Home / Dolce  / Riassunto dei cuoricini precedenti

Riassunto dei cuoricini precedenti

E dopo la lettera dolcissima al Biondo, direi che è il momento di qualche appunto in cucina.

Avevo sempre sognato di fare il mallopponetortosomultistrato. Quello che rievoca un po‘ le bakery d’oltreoceano; quel panettone gigante che ha un sapore talmente nauseabondo che pure i lecca lecca dei Luna Park sembrano buoni. Compravo quelli a forma di cuore. Ributtanti. Un gusto santo cielo orrendo; per qualche inspiegabile ragione però attiravano (attirano, mi risulta; che non si dica io non faccia indagini di mercato degne di nota)  come miele per le api. Gettonatissimi i cuori con la scritta “love”. Ah la meravigliosa idiozia cuoriciosa miete vittime da generazioni e generazioni.

Confesso che il sogno era farlo sì questo mallopponetortosomultistrato ma realizzando la Rainbow Cake. Quella con sette strati e colori dell’arcobaleno. Quella che su Pinterest va via come una Birkin in saldo al cinquanta per cento, per capirci.

Poi però mi sono arresa all’evidenza e questa voglia cuoriciosa mi ha preso e ho ceduto.

Niente Rainbow Cake, che a prescindere inserisco nella To Do List, ma piuttosto una versione schifosamente romantica. Ne dovevo assolutamente approfittare.

La mia pulcetta Giulia (che mi inonda di regali come i marshmallow mignon usati per la realizzazione della cioccolata calda senza latte Cuoriciosa) tra l’altro  mi aveva anche spedito dei cuoricini dolcissimi. Una nuance rosata strepitosamente bella che ho voluto in qualche modo riprodurre nella crema di burro leziosissima all’interno.

Il risultato dal punto di vista gustativo confesso non è stato molto apprezzato. Dal punto di vista visivo nemmeno perchè non sono riuscita a fare degli strati perfettamente paralleli (sono una psicopatica, embè?).

Il Nippotorinese mi ha spiegato sputazzando allegramente in un tovagliolo che dopo tre centimetri cubici di siffatta tortamallopposa si può non assumere zuccheri per una settimana. E’ stato però il mio papà a darmi conferma che l’indice glicemico era da considerarsi in un range tra il notevole e molto notevole/pericoloso.

Considerato che  lui può tranquillamente ingerire nove chili di zollette di zucchero in un caffè ristretto e inzuppare paste di mandorla in succhi di pasta reale, sentirlo asserire “è un po’ zuccheratina amore, sai?” significava senza dubbio alcuno che no.

Proprio non c’eravamo.

(Questo però, per dovere di cronaca, non ha impedito alla mia malvagità di costringere ugualmente anche ignari passanti a terminare la porzione. Il mondo è salvo dagli sprechi*disse indossando un mantello con cuoricini glitter)

Per questo motivo non trascriverò la ricetta adoperata (scovata tra l’altro su un forum americano che generalmente mi aveva sempre dato grandi soddisfazioni) perchè santapizzetta non vorrei mai che anche a voi capitasse questo spiacevole incidente culinario; propongo per l’occasione quindi un piccolo riassunto dei cuoricini precedenti.

Oggi del resto è San Valentino e ordunque ci si organizza.

La carrellata cuoriciosa parte dai Cake Pops, lecca lecca di Torta ricoperti da Pasta di zucchero e decorati con cioccolato fondente. La ricetta la trovi cliccando qui >>>

Un Primo vegetariano ma anche vegano se non si usa l’uovo: Gnocchi cuoriciosi con salsa di basilico. Clicca qui per la ricetta >>>

I cuoricini cioccolatosi ciambellosi vegani (per gli intolleranti al latte). Clicca qui per la ricetta>>>

La cioccolato calda vegana (senza latte) con i marshmallow. Clicca qui per la ricetta>>>

Il Risottino cuoricioso con la lattuga romana e le mandorle. Clicca qui per la ricetta>>>>

L’Hamburgerino cuoricioso con la sfoglia. Clicca qui per la ricetta>>

La Focaccia Cuoriciosa. Base anche per Pizza. Clicca qui per la ricetta>> 

Ravioloni cuoriciosi con Salmone e Spumante. Clicca qui per la ricetta>>>

Ravioloni di Carne e Polpette cuoriciose con burro e cannella. Clicca qui per la ricetta>>

Biscottini Cuoriciosi senza latte. Clicca qui per la ricetta>> 

Io chiamerò il prontopizzabuonasera e gli farò trovare una squallidissima margherita buttata sul cartone. Gli intimerò di usare le posate di plastica e potrà bere solo ed esclusivamente dalla bottiglia di vino/birra perchè neanche un bicchiere dovrà essere sporcato. E’ una settimana che faccio San Valentino. Meriterò un po’ di riposo no?

Bene. E’ tutta una farsa. Chiaramente stasera piogge di cuori come se piovessero. Niente a confronto. Queste diapositive impallidiranno al cospetto cuoricioso imminente.

Pure mini fuochi d’artificio sul terrazzo, se mi gira male.

Mica gli faccio il regalo “pizza in scatola e birra a sorsi”. Altrimenti come gliela rovino la serata? Corro a lucidare l’argenteria.

(inciso: non è permesso in casa bere dalla bottiglia, naturalmente. Tzè)

E tu? Vuoi un regalo per San Valentino? Un Bento Box? Clicca qui subitosubitosubitoallora! Hai tempo fino a mezzanotte.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
35 COMMENTS
  • Pieceofstar24 14/02/2012

    Prrrrrr

  • pockfs 14/02/2012

    a me sinceramente il mallopponetortosomultistrato mi fa molto gola!! sbaaav
    ti prego passami la ricetta voglio provarla anche iooo!! 😀 se ci riesco ghghghg

  • valebri 14/02/2012

    io ti adoro.

  • pockfs 14/02/2012

    Reblogged this on The Pocket Fruit Smoothie and commented:
    Ok, San Valentino non mi piace, anzi mi irrita come l’ortica! Tuttavia sono una golosona, i dolci mi fanno gola e sopratutto mi piacciono i dolci buoni da mangiare e anche belli da vedere!
    Con tanta glassa.
    Con tanto burro.
    Con tanto tanto tanto zucchero!
    Quindi ecco godetevi queste golose ricette!

  • Bea 14/02/2012

    Peccato per la bottiglia di birra però.

  • lacinzietta 14/02/2012

    beh almeno in foto il malloppone rosa non viene male

  • pani 14/02/2012

    oddio…il rosa a tavola devo ancora digerirlo

  • luci 14/02/2012

    la torta è comunque bellissima… 🙂

  • xchiarax 14/02/2012

    uhm…io adoro le cose cuoriciose <3…ma sento che è ora di viaggiare sicuri verso carnevale o qualunquealtracosa…:) <3
    il mallopponetortosomultistrato però è meraviglioso in quel rosa pallido ma deciso! :*

  • mariaverzi 14/02/2012

    Mamma mia rosa rosae rosa rosam …..il passato ritorna! …e diventa presente!

    • Wish aka Max 14/02/2012

      rosae rosarum rosis rosas rosae rosis 😉

      • luci 14/02/2012

        ok, tutti promossi in latino! 😉

        • Wish aka Max 14/02/2012

          Ma se ti dico “tuli, latum” che mi rispondi?

          • luci 14/02/2012

            Fero, fers. tuli, latum, ferre… 🙂 Può andare?!

            • Wish aka Max 14/02/2012

              Va alla grande… facciamo così: la prossima volta che arrivo primo mi saluti con un bel “Quo usque tandem, Max, abutere patientia nostra?” 😉

            • luci 14/02/2012

              Adesso anche Cicerone?! In Catilinam?! Guarda un po’ il nostro Max, ingegnere e pure latinista! Domani greco?! 😉

            • Wish aka Max 14/02/2012

              No, greco no… Feci lo scientifico… Però il latino mi piaceva assai assai, al punto che lo portai alla maturità (unico anno che uscì latino allo scientifico…). È bello perché è strutturato, sintetico, musicale. La frase che vedi all’inizio sembra un labirinto del quale non si vede l’uscita, ma poi, ragionando, pian piano si aprono le porte e… Voilá la traduzione!!! Questo è particolarmente vero per Cicerone…

            • Luci 14/02/2012

              La prosa ciceroniana in questo senso e’ paradigmatica… A me e’ sempre piaciuto molto tradurlo, così come Seneca… Ma e’ passato già più di un decennio dall’ultima volta in cui l’ho fatto sul serio, credevo di farne la mia vita, ma a volte la strada conduce altrove… Ma e’ un’altra storia… 🙂

  • Tiziana Sissa 14/02/2012

    ODDDIIIOOO..L’indice glicemico ha subìto una rapidissima impennata al sol guardare le foto della mappazza di torta rosa cuoriciosa. Non si può. Sono già quei due/tre chili e nemmeno ho letto la ricetta. Iaia SME-TTI-LA SU-BBI-TO!!
    Da domani mi raccomando rigore, rigore, RIGORE!! Occhei??! 😀

    • luci 14/02/2012

      Scherzi?! C’è ancora il carnevale, festa “grassa” per eccellenza!!! Ci conviene aspettare direttamente la quaresima!

  • Hariel 14/02/2012

    ahahahahah bellissima la zUmmata alla torta tagliata!!! Gy…vuoi regalato l’aggeggio per tagliare le torte perfettamante orizzontali e parallele???? 😀 ihihhi…io non ce l’ho a dire il vero :-/ ..mi son sempre detta che una che di mestiere deve fare l’architetto non ha mica bisogno di righe e squadre per tagliare una torta..no????? ( povera me tapina….mai che mi viene uno strato uguale all’altro!!ma non diciamolo a nessuno!!!)…io stasera cuoricini a più non posso!!!! naaaaaaaaaaaaa scherzo! se hai letto la mia mail…( l’hai letta?????????) saprai che ho fatto di tutto per rovinare il regalo confezionandolo dentro la torta! tadààààààààààà…il regalo è dentro..non so stasera in che condizione sarà…mavvvvabbè è il gesto che conta no??? (oddio a saperlo magari prima che quasi certamente lo troverà inutilizzabile lo compravo al mercato invece che della guess -.-”…ntappo la testa nel muro e poi svengo!) ..poi ci sono i ravioli a cuore (che solo per fare la pasta all’uovo e confezionarli c’ho messo 2 ore con i geloni alle mani che mi fanno un male cane!) e siccome mi stavo esaurendo a fare sti cuori alcuni ravioli sono a mezzaluna!ecccchecapperi!la luna è romantica quanto un cuore…no?? 😀 ahahaha ok.. il vino c’è…siamo apposto! manca il pazzo che non so quando rientrerà da lavoro stasera :-/ …male che vada mi finirà da sola davanti a san remo con la bottiglia di vino vuota! yeahhhhh! 😀

  • Wish aka Max 14/02/2012

    iaia ti prego fammi una cortesia. Mi dovresti trovare e postare la torta di Topolino. Quella americana al cioccolato che è alta un metro e TRASUDA cioccolata da tutti i pori ed è ricoperta di cioccolata ed è al cioccolato, non so se si è capito.
    Nel 2001, 8 mesi prima dell’11 settembre, siamo andati a NY a trovare un’amica che all’epoca viveva lì, in un delizioso appartamento a Brooklin nei pressi del ponte omonimo. Siccome ricorreva il compleanno di Giulia, quel giorno ci siamo organizzati con una limo a noleggio per un giro della città da una prospettiva “diversa”, una cena all’Upper East Side, e per finire la torta di Topolino a casa. Una roba tipo questa per capirsi ma non con quel ripieno, io non so dove andare a sbattere le corna, (mi servirebbe un sito americano di cucina ma non ho veramente tempo di cercarlo…) http://cookaround.com/yabbse1/foto/data/10794/medium/compleanno_bagianna_1011.jpg

    Ecco se me la trovi e posti la ricetta mi farai un regalo immenso.

    • pani 15/02/2012

      e io voglio la torta di mele che si sbafano Kit Carson e Tex Willer. Kit va in un brodo di giuggiole quando, dopo aver divorato una bistecca alta tre dita, sepolta da una montagna di patatine fritte e annaffiata con fiumi di birra, si vede arrivare questa torta.

  • valeria 14/02/2012

    è superbellissimissima!!!!!
    Non posso proprio credere che non sia altrettanto buonissimissima!

    Beh mi accontenterò dei pandistelle…
    (solo per oggi)

    [img]http://www.pandistelle.it/static/digital/emoticon/smiley_milk.gif[/img]

    • valeria 14/02/2012

      doveva esserci un pandistelle che si tuffa…
      Ma dove è finito?

  • francy 14/02/2012

    Bello è bello, perché secondo me la bellezza non stà nella perfezione (è un mantra che mi ripeto ogni mattina guardandomi allo specchio :D) però se è troppo zuccheroso lo lascio finire volentieri al nippotorinese. E non ammettiamo sputazzi nel tovagliolo…vero Iaia? Che maniere…santazolletta! 🙂

  • Claudia 15/02/2012

    …però a me mi piace…vederla…è tenera tenera…col suo rosino e gli strati tutti sbilenchi…a me mi piace tantissimo!
    Smack

  • Le Serenitudini 15/02/2012

    Il motivo per il quale non ti è venuta a strati perfetti, che detto tra noi,chissenefrega…a Roma si dice “Quello che nun strozza ingrassa”, insomma dicevo il motivo per cui quelle d’oltre oceano, come per esempio qui in Uk sono mulitstrato perfetto è perchè fanno diverse torte, con la tortiera di 18cm e poi assemblano con le creme…e seeeeeee sempre in romano, “je piacerebbe” con una torta suddividerla in multi strati tse…a me piace l’imperfezione comunque 🙂 questa tortapanettone è bellissima

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi