Angela 11/02/2012

    BUongiorno!!

  • Katia Ostanel 11/02/2012

    Buongiorno a tutti!!!
    (E ora vado a leggere il post)!

  • ahhh..ho i brividi…grazie Giulia, grazie a te davvero

  • Angela 11/02/2012

    Bella bella ricetta 🙂 bella tu e bello il nippotorinese.. Io già sogghigno pensando a martedì presenteró al mio lui tutte le cose a forma di cuore… Ah ah ah … Devo cercare assolutamente di fotografargli la faccia all ennesima portata … Ah ah ah 😉 ciao cara!!! Buon weekend!!!

  • Katia Ostanel 11/02/2012

    Povera la nostra Iaia alle prese con un’irrazionalmente impaziente fidanzato che tarpa le ali di cotanta arte culinario-fotografica (la parola culinario mi fa sempre ridere, soprattutto dopo una notte passata “in un posticino”…scusate la nota di colore). Comunque, propongo una petizione. Facciamo una raccolta firme, una raccolta fondi, una raccolta di figurine, qualunque cosa per consentire alla nostra povera Giulia di ottenere la dovuta quiete nel momento dello svolgimento del dovere. Diciamocelo al Nip, che IAIA LAVORA PENNOI santo cielo, mica ci può mettere i bastoni tra le ruote (non sproloquiamo sul fatto che non abbiamo ruote, suvvia!)!!!
    O, in alternativa, possiamo sempre costituire un gruppo di autoaiuto per lui, dove tutti diranno:”ciao, mi chiamo Pier e mangio roba fredda da sette anni”. Forse si, sarebbe il caso.

  • Bibi 11/02/2012

    Basta con sta gente che vuole mangiare e sopratutto mangiare robe calde.
    Si affittassero un portapizza a domicilio. Anzi, si trasferissero in una pizzeria.
    Ecchediamine, qui si lavora.

    ti amo. vado a sbirciare kuroko

    • Wish aka Max 11/02/2012

      Ben detto! Anzi, ciascuno si faccia le cose che vuole mangiare… 😀 A pranzo carbonara oggi… 😉

      • Bibi 11/02/2012

        Giusto.
        Ed ora scusate, vado ad aprire la porta all’assistente sociale <.<

  • francy 11/02/2012

    il mio è salvo perché sta a km di distanza! Se vuoi porto un pò di quotidiani per farci dei cuoricini…ahahah!!
    Signorina dopo che ha scattato 5846mila fotografie può farmi assaggiare due/tre di quei splenditi raviolen? 🙂

  • LAURA VALZY 11/02/2012

    AHAHHAHAHAHHAHAHA…SEI SIMPATICISSIMA! ^_^ CMQ GNAM GNAM…RAVIOLI GNAMMMMMM!

  • mariaverzi 11/02/2012

    Giulia cara, in questo momento starai sfamando il nippotorinese ..tuttavia scrivo, certa che leggerai questo post!….nonostante la mia “vegetianitudine”….trovo questa ricetta, cosi’ condita di energia, passione, gioco, e amore ….che non posso fare a meno di leggerla e gia’ trarne nutrimento….noto con rammarico che i post. Vertono tutti al chi arriva prima…e non…alla sostanza del contenuto….tutto cio’ e’ per me oscuro…e mi aspetto che qualcuno mi comprenda e chiarisca…naturalmente sei veramente forte!…ed e’ un grande piacere per la mente seguirti…cuoriciosi cuoripuri a te…

    • Angela 11/02/2012

      Ma in realtà chi gioca ad arriva primo poi mette sempre un secondo commento con più “contenuto”se ci fai caso…

    • Katia Ostanel 11/02/2012

      Manno Mariaverzi!!!
      E’ che noi siamo tutti un pò pazzi ed abbiamo preso a giocare su questa cosa dell’essere il primo a lasciare un commento, ma poi eccome se lo leggiamo ed eccome se lasciamo mille commenti seguenti relativi al post!

    • Luci 11/02/2012

      Non e’ che un gioco… Un altro dei tanti modi in cui Giulia sa farci ridere e stare insieme… Ma anche per tutti noi le cose splendide che scrive sono un balsamo per il cuore o solletico per la mente. Anche tutti noi che facciamo a gara per arrivare primi poi non vediamo l’ora di leggere e assaporare… E credo che tutto questo a Giulia non dispiaccia, mi sembra di vederla sorridere ai nostri giochi… Talvolta servono anche queste cose…

    • Wish aka Max 11/02/2012

      mariaverzi, questa è un’allegra banda di picchiatelli, c’è posto per tutti. Però mi corre l’obbligo di rivolgerti una preghiera. Prima di rammaricarti, dai un’occhiata in giro. Leggi qualche post, e i commenti associati, magari andando oltre quelli che quasi invariabilmente vertono sulla gara di chi arriva primo a postare.
      Questo blog è immenso, i post sono centinaia e centinaia, e la comunità che ruota intorno ad esso, pur essendo quasi esclusivamente fatta di conoscenze virtuali e non reali, è molto unita e coesa. Nessuno di noi gareggerà mai per un premio letterario, tranne forse la nostra squisita ospite, ma ti assicuro che ho visto pezzi di autentica poesia scritti da più di qualcuno.
      E poi a questo gioco io ci tengo particolarmente, e se leggerai un po’ indietro scoprirai che non sono il solo a tenerci, e che questa cosa ha un significato che va oltre la “gara”. E mi spiace un po’ che tu ti fermi alla mera apparenza senza cercare di andare oltre.
      Iaia ti darà sicuramente un caloroso benvenuto appena avrà modo di affacciarsi qui, è un periodo abbastanza frenetico per lei, questo. Legge tutto, ma scrive meno commenti di quanti vorrebbe.
      Quindi per il momento consentimi di dartelo io, il benvenuto, nella speranza di conoscerci meglio in un prossimo futuro.

      • Bibi 11/02/2012

        anvedi er Max come fa gli onori e gli oneri de casa
        abbbbbbelloooooo
        :*

        • Wish aka Max 11/02/2012

          a cì, viè qua e fatte ciancicà ‘n pochetto… le hai viste le foto su instagram della cena di compleanno?

          • ssandrici 11/02/2012

            cacchio sono in tremendissimo ritardoooooooo mannaggiaaaaaaaa ce la faro’ a leggere tutto, vedere foto di cena e sbavare 🙂 abbbbeeeelloooooo

          • Bibi 12/02/2012

            amò t’ho commentato anche, chè sei cecato?
            (dimmi che sto andando benissimo e sembro Totti)

  • pani 11/02/2012

    però sì…non so se sono i miei occhi appannati o questo monitorino ma i ravioli mi pare che abbiano un brutta cera, piuttosto spenta. Li ha lasciati raffreddare troppo ,eh?

  • Amaradolcezza 11/02/2012

    ammmmmore! hai visto il mio disegno?????
    ti è arrivato?????

    :*

  • Luci 11/02/2012

    Quando mi passa il febbrone posso venire alle Bahamas con te?! Prometto di prendermi cura dei nanetti (ci facciamo aiutare anche da Frugolino!) e di mangiare tutto freddo per lasciarti fotografare… 😉

  • Luci 11/02/2012

    Ci dispiace molto non poter partecipare al concorso del disegno, ma abbiamo qualche piccolo problema con i mezzi tecnlogici… Ho provato a mandare un piccione viaggiatore, ma temo si sia perso nella tormenta di neve di stanotte… La prossima volta ci organizziamo meglio!

  • Chemical 11/02/2012

    Ciao,
    ho appena mandato la mail con il mio disegno 🙂 sono contenta di essere riuscita a completarlo in tempo, non pensavo di farcela :p

  • Wish aka Max 11/02/2012

    Per favore prepara un mega file con una lunghissima pernacchia, solo pemmé. Ci ho provato. Giuro. Ma mi è uscita una cosa inguardabile. E piena di segni “pelosi” come diceva la mia prof di disegno, poco più di sette lustri fa. Ti ricordi “Natale in casa Cupiello”? Io ho avuto la fortuna di vederlo (sempre qualche era geologica fa) interpretato da Eduardo, una delle ultime sue performance. C’è una scena nella quale Eduardo, nei panni di Luca, il capofamiglia, dice alla moglie Concetta “Tu sei una donna di casa e sai fare tante cose, come si deve. Pasta e faggioli, ‘a frittata c’ ’a cipolla, sei maestra, sei la reginetta della frittata c’a’ cipolla, come la fai tu non la sa fare nessuno. Ma ‘o ccafè…. nunnè arte tua!”
    Ecco. Io sono un informatico, so fare tante cose. Le presentazioni con powerpoint, i bei documenti con word, i conti con excel. Sono il principe di excel, come li faccio io i conti non li fa nessuno. Sono il re del copiaincolla, ma il disegno… nunnè arte mia.
    Sono conscio che non è una gara di disegno, ma diamine… almeno tenere la matita in mano è necessario… io quando prendo la matita scappa il foglio, raccolgo il foglio e la matita si nasconde e scappa via…
    E non è che non lo abbia in testa il disegno eh. Te lo posso descrivere, così magari lo fai tu, o qualche anima pia che sa disegnare, in nome e per mio conto.
    Immagino una lunga chioma vista di spalle, seduta ad una scrivania su una sedia, con tantissime braccia che escono a raggiera: una mano disegna su carta, una tiene una macchina fotografica, una ticchetta sulla tastiera di un macbook, una ha un iphone, una un ipad, una uno smartphone android, una impugna una cornetta e telefona, una tiene una padella e una un matterello. Dalla testa parte una fila di cuoricini che si infilano in una grossa nuvola che rappresenta Internet, e all’altro capo della nuvola ci sono io su una motocicletta che ricevo i cuoricini mentre taglio un immaginario traguardo.
    Così è come ti vedo io. Ma non sono capace a disegnarlo. E non sai quanto mi piacerebbe.

  • satomi 12/02/2012

    auguri!!!

  • Mykoize 12/02/2012

    Coccaaaaaaaa!!! Dimmi che ti è arrivato il mio disegnoooooooooooooooooooooo!!!! Saluti a tutto il condominio!! E auguri Bibi! 💘

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi