Le Torte di Andrè presenta: Halloween con Maghetta

Must Try

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

[youtube=http://youtu.be/LDPMOV73VoY]

Andrea è figlio di Mary. Mary è uno dei doni più incredibili che la vita mi abbia dato. Più volte ho ribadito quanto sia difficile essermi amica a causa delle mie incostanze, paure, silenzi e smanie improvvise di libertà per rifugiarsi: altrove. In altri mondi. Costruiti per l’occasione talvolta. Come la mamma, Andrea è un grande artista che al momento esprime la propria dote così: con lo zucchero. Per la presentazione del mio libro, lo scorso 12 Ottobre, ha creato qualcosa di spettacolare che mi ha accompagnato durante uno dei momenti più incredibili del tempo che ho sinora vissuto. Era una torta “studiata” insieme senza che però l’estro dell’artista  venisse messo a tacere.

Questo, invece, è un regalo di Mary e Andrè. Una mamma e un figlio che insieme creano un piccolo mondo di zucchero da regalare a chi è lontana, catturata e preda di impegni, responsabilità e dolori. Vedere Maghetta con un palloncino in mano ha riempito, per molto più che qualche attimo, un vuoto incolmabile. Non sarò mai grata abbastanza a queste due generazioni di meraviglie per essermi accanto e amiche.Un grande privilegio di cui vado molto fiera.

Pretendevo, soprattutto in virtù di quello che mi ha insegnato papà, di non perdere mai l’entusiasmo. Mary e Andrea hanno sottolineato ancora una volta che è la strada giusta. E grazie a loro sarà un Halloween ancora più magico.

Forse potrebbe interessarti leggere...

5 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

More recipes like this