Il Menù di Natale che ti propongo sul Libro? Eccolo

Must Try

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.



Sul Mio libro le Ricette di Maghetta Streghetta

(che se ti fa piacere trovi anche online) ci sono diversi menù dedicati. Uno, naturalmente, alla festa che amo di più in assoluto insieme a Halloween (si è mica intuito?).

Purtroppo poi per problemi di spazio e blablabla è stata silurata la fumettoricetta dei Cake Pops (come di altre che pian piano pubblicherò qui sul Blog). Per Natale ho proposto un Menù semplicissimo e veloce ma con note di fantasia e sogno. Rievocando in particolar modo ricordi di bimba e sensazioni importanti.

  • Ci sono le olive-pinguino che mi ha insegnato la mia Socia cognatosa Piola.
  • Ci sono le mozzarelline pupazzo di neve; quelle che non ho mai fatto (ebbene sì. Mai fatto).
  • C’è Babbo Natale in un Ritz. Biscotto salato che mi ricorda tanti momenti al cinema.
  • Ci sono gli Alberelli che sanno di Pistacchio di Bronte imbottiti di dolore.
  • Ci sono i Cake Pops che tanto sono piaciuti al mio papà. E quel giorno anche se non c’era nulla da sorridere. Lo ha fatto. Vedendoli.

Ogni foto, singolo oggetto adoperato per le foto e ingrediente racconta me. La mia vita. Chi mi sta intorno. Chi mi sta lontano. E’ la summa del pasticcio che sono.

In questi giorni se vi fa piacere pubblico in anteprimaprimaprima la FumettoRicetta dei Cake Pops che giace lì. Nell’archivio. Un po’ offesa di non essere tra le pagine. C’è da capirla, poveretta, ma basta darle un fico secco e si rasserenerà.

(si è mica capito PER CASO che mi sto drogando di fichi secchi?)

Forse potrebbe interessarti leggere...

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

More recipes like this