Lombroso, è per te

Must Try

Le lasagne con il ragù (di lenticchia)

Il ragù di lenticchie, food obsession di sette anni fa circa, è tornato in voga più che mai. E io, chiaramente, ne sono felice. Pur non essendo un'appassionata di pasta lo sai -assurdo ma faccio parte della setta del riso- queste lasagne fanno molto gola anche a me. 

Pancake vegani con il latte di mandorla

Non sono una fan dei pancake, perché mi piacciono più i waffle ma devo dirti che questi sono in assoluto i pancake più buoni mai provati. Li preparo con il latte di mandorla e li declino in molte variazioni.

Risotto con miele di manuka e yogurt

La Ricetta Facilissima e di ridicola preparazione. Lascio dorare la cipolla nell'olio extra vergine d'oliva e quando è ora metto il riso a tostare. Aggiungo...

Fragole e olive nere: l’abbinamento vincente.

Le olive nere, quelle morbide e gustose, accostate alle fragole riescono a regalare noti di gusto uniche e imperdibili. Una semplice insalata che non passerà inosservata.
Iaia
Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Premesso che amo il cavolfiore e che maimaimaimaimaimai sono riuscita a mangiarlo senza stare male e contorcermi dal dolore come se fossi posseduta da Satana che “Linda Blair levate”, continuo a mangiarlo. Con lo stesso entusiasmo  e ilarità ogni santa volta. Adesso che ho saputo poi possa essere ingurgitato anche crudo (Ombrella sta cercando in tutti i modi di convertirmi psicologicamente al Raw in modo che ci rinchiudano insieme. Tante matite, foglietti, grazie e arrivederci), è la fine. Morirò gridando “Ombrominooooooooooooooo”. E per questo sono sicura che sarà una dolce dipartita.

Il cavolfiore Bianco di Estella *sospiro*, ah quanti ricordi. Mi perdonerà la mia adorabile amica se quest’oggi dopo averlo fatto con vino bianco e olive (e nella versione “affucata” catanese) siamo qui riuniti per dare al cavolfiore il suo vero volto. O meglio, l’altro volto.

Il lato oscuro del Cavolfiore (roba che Stephen mi sta chiamando e chiedendo di buttar giù una sceneggiatura in pieno stile “The Dome”. Ma anche no, Stephen amore mio. Aripijate).

E’ innegabile che il vero volto del cavolfiore sia quello di un cervello. Della peggior specie e dimensione. Roba che Lombroso ne farebbe una teca a  parte (tu sai chi è Lombroso, vero? Sei stato a Torino, vero? o devo arrabbiarmi?) con tanto di illuminazione a led.

I vegetariani come me non potranno che ringraziare. Stanchi di tutte queste wurstellate e marshmallowate, è ora finalmente di un po’ di verdura cruenta santabarbabietola!

Perché altro che sangue finto. Come dimostrato nella zuppa di sangue con Barbarbietola e panna acida (te la sei persa? clicca qui!), la nostra amica color linfa vitale è perfetta. Ridotta in purè con qualche pezzotto intero che sembrerà meravigliosa frattaglia cervollosa esplosa:

il gioco è fatto.

Il cavolfiore si può bollire nel caso in cui si volesse mantenere il colore bianco (aggiungere il limone in questo caso è cosa buona e giusta) o mettere in forno (in questo caso il candore è inutile dirlo ma. Si perderà. Nonostante la barbabietola poi potrà “coprire” le magagne).

Un’idea iperveloce terrificante. Confesso che avrei voluto fare tre diversi cavolfiori per grandezza. E omaggiare Lombroso (ti amoooooooooooo. Ok la smetto) scrivendo nei rispettivi cavolfiori-cervelli le caratteristiche delle persone cui erano stati “proprietari” ma.

Ahimè il tempo è davvero tiranno e sto cercando di fare l’impossibile per concludere questa Rubrica di Halloween nel minor-peggiore dei modi. Gli scorsi anni infatti sono sempre stata molto organizzata e Halloween era già bello che finito tre mesi prima. Ero già a Natale in chiusura, adesso. Per dire.

E invece. Viste le ultime vicissitudini, il libro, il salto delle presentazioni e frizzi e lazzi. Mi sono lanciata in quest’avventura di youtube perdendo completamente la testa. E allestendo l’impossibile per rinvigorire ancor di più il già foltissimo archivio Halloween.

[youtube=http://youtu.be/5Bdr6NiAHBc]

(lombroso mi ricorda lombromino, è normale no?)

Forse potrebbe interessarti leggere...

8 COMMENTS

  1. magna caule impiccababbu,
    di questo non abbiamo mai parlato e te lo devo spiegare.
    ci vorranno quelle 2-3 ore di chiacchierata, poca roba per i nostri standard insomma

  2. mi balenano delle idee strane nella testa. (è buono il cavolfiore sottaceto? come si fanno i sottaceti? posso mettere un cavolfiore intero sotto quell’aceto rosato che mi pare si chiami umeshu e riempire casa di caraffe con cervelli di crucifera galleggianti? mi sa che l’umeshu è il liquore. sarebbe devastante.)

    continuo a mugugnare tra me e me.

    ci pensi? nel manicomio ci lanceranno cavolfiori crudi senza perdere tempo. per tramortirci. ci terrà occupate, poi ricominceremo a sbraitare (così ci daranno altro cavolfiore fino alla fine dei tempi.)

    (andiamoci senza perdere tempo che mi manchi.)

  3. (ma comunque sono cieca e mi perdo i pezzi. lombromino lombroso ha una tale connessione intrinseca che devo scriverci un trattato. una volta individuata la causa di questa simbiosi terminologica.)

    dalla ridondanza delle cretinate che sto sparando mi sembra di essere in una tombola per anziani. devo andare a dormire. devo.

  4. il cavolfiore è un altro di quei tipetti strani…non parliamo poi di quello romano,che secondo me è da prendere e appendere come un quadro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

(Japanese) Tulip Sandwich

Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all'apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata.

Il Latte di mandorla Siciliano

Per noi siciliani è sempre stata la bevanda estiva. Quella che bevi ghiacciata sotto il patio nella bottiglia di vetro. Uno scrigno di ricordi e bontà.

Torta al cioccolato vegana (la più buona since 2012!)

Era il 2012 quando per la prima volta pubblicavo questa ricetta sul Blog. Ne rimane traccia però solo un vecchio post che non ricordavo....

More recipes like this