Le candele di frolla cannellosa e Nocciole piemontesi con la cera di Crema e fiammella di zucchero

Must Try

Amazon Beauty – Il calendario dell’Avvento

Che io abbia cominciato a delirare circa il Natale pubblicando il calendario dell'Avvento del calendario dell'Avvento -ovvero il Calendario dell'Avvento al quadrato- e che abbia...

L’Albero di Natale, sì. Ma di legno.

Su Pinterest di questi alberi ne abbiamo visti talmente tanti che li abbiamo a noia, lo so. Quello che però non sapevo è che...

Advent Calendar Detective e il Christmas Tea Lover’s Advent Calendar di Fortnum & Mason

“Il suo sguardo era apparentemente svampito ma penetrante e il naso dritto conferiva alla sua espressione un’aria vigile e decisa. Il mento era tondo,...

Il Panettone dell’ultimo momento e gli imprevisti

Non ho scritto in questi giorni, perché come spiegato velocemente e doverosamente nelle storie di instagram (chiacchiero più su iaiaguardo che su maghetta) qui...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Ingredienti per sei persona circa:

Candela:

Pasta frolla (quella che preferisci) 

80 grammi di nocciole piemontesi tritate ( ma anche frutta secca che ti piace di più)

Interno “cera” : 

Crema pasticciera: 175 grammi di amido, 200 grammi di zucchero, vaniglia, 1 litro di latte, 1 tuorlo d’uovo, 75 grammi di burro, scorza di limone

( ne lascio una ma ce ne sono chiaramente di infinite variazioni)

Fiammelle:

150 grammi di zucchero semolato da sciogliere con qualche goccia di limone ( o arancia) e 2 cucchiai non troppo abbondanti di acqua. Per ottenere il caramello sciogliere a fuoco basso e mescolare. Quando sarà leggermente caramellato poggiare su carta da forno gli stuzzicadenti e versare lo zucchero sciolto con l’aiuto di un cucchiaino quasi a formare la fiammella. Fare asciugare e solidificare.

( sono SEMPLICISSIME da fare. Semplicissime!)

Prepara la pasta frolla; la ricetta che preferisci sì. Stendi in maniera rettangolare e avvolgi in dei cannoncini adatti per il forno. Quelli che si adoperano anche per i Cannoli siciliani sarebbero perfetti. Chiudi  spennellando con un po’ di uovo ( o anche burro sciolto). Spennella i cannoncini con il burro fuso ( io l’ho leggermente aromatizzato alla cannella) e passali sopra le nocciole in modo che aderiscano perfettamente alla frolla. Fai cuocere a 180 per 20-25 minuti circa. Quando sono completamente freddati inserisci la crema pasticciera. Va benissimo qualsiasi tipo di crema preferisci di più; esteticamente è meglio adoperare una crema bianca ma nessuno ci impedisce di infilarci dentro che ne so : una ganache al cioccolato ( cioccolato bianco e tè matcha? perfetto!). Una volta imbottiti si dovrà solo posizionare la fiammella e il gioco è fatto.

Ti lascio questo post dove trovi molte creme perfette per questa preparazione. Clicca qui. 

Forse potrebbe interessarti leggere...

26 COMMENTS

  1. ECCO.
    io l’aspettavo dal tuo compleanno la ricetta perché quando le ho viste mi sono sbrilluccicati gli occhi. Domani ne faccio 40 mila.
    sono di una bellezza disarmante che quasi mi fanno commuovere.
    biscottocremafiammazucchero.
    novabbè. domani apro un candelificio dolcioso.
    cosastodicendo?
    Pina ti amo!!!!!!
    okay. ora mi calmo lo giuro.

    [il nippo ha davvero detto così? la fine del mondo è alle porte.]

    • Amo’.
      FALLE TI PREGO.
      ( pina ti ama e chiede di te. ti vuole qui a cucinare. non aggiungo altro)
      (candelificio mi piace. apriamolo SUBITO )

      Sono facilissime e poi puoi ricoprirle come vuoi. imbottirle come vuoi. fare la fiammella come vuoi anche addirittura colorandola.
      insomma.
      COMEVUOI è la parola d’ordine
      ( vaidavagazzievagazzeevediilsuoultimovideo. ti dicosolovediultimovideo)

      se le fai mi fai videoricetta SOLO PER ME? PLIZ.

  2. Anche a me quelle candele fanno venire mal di testa!!! E anche a me piace Cucina Moderna!!! Appena ho visto queste candele me ne sono innamorata e ora le trovo qui…bellissime,davvero! ^_^ !!!

    • Lucimiabellissima 23049234823’482348234 baci ( adesso leggo tutti i commenti che sono un po’ indietro uff 🙁 )
      ma.
      Ma sono di un semplice spaventoso. La cosa che mi ha colito davvero è che sono talmente semplici da far girare la testa.
      ARIDAJE costogirare la testa.
      Frugolettino mio come sta?

  3. Tu sei troppo veloce. O i giornali da te arrivano prima. Io le avevo appena viste su Cucina Moderna e ci avevo fatto l’orecchio (si, nei giornali si può) che tu le avevi già fatte.
    O signora Pina scrive le ricette per Cucina Moderna e ce lo tiene nascosto. Può essere.

    • Santasignorapina ha la figliabellissimabiondafabiolachesembranofotomodella che lavoraancheinedicola.
      Abbiamo con nettoanticipotuttiinumeridicucina*disse ridendo SATANICAMENTE.
      ora baciami con passione.
      FALLE TI PREGO
      sono BELLISSIMEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

      e Turi ha DETTO : BBBONE con 12 B ! ( io adoperato mia frolla e ganache diversa ma. PROVALETIPREGO)

  4. ma possibile che nn ho visto la ricetta sul giornale? ma cosa vedo io???
    p.s. adoro le yankee candle, ne ho 2 piccine che nn ho il coraggio di accenderle, specialmente la “middlesummer night” che trovo di un profumo affascinante e travolgente…
    Iaia ma ti è arrivato il mio pacchetto? scusa se te lo chiedo ma conoscendo poste italiane…

    • IOOOO ho ricevuto il pacco.
      devo scriverti ma ti anticipo che ti amo.
      e che nel pacco che io ho per te ho messo wasabi in polvere. Ieri ne ho presi due.
      uno per te.
      uno per me.
      scusa se lo scrivo qui ma ormai mi conosci e sai che casini faccio. Poi con calma procedo in privato ma.
      ti amo.
      tanto.
      grazie.
      :*

      • ma nooooooooooooooooooooooooooooooooooo nn dovevi!!! intanto sono coooooooooontentissima che ti sia arrivato, santeposteitaliane, e boh… mi sento così fortunata nell’averti conosciuta che rimango sempre senza parole…

  5. Ecco, ora io salgo in macchina, vado all’aeroporto, volo fino a lì, ti busso alla porta e quando mi apri ti faccio un inchino.
    Poi mi volto.
    Torno indietro.
    Perché cos’altro potrei dirti dopo queste candele?

    Chapeau, madame.

Rispondi a Iaia Cancel reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Le polpette di melanzane di mamma

La mamma ha sempre ragione anche quando non ce l'ha. In cucina poi non ne parliamo. Se la mamma dice "a occhio" allora tu devi fare "a occhio", fine del discorso.

Il Cantalupo con la feta

Un piatto facile, veloce e strepitoso. La feta con l'anguria, da anni, è una certezza ma con il cantalupo hai mai provato?

Le Ricette di Mamma – Siciliane a base di pesce

Ti racconto alcune delle ricette siciliane che mia mamma prepara da sempre. Delle preparazioni che non sono solo piatti ma scrigni di ricordi, giorni e vita. Un tour tra cuore e tavola.

Le melanzane più buone! Come le fa mamma

Una delle ricette che amo di più e che mangio sin da piccola. Che sa di tradizione, amore e casa.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

More recipes like this