La pasta con la ricotta e l’ingrediente segreto

Must Try

Risotto con miele di manuka e yogurt

La Ricetta Facilissima e di ridicola preparazione. Lascio dorare la cipolla nell'olio extra vergine d'oliva e quando è ora metto il riso a tostare. Aggiungo...

Il Tour Pasquale

Trenta e più ricette di Pasqua: la babka al cioccolato, i cannoli siciliani, la pinca e gli hot cross bun ma anche un ingrediente segreto per la pasta con la ricotta e diverse preparazione veg. Viaggia con noi attraverso i sapori e la tradizione.

I Cannoli Siciliani

In Sicilia chi non si sposava piuttosto che rimanere zitella preferiva farsi monaca. Le monache, è risaputo, erano abilissime nella preparazione di dolci dall'indescrivile...

Le uova rosse per Pasqua

Che la Pasqua in Grecia sia molto sentita è un'informazione pressoché inutile perché lo sanno tutti. Viene onorata e celebrata ed elementi pagani e...
Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

La pasta con la ricotta è tra le più popolari ricette di paste veloci in tutta la nazione italiana. Piace sempre moltissimo a tutti e si può interpretare in molti modi. Perfetta con la scorza di limone e il profumo del basilico può diventare ancor più ricca e deliziosa con delle noci o nocciole sbriciolate. Hai mai provato? Neanche a dirlo poi arricchita di parmigiano reggiano per molti diventa un idillio. Parlo, è il mio dna siculo, di ricotta di pecora. Qui da noi si fa esclusivamente con le conchiglie; anche se con i maccheroni, penne o mezze maniche non viene disdegnata. Un piatto che non si può non ricollegare alla Primavera e alla Pasqua che della ricotta, insieme alle uova, ne ha fatto portabandiera. Se messa in forno gratinata diventa perfetta anche per essere messa nel cestino da pic nic.

Per il tour pasquale, in pratica, oggi torniamo a casa in Italia. La ricetta neanche la scrivo perché sarebbe davvero un’offesa nei tuoi riguardi. Sai che non sono ferrata nella preparazione della pasta, ma voglio confessarti che ultimamente sta andando meglio. Grazie a Laura, zia-amica-assistente personale, sto mettendo in pratica e non basandomi più sulla teoria. Capita spesso che mangiamo insieme e ne approfitto della sua presenza per preparare al Nippotorinese un primo; a lui piacciono molto (sottotitolo: se non sono preparati da me, of course). Con questa preparazione non sono andata neanche malaccio, e ti confesso neanche con la cacio e pepe che ho avuto modo di preparare qualche settimana fa quando Ombrettina ha trascorso un lungo week end con me. Ma della cacio e pepe ti parlo un’altra volta.

Se c’è un ingrediente segreto però che fa la differenza e non passa inosservato sai qual è?

*momento di suspance*

La cannella! Sì. Che la cannella nella pasta dia quel quid in più non è un segreto; ne blateravo anni fa parlando di gnocchi con la pancetta, mascarpone e cannella (ricetta tra l’altro preparata da tantissimi e con sommo gaudio). Ne basta davvero un pizzico insieme al pepe nero. Non deve essere invadente e neanche riconoscibile. Giusto un pizzico per diventare l’ingrediente segreto da non svelare quando tutti ti diranno “ma è buonissima! che ci hai messo?”

Acqua in bocca.

Scopri tutte le tappe del Tour Pasquale

Ecco alcune delle preparazioni assaggiate in giro per il mondo insieme, sinora:

Hot cross Bun, Il Paté di Pasqua francese, Pinca, Waffle vegan salati, Cozonac e Chelsea Bun alla ciliegia 

Forse potrebbe interessarti leggere...

3 COMMENTS

  1. Iaia!!! In questi giorni mi sono un po’ persa, per via del super lavoro e di mille impegni con Frugolino, ma adesso mi metto giù buona buona e recupero tutti i post! Questa storia dell’ingrediente segreto mi ha fatto tornare alla mente un ricordo di quando ero bambina… non c’entra nulla con la pasta alla ricotta, ma voglio raccontartelo comunque. Uno dei piatti-coccola che preferivo da piccina era indubbiamente il riso con il latte. Leggere qui della cannella mi ha fatto subito pensare al gesto della mamma che, dopo aver posato il piatto in tavola, ci spolverava sopra un pochino di cannella. Il profumo… <3

Rispondi a Iaia Cancel reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

More recipes like this