Che la magia abbia inizio! Dal primo di Dicembre

Che la magia abbia inizio!

Mercoledì è il primo di Dicembre. Sono così emozionata e incredula che sia riuscita a programmare tutto che faccio ancora fatica a crederci. Sembrano proprio i vecchi tempi, quando tutto era organizzato a livelli maniacali: i post uscivano alle 12:12, ci ritrovavamo qui a chiacchierare tra i commenti. Ci commuovevamo, ridevamo e giocavamo. Era un appuntamento fisso. Un ritrovo. Non c’erano i social e neanche così tanti spazi per riunirsi e ritrovarsi. Sembrano passati trent’anni; perché come accade sul web è tutto più veloce, frenetico e amplificato. Non riuscivo a organizzare un vero e proprio piano editoriale da anni per via del lavoro e dei miei impegni. Poi, complice una mattina, davvero brutta e difficile ho detto: basta. Ho preteso di riprendermi il tempo e lo spazio di cui avevo bisogno per stare bene. E ho avuto l’idea del podcast, della newsletter e di rifare -come i vecchi tempi-  un articolo al giorno dal 1 al 25 Dicembre con sorprese, ricette e curiosità. Come i vecchi tempi, si- . Come i vecchi calendari che ho sempre organizzato dal 2010, quando ancora non era un forma così di moda. Ricordi? Il giro nel Pappamondo con 25 ricette dal mondo. I dolci tradizionali di Italia con 25 ricette regionali. Le 25 Tombole incredibili a corredo di 25 Ricette dal sapore orientale e tanto altro.

 E sono passati undici anni

Faccio ancora fatica a crederci. Dal punto di vista passionale per me non è cambiato niente. Sono sempre qui con lo stesso entusiasmo, amore e devozione per tutta la cura che costantemente e senza sosta ho ricevuto e ricevo. Dal punto di vista sentimentale, pure. Immutato. Il resto è completamente stravolto ma quando c’è passione e sentimento si può davvero superare tutto. Anche il buio più nero. Anche su Runlovers sarò presente con una ricetta e un articolo settimanale; perché Runlovers è la mia seconda casa e questo mi sembrava il minimo. Ogni Sabato quindi se mi fa piacere mi trovi lì. 

Il buio e la luce

Ho sicuramente esagerato perché seguire un piano editoriale così fitto sarà un’impresa ardua. Non ho copiato post già fatti o recuperato ricette già pubblicate. Sono tutti contenuti nuovi fiammanti. Ho scritto per settimane e settimane ininterrottamente. Ho scritto di notte, mentre cucinavo, mentre fotografavo, mentre parlavo al telefono. Ovunque. Come in preda a una frenesia.

Quello che è scritto qui non è lo stesso della newsletter e quello che dico nel podcast non è stato scritto qui, nella newsletter e neanche su Instagram o Facebook. Sono contenuti, chiaramente paralleli, ma che hanno un loro valore singolo.

E spero che tutto l’amore messo si avverta

Quel bisogno fisico di ritornare a essere una lucetta natalizia. Quella necessità di riprendere da qualche parte la mia vita passionale e sentimentale, nei riguardi della scrittura e dell’illustrazione, in mano. Capisco quindi che non si possa seguire tutto nel dettaglio. Ma in un certo qual senso volevo accontentare tutti: chi ama ascoltarmi (seppur inspiegabilmente perché faccio davvero fatica a capire come la mia voce possa essere rilassante, ma ne prendo atto e ne sono felice), chi ama leggere come i vecchi tempi sul blog e chi altri ancora desidera delle piccole confidenze; ed è per questo che è nata la newsletter.

La newsletter

Come ho avuto opportunità di dire la newsletter verrà (forse) poi usata per altro. Magari ne farò una al mese o una ogni due mesi o forse la useremo direttamente per Halloween l’anno prossimo o scomparirà. Non saprei. Al momento è nata solo per queste missive natalizie con tanto di resoconto giornaliero sul calendario editoriale. Scriverò una letterina con confidenze, deliri e racconti. Farò un piccolo resoconto di tutti i contenuti giornalieri: post sul blog e podcast. E bon, farò la scema come sempre. Allegherò il disegno da stampare e colorare o conservare. E ci saranno delle piccole chicche.

Sono rimasta attonita dall’entusiasmo e dalla partecipazione. Da tutti “non vedo l’ora che sia l’uno dicembre per sentirti e leggerti, iaia”. Come sempre quella a stupirmi/quello a stupirmi sei stata/o tu e nessun altro.Non parliamo poi dei numeri esorbitanti che neanche avrei anche solo potuto immaginare, desiderare.

Il programma di Dicembre

Ho stilato un programma affinché fosse tutto chiaro. In realtà è quasi tutto pronto e programmato. Ho dedicato tutto Novembre a questo perché volevo seguire i commenti. Creare contenuti e nel contempo leggere e rispondere ai commenti è impossibile. Non ci sono mai riuscita. Per questo motivo, volendo proprio godermi le tue parole e poter essere presente, ho fatto questa scelta. Non sono stata presente sui social a Novembre anche per questo. Ho lavorato notte e giorno e lo rifarei altre mille volte. In modo da poter essere con te durante la pubblicazione. Poter rispondere in tempo reale e non con i miei soliti ritardi biblici. Ti allego il programma, come fossimo su una crociera natalizia sul Nilo, per aggiornarti su quello che andremo a fare:

(bella la crociera natalizia sul Nilo. Magari con delitto. E magari con Poirot e tanti cioccolatini. Che ne dici?)

(mi sa che la protagonista del delitto sarò io se non la smetto di fare parentesi).

Rispondo a quelle due o tre domande che potresti pormi.

Sì, puoi iscriverti ancora alla newsletter. Rimane aperta sempre e dal momento in cui ti iscrivi puoi leggere le missive natalizie. Non potrai leggere quelle mandate prima del tuo giorno d’iscrizione, chiaramente. E non ti prometto di mandartele perché con quell’aggeggio lì che gestisce la newsletter faccio un po’ a cazzotti e non vorrei far confusione. Perché se sbaglio invio in pratica irrompo nella casella email di migliaia di persone che mi hanno dato fiducia. Ecco, tremo solo all’idea di premere tasti a caso. Ho l’ansia per questa cosa della newsletter*ride istericamente*

Ho scritto che da Gennaio manderò una sola newsletter al mese ma in realtà come ho scritto non so ancora a cosa servirà. Forse nel tempo ci tornerà utile quando aprirò lo shop online per codici sconti e comunicazioni che ti assicuro, se mi conosci anche solo un po’, non saranno MAI invadenti. Sono una che odia le newsletter e so come ci si sente inermi davanti alla casella di posta con quel malloppo di inutilità. Ho ceduto solo per creare un contenuto, spero interessante e per zero fini commerciali. Anche lo shop online, che sarebbe dovuto uscire a Halloween rimane ancora in standby e non so neanche se ce la faremo mai *segue ancora un’altra risata isterica. Quindi parlo di codici sconto a vanvera perché ancora non c’è neanche il prodotto da vendere (interessante come io passi alla storia come imprenditrice. Giuro che nella vita reale lo sono. E anche più seria. Qui grazie al cielo non mi è richiesto).

 

Il podcast

-domanda che mi è stata fatta più e più volte sui social- è facilissimo da ascoltare. Prima di tutto inserirò la puntata in ogni post giornaliero del blog. Così è facilissimo proprio e ce l’hai sempre a portata di mano. Puoi ascoltarlo come e quando vuoi. Ma comunque lo trovi su google podcast, spreaker, apple podcast e spotify. Insomma fai più fatica a scansarlo questo podcast che a cercarlo.

Essendo gratuito puoi ascoltarlo senza pubblicità alcuna e soprattutto basta avere un account spotify; ho visto che in molti credono sia solo a pagamento: beh no. Si può fare gratuitamente senza problemi e ascoltare tanta buona musica. Certo è che non pagando anche per la musica si dovrà ascoltare della pubblicità ma non so come funziona perché sono affezionata premium spotify da sempre. Soldi ben spesi e comunque faccio parte di quella minoranza che crede sempre di dover pagare per un servizio senza minimamente lamentarsi. C’è sempre un lavoro enorme dietro a tutto. Ed è giusto rispettare questo tutto.

Uno dei metodi più veloci sicuramente è quello di seguire tutto su SPREAKER che è poi la piattaforma che mi ospita e che gestisce i podcast. Ti lascio questo link in modo che tu possa vedere il profilo. Nel profilo poi ci sono le raccolte dei vari podcast fatti dall’autore in questione. Nel mio al momento troverai quello interessato: CHRISTMAS LIGHTS 

Ho programmato tutto e quindi posso anche dirti gli orari esatti delle varie pubblicazioni (sempre sperando che io non sbagli tutto e cominci a fare i soliti disastri. Che il cielo me la mandi buona!)

Gli orari delle pubblicazioni

 

Alle 06:06

uscirà il Calendario dell’Avvento; ovvero il disegno di maghetta da poter salvare, stampare, colorare. Ho messo questo orario perché ho disattivato gli aggiornamenti email del blog. Nel senso che gli iscritti al mio blog (che sono qualcosa come più di 60 mila persone. Tremo solo a scriverlo) non riceveranno -ma già da un po’ succede- più la mail di aggiornamento per ogni singolo post. Questo perché mi sembrava eccessivo. Poi riattiverò in seguito. E soprattutto quando il sito è finito perché è ancora in costruzione e Sto lavorando a moltissimi contenuti passati (che non trovi neanche più online. E ho dovuto pure eliminare quelle 3-4 mila cose che non mi stavano bene più)

 

Alle 07:30 

A mezzanotte! Alle 00:00

Cambio di programma. Proprio con l’iniziar del giorno.

uscirà il podcast. Che potrai ascoltare come ti ho già detto praticamente ovunque. Grazie a Sandro abbiamo anche dei bottoncini magici ovunque. Nella homepage, su ogni singolo post che trovi sul blog. Proprio all’inizio della ricetta, sempre. Quindi è impossibile sfuggire*risata sadica e monellissima in sottofondo*

 

Alle 08:00

uscirà qui il post del giorno con ricetta, foto, novità, articoli, curiosità e tanto altro. Non saranno -come i vecchi tempi- solo deliri e ricette ma ci saranno diversi contenuti. Non in tutti i post ma nella maggior parte. E non riceverai, ripeto, qualora fossi iscritto una mail che ti avvisa del nuovo articolo. Non volevo eccedere in invadenza. C’è già la newsletter che comunque ti segnalerà tutti i vari link da seguire.

 

Alle 08:30

uscirà la Newsletter. Ho scelto questo orario perché ho fatto un sondaggio su instagram e ha stravinto questo orario. Insieme alle 22:00 Sicuramente il podcast sarà più ascoltato la sera ma molte ragazze hanno insistito affinché lo mettessi al mattino presto. Spero di accontentare sempre tutti ma è davvero complesso.

 

Cosa vorrei in cambio?

No. Non ti chiederò un commento, un like o qualsivoglia interazione con me. Se hai piacere di farlo, ti ringrazio. Se non hai piacere di farlo, hai le tue buone motivazioni e capisco. C’è però una cosa che vorrei in cambio a essere onesta. Una, sì.

Che tu sia felice. Che ti faccia pervadere dallo spirito natalizio. Che ricominci ad alimentare quella fiammella flebile che credi sia definitivamente spenta. Non è retorica e neanche qualunquismo: è la verità. Vorrei solo questo. Perché conosco il buio e vorrei che lo conoscessero meno persone possibili. Vorrei essere una piccola lucetta. Che riesce a infondertene poco poco di luce. Se avrò questo, avrò avuto tutto.

Grazie infinite se vorrai fare questo viaggio con me. Perché lo è a tutti gli effetti. Dentro noi stessi, i ricordi e le tradizioni. Dentro le paure, le gioie e i piccoli sogni che  riescono a rendere tutto migliore. E magico.

Che la magia abbia inizio, allora.

LUCE!

Un bacio grande,

tua

Iaia.

 

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

6 COMMENTS

  1. Ho letto tutto 🙏🏻🥺 è Luce sia!!! Si Iaia te lo prometto farò di tutto per scacciare piccole malinconie e lasciarmi pervadere dallo spirito natalizio e spero di attraversare un periodo di serenità insieme a te 🙏🏻🤍🎄
    N.B.
    Ti avevo scritto sulle storie circa i podcast ma ho letto la risposta che cercavo 😉 grazie 😘

  2. Per me non c’è natale senza blog di Iaia! E che bello non vedo l’ora di sentire i podcast 🙂

  3. Sei speciale, non c’è altra parola adatta. Grazie per quello che fai, per la compagnia e la luce che porti a noi ❤️

    • Mary commossa e lusingata dalle tue bellissime parole ti ringrazio tantissimo ❤️❤️ Spero solo di essere una piccola lucetta e che potremo passare questo avvento insieme serenamente tutti. Un bacio grande. Grazie per avermi scritto!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY