Iaia

E il Sushi Vegano in terrazza per salutare l’Estate?

L'estate sta finendo? E perché è iniziata? Non ho fatto un bagno. Non ho fatto un giro in barca (ma un giro in nave purtroppo sì, unica settimana di "vacanza" maneanchetanto). Non ho fatto nulla di prettamente "estivo", insomma: mi sto lamentando? No. STO ESULTANDO.  Tolto il fatto che mi dispiaccia non aver fatto neanche un bagno in solitaria con il mio papà, nonostante ce lo fossimo ripromessi tre volte al giorno (faremo un bagno in vasca. Mai demordere!) con relativo tuffo dalla prua del gommone (che misura dodici metri. E a me questa cosa ha fatto parecchio ridere, inciso. DODICI. No dico. DODICI!) insomma troppe parentesi. Dicevo: esulto, sì. Detesto profondamente l'estate e tutta la gente che si riversa incotolettata (si può dire) di sudore e sabbia. Non sopporto la mania degli shorts e delle infradito in città (qualcuno mi spiega come possa essere comodo girare in città con le infradito? Mi arrovello la notte). Non sopporto il sole. Non sopporto i karaoke sul balcone. Non sopporto. Non sopporto. Non sopporto.

La VideoRicetta delle Dita Mozzate – Halloween con Iaia

Ma chi io? Eccitata per Halloween? Ma figurati! Mica mi piace tenere mani mozzate per casa. Intrugli velenosi, grembiuli insanguinati e Fantasmini ballerini che...

Uno Ottobre? Ah sì?! Halloween!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ah finalmente sei tornata, Grazia. Perché ho sempre saputo che la più forte sei tu. Per questo vuoi essere nominata poco. Ti svegli presto...

Mi fermo solo alla copertina. Ma alla mia.

Non mi sono ancora vista in libreria. Un po' per mio volere. Un po' per no. Perché pare che la Mondadori di Catania appartenga...

Ansia? ma figurati

Non cambierà nulla eh. Solo che non ho organizzato, programmato, scritto, sistemato, esoloilcielosacosa  tutto quello che. Andrà sul Blog. Qualche anticipazione di. E poi...

Insalata di Avocado e Feta con chips di gamberi cinesi e dressing al sesamo

Cristaldi a Catania, cheilcielolobenedica, ribadisco: è il paese dei balocchi. Venero quel luogo manco fosse un altare dedicato agli antenati e progenitori dei nani...

Insalata di Wakame 若布 con Pinoli, Wasabi e Soia

Oltre alla Nori e la Konbu che sono straconosciute anche grazie al sushi e alla vicinanza alla cultura della cucina giapponese, l'alga wakame si presta benissimo alla realizzazione di infinite insalate. Ha una consistenza chiaramente gommosa (anche se non come la goma. E anche di quella devo assolutamente parlarneticchettandovorticosamente). Basta idratarla con un po' di acqua che il volume raddoppia in modo esorbitante e a quel punto potete condirla. In tutti gli svariati modi possibili e immaginabili. Certo magari non con il pomodoro di Pachino e la cipolla di Tropea (perché no?!) ma con accostamenti fruttati e anche un po' pungenti o piccanti. Riprendendo insomma l'equilibrio tra i diversi sapori tipici della cultura orientale in genere. L'avocado dona quell'amaragnolo bizzarro, i pinoli una dolcezza inaspettata e la regina salsa di soia mischiata a un po' di wasabi fa il resto. Certo è che anche il sesamo nero (o bianco leggermente tostato) si sposa benissimo ma contando che in oriente buttano anacardi come fosse una pioggia di stelle il dieci di agosto per San Lorenzo beh. Beh. Direi che con gli anacardi si può raggiungere senza dubbio il termine: top.

Zuppa di Tofu e Eddo

Situazione Libro Maghetta Streghetta Ok basta costolibroooo oooooooo BASTAAAA. Non ne posso piùùùùùù. Vi ho ammorbato per un anno. Ho fatto il countdown. Vi ho...

E se vi dicono che non c’è….

  Non date fuoco alle librerie come minacciate da una settimana (facendomi cappottare continuamente dalla sedia ridendo perché santapizzetta manca ancora un po' ad Halloween...

About Me

2430 POSTS
327 COMMENTS
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Le mie Storie in Cucina

A Must Try Recipe