Una zuppa speciale

Must Try

Risotto con miele di manuka e yogurt

La Ricetta Facilissima e di ridicola preparazione. Lascio dorare la cipolla nell'olio extra vergine d'oliva e quando è ora metto il riso a tostare. Aggiungo...

Le uova rosse per Pasqua

Che la Pasqua in Grecia sia molto sentita è un'informazione pressoché inutile perché lo sanno tutti. Viene onorata e celebrata ed elementi pagani e...

Il casatiello con un ingrediente a sorpresa

Il casatiello è immancabile nelle tavole pasquali dei napoletani ma la verità sai qual è? Che tutta la penisola se ne è perdutamente innamorata di questa ciambella salata deliziosa e ricchissima. Il casatiello è entrato ormai nelle case di tutti gli Italiani e non ha intenzione di uscirne (meno male!)

La “Torta Pasqualina” (senza ricotta)

Non è Pasqua senza la torta pasqualina ligure. Spinaci o bietole, uova e ricotta. Ma questa volta una versione più leggera senza ricotta. Gustosa e scenografica è una preparazione che lascia sempre il segno. E in regalo per te la scheda scaricabile!
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Meno sedici a Natale e come non pensare ai menu? Con te che mi leggi posso parlare liberamente. Penso al menu da così tanto tempo che mi vergogno pure a dirlo (lo sapevo già da inizio novembre ma non dirlo a nessuno). Di base sulla mia tavola ci sono i prodotti gastronomici della tradizione siciliana e quelli di certo non possono mancare. Non voglio raccontarti nello specifico il mio menu perché lo farò in seguito ma chiacchierare più che altro su quanto sia comodo saperlo in anticipo e organizzarsi con qualche sorpresa.

Perché d’accordo la tradizione, sempre e comunque, ma un tocco etnico o innovativo sulle tavole è sempre chic e fa la differenza; anche con la nonna te lo posso assicurare. Certo, la mia è davvero ipermoderna e pronta a tutto. Ha pure detto che la mortadella veggie non era poi così male. Mi ha fatto giurare di non farlo mai più ma già che non mi abbia diseredato e disconosciuto è già tanto per me.

Ho un libretto, trovato in un inserto di una rivista di cucina, vecchiettissimo (mi piace troppo vecchiettissimo. A te?) che parla proprio delle ricette tradizionali delle tavole italiane per Natale. C’è il capitone fritto al limone, le capesante che non possono mai mancare nel nordest, i cannelloni con la zucca e la salvia, il vitello tonnato e il consommé con le crepes. Senza dimenticare i tortellini in brodo, i culingionis al formaggio, l’anara col pien (l’anatra ripiena), la faraona ripiena di salsicce e olive e così via. Più volte ho chiesto sulla mia pagina Facebook quale fosse il menu della vigilia e di Natale e ogni volta ho scoperto delle chicche davvero interessanti; ergo qualora passassi da qui e non mi avessi ancora raccontato la tua tradizione ti invito a farlo perché mi farai molto felice.

Preparare sempre le stesse pietanze, c’è poco da fare, è rassicurante e mette ancor più cemento per i ricordi di sapore, odori e persone ma quel tocco personalissimo contraddistingue chi prepara e per i più curiosi sarà un momento da celebrare ancora di più. La mia famiglia non mangia -alla vigilia- la carne; o meglio gran parte della mia famiglia per motivi religiosi -nonna compresa- la notte della vigilia (ma l’indomani sì) non mangia carne e quindi salta il sogno di fare il filetto alla Wellington o il tacchino ripieno; perché sì mi ero messa in testa di prepararli. Entrambi.

Festeggiando nel salone vittoriano di certo sarebbe stato pomposo e adeguato al contesto. Il camino, le poltrone in pelle marrone, i lampadari e la tavola molto sfarzosa ed esagerata richiedono effettivamente questo. Sto disquisendo circa la possibilità di fare anche delle portate di carne per la parte di famiglia che al contrario può mangiarla. Del resto una delle cose che mi piace di più è che il nostro nucleo familiare è molto aperto di vedute. C’è chi non mangia carni rosse, chi come me non mangia nessun tipo di carni, chi non mangia il pesce e così via. Se per qualcuno può sembrare fastidioso e urtante tutto questo, per altri -come me- diventa oltre che una sfida ai fornelli un motivo in più per distinguersi e godere appieno del proprio gusto. C’è forse qualcosa di più sacrosanto e importante, in questo caso, che assecondare il proprio gusto e palato? No. Ed è bellissimo non giudicare il “diverso”.

 

La Ricetta

Ho fatto questa zuppetta-minestrina all’interno della Crock Pot. Ho fatto marinare due mele tagliate a tocchetti in olio extra vergine d’oliva con pepe, polvere di chiodi di garofano, sale e curry per qualche ora in frigo. Ho tagliato le patate e la zucca e poi messo tutto insieme nella Crock Pot. Ha cotto a livello basso per 4 ore circa e la cosa che mi è piaciuta di più è stata che la zucca pur rimanendo morbidissima quasi crema è rimasta a tocchetti. Magia della Crock Pot. Te la mostro questa zuppetta/minestrina che non so come chiamare perché è nata all’improvviso con ingredienti che avevo in casa. Intesa come una ricetta svuotafrigo a dirla tutta, è diventata una papabile candidata per la notte di Natale.

Credo che si possa fare anche un ottimo chutney con questi ingredienti, ma in quel credo c’è una certezza che vedrai presto perché ne ho fatti, e molti, di deliziosi barattoli che contengono spezie mediorientali e che ti fanno viaggiare mentre intingi verdure e qualsivoglia meraviglia.

 

Ti aspetto sulle Stories

Per tutti gli aggiornamenti riguardo le tombole e i deliri ti consiglio di seguirmi su Instagram perché sarà lì che annuncerò le tombolate e trascorreremo insieme il Natale. Ogni giorno all’interno delle storie ti racconterò le mie giornate e condivideremo -perché il plurale è d’obbligo- tutto quello che di più bello c’è. E anche quando non c’è: lo inventeremo.

Ti ricordo che ho due account Instagram

MAGHETTA e

IAIAGUARDO

Se ti fa piacere commenta e scambiamo anche quattro chiacchiere lì, perché il maledetto algoritmo se non  commenti o non interagisci con me ti farà ben presto scomparire maghetta e iaiaguardo dalla timeline. Grazie infinite.

La Tombola!

Si parte oggi con le tombole! Ogni giorno controlla perché saranno a sorpresa fino al sei Gennaio! E molte volte non lo scriverò neanche sul titolo. Saranno a fondo post, quindi è meglio sempre dare una sbirciatina. Ti ricordo che fino al 25 Dicembre ci sarà una ricetta al giorno. Poi se sopravvivo a questo Natale -dico tutti gli anni così e poi purtroppo ce la faccio- continuerò a oltranza almeno per tutte le feste, ma a prescindere dalle ricette le tombolate ci saranno eccome!

Il premio di oggi è una Crock Pot!

Esattamente questa

Ne ho scelto una piccola da 2,4 lt così se hai prolemi di spazio non ci saranno problemi; ma ti assicuro che puoi cucinare anche per 4 persone, parlando di contorni. Ho visto il modello, lo conosco ed è davvero molto valido (l’ha preso una mia amica). Vince il numero 60!

Come funziona la tombola?

 

Lasci quanti più commenti vuoi. L’importante è che non siano più di tre di fila, altrimenti giochi solo e il bello dov’è? Qualora ci fossero più di tre commenti da parte dello stesso utente, vince il commento successivo. Se non hai mai commentato e mi leggi silenziosamente non porti il problema del tipo “non partecipo perché altrimenti pensa che sia solo per il regalo etc etc”, perché vedo i numeri, so che ci sei e non pretendo niente. Magari questa è una buona scusa per conoscerci e soprattutto per ringraziarti dell’affetto. Comprerò i premi su Amazon, perché nelle passate edizioni ci sono stati diversi problemi visto che spedivo personalmente e con la vita impegnativa e frenetica che faccio ho fatto molta confusione, e di questo mi dispiace. Per questo motivo una volta proclamata la vittoria (lo farò nel post stesso all’interno dei commenti) aspetto la tua mail a info@maghetta.it con il titolo “CRETINA HO VINTO LA TOMBOLA” (ti prego fallo altrimenti ti perdo tra le varie mail), e indirizzo a quale spedire. Provvederò immediatamente all’acquisto e spedizione.

Non è un giveaway, nel senso comune del termine. Non mi sponsorizza nessun brand. Non ho contatti con le aziende. Scelgo quello che mi piace, di cui ho parlato durante l’anno o che semplicemente vorrei far provare a te. I prodotti sono stati acquistati da me e non richiedo nulla ai partecipanti (iscriviti, clicca, fai questo e quello). È una tombola e una chiacchierata tra amici. Non vi è alcun tipo di estrazione perché occorrerebbe un notaio ed è per questo che dirò in anticipo il numero vincitore. In modo che tutto possa essere chiaro e limpido e alla luce (delle luccette di Natale, sì).

Per qualsiasi dubbio scrivimi qui sotto nei commenti. Non parteciperò alle tombole per non creare confusione con il conteggio ma di sicuro qualche chiacchierata ce la faremo. Grazie infinite per essere qui. Vorrei fare un regalo a ognuno di voi ma questo è il mio unico modo. Vi abbraccio forte. Spero di meritare tutto questo, perché siete davvero meravigliosi. Un bacio grande.

Forse potrebbe interessarti leggere...

88 COMMENTS

  1. Comunque ti seguo da 5 anni e alla fine ogni natale passo. Il resto del tempo mi vergogno perché si.

  2. Ti iniziai a seguire preparando un tuo budino al limone. Mi venne cosi cosi ma giuro son migliorata

  3. Che bello iniziano le tombole! Io commento poco o nulla pero’ ti assicuro che non mi perdo un video/post cascasse il mondo!

  4. Che poi partecipo da 5 anni (ma non tutti gli anni direi) ma non ho mai vinto. Però almeno mi annoto le ricette

  5. Io ho scoperto le tombole solo 2 anni fa, ma Iaia cita spesso Harry Potter…quindi è mia amica a prescindere!

  6. Devo dire che questa zuppa sarà davvero adorabile proverò anche i chiodi di garofano a me non tanto cari ma un cicinin non guasteranno

  7. Comunque la tombola è anche relativamente innocua. Provate a fare i pomeriggi con taboo. Coppie che si lasciano

  8. Taboo è il male. Ma vogliamo parlare di Monopoly? Lì viene fuori l’imprenditore senza scrupoli che ti porti dentro!

  9. Comunque sempre per rimanere in tema, il Monopoly di Harry Potter che ho visto online deve essere bellissimo.

  10. Io però se penso a Monopoly principalmente mi viene in mente la località. Sarà che sono pugliese…

  11. L’altro giorno ho visto la crock Pot in un negozio, (credo media world) ed è stata la prima volta che ne trovavo una, o che io ci abbia fatto caso..ho mandato un po di messaggi subliminali a mio marito..che dici capirà? Magari posso replicare le tue ricette

  12. No vabbe adesso ho capito cos’è la tombola e che c’è la possibilità di avere una crock Pot. .wow

  13. Ragazze vi amo e vi ringrazio tantissimo!!!
    Dirò il vincitore ben presto.
    In questi giorni di fuoco ho qualche problemuccio e voglio fare le cose per bene. Adesso devo risolvere anche un piccolo problema (grazie all’aiuto di due miei grandi amici ) in modo che l’orario compaia all’interno dei commenti perché al momento su questo tema non è disponibile.
    A tra pochissimo per la proclamazione ufficiale.
    Grazie ancora.
    MILIONI DI BACI <3

  14. Non sapevo dove scrivetelo, perciò lo faccio qui. So che controlli sempre tutti i nostri commenti. Buon compleanno alla più nuvolettosa e vaporosa maghetta che abbia mai conosciuto. Tanti auguri Iaia!

    • Commossa e felice ti ringrazio Ginny. Perdonami per il ritardo.
      Grazie. Grazie. Grazie infinite.
      Ti abbraccio fortissimo <3 :*

Rispondi a Pierpsx Cancel reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this