Praline speziate

Must Try

Plumcake marmorizzato vegan al cioccolato e banane

Li ho provati tutti i banana bread. Con cioccolato o senza. Veg o no. Con il cocco o meno. Al sapore di vaniglia, speziato...

Cinnamon Rolls al Cacao e Uvetta

Foto mosse e fatte di fretta, ma con tanta passione sempre. Ho visto questa ricetta sul libro di Csaba Dalla Zorza "Cioccolato"; di cui vorrei...

Una ciambella morbida dal cuore fondente e una barba soffice come le nuvole

Di questa preparazione ho parlato settimane fa su RunLovers, esattamente qui. E no, oggi non esce il mio articolo su RunLovers ma domani perché proprio...

I sacher muffin e la pelliccia verde

Koi non esce molto spesso perché noi stessi non lo facciamo; questo perché è arrivata in un momento storico della nostra vita dove abbiamo...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Mercoledì le praline al cioccolato bianco e tè matcha e oggi? Praline con mix di spezie. Quelle che piacciono di più. Ho messo cardamomo, paprika e zenzero ma si poteva mettere davvero di tutto e di più e in quel di più c’ è pure più acqua perché esagerando non si potrà che irrora il tutto con autobotti di acqua.

Adoro servire il tè (anche a primavera, perché no?) o le tisane di cui sono ormai schiava con queste praline. Le formine di silicone sono davvero infinite e di qualsiasi forma, altezza e larghezza. Queste ad esempio le trovo particolarmente glam e se in bianco rendono meno, o almeno così mi sembra, nella versione scura mi convincono di più. Geometrie cioccolatose perfette da abbinare alle tisane, infusi e tè o semplicemente da offrire a chiusura di una cena.

Il Nippotorinese non chiude mai una cena o un pranzo senza aver smangiucchiato qualcosa di dolce ( maledetto! se lo può pure permettere grrrcherabbia!) e per questo motivo quando non riesco a fare qualcosina io, pur lui ripiegando senza lamentarsi assolutamente in qualcosa di confezionato o pasticceria, un po’ mi dispiace. Ecco però che mi corrono in aiuto le praline perché oltre ad essere semplicissime da preparare sono sempre diverse. Le formine poi , massimo dodici bocconcini, non durano tantissimo e con cento grammi posso farne di diverse tipologie e variare ogni giorno. Cosa che gratifica le mie manie di perfezionismo e le sue di voglia e golosità. Ho notato che con le spezie opportuntamente macinate e fresche il sapore cambia e pure molto . Si amalgama davvero meglio al cioccolato fuso. Non vedo l’ora di provare la versione con le caramelle violette proprio come fanno nell’azienda delle Pastiglie Leone. Un cioccolato finissimo piemontese con dentro cristalli di zucchero di violetta. Chic e ricercato ma cosa più rilevante: davvero particolare ed intrigante. Avevo trovato delle violette di zucchero in via Lagrange durante la mia ultima capatina ma erano state fagocitate velocissimamente neanche il tempo di arrivare a Piazza Statuto, ergo devo assolutamente procurarmele. 

Aggiornamento su Kodomoland, la Rubrica dei più piccoli del Gikitchen:

Ci sono le polpettine con la philadelphia facilissime da preparare e sicuramente divertenti. Perché sono certa di poche cose della vita ma sul fatto che i bimbi si divertano a fare le polpettine ho pochi dubbi.

Diffidate sempre dai bimbi che non fanno le polpette. SEMPRE !
(cosa sto dicendo?)  

Per la ricetta facilissima delle polpettine con la philadelphia clicca qui  e vieni a Kodomoland con me >>>>

Forse potrebbe interessarti leggere...

29 COMMENTS

  1. Nel weekend sono sempre in ritardo… Giulia, scusa se ne approfitto, ma… Auguri Titti!!!!!!!! E quintali di praline speziate per me!!!!! Baci a tutti

  2. queste geometrie cioccolatose sono abbastanza sferiche e mi piacciono. Perché sia detto per inciso, io soffro di spigolofobia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this