Tartare di manzo con maionese e verdure

Must Try

Roastbeef con chutney di fichi secchi e cipolle

I chutney sono di bontà rara. Vanno bene per le carni, le verdure e i formaggi. Si preparano in pochi minuti e si conservano anche per mesi ma in realtà nessuno riesce a resistere così tanto. Quello che ti propongo oggi è a base di fichi secchi ed è una vera bontà.

Il Roastbeef (nella slow cooker) con il chutney di Zucca

Sono foto fatte nell'inverno 2017 (credo) che non ho mai pubblicato; sai già che ho un ricchissimo archivio, considerato che fotografo quasi tutto quello...

Le Polpette di feta e melanzane di Donna Hay

Stagioni di Donna Hay è un libro FA-VO-LOOO-SOOO ma con molte più O. Ne ho parlato qui, nel lontano 2012, quando Cecilia e Fabrizio...

Trinca con arancia, albicocche, anice stellato e pepe rosa e il rito della candela

Santa Signora Pina, al secolo conosciuta come mia amata badante dal nome abbreviato in Pinù, mi ha detto che la trinca è il pezzo...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

 

Mi piaceva moltissimo la maionese. Quando non sapevo esattamente cosa fossi, chi io fossi, quanto grasso avesse, che stava per candidarmi all’occlusione delle vene e che mi avrebbe fatto stendere a 45 anni sul suolo in coma prima di essere incenerita e buttata nell’oceano Indiano come Brooke che non era davvero morta perché l’aereo non era davvero caduto. Cosa sto dicendo?

Ah sì. La maionese.

Tragico inizio che però cela verità spaventose. Il Nippo ne fa un uso moderato; che sta per un cucchiaino che accompagna la patata bollita. Un cucchiaio generoso che accompagna un assaggio sostanzioso di insalata russa (alla piemontese eh! Non alla sicula. Ne abbiamo già disquisito abbastanza) e insomma: il tripudio della moderazione. Io che per un panino con pomodoro, mozzarella e lattuga (mio comfort food preferito nella mia vita passata da grande obesa. Inutile girarci tanto intorno, il termine è purtroppo quello e anche allora non me ne sono mai vergognata) usavo solo un barattolo da cinquecento grammi; un uso parsimonioso della delizia cremosa, insomma.

La moderazione sicula sta a quella piemontese come lo shampoo sta al Nippotorinese (e poi dicono che non ho una mente matematica, tzè. Pure le proporzioni so).

Il segreto del Nippo pare risieda lì. Nell’assaggiare tutto con moderazione (anche se le sue quantità sono pur sempre da uomo) senza strafare. Lasciando perdere luoghi comuni “simaèlacostituzione”, “simasideveessere-fortunati”, “sìèperòholossatura-grossa” (quest’ultima gettonatissima), “sìmaprendoil-cortisone” (una delle preferite di chi vuole nascondersi. L’ho usata anche io qualche volta a sedici anni. E non sapevo manco cosa fosse il cortis0ne* risate registrate, grazie regia) bisognerà ammettere, soprattutto a se stessi, che salvo rarissimi casi (mararissimieh. Così rarichesonoappuntirari) la persona in sovrappeso-leggermente in sovrappeso-obesa-medio obesa-grande obesa non fa certamente un uso moderato/corretto del cibo.

 

(Nel caso contrario è importante indagare sulle cause a partire DALLA MALEDETTA TIROIDE-scusate ho un problema personale con la tiroide- sino ad arrivare ALL ‘IPERINSULINEMIA- scusate ho un problema personale con l’iperinsulinemia. E. E indagare insomma)

E la maionese nei sogni perversi di gente come me (perché io rimango, senza vergogna, una con la testa da grande obesa. Dettaglio da non sottovalutare) è una deliziosa cremetta da sbattere ovunque. Senza moderazione.

Non è così *disse chinando il capo.

E non perché io voglia fare una lezione sull’obesità e la maionese ma perché il passaggio più semplice apparentemente, e impossibile se si è immersi nel problema, è: leggere la tabella nutrizionale. Non lo si fa mai in quella condizione. Proprio come non si sale sulla bilancia, si evita di leggere l’informazione che potrebbe senza tirare tanto per la lunga: salvarci la vita.

Proprio come nel pacchetto con la scritta “il fumo uccide” si trovano escamotage per coprirla. Con copripacchetto. Vendevano addirittura degli adesivi da attaccare su. Sono anche un’ex fumatrice, giusto per dirne una (ero una donna felice insomma prima *e partirono le risate registrate della regia).

Eppure quando leggi quel fumo uccide e nuoce gravemente alla salute di chi ti sta intorno (e solo il cielo sa quanti ne ho sulla coscienza) e il valore dei grassi sull’etichetta della maionese, la realtà ti arriva in pieno volto come un camion a rimorchio in contromano alla fine di un tunnel.In un’altra vita non vorrei rinascere “moderata”. Deve essere bello, certo. Ma suppongo mi precluderebbe moltissimo di questa vita e nonostante le sofferenze, di cui non mi sono mai lamentata perché ce ne sono altre peggiori e bisognerebbe ricordarlo ogni giorno, ogni singolo lo giorno lo ripercorrerei. Eviterei di perdere trenta anni, questo sì. Cercherei in tutti i modi forse di “divertirmi” dentro barattoli di maionese, pomodoro e lattuga sì, ma per meno tempo. Non aspiro ad un equilibrio, lo confesso.

Proprio perché il disequilibrio è il fuoco anche del mio lavoro creativo; senza quello infatti dubito fortemente che potrei avere quello che ho in termini di visioni. Però, l’ammiro. Ecco quello sì. Non mi appartiene ma l’ammiro con smisurato interesse. Il rituale del Nippo del cucchiaino di maionese moderato. Questo raziocinio applicato alla salsetta. Quella voglia di trasgredire con moderazione. Io, che trasgressiva lo sono quasi quanto Madre Teresa di Calcutta, se dovessi lanciarmi in qualcosa che non mi appartiene passerei da uno stato di clausura a un panfilo con ventimila fuoriditestaubriachi in un rave party tra pesci palla e squali in mezzo all’Oceano Indiano (oggi ce l’ho con l’Oceano Indiano, sì). In medio stat virtus, no? Ecco, giustappunto.

La ricetta

Per questa tartare di manzo che ho aromatizzato solo con del pepe e del sale grosso macinato sul momento, ho scelto di servire una maionese aromatizzata all’aglio ed erbette raccolte sul terrazzo (resistono resistono). Un trito leggerissimo e un po’ di aglio schiacciato. Per certi versi potrebbe ricordare quella del McDonald se l’uso dell’aglio non sarà spropositato. Si lavora benissimo la polpa di aglio con la maionese essendo cremosa. Si può sbattere (sa di velocità, nevvero?) velocemente in una ciotolina, aggiungendo poi le erbette. La zucchina croccante e il peperone sono in realtà il contorno che è stato servito a parte. Per la fotografia ho scelto di impiattare così (nella realtà gli ho impiattato le verdure a caso in un piatto fondo e gli ho detto “tiè mangia che iocccihodaffare”; ma questi sono i retroscena del gikitchen che conoscono fortunatamente in pochi).

(ahem… in pochi vabbè. tutti)

Non ci resta che abbracciarci tutti e dirci che il cielo ce la mandi buona. E’ Lunedì. E pare essere il LunedìdeiLunedì. Il più bruttoLunedìdeiLunedì. Dei Lunedì (si vede che non voglio lavorare oggi? Mi pare proprio di sì).

Forse potrebbe interessarti leggere...

48 COMMENTS

      • Allora sei stato tu a boicottare i commenti!!!! Ero già pronta a tagliare il traguardo e mi sono trovata davanti un “commenti disattivati”!!!! 😉

        • Ma no, anzi, ho avvisato la padrona di casa, guarda mio commento su post precedente… 😀 😀 😀
          Siete sempre così sospettosi, ma io se vinco vinco per meriti!!!! 😆 😆

            • Sei degna frequentatrice del corso advanced, mi sa che mi tocca inventarmi un corso profescional…
              Amo’ me sa che a gennaio arivo a Catania… nun è sicuro ancora ma comincio a dittelo mo’, pe’ evità che penzi che sto a scherzà quanno te dirò “sto all’aeroporto me venghi a prenne peppiacere?”
              Comunque me sa che je manno un messaggio a tu’ marito (vabbè quasi) che è mejo… 😆

        • me sto a perde momenti meravigliosi vero amo’ ?

          ( pensami sporca di salsa sudata con i capelli sporchi e le gocce per l’anticaduta con la maschera avena e banana in faccia mentre mi affaccio con una torta al cioccolato da fotografare sul terrazzo e proprio sotto mi gridano GIIIIIIIIIII guardachicè. Ed è mio padre con la mia prima cotta. pensami così e vedrai che il luned’ cambia)

        • tu puntoprimo sei perfida ed è inutile che stiamo qua a cercare di convincerci che sei tenera come un volpino.
          dettoquesto.
          io le storie non le so scrivere, l’hai scritta tu. gnè.
          per quanto riguarda l’altra stupida qui sotto ha dei capelli bellissimi. ma come solito sono io che non ne capisco un tubo di capelli. seh. convinte.

  1. Tu hai il potere di parlare di argomenti seri e importanti con una leggiadria (non leggerezza, bada)unica. Chapeau senza accenti chè non so dove vanno messi:-). La maionese non mi è mai piaciuta ma adddddoro la senape.

