Torta di carote soffice speziata con glassa al cream cheese

Must Try

La Panna Cotta al tè matcha

Un dolce gustoso, facile e fresco caratterizzato dall'inconfondibile sapore del tè matcha. Perfetto per un dopo pasto ma anche per accompagnare un tè nero fumante caldo e avvolgente.

Semi di papavero e glassa di limone

Una delle preparazioni più buone mai preparate. Mi è sempre piaciuto moltissimo questo accostamento, quello dei limoni con i semi di papavero. Diversi dolci pasquali polacchi e dell’Est Europa hanno proprio i semi di papavero; anche il cozonac, per esempio, ha diverse volte il ripieno di semi di papavero. Il risultato -ma con una ricetta di Ottolenghi è facile- è sorprendente. Molto profumata, leggera e gustosa.

Tiramisù fragole e basilico e un dolce speciale

Un tiramisù molto profumato e fresco. Stupisce per leggerezza e freschezza questo dolce al cucchiaio di cui tutti sono ghiotti.

Torta alle pesche al profumo di limone

È l'ultimo mese per gustare le pesche e soprattutto per farci le ultime torte, meglio se morbidissime, soffici e profumatissime come questa. È una variazione di Donna Hay e dovresti proprio prenderla in considerazione. L'ho provata anche con le ciliegie e le albicocche e devo dire che il risultato rimane sorprendentemente buono. 
Iaia
Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

Sarà banale o scontato ma l’autunno quanto l’inverno sa proprio di spezie. Non riesco proprio a rinunciarci. A volte faccio esperimenti, senza grandi pretese, e ne aggiungo anche qualcuna nel caffè o nel cappuccino o in qualche centrifugato e frullato. L’odore dei chiodi di garofano mi inebria e insieme alla cannella e allo zenzero rimane uno dei miei preferiti. Sarà che mi ricorda le Rame di Napoli, biscotti tipici del catanese, che in questo periodo impazzano nei bar e nei panifici insieme alle Ossa dei Morti, altri biscotti classici e tradizionali che la mia nonna preparava con tanto amore e che, insieme alle Rame di cui ti ho parlato già, erano tra i preferiti del mio amatissimo papà. Mi sono messa in testa di creare delle Rame di Napoli in versione veg. Mi sono detta che qualcuno ci avrà già pensato ma testarda come sono già so che farò di testa mia. La stanchezza avanza inesorabile proprio nel periodo in cui non posso ammalarmi (ma mi ammalo puntualmente, leggi) e Novembre è arrivato. Lo odio così tanto e con tutte le mie forze che spero passi in fretta. Trascorso il trentuno ottobre, data in cui mi ostino a sembrare felice per Halloween, è come fare un viaggio nel Nulla, nel sottosopra e a Neverwhere tutto insieme. Insomma quel luogo che chiamo da sempre Nightmareland.

Le torte non sono mai abbastanza e la voglia di costruire cose buone e dolci per sopperire ai ricordi e ai dolori è tanta. Mi sento un po’ la food blogger leopardiana (Giacomo perdonami. Giusto un misero esempio) con picchi di pessimismo insopportabili. Poi passa però, eh. Mi impongo di pensare al Natale, alle luci e poi quest’anno ho pure un camino finto con un fuoco che sembra proprio quello che accendeva papà. Sono sicura che qualcuno si avvicinerà con qualche salsiccia o castagna o con le mani infreddolite cadendo nella divertentissima trappola.

Oggi ti lascio velocemente questa ricetta che è piaciuta molto e dal sapore tipicamente americano. Scusa per le foto, scattate con fretta e poca attenzione. A dirla tutta non volevo neanche pubblicarle perché sembravano troppo tristi e spoglie ma poi mi sono detta che no.

Bisogna farlo per ricordarsi che non sempre è tutto perfetto, studiato e composto. E che è giusto così per certi versi.

 

Preparazione umida:

  • 130 grammi di zucchero di canna grezzo (oppure 120 di zucchero semolato e 10 grammi di melassa)
  • 120 ml di olio di girasole
  • 4 uova medie
  • 2 cucchiai di succo d’arancia (ma va bene anche il limone)
  • la scorza di un’arancia grattugiata non trattata
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia

Ingredienti secchi:

  • 240 grammi di farina tipo 0
  • 2 cucchiaini di lievito
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • un pizzico di cardamomo in polvere
  • un pizzico di pepe nero macinato fresco
  • un pizzico di noce moscata grattugiata

Carote e frutta secca:

  • 240 grammi di carote grattugiate
  • 2 cucchiai di noci tritate
  • 2 cucchiai di uvetta

Per la glassa:

  • 100 grammi di burro ammorbidito
  • 150 grammi di formaggio da spalmare
  • 100 grammi di zucchero a velo
  • 100 grammi di cocco grattugiato

Scalda il forno a 180. Sbatti energicamente gli ingredienti della preparazione umida tutti insieme. Mescola poi i secchi e amalgama le due preparazioni. Non lavorare troppo l’impasto. Infine aggiungi le carote e la frutta secca. Imburra e infarina la tortiera di circa 20-22 cm e riempila. Infornala per 40 minuti e poi lasciala raffreddare.

Una volta raffreddata aggiungi la glassa: lavora il formaggio con il burro e lo zucchero fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

Stendi la glassa sopra la torta e se vuoi metti il cocco grattugiato.

 

View this post on Instagram

Good Morning with my lovely @ombretta.blasucci ❤️ Black chocolate tea 😍 . . . Buongiorno 💕Good Morning 💕guten morgen 💕 Bonjour 💕おはようございます💕buenos días💕صباح الخير💕좋은 아침💕hyvää huomenta💕bom dia💕jó reggelt💕早安💕maidin mhaith💕nzuri asubuhi💕god morgen💕Goeie môre💕Mirëmëngjes💕добрае 💕раніца💕bon dia💕좋은 아침💕selamat pagi💕אַ גוטנ מאָרגן💕chào buổi sáng💕ดี ตอนเช้า💕 Boker tov 💕Gunaydin 💕 Goeie môre 💕早安💕 . . #illustration #drawing #instaart #instagood #sketchbook #sketch #draw #graphic #paper #art #artoftheday #cooking #biscuit #food #instagood #instafood #friends #love #tea

A post shared by GRAZIA GIULIA (IAIA) GUARDO✨ (@maghetta) on

Forse potrebbe interessarti leggere...

4 COMMENTS

  1. Questo novembre, stellina mia, lo faremo scorrere via veloce veloce, sfornando a più non posso biscotti e dolcetti meravigliosi in vista del Natale. Con una bella tazza di tisana bollente accanto, con le spezie, come piace a te! <3

    • Sante parole-
      La torta alle carote in qualsiasi modo sia è sempre sempre sempre sempre buonissima!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

(Japanese) Tulip Sandwich

Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all'apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata.

Il Latte di mandorla Siciliano

Per noi siciliani è sempre stata la bevanda estiva. Quella che bevi ghiacciata sotto il patio nella bottiglia di vetro. Uno scrigno di ricordi e bontà.

Torta al cioccolato vegana (la più buona since 2012!)

Era il 2012 quando per la prima volta pubblicavo questa ricetta sul Blog. Ne rimane traccia però solo un vecchio post che non ricordavo....

More recipes like this