Halloween: Zuppa di broccoli, edamame, wasabi e spolverata di sesamo

Must Try

Le lasagne con il ragù (di lenticchia)

Il ragù di lenticchie, food obsession di sette anni fa circa, è tornato in voga più che mai. E io, chiaramente, ne sono felice. Pur non essendo un'appassionata di pasta lo sai -assurdo ma faccio parte della setta del riso- queste lasagne fanno molto gola anche a me. 

Pancake vegani con il latte di mandorla

Non sono una fan dei pancake, perché mi piacciono più i waffle ma devo dirti che questi sono in assoluto i pancake più buoni mai provati. Li preparo con il latte di mandorla e li declino in molte variazioni.

Risotto con miele di manuka e yogurt

La Ricetta Facilissima e di ridicola preparazione. Lascio dorare la cipolla nell'olio extra vergine d'oliva e quando è ora metto il riso a tostare. Aggiungo...

Fragole e olive nere: l’abbinamento vincente.

Le olive nere, quelle morbide e gustose, accostate alle fragole riescono a regalare noti di gusto uniche e imperdibili. Una semplice insalata che non passerà inosservata.
Iaia
Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.


Le zucchette ornamentali. Vorrei poterle avere tutto l’anno distribuite in ogni angolo della casa. Il bottino di questo anno poi, ottenuto prematuramente in quel di Zafferana Etnea a bordo strada da una vecchietta adorabile, chi se lo scorda? Zucchette a forma di fungo ma non fungo semplice fungo. Fungo casa gnomi con base bianca e cappello rosso. Lo stesso dove puoi disegnare finestre. Con tende. Dove gli gnomi si affacciano. Urlano e giocano.

La voglia di zuppe cresce esponenzialmente anche se a essere onesta fosse per me le butterei dentro l’intestino crasso (e grasso. ahahahhofattounabattutaidiota, scusate) ogni dì. Perché ti avvolge nell’abbraccio di cui necessiti. Che ci sia freddo o no. Ci vivrei di zuppa e dentro la zuppa.

Vivrei di quel contrasto morbido-salato-croccante arricchendo con noci-mandorle-anacardi-sesamo-qualsiasi semino ( Ombrella mi manchi torna qui !) . Pure la calia! Oh perché per un siciliano è difficile non epitetare “calia” i semi di zucca ( ieri poi ho visto Bea su Facebook farli e lunghi rivoli di bava alla bocca…..) . E allora visto che Halloween si avvicina e si ha sempre bisogno di una bella poltiglia verde sbobbosa e buonadapazzi: ecco questa. Dal sapore di broccolo ed edamame; che può essere anche fava. I broccoli ridotti in poltiglia sono di un buono talmente buono che sfiora l’osceno e l’illegale ( Ombrellina mia, mi informa poi che si può fare zucca cruda e ceci. Sono già con una zucca cruda in mano e un sacchetto di Ceci dall’altra; per dire). Quei ciuffetti rimangono corposi al palato e non liquidi e basta. Corposi, decisi e deliziosi.

L’idea di trascorrere le serate mangiando calia al forno salata e qualche noce con pepe nero (avete mai provato la noce con il pepe nero? e il sale? se la risposta è no. Vi prego FATELO) mi rallegra a dir poco.

( mi mancherà Ombrella e il suo sgabellino basso. Ah. Non vi ho parlato di Ombrella e lo sgabellino basso? Mi fustigo immediatamente).

Bisognerebbe portare sempre dentro le tasche un po’ di noci con il sale e pepe nero, una generosa quantità di calia e pure due broccoli bolliti ed edamame pronti all’occorrenza.

E’ un kit di sopravvivenza, mettiamola così.

Oppure un modo per tornare a casa in sicurezza. Pollicino docet.


Lessa gli edamame. Che siano freschi o surgelati. Se sono nel baccello estrai le fave.

Lessa i broccoli dopo averli puliti accuratamente e non ridotti in poltiglia. Dovranno essere belli croccanti.

Prepara una pioggia di sesamo e generoso wasabi proporzionandolo al tuo palato e alla tua “resistenza”. Non occorre tutto questo gran che di sale aggiuntivo se hai lessato edamame e broccoli in acqua bollente salata. Nel caso contrario premurati di aggiustare di sale.

Infila tutti gli ingredienti in egual parte dentro un recipiente in cui tu possa adoperare il frullatore a immersione. Aggiungi un po’ di olio extra vergine delicato e frulla. Una punta di wasabi e assaggia. Aggiungine se ne occorre e regolati sempre e solo secondo il tuo gusto.

Prima di servire cospargi questa delizia con il sesamo tostato. Ma anche i semi di zucca non sono una brutta idea. E se è per questo neanche gli anacardi a dirla tutta.

Non hai gli edamame? Con le fave fresche (o surgelate) il gusto ci si avvicina parecchio.

Riesumiamo …….

Un’idea veloce per arredare la casa la Notte di Halloween? Clicca qui

Le mele Candite di Halloween? Clicca qui per la ricetta

I Barabicchieri con il tiramigù e gingerbreads zombie? Eccoli qui!

I Bignè Alieni! Clicca qui !

Una colazione horror splatter? Dita di marzapane e sangue nel latte! Clicca qui !

Forse potrebbe interessarti leggere...

8 COMMENTS

  1. la casella mail si sta ribellando?

    (senti. c’è un problema ed è. il broccolo. romano. crudo. non ho ancora provato a frullarlo con i ceci. e non so se riuscirò ad evitare un secondo pranzo.)

    voglio lo sgabellino basssooooo
    voglio imparare a chiamare i semi di zucca col loro nomeeeee
    voglio fuggire uffa. preparo valigie pienedibroccoloromano e scappo.

  2. Lo sgabello rosso e Ombrella? Racconta!

    Ok, questa è proprio una ricetta solo per noi. Possiamo fare gruppetto, passare per streghe, ma morire felici.

Rispondi a bestiabionda Cancel reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

(Japanese) Tulip Sandwich

Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all'apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata.

Il Latte di mandorla Siciliano

Per noi siciliani è sempre stata la bevanda estiva. Quella che bevi ghiacciata sotto il patio nella bottiglia di vetro. Uno scrigno di ricordi e bontà.

Torta al cioccolato vegana (la più buona since 2012!)

Era il 2012 quando per la prima volta pubblicavo questa ricetta sul Blog. Ne rimane traccia però solo un vecchio post che non ricordavo....

More recipes like this