    • sciapo io lo scrivo così.
      (mi hai detto una cosa bellissima. E. E non so come ringraziarti )
      ti abbraccio forte!
      ( SENAPE ADOROOOOOO. provata mai con lo yogurt a mo’ di dressing? )

  2. Il mio lunedi è iniziato con una bellissima notizia. E ne attendo altre a completarla. (non è cosí male il lunedi se una tua amica è in ospedale per dare luce alla sua bimba!) A parte ció. Ho la pressione sotto le scarpe e un formicolio alla testa. sono a dieta. e non dormo da due anni. e la mia vita è tutto fuorché equilibrata. e leggerti mi da ottimismo, e forza. sempre. ti abbraccio (ma la tartare io proprio no no no) Buon lunedi sist

    • equilibrioioooooattte?!?!?! amoremiosorelloso ma santocielo . equilibrio ioproprioio? abbracciami ( semmai fossi anche solo un sorriso ne sarei immensamente felice)

      aggiornami sullo statoincintosooooooooooodellamica ! *_* come procede?!?!??!

  3. Ogni volta che ti leggo scrivere di disturbi alimentari ho poi bisogno di dieci minuti di siediti-e-respira.
    Però è.bello leggerti. Nutri la consapevolezza. L’equilibrio, poi. Ammirato, sempre, ma lasciato agli altri. Nel bene e nel male.

    Vediamo se riesco a pubblicare da cellulare turutù.

    • è difficile se ci penso.
      per questo non mi rileggo e.

      ed è una terapia che troppe volte dimentico.
      Dovrei non trattenermi vero?
      che ne pensi?
      ti abbraccio forte <3 e grazie sempre di essere qui

  4. La maionese mi ricorda la gravidanza perchè ne avevo voglia quando ero incinta, pur avendola sempre odiata fino a quel momento e odiandola tutt’ora. La tartare proprio non ce la faccio. Ma nulla da eccepire sull’equilibrio e la moderazione… come dicevano gli antichi, è nel mezzo che sta la virtù. E oggi è un lunedì di quelli “tignosi”…guarda caso ho un mal di testa infernale! Bacetti stellina!

    • Tignosi gghghhghgh Luci mia !!! sai che qui tignoso vuol dire pelato?
      (392849348290348290348234 baci)
      (Nanda beveva solo birra. sarà per questo che sono astemia? )

      come sta il mio Frugoletto?

      • Giuro, non lo sapevo!!! 🙂 Frugoletto oggi è afono, ma non molla: sta parlando da stamattina alle 6.45 e so che all’asilo ha pure cantato! Sembra abbia trovato un po’ d’appetito, non diciamolo troppo forte, ma nell’ultimo mese ha preso quasi un kg!!! Ti manda tanti bacetti e una strettona grande grande! Anche io però… :-*

    • Certo 🙂 è la domanda più gettonata.
      Mi occupavo dell’azienda di famiglia mentre adesso ho mollato tutto per inseguire un sogno e faccio l’illustratrice

  5. il nippo mette solo un cucchiaio moderato? ahppperò…almeno ci riesce!!! il pazzo non conosce la parola moderato…sabato sera abbiamo fatte delle patatine al forno e non gli ho fatto mettere l’olio. Ancora ieri sera mi ripeteva “quanto erano venute insipide e asciutte!” -.-” uff…
    per le tartare…aehm.. sono la vergogna di mio padre, che è macellaio, ma io non riesco proprio a mangiarla. Non riesco nemmeno ad assaggiare l’impasto delle polpette per vedere com’è di sale. Sono una vergogna…corro all’angolo in castigo. ( passi a darmi un bacetto di nascosto anche se sono in castigo????? )
    smuack!

    • NOOOO! quale angolo ! BACI TANTI BACI .
      Impastopolpette BLEAHHHHHHHHHHHHH
      Il sale se non va bene lo aggiungono gli altri ! Già cucini cucciola eccchesstress! Mica puoi occuparti di tutto giusto? *disse sbattendo la mano sul tavolo.

      Il nippo è odiosamente equilibrato. Appena finisco un lavoro che mi sta snervando ti passo a prendere e fuggiamo.
      altro che thelmaelouise.
      *_*
      altrochethelmaelouissse ( speriamo solo di non incontrare brad pitt che ci molla 98 bimbi ! )

      204203482934823904 baci
      e grazie sempre per la tua compagnia

      • aehm…98 bimbi mi pare troppo..anche se a breve ne avrò na cinquantina di 3 anni da gestire ..però..ehm..no…brad pitti no!… raul bova per favore *_*

  6. mmm…anche io faccio l’ illustratrice di libri per bambini ma il mio sogno è quello di pubblicarne uno tutto mio
    sul mio esercito di cobalto..se ti va passa a vedere il mio sito ci sono le mie creazioni…il mio sogno!!!
    p.s. ti seguo da tantissimi anni dal 2006 esattamento o giu’ di li’ sei bravissima a scrivere, ho disegnato per persone che avevano la meta’ delle tue capacita’ letterarie…

    http://esercitodicobalto.blogspot.it/

    passa e ci tengo 😉 è un blog nuovo (l ennesimo non ho la tua costanza)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this