Tartare di pesce spada con peperoni, zucchine e agrumi

Must Try

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Tartare Pesce Spada e Avocado, Tartare Pesce Spada e Agrumi, Tartare Pesce Spada e Kiwi, Tartare Pesce Spada, mango e olive,
Tartare Pesce Spada Melograna Papaia Mango, Tartare salmone zucchine e pompelmo, Tartare Tonno e Aceto balsamico. E ancora e ancora. Quante ne abbiamo fatte?

E credo di starne dimenticando almeno altre cinque che non ho inserito nell’indice, proprio perché si tratta di un aggiornamento manuale (sì sono una pazza. Santapzizetta non ci credo che ci fossero ancora dei dubbi da nutrire a riguardo!) . E’ un’ottima soluzione, gustosa e leggera, scenografica per aprire un pasto e accompagnare con gusto qualcosa di più elaborato. La tartare è vincente e come mostro nella foto basta usare un coppapasta senza che occorrano chissà quali maestrie e magheggi. Questa è una semplicissima tartare di ottimo pesce spada servito con zucchine marinate in tanto succo di lime insieme ai peperoni e alla scorza dello stesso e del limone (sempre biologico non trattato. Non importa che sia peffffozzza  biologico. In quel caso dovrà essere lavato benissimo e con accuratezza. Con amuchina? meglio assai. Giuratemelo! Giuratemelo che lavate benebenissimolabuccia!).

Pepe nero o bianco se troppo invadente per voi il primo, e impiattamento semplicissimo perché la scenografia la farà da sè. Il pesce spada DEVE essere freschissimo e marinare solo un po’ fino a quando quel colore un po’ bianco apparirà. E’ davvero fondamentale la freschezza per l’ottima riuscita di questo piatto che raramente lascia indifferenti.

Il Nippo ama smisuratamente anche la versione al salmone, Nanda e Turi impazziscono per le varie declinazioni al pesce spada.

Uhm…

e se facessi un cupcake di tartare al cioccolato? *disse appuntandolo su ICal.

(a me vedere Masterchef fa male. E pure Appuntamento al buio su Sky 109 dopo pranzo. Ieri una tipa ha fatto il petto di pollo al cioccolato e mentre io urlavo  “losapevoooooooooooooo! lo sapevoooooooooooo!” (è proprio un vizio il mio quello di disonorare il pollo) bramando un contorno di crema pasticcera con ali di pollo, il Nippo organizzava la valigia al grido di.

basta.

Stavolta me ne vado.

(“Serve aiuto? So piegare bene i maglioni!”, è stata la risposta)

Forse potrebbe interessarti leggere...

28 COMMENTS

  1. tu. con le tartare mi hai stravolto la vita.
    mi hai conquistato.
    mi hai intenerito.
    mi.
    tu mi possiedi per colpa del maledetto pescespadaagliagrumi.
    diamine.

  2. L’ho già detto che ho qualche problemino con il pesce crudo? Non importa a nessuno, vero? Ok, comunque questo piatto è bellissimo… e di certo lo preferirei al petto di pollo al cioccolato. Petto di pollo in tutti i modi, ma con il cioccolato proprio non ce lo vedo! Buona giornata stellina, ti abbraccio forte e ti consegno quella cassettina piena di bacetti che Frugolino ha lasciato per te!

  3. oh porca puzzola..io non amo il pesce crudo ( ma amo queste tue foto *_*)
    però tartare al cioccolato siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii…facciamoleeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  4. Ma dici che un pepe rosa non mi farebbe il pendant? No perché il rosa lo trovo fèsscionissimo e io ormai con ‘ste fesser..fescionate ci sguazzo. Ognuno ha le sue croci, o le sue spade, le sue coppe (io una A, per esempio, maledizione) e mi manca Masterchef. Ma corro ai ripari e allo streaming, if possible.

  5. Non è molto che conosco il tuo blog, (mea culpa!!) ma da allora non riesco a farne a meno……sei un genio!! ^__-

    • Ily piacere sono quella scema di Iaia ❤possiamo baciarci! ?( scappa finché sei in tempo )

      ( tanto ti ripiglio *risata satanica)

      ❤❤grazie infinite per essere qui !

  6. non ci credo non ci credo non ci credooooooooooooooooooooooo

    ma io l’ho proposto l’altro giorno a tusaichi (colui il quale non deve essere nominato) e mi ha riso in faccia.
    mi sfotte.
    e invece ciòragioneciò

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

More recipes like this