Centrifugato di Carota, Mela e Arancia

Must Try

Basta un poco di Agave e il succo di Agrumi scende giù

Dopo aver spremuto l'arancia, il limone e il pompelmo metto un pizzico di succo d'agave e lo zenzero fresco grattugiato. Non credo ci sia...

Centrifugato di Melagrana e Barbabietola

Per una persona: Ingredienti: 2 barbabietole, 1 melagrana, il succo di mezzo limone Ho centrifugato le barbabietole, la melagrana e poi dopo ho aggiunto il succo...

Centrifugato di Avocado, Spinaci, Lime e Arancia

Forse io con l'avocado ho un problema (è legale? Ok la smetto. Avocado-legale. L'hai capita? Sì dai la smetto); se provi a mettere Avocado come chiave di ricerca vien solo voglia di mettersi le mani tra i capelli (avendoli) oppure, ipotesi ancor migliore, chiamare l'igiene mentale. Me ne sono resa conto sul terrazzo. Era una notte estiva bellissima piena di stelle e per quanto io detesti la suddetta stagione, in mezzo a questa pioggia-vento-nebbia-gelo-neve, confesso un pizzico di nostalgia. La mia cuginetta (che inciso aborrisce l'avocado ma che è stata costretta sbaciucchiandola ad assaggiarlo) mi ha fatto presente che forse avevo una piccola psicosi nei confronti di tal alimento.

Centrifugato Spinaci, Basilico, Cavolo Verza, Sale Rosa e Pepe Bianco

Quante volte l'ho detto che il Centrifugato di Cavolo è buonissimo? Suppongo troppe volte ma voglio continuare fino allo sfinimento (qui un post completamente dedicato a questo cavolo delizioso!). Ha un sapore forte e deciso e non è certo adatto ai rammolliti ("hai capito palla di lardo? " cit.). E' solo per gente seria il Cavolo (immaginatemi come lo spietato Hartman in Full Metal Jacket, ok?) e pure il Cavolo Centrifugato, oh. E diciamolo. Niente mammolette (sisssssignore) e vizi. Non è per i deboli ma per persone coraggiose pronte a tutto in nome del gusto! (voglio fondare un Fan Club. Ho deciso!) In questo caso, visto che tende a coprire qualsiasi tipo di sapore, ne ho messo meno rispetto agli spinaci che come unico inconveniente hanno quello di produrre pochissimo centrifugato rispetto all'enorme quantità di mazzetti (il cavolo al contrario dà tantissime soddisfazioni). Mi piacciono moltissimo gli Smoothie in versione salata. Come nel caso del Virgin Bloody Mary (ve ne ho parlato lo scorso anno qui), che sarò onesta vince sempre su tutto. Il sabato mi alleno raramente (ve l'ho detto che ho ripreso seriamente gli allenamenti qui? Forse l'ho fatto solo su Facebook) perché proprio per non incorrere in psicopatie (mi conosco) ho fissato limiti e parametri. Da Lunedì a Venerdì: tassativo. Sabato: facoltativo. Domenica: proibito. Non disdegno affatto un bel frullato, smoothie o centrifugato o semplicemente una spremuta d'arancia, ma sarò onesta uno Smoothie in versione salata come questo mi dà ancora più soddisfazione. Con la perdita dei sali minerali del resto c'è forse qualcosa di migliore?
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Ho centrifugato due mele e due carote e ho spremuto a parte due arance. Ho messo un pizzico di cannella perché trovo che con i tre componenti stia sempre benissimo a prescindere e l’ho bevuto abbastanza freddo. Generalmente preferisco smoothie, centrifugati e frullati a temperatura ambiente ma questo mi è piaciuto molto di più dopo esser stato tre quarti d’ora circa in frigo.

Delle innumerevoli proprietà della Carota ho parlato in occasione di questo Smoothie con la Papaya (buonissimo); in diverse altre occasioni invece ho detto che l’intenzione è proprio quella di fare schede nutrizionali e componentistiche (esisterà?) per ogni singolo alimento che mi consentano di averle a disposizione mia e di tutti per le diverse preparazioni. Se avessi la scheda Carota oggi, per dire, sarebbe facile linkare solo il sunto e farvici andare con un semplice click gli interessati. Contando che sto scrivendo almeno dieci giorni prima di quando verrà pubblicato questo post voglio sperare che già sia partita quella che chiamerò “Operazione non troppo segreta Schede Alimenti” (un nome facile, intuitivo e veloce, no?).

Per adesso mi limito a un copia e incolla del suddetto post

Carota

La carota, oltre all’infinita lista di benefici su cui continuo a ticchettare incessantemente da anni ormai, ha però anch’essa la croce di essere zuccherina. Demonizzata insieme alla patata nelle diete ipocaloriche manco fosse un doppio cheeseburger, passa spesso per un ortaggio da evitare. Fesserie! Certo è che se si è a regime calorico strettissimo di zuccheri perché è in corso una dieta specifica e controllata (per un breve periodo di tempo), la carota potrebbe essere sì da evitare (fermo restando che di assoluto non vi è nulla) ma un bel centrifugato di carota, oltre a non aver mai fatto ingrassare nessuno se preso prima dell’attività sportiva (ma anche dopo), è davvero un toccasana. Va però ricordato in questo caso specifico, ovvero nella “costruzione” di una bevanda perfetta per contrastare i malanni di stagione, che anche la Carota è perfetta perché possiede grandi quantità di vitamina A, B e C (recenti studi stanno dimostrando che influisce anche sul sistema nervoso. Vai di carote insomma!).

Arancia

Sulle Arance, oltre alle sempiterne vitamine A, B e C, basta ricordare soltanto l’azione antinfiammatoria (come tanti altri agrumi e parenti di questa meravigliosa famiglia). Poi è un susseguirsi di benefici infiniti e continui.

Per dire insomma che da questo mix incredibile di tre frutti dalle proprietà infinite si ottiene innanzi tutto un sorso di benefici e relax ma al tempo stesso una botta alla stanchezza con lieve picco di zuccheri che influiscono sull’umore, senza contare l’azione proprio “medica” che svolgono in simbiosi per contrastare i malanni di stagione. Fermo restando che a prescindere da questi un centrifugato, tanto quanto uno smoothie o un frullato, è sempre (scritto proprio lampeggiante font 200) fido alleato della nostra salute.

E la mela che toglie il medico di torno? (come dico sempre simpaticamente: speriamo non ne tolga uno carino di torno, perlomeno) Sulle mele non basterebbero otto giorni, un’enciclopedia monotematica e una banda di dottori, specialisti e luminari per decantarne le lodi (poi tra un anno si scopre che è cancerogena e ce la ridiamo. Ok la smetto. Mi piaceva innescare un po’ di terrorismo psicologico gratuito perché sono una persona orrenda. E si sa).

Panacea di tutti i mali. Senza grassi, quaranta calorie per 100 grammi e 10 grammi di zuccheri (in alcune molto meno, vedi le Pink Lady), ricche di tutto il corredo di vitamine, è tollerata dai diabetici e tiene pure sotto controllo la glicemia. E’ un ottimo rimedio per combattere la stipsi e aiuta le vie respiratorie. Abbassa quel maledetto colesterolo cattivo e previene l’insorgere di ictus. Nessun dietista si sognerebbe mai di dirti “Non mangiare Mele! Fanno male!”, anzi te le consigliano vivamente; come se non bastasse fa bene pure ai denti dei nostri cani (ok sto perdendo il controllo). Addensa moltissime elaborazioni culinarie. E’ incredibilmente buona nelle preparazioni salate. Sui dolci dico solo: torta di mele che è la Regina. Insomma? Non si può ticchettare in maniera esaustiva quando è la protagonista (la scheda della Mela sarà il triplo più copiosa del resto).

Uno dei centrifugati che mi piacciono di più è quello semplicissimo di mela e cannella (qui il video). Riesco a mangiare in abbinato una mela a dimostrazione del fatto che il gusto non mi stanca mai (che dire poi delle chips di mela essiccate? Le mie preferite, dopo averne provate diverse, rimangono in assoluto quelle di Tiger. Che ho mostrato più volte nell’instagram della mia Rubrichetta Miii che fame anche se già da un po’ sono state rimpiazzate da quelle fatte in casa con l’essiccatore).

Ti lascio qualche Ricetta sana e gustosa con questi tre incredibili Frutti. Che ne dici?

Carota:

Arancia

Mela

Forse potrebbe interessarti leggere...

12 COMMENTS

  1. io amo incontrollabilmente le mele fuji. credo siano tra le più zuccherine -____-
    in ogni caso basta che siano rosse. le mele rosse mi rendono molto felice. mi è venuta voglia di mele.

    <3

  2. Mmmm carotemelaarancia, devofarlo. 😀 Scusate la latitanza ma al lavoro faccio l’inserimento alle nuove colelghe e non vi dico 😀 Aiuto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this