Sistemare collane, bracciali e orecchini con una gruccia

Pinterest ha salvato la vita a tantissimi, diciamolo. Da quando è nostro amico abbiamo trovato soluzioni che neanche immaginavamo possibili. Inutile negarlo. Certo ognuno di noi ha momenti di genialità inaspettati, ci mancherebbe. Non è così assurdo pensare che in qualche modo in passato riuscivamo a vivere anche senza tutta questa mole incessante di idee, nozioni, notizie, insegnamenti eccetera. Però è più facile così, ergo perché complicarsi la vita? Condividere e usufruire dei contenuti, ricambiando a nostra volta condividendo è la formula ideale. Quel do ut des dal significato profondo e importante. Ecco io non so chi devo ringraziare per questa genialata perché chiaramente su Pinterest ci sono tantissimi do it yourself pieni di oggetti -riciclati e non- capaci di raccogliere i nostri amati monili. La gruccia però mi ha fatto perdere la testa e non poteva che ricadere proprio su di lei la mia scelta.

Un oggetto attinente allo spazio in cui andava collocata -ovvero la cabina armadio- e con una semplicità di realizzazione che non avrebbe dovuto coinvolgere nessun altro che me. In pochissime mosse, come ti mostro nel vecchio video caricato sul mio canale youtube anni fa, vedrai come sarà semplice realizzarlo. Ti servono sono delle grucce di legno, dei chiodini e non in ultimo un rampino perché è chiaro che un chiodo non potrà assolutamente reggere il peso dei monili. Oppure lo farà per poi cedere quando meno te l’aspetti.

  Come realizzarlo? Ecco il video

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

ARTICOLI RECENTI

MUST TRY