Home / Pane  / Il Pane Orso con un pancino pieno di nuvole soffici

Il Pane Orso con un pancino pieno di nuvole soffici


(Stranamente) non è che abbia avuto moltissimo la passione per la “panificazione” e per i lievitati. Sì, all’epoca ne mangiavo molto di pane ma non ne sono mai stata attratta e se agli occhi degli altri appaio come un’extraterrestre che non mangia pane da più di quattro anni ormai, per me rimane un dettaglio privo di nota. Il Nippotorinese, al contrario, è un estimatore dei lievitati (solo che io lievito senza lievitati e lui no. TIODIONIPPOTIODIO. Inspiro col naso, sì). Si ricorda ancora (vabbè ma quello che me lo ricordo bene anche io) il pane buonissimo integrale con i semi di zucca che sfornavano al Boschetto (tra Coriano e Rimini) e quello delle Befane (Rimini). Cielo, se era buono quel pane. Lo mangiavo volentieri anche io. Il Nippotorinese ama qualsiasi lievitato che contenga  cereali, più ancora se grezzi con i semini come le lavorazioni rustiche. Non apprezza molto il pane siciliano che effettivamente diverso da quello piemontese è. Abbiamo trascorso mesi, agli inizi, a identificare il pane. Qui da noi è famosissima la Mafaldina mentre da lui la Tartaruga. Qui sono famosissimi i Gemellini (due piccoli attaccati) mentre da lui il Musichiere e il Coccodrillo.

Ok mi è venuta voglia di disegnare tutte le forme dei pani italiani e farci un fumetto.

A Torino c’è la Biova e da noi la Scacciatella. A Torino c’è la Rosetta e qui pure ma ha un’altra forma. Il Nippo si è un po’ adattato, insomma, a forza al sapore e alle forme con non troppo entusiasmo. E’ impazzito per il PanePanda, che sfornano poco distante da qui. Il suo animo nipponico ha influito visivamente sul gusto. Ultimamente, complice l’impastatrice in movimento venti ore su ventiquattro e il bimby sempre in azione che agevola alcune operazioni, mi sono dilettata maggiormente nella panificazione; tanto da pensare di voler cominciare seriamente con il lievito madre. Sì, io, quella che è sempre fuggita da questo a gambe levate.

Inizialmente mi sono detta che sarebbe stato carino fargli trovare una sorpresa ed emulare il Pane Panda che tanto l’aveva conquistato (anche se in realtà si tratta di una sorta di “stampato”. Un disegno di panda sulla crosta e non per forma, quindi); poi però in corso d’opera l’orsetto mi è parso più appropriato. Il risultato è stato una felicità incontenibile tanto da farmi ricredere sulla sua stoica serietà.

Davanti a un orsacchiotto tenero, dolce e molto morbido a quanto pare anche un algido cuoricino si scioglie. L’impasto, fatto lievitare al calduccio tra coccole e carezze, è diventato soffice-ma-talmente-soffice che il panciotto era della sostanza di una nuvola. Gli occhietti sono stati fatti con delle nocciole spellate e il nasino lo stesso; solo non spellate per differenziare il colore. Una spennellatina di uovo (anche con pochissimo latte. Tutto sbattuto insieme) renderà tutto più credibile. Soprattutto lasciando le “giunture” più chiare.

Il Pan Orso con un bel fiocchetto di raso rosso credo sia un’ottima idea anche per la Tavola di Natale, vero? Al centro un bell’orsacchiotto renderà magico tutto.


La Ricetta che la lascio a fare? Magari me ne insegnate una voi che è meglio.

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
13 COMMENTS
  • Bibi 25/11/2013

    ma è tenerissimoooooo!
    da mangiarselo vivo
    😉

  • bellobellobello e sofficioso. sulla sua pancia si potrebbe dormire, come su quella di totoro. è un sogno.

  • no ma… l’ombelichino è stupendo! 😀

  • Bea 25/11/2013

    Bellino!!! Ne fai uno a forma di Hulk per favore? *_*

  • essenzadifilo 25/11/2013

    Bellissimo!

  • bestiabionda 25/11/2013

    oddio lo amo. voglio spappocchiarlo °______° <3

  • kivrin82 25/11/2013

    Il panoroso!!! Lo voglio fare alla mia bimba! Certo, fa un po’ impressione fargli staccare braccia, gambe e testa da una bimba di 20 mesi però… è così tenero! Mi hai convinta(non che ci sia voluto molto) e inizio la panificazione ^^ ah, se vuoi la pasta madre c’è il sito degli spacciatori, io l’ho presa lì ed è davvero un’altra cosa. Ma è anche taaaanto più lenta e più laboriosa. Vedi tu ^^

  • bionutrichef 25/11/2013

    alla gastronomia del Conad da me hanno il prosciutto cotto orsetto, cioè nel mezzo della fetta c’è la faccina di un orsetto

  • lunaspina 25/11/2013

    Oddio ma è bellissimo! Comunque sono una mangiatrice di pane incallitaaaa!!!

  • niCol 25/11/2013

    Ma che bello che è con quel pancione!!
    <3

  • pani 25/11/2013

    il Pan Orso, roba da matti…viene voglia di sbranarlo.
    Su, buttati con il lievito madre che è una gran bella cosa. Con quello non lieviti e puoi fare concorrenza al nippo

  • è stupendosamente coccoloso!!!

  • Chiara Bernardi 26/11/2013

    oddio… io invece mi immagino ad intingerlo nella pentola del pomodoro. niente con la panza che mi ritrovo quest’anno sono il grinch mica l’amorevole Chiari XD

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi