Home / Biscotti  / Le nuvole sanno un po’ di pepe rosa

Le nuvole sanno un po’ di pepe rosa


Il Pepe Rosa. Uhm. Quanto mi piace. Il pepe bianco ho capito che no. Non mi piace. Starnutisco. Soffoco anche un po’. Invece queste piccole perline rosa-rosse mi hanno definitivamente conquistato. Pure sul Pachino mi piace. Pure sulle fave fresche lesse. E pure nei biscotti. Però mica lo so perché non li mangio. Però ecco il Nippo ha detto sì (ma in quelli senza glassa; effettivamente coreografie a parte credo sia inaccettabile il sapore della glassa. Solo immaginarne la leziosità in bocca mi provoca ricordi che mi rimandano alla cassata. Mi piaceva solo l’interno della cassata. Che poi a me la ricotta non piaceva quindi come faceva a piacermi impiastricciata con lo zucchero? Sta a vedere che mi potrebbe piacere la glassa. E perché sto continuando a ticchettare nella parentesi più lunga della storia delle parentesi?).

Insomma per dire che sono Biscottini semplici. Si conservano per giorni, giorni e giorni a patto che sia messi dentro una scatola di latta o in luogo fresco e asciutto (pure con la glassa sì). E che non occorre la formina nuvola. Ne ho disegnata una su un pezzo di carta da forno. L’ho ritagliata. L’ho poggiata sull’impasto e via. Con un coltello ho tagliato intorno. Tutto questo aveva un po’ più senso avendo ripreso i vari passaggi.

Peccato che abbia riformattato la scheda di memoria senza rendermi conto di non aver salvato prima. Furbo, no?

A conferma che testa fra le nuvole calza davvero a pennello. E’ un po’ così. Persa nei meandri dei pensieri oscuri mi convinco di non voler fare del male alle persone che amo e che merito l’isolamento. Sto lì. Sulle nuvole. Appoggiata delicatamente guardando su. Giù. E vedo solo tutto estremamente bianco. E tutto estremamente scuro. La punta di rosso non si intravede. L’anima e il sangue. Il reale. E’ tutto rarefatto, freddo, senza tempo e impassibile.


250 grammi di farina OO, 125 grammi di burro freddo a pezzetti, 125 grammi di zucchero a velo, 1 uovo di media grandezza, un pizzico di sale, pepe rosa macinato (un pizzico) 

Glassa e colorante alimentare (proporzione per la glassa 300 grammi di zucchero a velo e 50 grammi di albumi)

Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Review overview
6 COMMENTS
  • bestiabionda 04/01/2014

    c’è posto sulle nuvole.
    forse siamo tutti lì, ognuno sulla sua. [è un modo poetico per dire TI VEDO che mette un po’ ansia]

  • Lola 04/01/2014

    Devono essere davvero buonissimi! Cerco di immaginarmi il profumo e il leggero gusto del pepe in bocca…

    Ok, è l’ora di pranzo. Ho fame.

    Grazie per farmi venire SEMPRE l’acquolina in bocca. *.*

  • pani 04/01/2014

    bisognerebbe che tutti avessimo una testa staccabile e ogni tanto, “launch!”, lanciarla sulle nuvole a farsi un giretto e prendere aria

  • Bibi 04/01/2014

    Io un giorno queste nuvole dove vai a nasconderti te le buco, te lo dico.
    <3

  • Nuvola Rossa 05/01/2014

    Evviva evviva! Sono diventata un biscotto!*-* E pure al pepe rosa. Io ci proverei a farli ma a casa c’ho il forno della disgrazia, cuoce tutto meno che i dolci, fa cose tipo, cotto sopra-sotto crudo, cotto dentro-crudo fuori. crudo fuori cotto dentro (le leggi della chimica sono state sfidate tutte a duello e ha vinto lui: il forno). Forse posso affidarmi al forno piccolino…vedrò 🙂

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi