Home / Express  / Halloween: Zuppa di Sangue (vabbè barbabietola, cumino e panna acida)

Halloween: Zuppa di Sangue (vabbè barbabietola, cumino e panna acida)


Assolutamente perfetta, coreografica e gustosa ennnnamo. Che è buona la zuppa di barbabietola, eh. Ho avuto occasione di sproloquiare riguardo a questa piantaccia erbacea che fino a qualche anno fa aborrivo come fosse veleno. Mamma ne è sempre adatta matta. Ogni volta che estraeva quelle pallottole insanguinate (compresse come in collant contenitivi) dalla busta di plastica mi girava la testa tanto mi infastiva la visione. Non reggevo alla fuoriuscita di quel liquido rossastro. Non capivo come una persona sana di mente potesse infliggersi un male del genere. In pratica come mi accade per il 99% delle volte ogni giorno alla vista di uova.formaggio.latte.carne.uova quindi poca differenza fa.

Poi due anni fa il coraggio di provare. Improvviso. Senza senso alcuno. In un momento di instabilità psicologica (quando mai l’ho avuta?) e tuppete: amore smisurato. Il gene x-barbabietola di Nanda si era chiaramente impossessato di me. Mi sono abbandonata in questa occasione alla genetica. Senza alcuno sforzo alcuno. E quindi giù di barbabietola, yogurt (io di soia ma agli altri rifilo yogurt, sì) e cumino (come nei ceci, già) perché Vefa nella cucina greca affermava che lo sposalizio era perfetto. E nessuno osi contraddirla Santa Donna. In effetti il connubio barbabietola-yogurt è inscindibile tanto quanto avocado-wakame e ceci-yogurt.

Avendo trovato la panna acida (Santo Cristaldi da Catania, manco a dirlo) mi sono lanciata in una sorta di Borsch che è poi una zuppa tipica dell’Es,t solo che invece di farla alla maniera tradizionale ho deciso di improvvisare e di mettere in pratica le mie limitatissime conoscenze greche insieme all’abbinamento “cuminesco” derivante da una delle mie insalate preferite (barbabietola appunto e cumino. Condita con tantssimo sale e aceto balsamico. Provate vi prego. Provate!) in una versione Borsch, come dicevo, richiamando la tipica Zuppa rossa dell’est.

Insomma.

Basta avere a disposizione una bella confezione tipica di barbabietole, indicativamente quattro. Si tagliano a dadini e si fanno bollire in non troppa acqua bollente e salata. Si potrebbe adoperare anche del brodo naturalmente. La barbabietola si ammorbidisce con difficoltà quindi è un bene aiutarla tagliandola diligentemente. A parte si soffrigge una cipolla (la mia versione light poi la dico eh) e si lascia dorare. Che sia nel burro. Che sia nell’olio. Quando dorata si spegne il fuoco. L’acqua (o il brodo) delle barbabietole si sarà leggermente asciugata. E’ il momento del frullatore a immersione! Diamoci sotto! Ridotto tutto in poltiglia si scaraventa (termine tecnico culinario) la polpa di barbabietola nella padella dove ha rosolato la cipolla e si riaccende il fuoco. Si aggiusta di sale. Si aggiunge il cumino. Si aggiunge la panna acida se piace.

Si serve ben calda e qualora si volesse smorzare il sapore dolciastro ai limiti del nauseabondo della barbabietola si può pensare di aggiungere qualche pezzetto di patata. La patata aggiusta sempre tutto.

Questa era la versione Nippotorinese. La mia? Quella light? (Ho bollito la barbabietola. L’ho passata con il frullatore a immersione. Ho buttato il cumino. Il sale. E gnam. Comoda la vita, no?)

Riesumiamo…..?

Crackers fantasmosi? clicca qui 

Cupcale Scheletrino con i ringo? Facili e divertenti ! Clicca qui !

Il cocktail di Halloween?  Clicca qui !

Un Halloween fico? La Sangria con  i fichi! ( ok la smetto) Clicca qui !

Crackers Mostruosi ! 

Una Pioggia di Cupcake per Halloween? Clicca qui

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
9 COMMENTS
  • meo..... laura 23/10/2013

    buongiorno……..

    marcello

  • Mariangela 23/10/2013

    Uh uh!!! La zuppa di barbabietole è già nella mia lista di cibarie x halloween, io copio quella di Apity però!!!
    Vorrei fare anche il polpettone dexter di Bibi ma ci saranno troppi bimbi e nn me lo lasciano fare, ripiegherò sui topolini!
    A te ti (è corretto a te ti, ok?) copio la pannacotta nera e i würstelkamon!
    E mi piace passare di qua più volte al giorno e trovare sempre qualcosa di nuovo!!
    Baciami❤

  • l’anno scorso frullavo rape rosse con i pomodori. (il frullio di qualsiasi oggetto edibile è una costante. è normale?)

    in genere c’è sempre un pacchetto dimenticato nel cassettofrigo, sotto i limoni. devo andare a controllare.

  • niCol 23/10/2013

    quindi vuoi dire che se anche non mi piace la barbabietola (che poi è una delle pochissime cose che non mi piacciono), potrei sempre riprovarci un giorno di follia e innamorarmene?
    o magari posso solo prepararla per mia mamma che va matta per le barbabietole.

  • tittisissa 23/10/2013

    La panna acida??? Ma come cacchio hai fatto a trovarla??

  • apity 23/10/2013

    Così mi rendi felice.
    Dovevi venire da me a prenderla quella panna acida. Diglielo ai miei che no, non è yogurt solo un po’ più denso. Quando tornano dal negozio russo mi sembra che l’abbiano svaligiato.
    Io e la barbabietola siamo amiche da tanto tempo.
    Il borsch l’ho mangiato l’altro giorno con sotto il tofu a pezzi. Mi credevo un’orientale e invece sono solo un’ucraina instabile.

  • Katia 23/10/2013

    Riesumiamo,,,,,sono caduta dalla sedia.

  • Bibi 24/10/2013

    La zuppa di barbabietole con panna acida (ma anche con yogurt greco) è cosa buona e giusta.
    amen.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi