12mila modi di fare una Torta

Must Try

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Sul mio libro ” Le Ricette di Maghetta Streghetta” a pagina 146 ci sono diversi modi per realizzare una torta insieme alla pasta di zucchero senza glucosio. Tengo moltissimo alle quattro pagine dedicate al dodici dicembre. Certo a tutte ma. Ho disegnato nonna, mamma e papà. Ho nascosto messaggi segreti per chi saprà leggere e messo dettagli che apparentemente non hanno molto significato. Ma solo per chi non è vicino a me.

Quando lo scorso anno ho realizzato quella Maghetta di zucchero era un momento struggente. Ricordo che quei dodici continuavano a venir male. Ricordo che quel fiocco non voleva star su. Che le gambe si staccavano. Che tutto collassava. Proprio come me. Eppure poi durante lo scatto quando il vento si è alzato e la pioggia mi ha preso la schiena mentre ero su di una sedia che urlavo ” tenetemi la tenda biancaaaaaaaaaaaaaaaaaaa” : è stata ferma immobile Maghetta.

Papà mi ha sorriso. E ha detto ” coraggio amore mio. Ce la fai”

E ce l’ho fatta.  Si è messa in posa, maghetta. E pure io. Ha sorriso anche se nessuno vede la sua bocca, tranne me. Che ne ho una troppo invadente. Ed è per questo che la cancello.

Ed è andata. E’ lì. Tra le pagine di un libro. E della mia vita. Senza mai strapparne una di pagina. Anche se a volte leggerla fa male.

E che giorno di festa sia.

Forse potrebbe interessarti leggere...

20 COMMENTS

    • grazie moglie <3
      ( adesso ti mando foto di me con muratori che brindiamo con bicchieri di plastica. Più romantico di così 😀 )

  1. lo sai che spesso preferisco il silenzio (e che tra i dodicimila messaggi privati troverai anche il mio), ma ti faccio dodicimilioni di auguri pure qui.
    <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3

  2. Ti leggo sempre e commento poco per una sorta di pudore che è sciocco pure starti a spiegare. Prima o poi riuscirò a mettere insieme i pezzi del puzzle per capire meglio… per ora ti mando 12 bacetti di buon compleanno e un invito a continuare a continuare così

  3. Già fatti su Instagram ma è sempre meglio abbondare ed eccedere: tantissimi auguri di buon compleanno! :-))))))))))))))))

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

More recipes like this