Home / Insalata  / Insalata di Salmone affumicato con sesamo, lime e rucola (e leggerissimo dressing di yogurt con sale aromatizzato)

Insalata di Salmone affumicato con sesamo, lime e rucola (e leggerissimo dressing di yogurt con sale aromatizzato)

Outing: ho preso dodici chili mangiando Weetabix al cioccolato. FATELICONILLATTTEEEE. Così non posso mangiarli più (ragionamento ineccepibile).

(roba che gira su Twitter; giusto per chi se la fosse miracolosamente persa)

——

Non ricordo (ho un’età) se ho parlato accuratamente della mia ultima passione: i sali aromatizzati (non che sia importante ma sono qui apposta: per dire cose inutili e non importanti). Già da un po’ amo assaporare diversi tipi di sale. Sono ghiotta di quello al limone ad esempio, ma dal ritorno dalla Boqueria e da Palma di Maiorca dove una quantità infinita era proposta sui banchi, mercati e negozio è proprio esplosa la passione. Ho acquistato a Palma una selezione limited edition (credo meriti post apposito *disse segnandolo sull’agendina) che definire indimenticabile è poco. C’è un sale (oltre a quello aromatizzato alle olive nere che mi ha fatto completamente uscire fuori di senno) che è speziato e sa di curcuma e pepe ma ha anche un retrogusto di curry e di tutte le spezie mediorientali. E’ come un mix di gusto speziato che viene da lontano pronto a invaderti tutto l’esofago e l’anima.

Ho mangiato la stessa identica insalata togliendo chiaramente salmone e dressing e aggiungendo avocado e qualche tocchetto di sedano (strabuona! dovevo fotografarla, uff) aromatizzando con questo sale e le papille gustative hanno cominciato a saltare di gioia tanto da improvvisare balli di gruppo latinoamericani. Semplice e veloce basta far marinare il salmone affumicato in poco lime prima di comporre il piatto. Il sesamo (generalmente uso quello nero ma ahimè era finito) dà quella nota croccante che ultimamente è diventata imprescindibile. Le scorzette di lime ben lavato (e non trattato) possono servire per un intingolo delizioso.

Come sempre le quantità precise in queste ricette non è che siano particolarmente necessarie. Sembrerebbe ridicolo. Scegliere sempre a seconda delle proprie abitudini e delle voglie, mettiamola così.

Fai marinare delle fette di salmone affumicato tagliato a pezzetti nel succo del lime o del limone se ti piace di più. Prepara un dressing adoperando yogurt magro non zuccherato (con quello di soia viene buonissimo uguale soprattutto perché l’abbinamento yogurt di soia e avocado è incredibilmente e inaspettatamente gustoso. A patto che non siano eccessive le quantità dello yogurt. Magari allungando leggermente con pochissima acqua se il sapore della soia risultasse eccessivamente forte), sale aromatizzato (se sei proprio goloso potresti allungare anche con qualche cucchiaio di maionese, eh) e filo di olio. Disponi la rucola e il salmone marinato. Generose fette di lime se sei impavido come me e mangi pure quelle non serviranno solo per decorazione. Altra generosa spruzzatina di lime per i coraggiosi che apprezzano l’acre. E niente olio che già il salmone (e l’avocado. Che può essere comunque aggiunto anche in questa versione) ne è ricco ed è contenuto anche nel dressing.

Pioggia di sesamo e via.

In tavola.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
6 COMMENTS
  • Mariangela 27/08/2013

    Buooooonoooo!!! 😍

  • marypoppins1968 27/08/2013

    NIENTE MALE!

  • Wish aka Max 27/08/2013

    Perchémmminchia non mi è arrivata la notifica del post?????

  • Luci 27/08/2013

    Queste insalate qui mi piacciono proprio tanto…e aspetto con ansia il post sui sali aromatizzati perché anch’io ne sono appassionata! Bacetti stellina, tanti bacetti!!!

    PS: devo documentarmi sui Weetabix… non so cosa siano! (vado a mettermi in un angolo da sola?!)

  • tittisissa 28/08/2013

    Sono mesi e mesi e mesi e mesi, cara Iaia, che colleziono sali aromatizzati e non mi fermo più!
    Ho cominciato comprando quelli più comunemente reperibili, tipo il sale nero di Cipro e quello rosa dell’Himalaya e mi sono sempre più addentrata in questo tunnel senza via di scampo. Adesso sono l’orgogliosissima proprietaria di circa venti tipi diversi di sale, tra i più buoni quelli francesi ai fiori di rosa ed al timo.
    Sono impazzita d’invidia leggendo degli acquisti fatti a Barcellona, sallo.
    Se fossi stata con te, mi avrebbero fatto pagare l’eccedenza per tutti quelli che avrei acquistato!
    Adesso ho cominciato anche con il pepe e ne ho già diversi.
    Aiuto!

  • ireneairinb 28/08/2013

    io leggo tuttituttitutti i post anche se non commento ehhh <3
    volevosololosapessitesora

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi