Home / Halloween  / Uovo Halloween Clown IT

Uovo Halloween Clown IT


A IT ho dato davvero pochissimo spazio. Come alla figura del Clown stesso che fa parte di una delle mie fobie più grandi e proprio come nel caso del nano da giardino è diventata mania e affezione. C’è da dire però che, al contrario ormai dell’amore incondizionato nei confronti dei nanettispaventosi, ho ancora un qual certo timore della figura del clown.

Non è cominciata con Poltergeist quando si attorciglia manco fosse un Ispettore Gadget posseduto dal demonio sotto il letto. E non è stato neanche perché ne possedevo uno orrendo vestito bicolore con dei capelli più stopposi dei miei e un sorriso inquientate più del volto di quella ragazza ritratta nella casa al mare sull’altalena. Mamma certe volte non capiva che ero davvero terrorizzata dai quadri che comprava. Nonostante io li prendessi e li togliessi dicendo “non mi piace” con una diplomazia poco normale per una bimba, non capiva effettivamente il mio disagio. Non so quando è cominciata davvero con il clown. Non era tanto il sorriso finto e forzato che mi ha sempre gettato nella depressione assoluta, quello capita a tutti ma è proprio una visione ancestrale. Che ha radici che non conosco. Se credessi a qualcosa che non sia strettamente correlato al reale potrei ricondurre tutto a una mia vita passata in un circo, ambientazione ricorrente dei miei incubi, sogni e storie. Un clown per il quale avevo perso la testa; non nel senso più romantico, ma che proprio mi aveva decapitata.

Provo disagio e raccapriccio. It insieme al clown di Poltergeist, i burattini vari di Argento e una serie incalcolabile di personaggi sinistri che vorrei rispolverare nella mia memoria (manonhotempolesolitecosemiodiouffavogliounpoditempodovesicomprablablabla) sono sì assilli ma tormenti di compagnia e confesso che non vorrei mai separarmene. E’ un amore viscerale con un odio immotivato che non cerco affatto di placare ma di incentivare. Per questo oggi un uovo It. Semplicissimo da realizzare. Basta solo un po’ di ketchup e due olive. Qualcosa di più complesso andava fatto in onore di questo signore col cerone che mi tormenta sì ma regala bui che altrimenti non vivrei, ma.

Ma è nella semplicità della paura il brivido più terrorizzante.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
25 COMMENTS
  • Nooooo, i clown nooooo, maledetto King!!!!

  • Il circo invece mi ha sempre affascinato: il circo delle persone, senza animali, il circo dei trapezisti, dei contorsionisti, di quelle stravaganze e abilità fuori da qualsiasi ordine. Ma i clown, i pagliacci, no, loro mi hanno sempre terrorizzata, non so se prima o dopo IT, ho fatto l’errore di leggerlo molto presto, sono sempre stata una lettrice molto precoce, ma forse prima, perché il loro trucco, con le bocche grandi, con i sorrisi sempre stampati e di solito una lacrima sola, nera, mi confondeva, non capivo cosa provassero e forse non c’è nulla che mi spaventi tanto come non capire le emozioni degli altri.

    • Iaia 27/10/2012

      mi piace sempre tanto leggerti.
      Grazie Bianca :*
      (il circo è l’inizio e la fine dei miei incubi. Ne sono affascinata e turbata allo stesso modo. Il clown. Ahem. Hai riassunto esattamente una delle mie grandi fobie. Non capire le emozioni. La staticità e maschera imperturbabile. Paura. Paura. Paura)

  • semplicemente fantastico.
    questa cosa della decapitazione ai danno di un clown mi solletica molto.
    ci sarà tempo. per IT c’è sempre tempo. mica ci salviamo.

    • ripassando da queste parti noto pure che quell’uovo è a forma di uovo. rabbrividisco.

      • Iaia 27/10/2012

        le formine uovo a forma di uovo sono indiscutibilmente l’acquisto più scemo fatto ultimamente *_*
        convieni con me?

        • io direi che sono un acquisto geniale. per questo incomprensibile alle altrui menti.
          (il punto è che mica è detto che l’uovo viene a forma di uovo quando lo cuoci. tanto quanto il pane potrebbe non venire a forma di panino. per questo mi serve il sando de panda.)

  • Bibi 27/10/2012

    io il circo lo detesto.
    odio quelli dove ci sono gli animali ma sono terrorizzata da tutti quelli che ci lavorano: i clown (e una volta ho litigato con uno), trapezisti e.
    e da piccola avevo un pupazzo-clown con le gambe lunghissime (ma lunghe lunghe eh) che però mi piaceva.

    • Iaia 27/10/2012

      il circo è l’inizio di tutti i miei incubi.
      tutti.

  • las3ga 27/10/2012

    IT ai tempi mi bloccò la crescita!!! Lo odio odio lo odio!!!! Non tanto per la figura del clown in sè che comunque nasconde sempre qualcosa…non riuscirò mai a vederci qualcosa di “pacifico” sotto…. mia mamma aveva un portagioie in porcellana fatto a pierrot.. incidentalmente incidetalissimamente lo urtai e si spaccò in mille pezzi!!! ODIO clamoroso verso tutti i clown e derivati! Pappati quell’uovo in un sol boccone da parte mia! Uccidilo!…. anche se è bellissimo! 🙂

    • Iaia 27/10/2012

      con il portagioie in porcellana fatto a pierrot giuro mi hai terrorizzato.
      TERRORIZZATO *_*

  • ђคгเєl 27/10/2012

    Quest’uovo è BELLISSIMO!!!!
    sei un genio… a parte tutte le altre qualità :-*

    • Iaia 27/10/2012

      *_*
      porello il nippo !
      mi ha giusto detto che con quel ketchuper immmmmannngiabbbile.
      :*

      come va Harielinamia?

      • ђคгเєl 28/10/2012

        ihihih…non so il gusto ma è carinissimoooo!!!
        qui si procede…periodo un pò “streuso” ma tutto ok 😛 eheh
        kiss :-*

  • Ma un lavoro no? 27/10/2012

    Sto clown e’ orrendo. Come metà delle foto

    • Iaia 27/10/2012

      Ciao ip 37.227.23.110,
      mi perdonerai se ti chiamo così ma non essendoti firmato/a non so come altro rivolgermi a te.
      Un lavoro ce l’ho e soprattutto lo do agli altri, tranquillizzati.

      Grazie per il tuo fondamentale contributo e opinione.
      E’ davvero molto importante per me. Quindi l’altra metà la reputi meno peggio? Grazie ! Grazie infinite !

      Passa presto nuovamente a trovarmi.
      Un bacio grande.

  • pani 27/10/2012

    uh! Questa mattina, al mercato km 0 abbiamo preso le uova. E sono stato uno stupido. Quando mia moglie mi ha chiesto: “quante ne prendiamo?” io ho guardato il tabellone che diceva:
    “4 euro 3
    10 euro 5

    Insomma…invece di dire. “prendine una dozzina” le ho detto di prenderne dieci. Che rabbia.

    Poi me la sono fatta passare chiedendomi: “Se uovo in inglese si dice egg, nuovo si dice negg?”

    • Iaia 28/10/2012

      posso dirti che negg è la genialatapiùgenialatamaisentitaassoluta della mia esistenza tutta?
      Mi inchino a te, mio guruemaestro

      ( 12. devi prendere sempre tutto a 12. io quest’anno prenderò 12 pandori per esempio)
      ( proibiti i panettoni eh. l’ho detto pure a Nanda. SOLO PANDORI IN ONORE DI PANI)

      ( i panidori. IO LI INVENTO PETTE’. te lo giuro)

  • Tittisissa 28/10/2012

    Il clown di King ha devastato le notti della mia giovinezza. Tutte le ha devastate.
    Eppure il circo mi è sempre piaciuto…
    Ma non quelli che arrivano in città, quasi sempre sporchi e ciancicati.
    Adoro il circo di Montecarlo. Gli artisti circensi veri, quelli che volano e si contorcono sospeso nell’aria o quelli che saltano come se la forza di gravitá per loro non esistesse, oppure gli equilibristi che portano sulle loro spalle dei pesi talmente grandi che sembrano delle formichine e abilmente riescono a giostrare con solo due mani e mille oggetti. Quello è il circo che amo 😉

    • Iaia 28/10/2012

      Ecco quello è il circo che fa meno paura e che amo anche io moltissimo. possiamo amarlo a metà per favore? <3

  • Mady 28/10/2012

    Ma come fai a non perdere la calma davanti alle nullita’ invidiose Gi ?

    • Iaia 28/10/2012

      Ciao Mady !
      Come stai?
      Quale calma dovrei perdere? Non credo affatto che si tratti di nullità invidiose, anzi. Cosa c’è da essere invidiosi? E’ una teoria che non regge a mio modestissimo avviso.
      E’ semplicemente normale.

      E’ normale.
      La gente critica e crede di sapere tutto dopo tre righe e un pasticcio. Non sa che lavoro faccio. Che vita conduco. Di cosa mi occupo. Vede solo quello che vuole vedere. Perché lo fa star meglio o per molteplici motivi che si potrebbero elencare fino alle 23 del 23 Ottobre 2019. E forse più.

      Mi piace invece leggere questi concetti semplici stracolmi di qualunquismo. Mi rendono la giornata migliore per certi versi perché mi ricordano esattamente cosa non sono. E dei moti improvvisi di autostima si fanno largo in me.
      Al contrario vorrei poterli ringraziare e stringere loro la mano. Non voglio far ricredere nessuno sul mio conto. Si è liberissimi di creare nel proprio immaginario qualsiasi cosa.

      Ma passiamo alle cose importanti: l’hai mandato il racconto per Halloween? ci terrei davvero moltissimo.
      Un abbraccio forte e un bacione!
      ( ho letto l’email ma non ho risposto. Perdonami. Provvedo quanto prima)

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi