Home / Carne  / Il Martedì Grasso di cibo e lusinghe

Il Martedì Grasso di cibo e lusinghe

Su Flair di Marzo viene segnalata la mia App Gikitchen. Rinuncio definitivamente a cercare di trovare parole; mi limito soltanto a ringraziare, lusingata e commossa, Francesca Martinengo, per avermi inserito nell’articolo.

E il mio amico Emanuele Ferrari , sviluppatore dell’App, per l’infinita  pazienza che ha con me nella gestione di questo delirio.

E lascio giusto due appunti in cucina velocemente. Ahhhhhhhhhhh e a proposito di velocemente. Sto lavorando, manca logo frizzielazzi, ad un piccolissimo progetto che pare avere un suo seguito. La Rubrica ” Fast Gikitchen”, ovvero quella che su Facebook chiamo ” Ricettine velocissime senzafoto-frizzielazzi”. Ho deciso di raccoglierle tutte in un unico dominio. Al momento si trova qui Fast Gikitchen. Il dominio ufficiale sarà a breve attivo. E insomma è ancora tutto in costruzione ma qualcosina c’è. Che meraviglia è? Io in versione sintetica senza fotofrizzilazzidelirio. Un sogno si avvera* violini in sottofondo si udivano. 

In nessun modo ricordo dove io abbia trovato questa ricetta. Sul mio librozzo di Bodrum troneggia da un po’ questa ricetta “Fegato e pancetta”. Generalmente con il pennarello color malva (giusto per essere precisi) di fianco al titolo appunto sempre dove ho reperito la ricetta. Se nel cartaceo, web o estrapolato da racconti di amici-conoscenti-passanti-poveri-disgraziati-chemisopportano.

Ma nulla. Su Fegato e pancetta aleggia un mistero. In sostanza non è che ci sia chissà quale preparazione dietro. Si tratta solo di impanare il fegato nella farina leggermente aromatizzata con qualche spezia se piace e friggerlo con pezzotti di pancetta fresca in abbondante olio extra vergine di oliva. Servire con del rosmarino freschissimo dopo aver aggiustato di sale e pepe. E amen. C’era una nota a margine dove si consigliava di servilo con del succo di limone spremuto e così ho fatto.

Essendo Martedì Grasso, oltre che l’ultimo giorno di Carnevale e il Pancake Day ( sì sì ho già delirato nel post precedente) , direi che smistare l’ennesima robettaleggeraleggerafritta era quasi un obbligo morale. Abbiamo fatto fuori talmente tanti di quei maialini in questi giorni che nonostante trattenga con non poche difficoltà il mio animo animalista, che tengo opportunamente per me, un po’ di depressione cosmica sta prevalendo.

Potrei riequilibrare il tutto mostrando, al contrario di quello che divorano gli altri, alcuni dei miei piatti ma passare dallo sfarzoso barocco all’essenziale minimalista sarebbe un trauma a prescindere. Giusto per equilibrare un po’ tutto oggi io mangerò carpaccio di mango e tofu. Lo avete mai provato? Si taglia sottilissimamente il mango e il tofu e si condisce con un po’ di pepe nero e sale. Nel mio caso non metto l’olio ma perchè no?

Certo per chi apprezza i latticini è imparagonabile suppongo all’accoppiata mango e caprino, che molto spesso preparo per Nippotorinese and company , ma ha davvero un gusto particolare e interessante per quanto mi riguarda.

Il fegato come tutte le interiora non è particolarmente apprezzato dal suddetto pelato poliglotta. In casa si è sempre fatto alla veneziana o semplicemente rosolato con abbondante cipolla. Mamma lo sfuma con il vino o lo serve semplicemente arrostito con tanto succo di limone. Perchè nel dna del siculo c’è proprio bisogno di spruzzarlo ovunque. Su pasta, riso, pane, cassata siciliana poco importa. Una generosa spruzzata di limone e via. Sempre e comunque (pasta asciutta? pure).

In questa versione però a detta del Nippotorinese il sapore “forte” e di carattere del fegato, che a volte diventa l’unica nota stonata nel concerto di sapore che ne deriva, è affievolita. Anche dalla presenza della pancetta che sicuramente è dolce, grazie al supporto della generosa parte grassa.

Insomma uff quanto sonooooooooooooooo prolissa (dovrei ticchettare ragionando e misurando le parole ma no. Proprio non ci riesco. Sono un fiume in piena che va avanti senza fermarsi e innarrrrrestabile).

Il fegato impanato con la pancetta mi dicono dalla regia essere buonassaiprovarestop. E dalla regia sempre, nella fattispecie il mio Gio adorato, mi informa che oggi trattasi di giorno palindromo. E come non entusiasmarsi?

‎21022012

Ecco. Devo postare qualcosa alle 21:02. Così perchè amo costruirmi questioni di principio stupide e senza motivo. E’ importante eh.

Importante.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
34 COMMENTS
  • luci 21/02/2012

    io

  • Angela 21/02/2012

    A

    • Angela 21/02/2012

      Brava luci 🙂 andiamo a leggere va 🙂

  • luci 21/02/2012

    Max!!!! Lo so, sei in comune…. e io prima!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Imparo in fretta?! 😉

  • Angela 21/02/2012

    🙂 ok secondo post seconda scoperta del giorno… È una data palindroma, oggi. Bene 🙂 questa ricetta troverà molti consensi in casa mia.. Entro questa settimana la faccio e ti faró sapere… Per il nuovo dominio 🙂 è una buonissima idea, soprattutto per te 🙂 così hai modi di condividere tutto il tuo sapere senza per forZa preparararlo ogni volta!!! A stasera allora 🙂 un abbraccione!!!

  • luci 21/02/2012

    Complimenti per la menzione su Flair… posso ripetermi per l’ennesima volta e dirti che sei un fenomeno?! 🙂 Bello l’angolino Fast, ma… preferisco dei post chilometrici e pieni di Iaia da leggere per ore, ore, ore, ore, ore, ore… ore!!!! Finalmente un’ideuzza alternativa al fegato alla veneziana… a me personalmente le interiora non piacciono, ma l’Ingeriminese ha un debole per il fegato… e chiaramente un debole per la pancetta (lui che è adepto al sacro culto del maialino e ha libato in tuo onore quando ho preparato quello nella brisè!) quindi credo che sarà entusiasta! Baciottini!!!! <3 <3 <3

  • xchiarax 21/02/2012

    Io amo il fegato…ma non lo faccio maiiiiii!! Tristesssss!
    Al mioPier 😉 non piace proprio…uff…devo arrendermi…?
    Giammai!!!!

    <3 :*

  • Hariel 21/02/2012

    buono il fegato!!!! l’ho mangiato ieri per l’appunto!io però per questione di dieta lo mangio arrostito -.-‘ povera me tapina…mi farei volentieri un fegato alla veneziana ma…vabbè! e poi così lo voglio provare pure…gnam!! qui mi è stato urlato dalla cucina ( da dove oggi mi sono licenziata!) : Giusyyyyyy assaggi il sugo???? …………ora..ti pare che io, scendo in cucina e non mi faccio una fettina di pane con sugo sopra? oh un’assaggio sa dda fà buono eh! 😛

  • angyerry 21/02/2012

    giuliaaaaaA 🙁 non ho ricevuto niente neanche una cartolina 🙁 a questo punto dobbiamo uccidere qualcuno, DOBBIAMO!!!!:(

    • luci 21/02/2012

      Voi dovreste vedere in che condizioni sono le buste che mi hanno consegnato prima… è c’è pure un plico importantissimo dell’Ingeriminese, roba da cui dipende lo svolgimento di un importantissimo concerto… sembra l’abbiano usato per pulire le ruote di un furgoncino!!!!!!!!!!!!!!!!!! Uccidiamo, uccidiamo!!!!

      • angyerry 21/02/2012

        ma ci rendiamo conto che l’ha ricevuto Luci alla terza edizione di vinci una momiji???!!!???!! Decreto ufficialmente L’Aquila il posto peggiore dove vivere….visto che evidentemente usano i piccioni viaggiatori per recapitare la posta….ODIO profondo……..grazie Luci dell’aiuto…ti faccio sapere 🙂

        • luci 21/02/2012

          aspetta Angy, io non ho ricevuto il premio, non so neanche se Giulia ha letto la mail con l’indirizzo… stavo parlando della posta che mi hanno consegnato oggi, in condizioni pietose… per fortuna la momiji è ancora al sicuro… sto affilando la mannaia, tu dimmi dove e quando… 😉

      • angyerry 21/02/2012

        ah ecco… brava 🙂

  • Giulia 21/02/2012

    santocielo no.
    non ho letto ancora nulla.
    spero tantissimo di farlo stasera perchè sono sei giorni che vado a letto alle tre e mi alzo alle sei e .
    e davvero sto un pochetto male mi sa.
    insomma celapossofare .
    e non so neanche se è arrivato il pacco ad Angela.
    e.

    ma mi pare di capire di no.
    e mi pare .

    vabbè ora ammazzo tutti.
    Angela chiedo al Nippotorinese ( che si è occupato della spedizione) il trackkking e vediamo dove diavolo è finito sto pacco.
    è assurdo.
    l’altro è già arrivato e quindi .

    semprecasiniconlapostasempre.
    dovevo fare con Bartolinimaledizionesonounastupida!

    fermitutti vi informo appena so qualcosa.
    e baci tanti *_*
    ma proprio tantisssimi

    • angyerry 21/02/2012

      no giuliaaaa mi è appena ARRIVATOOOOO:) lo sto per scartare 🙂
      che emozioneeeee

      • angyerry 21/02/2012

        sto scartando :)))))

        • Hariel 21/02/2012

          mannaggia e io che volevo farvi lo scherzetto!!! vi avrei detto che avevo rintracciato la spedizione di Gy e me ne ero impossessata !!! ghghgh… una bambolina prima o poi sarà mia! si! *ghigno malefico!!!*

        • luci 21/02/2012

          allora?! Come sono?! 🙂

  • angyerry 21/02/2012

    luci bellissime bellissime….sono preoccupata che giulia…magari sta mandando il nippotorinese chissà dove :(…cacchio nell’istante in cui lei ha risposto…mi hanno suonato alla porta!!!comunque sono troppo carine…:)

  • Wish aka Max 21/02/2012

    io ADORO il fegato. Come tutte le altre interiora. Se non ti ho ancora sbombardato (termine tecnico per dire che ti ho informato diffusamente) sul quinto quarto, ti dico che. Il bue si divide in due mezzene prima e ciascuna mezzena in due quarti, l’anteriore e il posteriore. Rimettendo insieme i quattro quarti però non si fa tutto il bue. Perchè manca il quinto quarto. Cuore, polmoni, reni, fegato, lingua, coda, intestino (trippa per il bue grande, pajata per il vitellino da latte). Ecco è sul quinto quarto che è basata buona parte della cucina romana.
    Questo accoppiamento fegato-pancetta è assolutamente da provare. Anche se (a botta calda lo dico ma andrebbe provato) ci aggiungerei un piccolo lettino di cipolle tagliate sottili e appena rosolate prima di metterci fegato e pancetta. E immediatamente a valle è da provare la variante con guanciale. Approposito di guanciale ora che arriva primavera ti spedisco il guanciale e il pecorino per nippotorinese turi e nanda, ma aspetto primavera perché voglio anche spedirti la cicorietta di campo. Lo faccio. Croce sul cuore.

    Notizia di servizio. Ho cercato Pet Sematary senza successo nella libreria di Roma. Potrebbe essere a Focene. Se non lo trovo neanche lì lo ordino su Amazon in formato ebook e me lo carico sull’aipad. E poi facciamo quella cosa della lettura.

    • luci 21/02/2012

      ah, la cicorietta di campo!!! (Sospiro) … 😛

  • Bibi 21/02/2012

    il fegato mi terrorizza.
    a meno che non siano fegatini di pollo con salvia.
    o a meno che non sia alla veneziana.

    traumi subiti nell’infanzia. dalla quale sono appena uscita, del resto U.U

    • ssandrici 21/02/2012

      si e sei responsabile anche dei traumi della tua piccola e amorevole sorella <.< e ora ho voglia di fegatini di pollo con aglio e salvia.

  • tittisissa 21/02/2012

    Max, se cerchi quel libro, te lo spedisco io! Ne ho visto giusto sabato una copia in libreria 😉
    Adoro King e quello è uno dei più belli che lui abbia mai scritto. Per inciso li ho letti tutti e li possiedo nella mia personale libreria, conservati diligentemente in ordine cronologico su uno scaffale dedicato esclusivamente proprio a questo autore, tranne l’ultimo sull’uccisione di Kennedy che ancora non ho comprato.
    Per il resto. Che dire. Credo a giudicare dalla precisione con cui parli di quarti ed interiora che anche tu King lo legga volentieri 😉

    • Wish aka Max 22/02/2012

      Anche io ho letto tutto SK, ad esclusione della serie della torre nera. Ti ringrazio per l’offerta, ma è ancora prematuro, voglio vedere se lo trovo al mare. E se non lo trovo, probabilmente lo comprerò in inglese. SK in lingua originale è decisamente un’altra cosa, ne ho letti svariati (The stand, Four past midnight, The firestarter, e altri che ora non mi sovvengono); oltre al piacere intrinseco di leggerli, sono anche una fonte inesauribile di neologismi. Poi c’è un’ulteriore dilemma da sciogliere, se prenderlo di carta o in formato e-book…
      Lo so. Sono complicato. 😉 Ma grazie, grazie molte per il pensiero. 🙂

      • tittisissa 22/02/2012

        Ma ti pare, è un piacere 🙂 Fammi sapere se poi lo hai trovato, sennò provvedo io al tuo primo cenno!! Personalmente preferisco la carta stampata, mi piace proprio il profumo dei libri, e sfogliarli, e. In inglese SK non l’ho mai letto, ma mi ci proverò. E si. Sei piuttosto complicato ma ti confesso che lo sono anche io, abbastanza direi! A me quelli complicati piacciono dippiù perchè spesso si definisce complicato qualcuno che in realtà è curioso, intelligente, esigente, pignolo, profondo, sensibile e per certi versi oserei geniale. Insomma, fuori dal comune, oltre gli schemi. Siamo definiti così da coloro che non ci capiscono. E a me sta bene così! 😀

  • Luci 21/02/2012

    Ho aspettato il post delle 21.02… 😉

  • bimbafragola 22/02/2012

    E BRAVA… tu mi devi mandare un autografo perche staidiventando strafamosaaaaaaaaa

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi