La buonissima crema di Avocado e Fragole

L'avocado con il cioccolato? Ma davvero? Sì. E verrà fuori una crema talmente buona che farai fatica a crederci.

Must Try

Insalata con fragole, cipolle e pomodoro

Sorprendente e incredibile l'insalata nel salato. Riesce a sorprendere e regalare dei piatti leggeri, sfiziosi e sani. Innamorati di questa insalata semplice ma d'effetto.

Crostata alle fragole

La crostata come scrigno di ricordi e sapori impreziosita da una confettura speciale.

Gazpacho con le fragole, pomodoro e menta

Un gazpacho particolare, fresco e profumatissimo. L'aggiunta delle fragole rende tutto molto delicato.

Ichigo Daifuku, la ricetta del mochi perfetto

Il mochi è un dolcetto famosissimo giapponese buono da impazzire che puoi fare in casa con pochi ingredienti.
Iaia
Una che disegna, scrive, cucina e fotografa ma non fa bene nessuna della quattro cose.

L’Avocado ti conquista lentamente. È un latin lover in cucina e nessuno lo può negare. Con fare suadente si insinua e ti corteggia comparendo negli antipasti, primi, secondi, contorni, dolci e bibite. Onnipresente e a tratti invadente non ci sta poi molto a farti perdere letteralmente la testa per lui. Non è un amore passionale. Non è il colpo di fulmine, insomma. Poi però non va più via dal tuo cuore. È un ingrediente sorprendente e credo di averne parlato moltissimo più su Runlovers che qui.

Innanzitutto aiuta la ripresa dalla depressione e ha poteri antinfiammatori, ed è scritto in ogni dove (e chi siamo noi per non crederci?). Ricco di acido grasso linoleico e omega 3, ovvero i cosiddetti grassi buoni (esistono) che riescono come veri giustizieri della notte a inibire la produzione del maledetto colesterolo. Motivo per il quale l’avocado viene considerato grande amico della salute del cuore. Ricco di antiossidanti  contrasta quindi anche l’azione dei radicali liberi rallentando così l’invecchiamento cellulare. Con vitamina A, E e D riesce ad essere un fido alleato anche per combattere l’osteoporosi. Essendo ricco di magnesio e potassio regola la pressione sanguigna. L’olio di avocado, non soltanto nell’ambito cosmetico -perché pure lì eccelle. Pure lìììì! – è un toccasana per il corpo e il mantenimento del peso corporeo. Insomma si è capito? Avocado I love you!

Come si fa?

Per realizzare questa crema buonissima usa un frullatore, un mixer, uno sbattitore elettrico o fai a mano senza problemi ma premurandoti di lavorare molto eventualmente.

Ti servirà orientativamente perché nel frattempo che la prepari è necessario assaggiarla così otterrai consistenza e gusto desiderati: un avocado maturo (molto maturo), 80 grammi di sciroppo d’acero ( o un dolcificante che preferisci), 12-15 grammi di cacao amaro in polvere e la vaniglia. Puoi alungare anche con 80-100 grammi di bevanda vegetale. A me piace usare il latte di mandorla o di riso. Frulla e ottieni la consistenza che vuoi. Puoi conservarla in frigo nei vasetti fino a tre giorni. Aggiungere nocciole, mandorle o anacardi. È buonissima e ci puoi fare anche degli ottimi gelati.

Presto ti faccio vedere come!

Forse potrebbe interessarti leggere...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le mie Storie in Cucina

Articoli recenti

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

(Japanese) Tulip Sandwich

Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all'apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata.

Il Latte di mandorla Siciliano

Per noi siciliani è sempre stata la bevanda estiva. Quella che bevi ghiacciata sotto il patio nella bottiglia di vetro. Uno scrigno di ricordi e bontà.

Torta al cioccolato vegana (la più buona since 2012!)

Era il 2012 quando per la prima volta pubblicavo questa ricetta sul Blog. Ne rimane traccia però solo un vecchio post che non ricordavo....

More recipes like this