Home / Illustrazioni  / Caffè

Caffè

Ho smesso di bere caffè quando ho smesso di fumare. Poi ho ricominciato a fumare e ho ricominciato a bere caffè. Ho smesso poi di fumare nuovamente e ho continuato a bere il caffè. Adesso che sono passata al  decaffeinato se i conti tornano dovrei ricominciare a fumare.

Mi sono seduta e sulle note dell’ipad, che non è vero che riscalda tanto, mi sono scritta tutti i possibili vizi.

Cominciare a bere alcolici. Passo.

Mi piace l’idea di dire ” non ho mai bevuto un goccio di alcool in tutta la mia vita. “  -“ma neanche la birra? mai mai ?” -“Mai”. Mi piace vedere quello sguardo perplesso. E curiosa non sono. Più curiosa di assaggiare la spuma, allora. Mai bevuta.

Ricominciare con la coca cola. Anche zero. Passo.

Non ci credo che abbia zero calorie perché sono diffidente e se prima mi fidavo pure dei passanti adesso guardo con sospetto pure il passerottino che si poggia sul muretto di pietra lavica. Ho paura che sfregi il nano da giardino con il becco, giusto per dirna una. Ne bevevo tre litri al giorno e lievitavo come fossi nella fabbrica del cioccolato. Ma quello degli anni settanta, eh. Nulla togliendo a Burton, che il cielo mi perdoni.

Cominciare seriamente a mangiarmi le unghie come mai ho fatto. Passo.

Non potrei scegliere le nuance e sperperare denaro scegliendo colori introvabili e fashion. Non attaccherei le mie tip. Non parlerei con la mia amica Mary di vita  e ricordi. Non ci sarebbero risate e commozioni e quindi no. E poi mi piace quando brucia tutto nel fornetto. E’ un masochismo irrinunciabile che mi ricorda quanto sia difficile essere donna. Come la ceretta, insomma.

Ricominciare a roteare i capelli tra le dita. Passo.

Trascorro così tanto tempo a lisciarmeli questi maledetti capelli che prendono qualsiasi tipo di forma dopo pochi minuti che il tempo sarebbe sprecato e pure l’olio lisciante della Kerastase. E poi santo cielo mamma mi ha regalato quella ultra professionale. Piastra di eccezionali prestazioni, dicono.

E allora considerato che non sono disposta a scendere a compromessi con i miei vizi passati  e inesistenti e volendo rimanere fortemente aggrappata a tutte le mie meravigliose manie e fobie, del tipo lavarsi le mani ogni quindici minuti, non toccare nulla che non sia stato opportunatamente disinfettato, usare ettolitri di amuchina quando si viaggia. Cedo e mi concedo. Uno scaricanervi. Uno deve essere mio.

Ho scelto di disegnare. Nel senso che ho scelto di non smettere di farlo in quei tre minuti in cui cerco un diversivo.

Perché a quanto pare il diversivo può essere la normalità. Ottimizzare i vizi e renderli l’esatto contrario di quello che sono. Non più un comportamento ripetitivo e nocivo. Credo sia questa la lotta per migliorarsi, del resto. Quanto meno ci provo.

Se non ci riesco ho la scusa per ricominciare a bere caffè. Toh guarda. Non ci sono riuscita. Cafffèèèèèèè per me, grazie.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
8 COMMENTS
  • pieceofstar24 28/03/2012

    Prrr

  • valefatina 28/03/2012

    Fa sempre uno strano effetto che nei tuoi disegni tutti colorati tu sia sempre in bianco e nero. Non lo so, ecco, pensavo questo. Ti voglio bene, come sempre da quando ti conosco :*

  • Valentina brida 28/03/2012

    Litri e litri di caffè x te amore mio. Ciao.

  • pani 28/03/2012

    non sono molto originale ma ho sempre pensato che la miglior forma di trasgressione sia proprio la normalità

  • Chemical 28/03/2012

    ecco ho appena bevuto un caffè…l’unico mio vizio, se non lo bevo la mattina non riesco a svegliarmi e mi viene mal di testa…

  • mykoize 28/03/2012

    Cavolo, quando ti vengo a trovare te la porto io la spuma 😉
    <3

  • tittisissa 28/03/2012

    Amore eccoti una nuova lista di vizi sui quali concentrare i tuoi sforzi e provare a non cedere a quelli di fumo e caffè :
    1. Scaccolarsi alla guida mentre il semaforo è rosso.
    2. Spiare gli altri dal buco della serratura.
    3. Rollare origano nelle cartine ed organizzare un concerto reggae.
    4. Fare le puzzette sotto le coperte e fare finta di niente.
    5. Cantare a squarciagola canzoni stonatissime sbagliandone i testi.
    6. Vestire esclusivamente di verde, compresi gli accessori.
    7. Organizzare rave party per i nani da giardino.
    Secondo me, possono risultare terapentici 😉

  • gluci77 29/03/2012

    Non ho mai bevuto alcolici,mai mangiato le unghie e mai fumato, la CocaCola non mi piace… Ma non toccatemi il caffè!!!!! Senza al mattino non carburo… Ed e’ dura non andare oltre le 3 tazzine al giorno,devo fare uno sforzo enorme x trattenermi…

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi