Home / San Valentino  / I Love you (not)

I Love you (not)

Ciao Biondo,

anche se il tuo nome corrisponde esattamente all’opposto e di capelli non ne hai mai avuti. Certo riuscivi a farti ugualmente la coda di cavallo ricciolosa dopo averli opportunamente gellati ma il fatto che ti crescessero dalla calotta inferiore in giù è sempre stato un fenomeno affascinante quanto l’area 51.

Io sto bene e vivo con un uomo che ha scelto di radersi totalmente il cranio piuttosto che far confondere le mosche che sorvolando la sua calotta cranica potevano  pensare di trovarsi davanti l’affascinante spettacolo dei cerchi nel grano; sì quelli misteriosamente apparsi nelle sperdute lande americane.

Li cito perchè so che questo genere di cultura ti ha sempre affascinato tanto da farti credere che fosse la massima espressione della conoscenza. Come quando credevi che mettere i pezzi di galbanino nell’insalata di riso fosse roba da gourmet.

Sono felice perchè mi sono integrata nella vita sociale e ho appreso il corretto uso dei verbi intransitivi. Ti penso spesso soprattutto quando al telegiornale parlano di taglio alle pensioni. Mi dispiacerebbe sapere che anche tu vivi una situazione di disagio. Spero in cuor mio che ti sia sistemato in una bellissima casa di riposo dove giocare a canasta al mattino e a bocce al pomeriggio. Come fortemente spero altresì che ci siano le serate danzanti dove certamente eccellerai.

Avevo venti anni e tu quaranta e allora il mio spirito di crocerossina ardeva come fuoco. Nonostante tutti ti ricordino malissimo al grido di “ha approfittato della giuovine ragazzina”, serbo per te dell’affetto profondo e ti rispolvero spesso tra i cassetti dei miei affetti. Ti aiuterei ad attraversare la strada adesso tenendoti per mano in memoria di un amore, che nonostante fosse solo mio, ha avuto qualche importanza.

Perchè, lo riconosco, tu sei l’esatto esempio di tutto quello che non dovrebbe accadere nella vita di una giovane cretina sprovveduta, certo ma:  tu stesso non potevi comprenderlo.

Come avresti potuto Biondo caro? Che colpe potrei mai darti? Soprattutto adesso che sono maggiorenne?

Giravi con i pantaloni attillati e la camicia sbottonata ballando musica anni ottanta e ondeggiando come fossi una pop star al supermercato. Se non riuscivi a capire che eravamo già arrivati al terzo millennio ed era ora di finirla con la musica disco, potevo caricarti di altre preoccupazioni?

Al contrario di te ho sempre tenuto alla tua poca stabilità mentale.

Ascolto I like Chopin, la tua canzone preferita, stamattina. Quella che era stata la colonna sonora della tua giovinezza. Tra le campagne della Svezia. Il racconto cominciava sempre così “Andavo in moto quando tu sei nata”. La cosa ti rendeva particolarmente entusiasta. E mentre tu portavi trofei di giovinezza, a me comparivano immagini meravigliose parallele del tipo: tu in moto con otto ragazze dietro e io sul  triciclo con in braccio l’orsetto. In quel tempo credevo che niente potesse essere più struggemente meraviglioso. Un amore che aveva dovuto attendere due decenni per esplodere. Aveva oltrepassato i confini delle lancette. E tutta una serie di idiozie su questa linea qui.

Immediatamente dopo la fine, mi  sono lasciata cullare disperata da queste note vivendo tormenti indicibili. Oggi ticchetto professionalmente di te con un enorme sorriso stampato in volto usandoti per una goliardata multimediale.

Sei nel mio cuore Biondo.

Sei lì. In una discoteca che bevi gin tonic mentre ti passi la mano tra i capelli. Ma non partendo dal ciuffo. Ed è bizzarro come la tua nonchalance e coraggio mi rimangano ancora oggi impresse. E’ difficile affrontare la vita non prendendosi le proprie responsabilità pur avendo figli e amanti giovanissime. Ho sempre apprezzato quell’incommensurabile egoismo che ti portava a scegliere sempre e solo te. E per certi versi, ti confesso, ne ho fatto tesoro.

Quando cambia il tempo e mi fa male il braccio destro che per errore mi hai rotto  non ti maledico come copione imporrebbe. Penso solo al tuo femore che a breve cederà e mossa da sentimento e pietà ti abbraccio mentalmente sussurrandoti “coraggio”.

E’ San Valentino e ti confesso che in cuor mio spero soltanto una cosa. Che nessuna donna stia piangendo per te tra cioccolatini. Semplicemente perchè non meriti le lacrime di nessuna ma le risate.

Le stesse che io continuo a farmi nel ricordo della tua incommensurabile ignoranza. Perchè Biondo l’ho sempre saputo che non vi era cattiveria in te come invece hanno sempre pensato tutti.

Sei sempre stato un cucciolo indifeso che si atteggiava a cane randagio. E doveva abbaiare, colpire e mordere.

E ti voglio bene, come te ne ho sempre voluto.

Cinismi a parte spero che tu sia davvero felice. Come spero di poterti incontrare per avvicinarmi a te e dirti:

Ciao Biondo, come ti butta?

Così. Tanto per sentirmi giovane. Purtroppo anche io fronteggio e affronto i dilemmi della sopraggiunta età.

Tua,

Puffetta.

(maledetto. puffetta! sono 1.75! maledetto!)

(ma forse ero troppo piccola, allora. Giusto. Sarò cresciuta dopo mi sa)

E con questa dolcissima letterina per nulla acida partecipo anche io all’iniziativa di Bismama “I love you not ” .

La ricetta del giorno non verrà pubblicata alle 12.12 come abitudine quindi per poter lasciar spazio al meraviglioso cortile chiacchiereccio. Ci rileggiamo quindi (purtroppo per voi) in qualche orario imprecisato che varia tra le 13:13 e le 16:16.

Ho raccolto le poche ( uffa) letterine ricevuto in questo link. Essendoci molte immagini non volevo pubblicare in maniera disordinata (sono la solita psicopatica, sì)

Clicca qui per leggere i bigliettini pervenuti a me >>>>

E clicca qui per andare da Bismama e leggere gli altri >>>> ( post)

Update ( se volete spedirne ancora facciamo l’aggiornamento. L’email è maghetta_streghetta@yahoo.it )

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
113 COMMENTS
  • Hariel 14/02/2012

    <3

  • Hariel 14/02/2012

    ghghgh ho fregato Max 😀 …ora leggo eh!

    • Giulia 14/02/2012

      umamma ma Max dov’è ?!?!!?
      Buongiorno Hariel 2042034829034829342093482048 baci !

  • pani 14/02/2012

    ed io secondo, pure leggendo

    • Hariel 14/02/2012

      ihihhihi…io quando sto al pc faccio troppe cose mi sa 😀

  • Ninphe 14/02/2012

    Ti prego di perdonarmi, me lo sono ripetuto tipo mantra “mandare foto biglietto a Iaia, mandare foto biglietto a Iaia, ma non è riuscito” Se te lo mando ora mi picchi?

    • Giulia 14/02/2012

      Ma amore finiscila ! mandalo che lo mettiamo da qualche parte. macchescherzi?
      ti amo
      :*

      • Ninphe 14/02/2012

        Inviato mio amor <3

      • Tiziana Sissa 14/02/2012

        Ti ho mandato anche io il mio biglietto Iaia via mail…. credi si faccia in tempo?? Sennò non importa…mi sono troppo divertita a scriverlo 😉

  • pani 14/02/2012

    ma era un biondo vero o ossigenato? Perché trovare bionde e biondi genuini è una grandissima impresa.
    E gli occhi?

    • Giulia 14/02/2012

      Bruno. Era Bruno, Pani mio.
      In tutto e per tutto. Pure nel nome. Però ecco Biondo mi pareva più adatto perchè ho sempre saputo che in cuor suo vi era questa impellllente necessità di somigliare al cantante degli Europe.
      Addirittura una volta andò al concerto in Svezia e li conobbbe ( non uso mai questo tempo verbale ma in effetti il caso lo consente. Parliamo di lustrilustrifa)
      E’ cosa rara sì. E l’altro giorno al supermercato ho notato che se prima andava il Mogano (Emilio Fede per capirci) e quello del Berlusca, adesso si è virati un po’ verso la nuance bionda mechata.
      Ne ho beccati ben tre con quella gradazione .
      Gli occhi eranoscuriscuriscuri. Siculo inside fino al midollo. Pure la coppola.
      E solo il cielo sa quanto io sia seria in questo momento

  • Hariel 14/02/2012

    UH…cattivella al punto giusto..sempre con eleganza…quella che ti contraddistingue!
    Ciao Biondo! la puffetta c’ha un gran bel nippotorinese a cui tutti siamo affezionati anche se non lo conosciamo!!!! TSE!! 😛

    • Giulia 14/02/2012

      Abbracciamoci forte e facciamogli una bella pernacchia al Biondo va *_*

  • Angela 14/02/2012

    🙂 io non ho potuto partecipare… Che, noiosa come sono, non ho ex alle spalle 😛 e non ho le vostre capacità letterarie pure per inventarmi niente… 🙂 ti abbraccio Giulia, in bocca al lupo… Credo che hai la vittoria in tasca ma te lo faccio lo stesso 🙂

    • Giulia 14/02/2012

      Non avere ex alle spalle è una cosa meravigliosa santo cielo.
      Buongiorno cucciola bellissima !
      Io ne ho solo due. Questo e un altro e diciamo che mi bastano e avanzano pure *segue risata isterica.
      Cucciolaaaaaa il pacco è partito l’altro giorno e dovremmo avere notizie a breve. Ho dimenticato ( COME SEMPRE) di mettere il biglietto che spedirò se non è un problema a parte.
      2942893048403 baci !

      • Angela 14/02/2012

        *.* c’è anche un biglietto, grazieeeeeee :). Qui le poste hanno ripreso a funzionare ieri, e non so quanto al meglio, quindi ti faró sapere. Ti abbraccio fortissimamente… ****

  • Puffette… non lo siamo tutti? (parafraso il Corvo e scena complementare)

  • Chiara Bernardi 14/02/2012

    no dai il codino con la cerega no dai no dai dai no dai no no dai no dai dai no dai no.

    • Giulia 14/02/2012

      TE LO GIUROOOOOOOOOOOOOOOOO
      Non so cosa sia la cerega ma sto ridendo troppo e quindi
      mi calmo.
      e mi documento

  • Bibi 14/02/2012

    oddio ma è stupendaaaa ed oggi mi ci voleva XD

  • ArtEC 14/02/2012

    Mi è piaciuto molto poter leggere questo elogio alla stupidità maschile. e sì perchè alla fine non si accorgono mai di chi hanno di fianco, soprattutto se è quella giusta.

    • Giulia 14/02/2012

      Buongiorno Artec!
      Grazie infinite prima di tutto per essere qui *disse allungando dolcetti
      Non ero certamente io quella giusta e naturalmente va tutto preso con le pinze perchè in un rapporto , qualsiasi, è chiaro che ” le colpe” vadano sempre equamente spartite ( e questa è la fase diplomatica).
      In questo caso però confesso che sì. Trattasi di stupidità maschile, ahimè.
      E immaturità da parte mia che non ho saputo fronteggiare un uomo ben venti anni più grande di me. Ma del resto: coem avrei potuto?
      E insomma l’importante è non serbare rancore. Nonostante sia stata una pseudo relazione devastante e ci sono ingredienti per astio e odio incommensurabili, io davvero nutro affetto nei confronti di questo adorabile mostro.
      Un bacione !

  • Katia Ostanel 14/02/2012

    Ecco. Da oggi in poi ti chiamerò puffetta.
    Hi hi.
    Buon San Valentino!!!
    Come lo passo io?
    Con il fidanzato influenzato!!!
    Ecco.

    • Giulia 14/02/2012

      Puffetta ahhaah sììì ti prego !
      ridotropposantocielo.
      Buongiorno Katia ! *segue pioggia di cuori *
      e che cosa gli prepari al fidanzato influenzato ? santocielo cosa ?!?!?!

      • Katia Ostanel 15/02/2012

        Cosa gli ho preparato?
        Assolutamente niente: non ha mangiato!
        Ed io che ho l’influenza intestinale ho mangiato riso in bianco. Ecco: siamo una vecchia coppia di pensionati.
        Ciao Puffetta.

  • Bibi 14/02/2012

    ma nooooooooooooooooooooooooooo
    mancano il mio e quello di Ale ç_ç

    • Giulia 14/02/2012

      ma amore dove ?!?!? DOVE SONO !?!??!

      • Bibi 14/02/2012

        maghetta_streghetta@yahoo

        ç_ç

        • Giulia 14/02/2012

          cacchiocontrollo

        • Giulia 14/02/2012

          ahahaha amore trovatooooooooooo
          ora me lo gusto tutto tutto tutto tutto
          ( mi sembrava strano che non l’avessi mandato ma poi mi sono risposta: vabbè tanto non mi ama piu’ )
          *va via piangendo

  • valebri 14/02/2012

    Perchè stamane mi sono innamorata di questo biondo, perchè? Rinchiudimi subito. Tu vieni con me però.

    ps a cì, er biondo co a’ zzazzzzera nun se poteva vedè, sallo.

    ti amo

    ciao.

    • Giulia 14/02/2012

      Amò noi due oggi ci sentiamo e io ti faccio gli auguri SOLO A VOCE.
      ho deciso così.
      e andrà così-
      e dimmi chesepofa o io ammazzo tutti e tutto.
      tranne il biondo.
      ce lo teniamo

      • valebri 14/02/2012

        ok chiamame dopo le 6 cì. sotttuttatua dopo le sei amò. soprattutto vado subito a disdire quella serata romantica che gion aveva in programma e sottutttatua. ciosaino???

        diocometiamo

        • Giulia 14/02/2012

          Amò facciamo così. ALle sei te mannno er messaggio ( come sto andando? ho intenzione di parlare SOLO In romano. no vabbè non è vero)
          dicevo:
          alle sei te manno er messaggio e mi dici se posso o no.
          Ora però ti chiedo urgentemente una cosa.
          Un favore perchè devofareunacosa.
          anzi non te la dico qui .
          te mannnnnooooo essemmmmeeesss.
          spetta.
          femmalì.

          • valebri 14/02/2012

            immobile sOno. (come sto andando col siculo cì????)

            • Giulia 14/02/2012

              miiiiiiiiiiiiii peffetta sei*sistemandosi la coppola
              (cì stannnannnobenissimo)

  • Cey Chan (@Cey) 14/02/2012

    Tra l’altro il mio ex legge pure il tuo blog, ciao Punzio!
    Che poi chiccacchio si fa chiamare Punzio per vent’anni? °_°

    • Giulia 14/02/2012

      Ma santo cielo sei seria ???!?! LO LEGGE ?!?!?! !

      (Punzio. vabbè ridotroppobastastomorendo)

      • Cey Chan (@Cey) 14/02/2012

        Mi pare di sì sai? Perchè so che tramite conoscenze comuni che ai tempi aveva saputo della mia vittoria del nintendo dovuta unicamente al karma!
        In realtà era Punzietto per gli amici più intimi.

        Sono in ritardo non sarà mai tutto pronto per stasera, moriremo tutti

  • Tiziana Sissa 14/02/2012

    Il tuo Biondo assomiglia tanto ai Biondi di quasi tutte noi, io credo.
    Gli errori si fanno proprio a quell’età, cara Iaia, perchè altrimenti ad un tipo del genere, in un momento diverso, avresti dedicato l’attenzione che meritava e cioè nessuna. Scrivo a te, ma in realtà mi rivolgo anche a me stessa. E a tutte quelle che come noi hanno dedicato una fetta della propria vita e del proprio tempo (perduto ed irrecuperabile, oramai), perse nell’iperspazio glaciale non meglio identificato, collocato tra l’isola che non c’è ed il paese delle meraviglie, credendo in un amore “malato”. Ed in una persona Bionda che si è rivelata peggiore di quello che sembrava ai nostri occhi ingenui e sprovveduti. Per fortuna non è mai troppo tardi! Eppoi no, dai…..il codino biondo sulla calotta cranica tignusa non si può vedere. Proprio nooo 😉

    • Giulia 14/02/2012

      Rifarei quell’esperienza altre 924382309482049823048230428340834’234893′ volte.
      Quest’episodio di violenza fisica e mentale mi ha salvato. Nonostante ci siano i presupposti per detestarlo io davvero in cuor mio provo dell’affetto per un uomo che purtroppo non si è mai reso conto della sua bassezza e inutilità.
      Non è cinismo o cattiveria celata è purtroppo un tristissimo dato di fatto.
      A trenta anni credo di poter asserire che a quaranta, perchè tanti ne aveva, fronteggiare una ragazzina appena diciottenne è roba da codardi .
      Ma soprattutto da debole.
      Dietro quella spavalderia il buon biondo era solo una persona debole e per certi versi malata.
      Non mi dispiace avere versato lacrime per lui e aver sofferto. Come non mi dispiace aver buttato all’aria gran parte dei miei venti anni per questa storia malata. Mi ha lasciato un bellissimo ricordo.
      Tutto quello che non volevo essere l’ho vissuto. Tutto quello che mai avrei meritato l’ho vissuto.
      E non gli sarò mai grata abbastanza.
      E insomma sì. Tutte le donne hanno vissuto esperienze più o meno simili e non ci si stupisce quindi di nulla.

      La domanda però che mi pongo OGNI GIORNO Tizi mia è sempre la stessa però:
      comecacchiohopotuto sopportare il codino gellato alle punte.
      Mi tormenta solo quello.
      *_*
      SOLO QUELLO

      • elena 14/02/2012

        che belle parole, mi aggiungo e le faccio anche mie.

      • Tiziana Sissa 14/02/2012

        Guarda che me lo domando anche io. Che caduta di stile Iaia 😉 per fortuna ti sei salvata in zona cesarini, col tempo!! 😀 😀

      • Tiziana Sissa 14/02/2012

        Sono d’accordo con tutto (quasi) quello che hai scritto cucciola…. queste esperienze aiutano a crescere ma. No, mi è dispiaciuto e pure parecchio piangere e stare male per un malato degenerato e debole come il Biondo (parlo del mio, non del tuo).

      • Angela 14/02/2012

        ti stimo tantissimo lo sai??? Davvero. Questa è la cosa importante, fare tesoro delle esperienze , belle o brutte che siano e non pentirsi, ma migliorarsi. Grandissima Giulia!!! Ti riabbraccio!!!

  • cenerestella 14/02/2012

    o biondo che ti pettinavi con la tecnica dell’artattack…….non posso che uniri a Giulia che ti augura ogni bene……..e nel caso ti cedesse il femore, soffri in silenzio e non chiamare il 118……perchè sull’ambulanza potrei esserci io………va via con la sirena spiegata a coprire il suo satanico sogghignare

    • Giulia 14/02/2012

      ok e dopo questa.
      io non ce la posso fare *disse tenendosi la pancia e ridendo con le lacrime.
      ti amo Estella

      santocieloridotroppo

  • cenerestella 14/02/2012

    uniri ovviamente sta per unirmi…….c’ho la m che ogni tanto fa sciopero

  • Arrivò eTùppete tùppete se ne andò… ps. voglio vedere la mostra dei tuoi ritratti… o ritratto tutto… su puffètte e tùppete

  • Pieceofstar24 14/02/2012

    Oddio le lacrime XD

    Grazie ci voleva proprio :)))

    • Giulia 14/02/2012

      che poi ti ci devo portare nel paesello in montagna del biondo perchè merita.
      e perchè ci sono pure tanti pistacchi

      • Pieceofstar24 14/02/2012

        Pistacchiiiiiii? *___* incontrare il biondo mangiando pistacchi: il sogno di una vita!

  • valeria 14/02/2012

    Anche io, come te, ho avuto un “biondo” plus20 e..
    quando è finita mi sono vergognata tanto tantissimo per l’ingenuità e l’amore speso, ma oggi leggere questo post mi ha fatto un sacco ridere…!
    E ancora mi stupisco di come l’essere umano possa riprendersi da dolori che considerava incommensurabili.

    E ora… pioggia di cuoricini!!!
    Vado a comprare la farina per il gnocco cuoriciosooo!!!

    p.s. non ho partecipato all’iniziativa “I lov you not” perché non c’è nulla che potrei dirgli se non “per fortuna è finita, perché ora ho un uomo meraviglioso al mio fianco”.

    • Giulia 14/02/2012

      Valeria Buongiorno e pioggia di cuori e tanti dolcetti.
      Ho pensato esattamente la stessa cosa. Quanto un dolore e un tormento in un giorno nuovo e con lucidità possa essere diverso.
      Ascoltando quella canzone, mentre scrivevo. Ridevo.
      Guardavo il video.
      E ridevo.
      Eppure ho pianto così tanto. Eppure mi strappavo le carni da dosso e urlavo il suo nome. Credendo che mai nulla ci sarebbe stato per me e che nessuno mai avrebbe potuto rendermi tanto felice.
      Del resto mi aveva rotto un braccio, mi tradiva e mi aveva detto chiaramente che non mi amava.
      Potevo forse aspirare a qualcosa di più ? *segue risata isterica.

      Non importa se tu abbia partecipato o no ma mi importa che tu sia qui.
      PEr questo abbraccio e saperti tra le braccia di un uomo che merita il tuo amore. PErchè alla fine è solo questo quello che conta. L’equilibrio, la felicità e i ricordi.
      Che non sono mai brutti.
      Sono ricordi e basta.
      Ti abbraccio fortissimo.

      ma davvero fortissimo

  • bismama 14/02/2012

    ” Purtroppo anche io fronteggio e affronto i dilemmi della sopraggiunta età.”

    Da quando 17 anni sono sopraggiunta età? 😀

  • Luci 14/02/2012

    Giulia 🙂 credo che questo sia il San Valentino più divertente che abbia mai vissuto… Tra il tuo post – scritto divinamente, come al solito, con quel tocco ironico che tu possiedi innato – e i bigliettini delle amiche qui del blog ho le lacrime agli occhi!!!!!! E’ molto confortante sapere che non sono stata l’unica a vent’anni a farmi imbambolare da un cretino… Ho provato a scriverlo anch’io il biglietto, ma – caso strano- non mi e’ venuto nulla, allora ho sofferto come un cane per piu’ di un anno,ma oggi non sento più niente se non indifferenza… Anche se in fondo una cosa a quel pezzente che non vedeva al di la’ di se stesso e di un pallone la devo concedere… Se non fosse stato per tutto quel dolore non avrei mai incontrato l’uomo splendido che ho accanto oggi e non ci sarebbe neanche Frugolino! Tie’ bastardo! E tie’ pure al Biondo!!! Un abbraccio stellina, forte forte! E tanti cuoricini!!!!

    • Giulia 14/02/2012

      Luci prima di tutto un abbraccio fortissimo che più forte non si può a meno che non ci si voglia spezzare un arto superiore a caso. E noiquestononlovogliamo.
      Ti capisco sai?
      Credo che fare una cosa in maniera ” forzata” sia inconcepibile.
      Io non gli avevo scritto sino a cinque minuti dalla pubblicazione del post.
      Non sapevo neanche io cosa scrivere e oggi non lo avrei fatto ma semplicemente linkato le immagini degli altri. In teoria io non dovevo neanche partecipare.
      Poi le parole sono venute così. Sicuramente spinte dal fatto che ho messo quella canzone e in tre minuti mi sono sfogata un po’ e gli ho detto quello che mai .
      era stato detto .
      a lui e a me.
      Non nutro rancore verso un uomo che superficialmente si può definire orrendo. Perchè davvero credo come ribadito che fosse semplicemente un immaturo incapace di coordinare pensieri .
      Aveva un figlio.
      Ha un figlio, rettifico.
      All’epoca aveva otto anni e per me era come un fratellino piccolo. Io che fratelli e sorelle non ho.
      Il rapporto a ben pensarci mi ha forse più devastato per la lontananza con quello che adesso è un uomo. Suppongo abbia più venti anni se ricordo esattamente le date.
      Ecco.
      A volte penso a lui.
      Non penso al padre ma a quello che è diventato nella speranza che si sia discostato il più possibile dal superficialimo genetico insito suppongo in lui.

      Una volta il bimbo vedendomi piangere mi ha detto
      “Iaia. lascia stare il mio papà. Lui non ti merita. Quando sarò grande io ti verrò a cercare e ci fidanzeremo tutti e due”.
      Io non ho mai dimenticato quelle parole. SOno state le tra le più belle che mi siano mai state rivolte e in cuor mio spero davvero che un giorno mi venga a cercare.

      Per abbracciarlo fortissimo.
      E.

      E per quanto possa sembrare una stupidata questa iniziativa. Che è stata presa solo come semplice pettegolezzo e cortile credo che nasconda profondità. Fragilità e ricordi.
      Che rimangono le poche cose per la quale vale la pena vivere. Oltre l’amore. A prescindere da qualsiasi forma.
      E mi si stanno bruciando i panettoncini cacchio LUCIIIIIIIII SPETTAAAAAAAAAAAAAAAA

      • Giulia 14/02/2012

        se avessi perso meno tempo a scrivere ” io ” (ma qante volte lo dico ) i panettoncini non si sarebbeerobruciatiiiiiiiii

        • luci 14/02/2012

          Nooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! i panettoncini bruciati nooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Maledetto Biondo, è colpa sua! 😉

      • luci 14/02/2012

        Sono d’accordo con te… ciò che in quel determinato momento appariva dolorosissimo e insormontabile, ad un certo punto si ridimensiona e diventa ricordo… bello o brutto fa parte del nostro bagaglio, bello o brutto ha senza dubbio contribuito a quello che siamo oggi. Ci ha insegnato qualcosa. Grazie per averci dato questa ennesima possibilità di riflettere…. e…. I PANETTONCINI SANTO CIELOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!! SALVATE I PANETTONCINI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        • Tiziana Sissa 14/02/2012

          Allora…si sono salvati i panettoncini?? Abbiamo notizie??? Me stò a preoccupà…. *_*

  • Wish aka Max 14/02/2012

    Sono totalmente fuori fase… devo rimettermi in carreggiata…

    • Wish aka Max 14/02/2012

      La storia del biondo è mitica… 😀

      Ah, dimenticavo: tanta per ssandrici dietro il gigantesco doppioditomedio in una delle lettere anonime!!! (mi pare anonima2…) 😀 😀 😀

      • Wish aka Max 14/02/2012

        cazzucazzu era TANA non tanTa… maledetta tastiera!!!

      • ssandrici 14/02/2012

        ma nooooooooooooooooooooooooooooooooo non l’ho scritto iooooooooooooooooooooooooooooo 🙂

    • Giulia 14/02/2012

      ti amo.
      celafacciamo.
      settimana pazzesca.
      tiamolhodetto.
      ahahahahahaaah *per doppioditomedio.

      e i panettoncini comunque sì.
      si sono bruciati

      • Wish aka Max 14/02/2012

        E Giulia si è ritirata ad amministrativo 2, quindi lo rifà il 27 qundi saltano penale1 e penale2.
        Abbiamo deciso che ai primi di marzo facciamo un programma insieme (sottotitoli per non udenti pag. 777: faccio un programma io sulla base di una ragionevolezza che queste giuovinette sembrano non avere)

  • luci 14/02/2012

    e i maschietti non hanno nulla da raccontare?! 😉

    • Giulia 14/02/2012

      mi accodo all’interrogativo

    • Wish aka Max 14/02/2012

      storie di questo tipo no… quelle che ho avuto me le porto tutte nel cuore, sono finite non per stronzaggine ma perché dovevano finire… 🙂
      noi maschietti difficilmente cadiamo nella sindrome della crocerossina, che è quella per la quale la femmina si avvicina e dice nella sua testa “sei pieno di difetti, ma mi piaci. E IO TI CAMBIERO’!!!!!!” E’ lì che parte lo psicodramma, in quel “e io ti cambierò” che lampeggia come un neon a caratteri cubitali che manco quello (il neon) di the sound of silence.
      Insomma ve l’andate un po’ a cercare, pure voi… 🙂

      • Giulia 14/02/2012

        Sono assolutamente d’accordo con te.
        senza alcun tipo di ironia.
        gli uomini sono esseri semplici e non complessi.
        Santo cielo le femmine amano questo psicodrammaassurdocompulsivocrocerossinoso.

        L’altro giorno guardavo il grande fratello perchè sono una donna de curtura e vedevo le differenze tra i gruppi femminili e quelli maschili.
        le donne stavano in sauna a fare psicologia da supermercato parlando di questo e quello e psicanalizzando tutto e tutti .
        gli uomini immersi nella vasca da bagno parlavano di quanto fosse stato bello bersi una cioccolata calda.

        ho sempre desiderato un figliO.
        maschio.
        Non reggerei al colpo di sopportare una figliA con psicodrammi adolescenziali.
        Voglio un maschio.
        semplice. diretto. che come problema avrà:
        che marca di moto comprare
        su che mokeskine annotare il nome delle ragazze che ha conquistato
        e roba così *_*

        • Giulia 14/02/2012

          fossestatobello.
          sarebbestatofosse.
          ioridotroppononcelapossofare

          • Tiziana Sissa 14/02/2012

            Iaia quando ho scoperto che il mio sarebbe stato un maschietto al principio ho sclerato pianto e strillato, ho pensato alla Leva, alle moto e alle ragazze. Poi no, appena l’ho guardato è passato ogni timore ed ora non ne vorrei uno diverso 🙂

        • luci 14/02/2012

          Frugolino gongola…. ODDIOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!! Vorrà davvero una moto!?!?!?

          • Wish aka Max 14/02/2012

            Su che moleskine annotare il nome delle ragazze che ha conquistato è un falso problema. Probabilmente terrà il conto facendo delle tacche nelle manopole della moto. Il nome conta poco. Tanto le chiamerà tutte cì o amò (io e valebrida faremo corsi di dizione appositi, e di traduzione dal nippotorinsiculo al romanesco trasteverino).
            Anche la marca della moto potrebbe essere un falso problema se mi avrà come mentore.
            Insomma ti aiuteremo a facilitarti ulteriormente la vita 🙂

            • luci 14/02/2012

              Noooooooo!!!!!!!!!!!!!!! Frugolino vitellone romagnolo NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

            • Wish aka Max 14/02/2012

              Io veramente mi riferivo al figlio di Iaia, ma a ben pensarci si potrebbe applicare anche a Frugolino, le traduzioni in questo caso sarebbero dal romagnolo al romanesco, ma il resto rimane… 😉

            • luci 14/02/2012

              Si, avevo capito che parlavi del figlio di Iaia, ma mi sono un attimino immedesimata…. scusate, cuore di mamma! 😉

            • Wish aka Max 14/02/2012

              E comunque per il figlio di Iaia cercheremo e troveremo un aio (questa la dovevo proprio dire, io sono un appassionato di enigmistica e questa cosa di tre lettere che comincia per a e la definizione è precettore la sanno solo gli enigmisti… :D), che gli consenta di padroneggiare al meglio la lingua italiana.
              In particolare si focalizzerà su locuzioni verbali come:
              entrare la macchina
              scendere la spesa
              salire i mobili del trasloco
              uscire il cane e pisciarlo
              A proposito di quest’ultima locuzione l’aio si interfaccerà opportunamente con gli insegnanti di romanesco per evidenziare che in questo specifico caso il verbo pisciare non significa “ignorare, dare buca”, bensì portare l’animale a fare i propri bisogni. Ottima occasione per introdurre il concetto di “context sensitive” , nella fattispecie “pisciare la fidanzata per uscire con la biondina” è diverso da “vai a pisciare il cane per favore” 🙂

          • Tiziana Sissa 14/02/2012

            La vorrà Luci, primaoppoi la vogliono tutti! Ma tu non cedere, mi raccomando, eh?! 😉

            • luci 14/02/2012

              Tanto lo so già… lo spalleggerà quell’ex ducatista dell’Ingeriminese… sigh! 😉 Titti! Tutto ok? che spettacolo il post di oggi….

            • Tiziana Sissa 14/02/2012

              Si, Luci… ciao tesorino, tutto bene. Come state tu e Frugolino? Mi sto divertendo come una pazza a leggere questo post. Che risate, ma anche a ripensare alle pene di quel periodo di ggioventù, che amarezza. 🙂

      • Tiziana Sissa 14/02/2012

        E’ VEROOOO:::Succede proprio così!! Oddiomio sccede proprio proprio così. 😀
        Mi scompiscio!!

        • luci 14/02/2012

          Per fortuna adesso siamo qui a riderne tutti insieme! 🙂 Io comincio a stare un po’ meglio… Frugolino tutto ok, solo un po’ annoiato perchè qua tra la mia febbre, la neve, il freddo e i parenti sfollati non ci siamo più mossi da casa… ma da domani ci rifacciamo!

  • Wish aka Max 14/02/2012

    Approfitto per una comunicazione di servizio (staff mode on).
    Il file excel del ghivauai di style.it te lo spedisco domattina, spero in prima mattinata. Ho già i dati sino a ieri a mezzanotte, domattina finisco di collezionare quelli di oggi, elaboro e ti mando il tutto.

    • Giulia 14/02/2012

      mi vuoi sposare?

      • Wish aka Max 14/02/2012

        subito
        *sfila la fede e la incolla con il chewing-gum sotto la scrivania nell’open space*
        *ci ripensa, riprende la fede la ripulisce dal chewing-gum e la mette nel portamonete*
        *prende le chiavi della giuliettageitidiemme*
        *si rende conto che ha lasciato la giuliettageitidiemme alla figliola e dispone di una peugeot 206 a gas che nuncamminamancoacarci*
        *prende le chiavi della peugeot 206 e corre verso casa dove cambierà la peugeot 206 con la giuliettageitidiemme e si incamminerà a razzo verso Catania*
        *spera che lei non ci ripensi nel tragitto*
        *si munisce di un grosso randello da usare con il pelato*

        • Giulia 14/02/2012

          spetta so arrivata a nuncamminamancoacarci .
          perchè devo riposare.
          storidendotroppo.
          aspettachefinisco.

          unbicchieredacquaperfavore

        • Angela 14/02/2012

          😀 pazzo… Adorabile… Ma pazzo 😀

  • satomi 14/02/2012

    a leggere questi messaggini mi trovo a considerare i problemi degli uomini sono quasi sempre gli stessi… con varianti e combinazioni fantasiose.

    ciò detto
    giri choco per tutti

  • ssandrici 14/02/2012

    azz ma quanto scrivete…Amori buon sanvalentino a tutti, sono stata rapita da mamma quindi…passo e chiudo ciaaaa’.

  • mariaverzi 14/02/2012

    Ma dai….cresce e cresce ogni giorno di piu’ l’affettogioiaempatia nel leggerti….ex a parte….poiche’ il passato non esiste….il presente di te….mi piace “un sacco”!….e siccome siamo tue amiche “virtuali”….ebbene partecipiamo….si!….con il nippotorinese….poiche’, chi ama le nostre amiche, noi….lo amiamo! Buon san valentinognoccobudinoleccaleccacuoricuoricioso….e speriamo di non ingrassare….santapizzetta!

    • mariaverzi 14/02/2012

      Ecco lo sapevo! C’e’ un premio per l’ultimaaaa!…..az! ….sempre in ritardo!….va bhe’! C’e’ nessunoooo?…..buon pranzoriposothe’…..Sigh!

      • luci 14/02/2012

        Buongiorno mariaverzi! Buon pranzo anche a te!

        • mariaverzi 14/02/2012

          Oh…grazie per l:attentattenzione!….
          Non sono sola! Eh eh”

  • Bibi 14/02/2012

    io questi biglietti me li copio tutti quanti perchè sono meravigliosi!

    • Tiziana Sissa 14/02/2012

      L’ho fatto anche io…. porcaloca sono fantastici, vero Bibi?? Li conserverò per ricordo 😉

  • Uno dei pochi maschi con la sindome della crocerossina e del ti cambierò-perchè-socchesseimigliore… sono io.
    L’ho detto siamo tutti un po normali… e puffette.
    Però la mia Bionda slash Bruna barra Dea_In_Terra, aveva tutti i capelli e un matrimonio.
    Alla fine in amore lo prende in culo chi ama e non chi penetra. Fa tanto, ma tanto, ma tanto male, perchè dentro di te non entra un organo, ma un orchestra intera di Troll (e nella tua PAZZIA credi che sia la cosa più bella che tu possa provare).
    FINE
    ALLEGRIA AUGURI a BIONDI/E BRUNI/E che una risata vi seppellisca!

    • luci 15/02/2012

      Secondo me i maschietti con la sindrome da crocerossina, o, meglio, da “zerbino” sono molti di più di quello che pensi… molti, moltissimi… 🙂 Ma passa prima o poi…. passerà anche a te, vedrai! 🙂

  • cenerestella 14/02/2012

    la mia propensione ad essere crocerossina l’ho sublimata diventando volontaria del soccorso, e alla faccia dei biondi lat(R)in lover, è una delle cose migliori che abbia mai fatto:D

  • tittisissa 14/02/2012

    Ahahahah..Estella, i biondi lat(R)in lovers fanno scompisciare e questo mi fa pensare a Max che scrive uscire il cane e pisciarlo. Mi rotolo….
    A I U T T O O *__*

  • Fedelma 14/02/2012

    Ecco vedi? Leggendoti, specie la prima parte, sono rimasta così O_O
    Sono oltre dieci anni che cerco di spiegare un rapporto amoroso un po’m anomalo per via dell’età (mia del tempo, e sua, in tutti i tempi). Poi arrivi tu che mi apri un mondo e spiani la strada e ci resto così O_O
    Il mio non era biondo ma la brutta copia di Carlo Conti e dio solo sa quanto l’abbia amato. Ciò nonostante ancora non riesco a parlarne. E son passati secoli ormai. Affettuosamente (perchè non ho capacità né cuore di farlo in altro modo) ti invidio per la facilità con cui ne parli e mi auguro di riuscire, alla mia anima sballata piacendo, di riuscire a fare altrettanto…
    … è che poi, a dire il vero, ho paura di annullare la magia che sta attorno a lui. Bah… quel che deve essere sarà: le parole non trovano un freno nemmeno nel silenzio. Non Quelle Parole, almeno.
    Un abbraccio,
    Fed

  • Silvia 15/02/2012

    Questo post mi ricorda un’esperienza passata molto simile… io 18 lui 26,grazie a lui ho passato 2 anni d’inferno. E’ la persona più egoista e vuota che abbia mai conosciuto!
    Il tuo blog è molto carino!complimenti 🙂

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi