Home / Natale  / Il RiRenna, il RisoRenna, Il Renniso, Il Renso. Ma come lo chiamiamo?

Il RiRenna, il RisoRenna, Il Renniso, Il Renso. Ma come lo chiamiamo?

Su Pinterest mi è passata tante di quelle volte questa immagine che mi sono detta bastaaaaaaaaaaaa. Voglio fotografarla anche io. Generalmente è sempre la stessa foto. Girachetirigira e pare non abbia un credit preciso ergo non posso affibiarlo neanche io. Si tratta di una cosa talmente semplice, eppur sfiziosa, che davvero non ha bisogno né di spiegazione né di lunghi vaneggiamenti. Un’ottima scusa per propinare ad un bimbo dell’ottimo riso bianco lesso, qualche verdurina e due (che poi diciamocelo bimbidiqua, bimbidila ma piacciono a tutti, soprattutto ai più grandi) . Uhm. Ecco io sui wurstel al bimbo avrei qualcosa da ridire ma passo già per bacchettona costantemente, almeno per Natale vorrei apparire free ( ci sto riuscendo? mi sa di no). Certo è che il bimbo dovrà mangiare “occhietti di renna” e “nasino di renna” anche a parte  (è una minaccia non troppo velata); e quindi una bella scorpacciata di pisellini lessi e pomodorini altrimenti della ciotolina speciale rennosa ( wurstel annessi) neanche l’ombra! (e l’ho detto che non era velata)

Dopo aver lessato il riso si sistemano le verdurine, si incide il wurstel e il Risorenna, Renniso, ReRiso, Rudolfriso. Uhm. Un attimo.

Come lo chiamiamo?


POST TAGS:

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
11 COMMENTS

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi