La Torta con la Crema di Limone

Mi dispiace parlare solo adesso di questa torta perché in realtà è da un po’ che si fa qui. Non l’avevo mai fotografata per altro e sono felice di averlo fatto quando la conoscevo un po’ di più perché il risultato stranamente mi piace. Si tratta di una torta che appartiene al volume Torte e Biscotti del Bimby ma non occorre necessariamente l’aggeggio magggico con treggi’ per farla. Gli ingredienti non cambiano e i “mescolamenti” si possono fare in maniera alternativa sempre e comunque. Si chiama Torta della Nonna ed è un semplicissimo scrigno che contiene una crema che odora di limone. Il titolo non tradisce le aspettative perché è davvero della Nonna. Del passato. Della tradizione. Non a caso ho voluto vestirla a festa ma per rimanere in casa in queste giornate così speciali.

 

La Dottoressa Suocera è già in volo insieme alla mia Cognatina Socia che non vedo l’ora di potermi spupazzare per bene in questi quattro giorni (santa subito) e io non ho montato il video della Colomba, non ho postato le altre duemila videoricette pasquali e sembra che non arrivi mai a fare quello che vorrei. NESSUNODICACHEFACCIOTROPPECOSEDACCORDO? (avete ragione *disse mugugnando a capo chino)

(ahem provatela questa torta. Davvero. Parola di Turi)

La Ricetta

Per 10 persone circa:

Per l’impasto:  300 grammi di farina 00, 130 grammi di zucchero semolato, 150 grammi di burro morbido a pezzetti, 1 uovo, 1 bustina di lievito in polvere per dolci (16 grammi)

Per il ripieno: la buccia di un limone, 120 grammi di zucchero, 50 grammi di farina, 500 grammi di latte intero freschissimo, 2 uova, essenza di vaniglia.

Sul libro del Bimby consigliano pinoli e zucchero a velo sopra ma io usando la pasta rimasta, avendo adoperato una tortiera in silicone davvero molto piccola e alta come piace a me, ho voluto fare due  piccole uova. La vedo benissimo anche con le uova di zucchero sopra, giusto per dirne una.

Si prepara prima la pasta.

Nel Bimby: versa nel boccale la farina, lo zucchero, il burro, l’uovo e il lievito e impasta per 20 secondi a velocità 5. Togli e metti l’impasto in frigo per 30 minuti avvolto in pellicola.

Senza Bimby si fa come la frolla normale ovvero impastando tutti gli ingredienti pian piano avendo cura di non adoperare il burro troppo freddo ma morbido, quasi a pomata. Stessa cosa. Pellicola e frigo.

Per il ripieno.

Con il Bimby: trita la buccia di limone per 5 secondi a velocità 8. Aggiungi farina, zucchero, latte, uova, vaniglia e cuoci a 90 gradi per sette minuti a velocità 4. Togli dal boccale e fai raffreddare.

Senza Bimby: in un pentolino metti il latte e la scorza grattugiata di un limone non trattato. A parte lavora uova e zucchero e aggiungi vaniglia. Metti nel latte. Aggiungi farina setacciata e gira con frusta da pasticcere a fuoco basso finché non si addensa.

Togli l’impasto dal frigo, poco importa se stai agendo con Bimby o senza Bimby adesso, e dividi l’impasto in due parti. Stendi. Imburra e infarina la teglia se non adoperi il silicone (questa è calcolata da 26 cm ma a me piace molto più stretta e alta. 20 cm direi). Versa la crema raffreddata e ricopri con altro foglio di pasta. Se ti piace aggiungi pinoli e zucchero dopo aver spennellato la superficie con latte. A 180 statico già caldo. Trenta-trentacinque minuti dovrebbero bastare.

 

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

23 COMMENTS

  1. Buonissima questa torta, dalle mie parti nn si mette il limone nella crema ma i pinoli sopra sono obbligatori!!
    Tantissimi auguri di buona Pasqua Giulia, anche alla tua famiglia

    • PINOLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IO LI ADOROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
      la prossima volta li metto ! Grazie !!!!
      Perdonami per il ritardo 🙁 auguri retroattivi ( SONO LA SOLITAAAAAAAAAAAAAAAAAAA)

    • e poi fini’.
      e non mi hai detto neanche che razza di sorpresa hai trovato dentro l’uovo.
      io orecchini SPLENDIDI da FESCION BLOGGA’

  2. Io arrivo ora, questa torta è una delle ‘classiche’ preferita dalla sottoscritta e nella versione pasquale è assai bella!
    Auguri di buona (fine) Pasqua!
    Pioggia di bacetti a te e ai tuoi <3

    • È arrivato un nanooooooooo!!!!! Devo dirti 4667774457 cose ! Appena ho una tastiera ( dopo Pasqua 🙁 ) ti scrivo ! Per adesso 46765338997 milioni di baci !!! Grazie ! Grazie !!!!! Grazie !!!!!! Ti adoro !

  3. Ciao Iaia, ti leggo da un pezzo, ma non ti ho mai scritto.
    La torta della nonna mi piace molto (e la faccio anche, ogni tanto..) e siccome questa è la tua prima ricetta che seguo, ho deciso di scriverti.
    Grazie per la tua allegria, tanti nani da giardino per te 🙂
    Elena
    P.S.: siamo sicuri che le uova siano intere?

Rispondi a Tortino con Mirtilli Neri – La Cucina Psicola(va)bile di Iaia & Maghetta Streghetta Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY