No ma va tutto bene eh

Must Try

No ma io non sono superstiziosa. Mica è difficile Superare il Venerdì 17

Soprattutto se sei attualmente impegnata a riempire scatoloni di OGGETTI INDISPENSABILI  CHE NON RITROVERAIIIIIIIIIIIIIIIIIIII MAI PIUUUUUUUUUUUUU'''''''''''''''''''''''(è chiaro che io non ce la stia facendo,...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Forse potrebbe interessarti leggere...

41 COMMENTS

    • maghetta è la dea del natale.
      fortuna che streghetta riesce sempre a chiuderla nel sacco *_*

      nonpuorespirarenonpuovederenonpuofarenullaemuore.
      (che tragico finale è ? )

      machepoinonmuoremaimaghettaperchèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè

          • invio pupille per dare manforte? di solito più che uccidere cavano gli occhi. gli piace giocare con le interiora. quindi se indirizzate potrebbero eviscerarla senza problemi (ma povera però. cosa sta combinando di tanti grave?)

            • Pupille e personaggiochedevofartivederediphobialand.

              insieme .
              diventeranno migliori amiche IOLOSO.
              o almeno IOLOSPERO.
              iaia ama le pupille.
              TANTO
              (iaiamessopuremaglietta . quando iaiaèpiucarina- quindi quando poi mi consegno al chirurgo plastico- facciofoto con lucigiuste occhei?)

                • socazzitua.
                  ok.
                  iaiafattopipiaddossoridendo.
                  ( sento la tua voce. no ti rendi conto. quando scrivi. io adesso sento la tua voce. ed è una cosa bellissima)

                  iaia ama pupille. pupille amano iaia.
                  maaaaaaaaaaaaaa

                  sorazzideglialtri.
                  perché CONQUISTEREMO IL MONDO ( sìììììì regia. risate sataniche e vassoi con fichi secchi cioccolatofondentemandorle e datteri ripieni di pistacchio tritato e granita di mandorla. grazie)

                  ( papà oggi ha mangiato la quinoa che continua a chiamare PIPOA ed io ci ho messo in un cucchiaio di pipoa dell’avocado e del lime. E ti ho pensato. Ho detto solo: ombrella)

                  *_*

                  io ti amo davvero.
                  non è un amore passeggero di internet.
                  iotiamodavverosantocielo*musica romanticafichiedatteri*

                • ormai il nostro legame è suggellato (della serie che se ci ripensi ti ritrovi orde di pupille urlanti che ti mozzicano i piedi)

                  perciò! prepariamo l’assalto. però mettite le cuffiette che sentire la voce leggendomi èunacondannaaaaaaaaaa

                  Turichemangiapipoa. pipoa in avocado e lime. sorrido e basta.

                • sì sorridicheseibellissima.

                  Ma le pupille mozzicano i piedi la notte tirando un po’ in giu’ le lenzuola vero? quando c’è buiobuio.
                  A me “piedi ai piedi del letto” – che di per sé fa già storia da solo- e sottoletto mi inquieta-piace MOLTISSIMO.
                  e l’immagine delle pupille urlanti piedidellettoche mozzicano i piedi .
                  è angosciantemente poetica.
                  MI PIACE

                  ( a proposito di sottolettopiediletto hai mai visto bed time? film PAZZESCO e di un inquietante. che. che.)

                  ( legame surgelato e suggellato nei secoli dei secoli. Fichen )
                  ( volevo fare un amen con i fichi ma fichen credo non sia molto )

                  datteren .
                  è meglio?

                • ho immaginato precisamente quella scena. che poi quando mozzicano gli vengono tutti i dentini aguzzi.

                  ecco, così dò un senso al pomeriggio. ( mi sto imbottendo di qualcosa di piccante, mi si sgonfia il naso ma non ho voce. non posso neanche dire sherikobe. ero sicura di aver sentito questa parola da qualche parte invece pare che me la sia inventata.)

                  dipende tutto dal tono. ma pure mandorlen.

                  sta cosa me fa troppo pensà a torakiki

                • TORAKIKIIIIIIIIIIIIII GRANDE KANTANTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEENNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNNN

                • http://youtu.be/UI0IV55d1D0 perché non si vede il video perchèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè

                  ( dice chiaramente GNAAAAAAAANNNNNNNNNNNNNNN )

                  ( vado in loop anche io. tre settimane MINIMO sìììììììììììì )

                • giuramen ke dialogoreremen cozìn finen almenen a Natalen

                  *_*

                  ( speriamen non ci riproveren nessunen dicendo ia che non esseren perfettamenten tetesken )
                  (riden da solen. nnamobene)

                • giusten*si butten per terren.

                  rappresaglien a colpi de blash.
                  NUNCELAPOSSIAMOFAAMO’.
                  SCANCELLEN ( con la s) ridentend.
                  ( dobbiamo trovare nomi in codice)
                  ( il nippo è preoccupato perché sono con la faccia sopra la tastiera e rido tenendomi la pancien)

                • Nippo è tutto sotto controllen ia (chiunque sarebbe rassicurato dopo questo)

                  nomi in codicen. qvesta è una guerren. mica un canalen di fideomeikappen. non ancora perlomeno ia

                • io però comincio a pensare alle pupille urlanti piedi del letto .
                  si potrebbe fare favola nera natalizia.
                  ma mancano TRE GIORNI.
                  perchènadessen?
                  buttiamo giu’ sceneggiaturen?
                  magari per fine anno.

                  A FINEN ANNENCIARRIVIAMEN PORCHENPIGNOTTEN.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Le polpette di melanzane di mamma

La mamma ha sempre ragione anche quando non ce l'ha. In cucina poi non ne parliamo. Se la mamma dice "a occhio" allora tu devi fare "a occhio", fine del discorso.

Il Cantalupo con la feta

Un piatto facile, veloce e strepitoso. La feta con l'anguria, da anni, è una certezza ma con il cantalupo hai mai provato?

Le Ricette di Mamma – Siciliane a base di pesce

Ti racconto alcune delle ricette siciliane che mia mamma prepara da sempre. Delle preparazioni che non sono solo piatti ma scrigni di ricordi, giorni e vita. Un tour tra cuore e tavola.

Le melanzane più buone! Come le fa mamma

Una delle ricette che amo di più e che mangio sin da piccola. Che sa di tradizione, amore e casa.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

More recipes like this