Home / MaghettaStreghetta  / Chi la fa l’aspetti

Chi la fa l’aspetti


Devi diventare adulta (leggi: vecchia rimbambita come me) per capire che tutti i detti e i modi di dire sono pillole filosofiche che riassumono la vita stessa. Mai come in questo periodo mi sono resa conto di quanto tutti quei luoghi comuni che sino a ora ho trovato sempre stupidi e mai hanno fatto parte dei miei (vaneggianti) ragionamenti proprio perché credevo fossero semplicistici e generalizzanti, abbiano in realtà una verità talmente intrinseca ed esposta in maniera così diretta da lasciare non solo sbalorditi ma annichiliti ( quasi quanto le mie perifrastiche attive-passive e contorti costrutti sintattici fantasiosi)

Chi la fa l’aspetti ma anche gli amici si vedono nel momento del bisogno ( e non ci sono più le mezze stagioni. Ok la smetto). Troppo semplice per me sino a pochi mesi fa eppure potrei non aggiungere altro. Perché è proprio sul connubio di questi due luoghi comuni che blatererò.

Prima di Natale mi è arrivato un pacco strapieno di Cioccolato Marca Leone. Charlie (se non sai chi è oltre a fustigarti clicca qui) sapendo che il mio papetto ama il loro cioccolato ha voluto giusto omaggiarmi di un’ala della Fabbrica di Pastiglie Leone. Considerato che mi sono arrivate tante di quelle gustosità, di ogni gusto e sorta, posso asserire senza alcun problema che qui a Catania vi sia una mini sede delle Pastiglie Leone e si trovi esattamente nel mio studio.

Charlie si è superata reperendo per me non solo i Nani più bizzarri e assurdi (qui il nano che fischia e qui il nano di oro. E tralasciamo le chiavi e altre meraviglie perché sono anche molto gelosa di ricordi e momenti) ma nelle quantità esorbitanti di prelibatezze.

Ho potuto così provare diciamo l’intera gamma dell’infinita produzione di Pastiglie Leone. Papà ha fatto fuori otto tonnellate di Cioccolato al 70% e al 55% e pure barattoli su barattoli di Cioccolata di Madama Reale. Qui purtroppo è comunque difficile trovare tutta la vastità della gamma proprio perché fuori Torino vi è sì certo tanta scelta tra le varie specialità ma non sono certamente presenti nella loro completezza come al negozio La Bocca del Leone, a Collegno proprio adiacente alla Fabbrica (dove io e Charlie abbiamo scattato codesta diapositiva *disse con fare romantico).

( tra l’altro oggi Charlie nello stesso luogo ha tenuto un’intervista per la Televisione Francese ed io posterei link giusto per confermare quanto sia stramaledettamente bella e fescion)

Fatto sta che io per rimpinguare le scorte di Cioccolato ho taciuto sui diversi social network (che si sa chiacchiero troppo) per paura che Charlie captasse la mia carenza cioccolatosa e mi spedisse l’ala est della Fabbrica con quattro Umpa Lumpa. Perché c’è da dire che se per trenta anni ho patito e ho avuto amici davvero poco generosi con me, adesso si prendono proprio a botte un po’ tutti per mandarmi beni materiali e amorosi. Dai libri, alle lettere sino ad arrivare a prodotti tipici alimentari e.

E io rimango sconvolta e sempre più dispiaciuta del fatto che non riesco mai a ricambiare per tempo e come vorrei.

Mesi fa c’è stata l’inaugurazione dello Shop Online di Pastiglie Leone; sapevo del progetto ben prima che partisse (immaginatemi come Mata Hari che soffiandosi sulle unghie dice con fare snob e antipatico “io lo sapevo e voi no, tzè. Ma non potevo rivelare le mie fonti”. Solo che Mata Hari era bellissima e non aveva le doppie punte come me. Ma non è questo il punto) e io che vivevo proprio in quel momento la fine della stesura della mia prima fatica letteraria (risate registrate), il notizione di papà e tutta una serie di problemi che a confronto la Piccola Fiammiferaia è una bimba felice non ho potuto fiondarmi nel carrello virtuale e cliccare “infila tutto-spedizione espressa”.

Volevo essere la prima ad acquistare. Per augurare Buona Fortuna a Charlie per questa nuova avventura. Gridare ai quattro venti e soprattutto su Instagram, dove ho formato una setta Pastiglie Leone e ci scambiamo notizie del tipo “stanno finendo quelle al biscotto e sono in crisi d’astinenza” oppure “io ti spedisco quattro pacchetti di quelle all’assenzio e tu mi procuri un chilo di gocce di rosolio” e così via (io giusto per dire sto facendo un pacco per la mia Cinzia che vive in America e ha difficoltà a reperire il gusto biscotto. Uno spaccio intercontinentale. Siamo dei professionisti).

Insomma per farla breve (non ce la farò mai): sinora non ero riuscita ad acquistare sullo Shop Online delle Pastiglie Leone.

Capita che proprio per la Festa della Donna io decida di dedicarmi tre minuti allo shopping online. Perché su Asos e Forever 21 era da molto che non facevo un giro. E perché ormai compro solo roba per lavorare tipo tazze e piattini, oggetti tecnologici ma mai qualcosa davvero per me. E mi sono detta che al diavolo i leggings con i baffi (che ho comunque preso poi): volevo farmi un bel regalone cioccolatoso. E mi volevo pure mangiare otto barrette di quelle senza zucchero Leonsnella; le preferite del papà del Nippotorinese tra l’altro.

Ed è incredibile pensare come il papà del Nippo e il mio Papà siano uniti da questa coincidenza cioccolatosa. Come è incredibile che il Nippo e io abbiamo mangiato per la prima volta insieme le Pastiglie Leone.

E io adesso abbia Charlie nella mia vita.

Sì. E’ incredibile. Come è incredibile quello che è successo.

Come una ladra mi registro con falso nome mettendo quello del Nippo e sperando che la destinazione Catania non insospettisca nessuno. Vedo già Charlie nel suo ufficio sommersa di pastiglie mentre viene informata dagli Umpa Lumpa che irrompono nella stanza urlando “sospetto acquisto Online Maghetta Streghetta!”. Lei balza dal tavolo urlando “fermatelaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa speditele tutta l’ala estttttttttttttttttttttttttttttt! Bloccate il pagamento”.

Adrenalina allo stato puro. Più che comprare una borsa Dior in saldo su Yoox (che non c’è mai stata ma è l’unico paragone che mi viene in mente giusto per confermare come se ce ne fosse bisogno che sono completamente pazza). Infilo cioccolato, gocce di caffè e un bottino di tutto rispetto di cui voglio parlarvi singolarmente.

E lo farò considerato il fatto che molte delle VideoRicette cioccolatose che pubblicherò conterranno proprio questi prodotti (papà Turi mi ha detto “videoricette? macchè! mangiamocele tuttenoiadesso!”)

(siamo proprio uguali).

Felice e anche un po’ sghignazzante non vedo l’ora di ricevere il pacco. Fare foto e pubblicare  sul Blog. In barba a Charlie che ci rimarrà fregata. Ho sghignazzato come una gallina nella solitudine della mia scrivania piena di matite ridicole. Fatto sta che Lunedì arriva il pacco di Pastiglie Leone. Mi telefonano dall’ufficio. Io con la bava alla bocca mi accingo ad aprire al santo di turno che mi porta tutti i miei pacchetti provenienti dalle parti più disparate del pianeta. Pregusto già di preparare un gelato adoperando il Leonsnella fondente e di bere un caffè infilandomi a forza almeno 200 grammi di Chicchi di caffè ricoperti di cioccolato.

Arriva Sebastiano (il santo che porta i pacchi, sì) e mi dice “apro? “. Perché non mi piace avere in giro scatoloni e fogliettini e polistirolo quindi faccio sempre aprire i pacchi davanti la porta in modo che tutta la spazzatura venga smaltita immediatamente da Santo Sebastiano Siculo.
Ridacchio sfregandomi le manine. Scrivo al telefono ad Ale che nel frattempo mi sopporta con fare zen e sento Sebastiano dire:

“Maghettaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa. Maghetta SULLE PASTIGLIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE”.

Panico.

Mi volto mentre penso “Incredibile, Charlie ha visto il nome del Nippo. Ha capito tutto e ha scritto qualcosa tipo “Cara Maghetta ti ho fregato!”.

Vado verso Sebastiano che tiene in mano.

Che tiene in mano.

Tiene in mano una latta di Pastiglie Leone  con Maghetta Streghetta sopra. E non ne ha una. Non ne ha due. Non ne ha neanche venti. E neanche trenta. Ne ha cento.

Cento latte con Maghetta e un’illustrazione, tra le prime che ho pasticciato per Charlie.

Tengo per me le emozioni del momento. Tengo per me il significato. Come tengo per me molto più di queste stupide parole. Ho pensato subito che il tempo e gli incastri sono magici e misteriosi. Il mio pacco, quello ordinato sullo shop online, è arrivato poco dopo.

Ho fissato la latta con Maghetta per un tempo infinito. Ho capito cosa fa un’amica quando si è in difficoltà come me.

Prende la decisione al posto tuo per darti uno scossone. Una svegliata.

E Charlie ha fatto questo.

Questo è il preludio di molte cose. Che riuscirò pian piano a esternare, pubblicare ed elaborare. Posso soltanto dire al momento, e non certamente per fare la misteriosa ma semplicemente perché così è, che queste lattine sono solo mie.

Non sono mai stata avida o poco generosa ma queste cento lattine (in foto 99 perché Papà se n’è subito infilata una in tasca dicendo “questa è mia” e sorridendo di un sorriso che avevo dimenticato), dono prezioso di Charlie, rimarranno sempre qui. Come la moneta di zio Paperone saranno il mio personale portafortuna per l’avventura che è cominciata e che al momento continua per forza di inerzia.

Molte sorprese però sono in programma e chi vorrà tenere con me e Charlie dei palloncini colorati che sono sogni sospesi pronti a realizzarsi volando, dovrà scrivere sull’agenda una data:

16 Maggio, Torino. Luogo al momento imprecisato ma in qualunque modo ci saranno gelati e Pastiglie Leone.

Perché allora chi vorrà avere una piccola latta contenente caramelle, storia e tradizione dalla Torinese Doc per eccellenza e istituzione non solo in Piemonte con su disegnata una Maghetta aggrappata alla terra reale ma con la voglia di far volare sogni e Siciliana Doc, potrà averla.

E saranno proprio loro due a donarvela.

Charlie parlerà al posto mio mentre io piangerò commossa abbracciandovi e buttando giù tonnellate di Pastiglie per paura che gli zuccheri calino.

E tu la vuoi la bellissima di Latta di Pastiglie Leone con  Maghetta Streghetta? 

Io non credo molto ai segni. Ma mi sono arresa.











Su tutte queste meraviglie farò un post apposito.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
35 COMMENTS
  • elisabetta carta 13/03/2013

    sono storditaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    giulia che meravigliaaaaaaaaaaaaaaaaaaa <3 <3 <3

  • sono bellissime cucciola *_* <3

  • cri 13/03/2013

    sono fantastiche. Non sai quanto mi piacerebbe poterne avere una, peccato che io viva a Roma e quindi non potrò partecipare alla vostra giornata di distribuzione

  • La carica delle 99 ^^*

  • bestiabionda 13/03/2013

    ho già un biglietto per Torino, e le tasche vuote da riempire di storie e sogni.
    ti voglio bene stupida, credici di più.

  • bestiabionda 13/03/2013

    e ho pianto 12 minuti 12 secondi e 12 microsecondi e 12 nanosecondi.
    maledetta.

  • Bea 13/03/2013

    sto piangendo pure io, ma si può?

  • tittisissa 13/03/2013

    Passatemi un fazzolettino di Hello Kitty, santo cielo, che non vedo più lo schermo! La mia piccina è sulla scatoletta! Sono orgogliosissima io!
    C’E’ MAGHETTA SULLA SCATOLETTAAAAA!!
    Che emozione, sono agitatissima!!
    Evviva, tesoro, un altro piccolo sogno che si realizza! Sono davvero felice per te ❤
    Mi raccomando, tu e Charlie, tenete una scatoletta da parte per meeeee!! 🙂

  • Selena 13/03/2013

    cicciofigata atomica!

  • cookinlove83 13/03/2013

    Oh, che belleeeee! Al tuo posto non so cos’avrei fatto… Avrei urlato e pianto e riso e saltato e corso! Che emozione! Che bello! Felicissima per te! <3

  • bimbagru 13/03/2013

    Ma che belleee *_* complimenti come sempre Iaiaaa sono stra felice!!! E brave le Pastiglie Leone! A Torino mi sa che non ci arrivo il 16 maggio sob, sarebbe bella una micro vendita speciale sullo shop online delle pastigliette ^_* Me colleziona piccole scatole carine di latta, no mi può mancare quella di Maghetta Streghetta nooooo T_T un abbraccio!!! ^^ <3

  • gluci77 13/03/2013

    Io sto piangendo… È non credo che sia perché habemus papam… E sì, voglio quella lattina…per prenderci dentro un po’ di dolcezza quando mi serve e per chiuderci dentro un po’ di bei sogni! Ti voglio bene stellina, tanto tanto!!!

  • ђคгเєl 13/03/2013

    ma che bello Gyuiuzza!!!!!!!!!!!!!! <3
    sono strafelicissimaaaa per questa bella sorpresa..
    Guarda quanti piccoli sogni stanno prendendo forma…l'avresti mai detto? tu forse no…noi si! noi sapevamo che ti sarebbero successe tante cose meravigliose…e ancora siamo solo all'inizio!
    Invidia per chi verrà a Maggio a raccogliere caramelle…ovvio!
    ma lanci la scatoletta intera?? con la tua faccina??? ingaggio katia per prenderne una pure per meeeeeeeeeeeee

  • ireneairinb 13/03/2013

    16 Maggio.me lo marchio a fuoco sul polso, me lo tatuo in fronte, lo scrivo sui muri di casa
    io devo esserci il 16 Maggio ssffcchh *è il rumore del ferro rovente sulla pelle.

    leggendo questo post ho pianto.ho pianto davvero.e neanche ti conosco.riesci a far uscire tutte le emozioni che tengo soffocate, strette, dentro me.
    purtroppo non sono saputella e mi esprimo da schifo.vorrei che ti arrivasse tutto l’affetto che provo per te.anche se sono incapace di esprimermi.

  • Wish aka Max 13/03/2013

    Che meraviglia, Iaia bella. Un abbraccio stretto.

  • angie 13/03/2013

    wow!*-* le voglioooo!

  • Bibi 13/03/2013

    A me Charlie ha fatto da subito simpatia, ora la amo.
    forse domani le chiedo di sposarmi, tanto tu non sei gelosa e io posso amare entrambe 🙂

  • angelgio 13/03/2013

    <3

  • (ero al limite dell’esternazione fisica dell’emozione. non vivo da sola quindi sono riuscita ad evitare. 16 maggio. ce la posso fare ad esserci, ce la devo fare. ce la posso fare? uah, non ricominciamo. sono felicissima. sono a corto di parole. sono a corto di respiro. posso stritolarti un po’? posso? virtualmente, che realmente riesco a malapena a ricordarmi inspirare un po’ d’aria. fantastico. e meritato. del tutto meritato. sei splendida tu.)

  • ssandrici 13/03/2013

    *_*

  • Monica 13/03/2013

    sono straordinarie!!! pure io ma nn so se per il 16 maggio sarò a Torino 🙁

  • Giusy 13/03/2013

    Sì. E vorrei conoscere te. Devo solo escogitare un piano per teletrasportarmi a 900 km di distanza! Che soddisfazione che avrai avuto. E non parlo solo del vedere Maghetta sulle Pastiglie, ma di quella che hai quotidianamente nel vedere quanti ti vogliono bene. Anche chi, come me, ti conosce attraverso il blog, attraverso le immagini, attraverso le parole.
    Bacio a te, Iaia

  • Marty 13/03/2013

    questa è serendipità! <3 <3 <3 dai forzaaa credici ha ragione la bestiaaaa <3

  • pani 13/03/2013

    Uh. Da mettere tutte nella vasca da bagno e poi nuotarci dentro. E ora vado a vedere se nel cruscotto dell’auto ritrovo quella pastiglia alla cannella che ho perso un anno fa

  • niCol 13/03/2013

    Se non saró a masterchef (cosa assai probabile) verrò a prendere le pastiglie leone con su maghetta!!! E se saró a masterchef (cosa assai improbabile) fermeró le registrazioni per venire comunque!!!
    Le voglio, le esigo!
    Ti meriti tutto questo cara Iaia!!
    Ti ho scritto, ma se non riuscirai a leggere in tempo la maiiiil, ti troverai direttamente il corriere a casa!! 😀

  • trinityelisa 13/03/2013

    Io io io… Sono così felice che ho mandato la foto delle tue lattine a tutte le mie amiche a cui o inculcato te e le pastiglie leone… Ci speravo tanto di vedere la maghetta su quelle scatoline… Oggi è un giorno moltoooo feliceeee… Le vogliooooooo… Io ti lovvo

  • Katia 13/03/2013

    Che bella storia.
    Te lo meriti, Iaia.
    E chissà se potrò esserci, quel sedici maggio, ad abbracciarti. Non lo so, perché qui le cose volgono al brutto e per allora non credo di poter essere ancora una sabauda, ma farò in modo di prendere treni. E se non ci sarò, forse tu mi vedrai lo stesso, perché io sarò sempre in quella parte al buio, dove non c’è troppo rumore.

  • lacinzietta 14/03/2013

    Io svengo. Posso svenire?

  • Paciocchidifrancy 14/03/2013

    tutto. Ti meriti Tutto. E anche di più. A Torino voglio esserci. Devo esserci. <3

  • el 14/03/2013

    uh cacchio <3 ______<3

  • @aboutlaurac 14/03/2013

    tienici informati, il 16 maggio sarò a Torino per il salone del libro!

  • Monica 14/03/2013

    Che bello maghettastreghetta te lo meriti proprio!!!! Sei bravissimissima 🙂
    Pur vivendo al momento a Roma farò di tutto per essere a Torino per quella data per dirti quanto sei speciale…. 🙂
    Un milione di abbracci 😀

  • Daria* 14/03/2013

    BRAVA COGNATAAAAA TI AMOROOOO ABBRACCIAMOCI!!! :***

    PS: LEGGINGS CON I BAFFI??!!! SCUSA HAI DETTO LEGGINGS CON I BAFFI??? DOVEDOVEDOVE?!!!!!!! :O

  • lamodacomepiaceame 15/03/2013

    Che carine e che simpatica che sei Tu!
    Un saluto virtuale, Federica
    http://lamodacomepiaceame.wordpress.com

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi