Home / Autunno

Un Fast Post velocissimo? Di quelli che piacciono a Max dove dico ingredienti, abbinamenti strani e via? Eccolo! *ridacchiava bevendo putrido decaffeinato. E soffocò.

 Una piccola e seria premessa devo farla. Qualora non mi si vedesse in rete per un po’ di giorni non c’è da preoccuparsi. Ho intenzione di rapire il volpino della vicina e chiedere in riscatto almeno tre dei suoi cappottini rosa con ciondoli glitter, semplicemente perchè mi piace parecchio l’ultimo piumino acquistato per il fortunato quattro zampe. Vorrei indossarlo per le occasioni natalizie che si presenteranno a breve. Non avendolo reperito in alcun modo, neanche online,  va da sè che l’unica soluzione sia la rimozione forzata del peloso essere.

Bene, adesso posso blaterare su idiozie perchè l’importante è stato fatto. Dicevo ? ah sì.

Una passione smodata e improvvisa per le castagne. Questo non dimenticherò del 2011. Santocielo il subconscio è già con il ragioniere che procede a “chiusura anno.fatturazione pensieri-accadimenti-giovamenti”. Dove defalcare le cose da dimenticare e scaricare l’iva dell’ansia.

Sono sempre stata lontanissima da questo frutto. E’ sconvolgente confessare di non averle assaggiate fino a questo anno tanto quanto il fico l’anno scorso. Il 2010 viene quindi caratterizzato da una violenta passione per il suddetto nella versione secca e ipercaloricissima, mentre questo corrente 2011 dal primo assaggio delle caldarroste.

Ecco, su queste avrei qualche riserva perchè non mi hanno convinto del tutto. Dopo tre assaggi ho decretato senza margini di possibilità alcuna che no. Non sono cosa per me.

L’esatto contrario è avvenuto invece con la versione bollita e salata. Estasi pura.

Sarà che la mia alimentazione non è vastissima e i sapori sono sempre quelli, ergo all’assaggio di qualcosa di nuovo comprensibilmente ho due tipi di reazione: odio smodato o amore smisurato. Nel caso della castagna è stata la seconda senza ombra di dubbio alcuno. Condivisa per altro con Isa, alla quale sogno di preparare castagne a forma di cuoricino. Grazie a un suo preziosissimo consiglio ho intagliato chili e chili di castagne e le ho congelate per i periodi bui in cui non ci saranno. Nonostante io e il freezer non abbiamo un buonissimo rapporto ho cominciato a sperimentare un po’ fidandomi ciecamente delle parole di Isa.

Urge il ricapitolamento (un mento che ri-capitola tutti i capitoli di un  libro o capitola nuovamente con un’altra Signora Mento? Devo riflettere) dell’attuale settimana della zucca, nevvero? (chi annuisce si becca una pasta di mandorla!)

Lunedì la torta di zucca, Martedì il purè zuppetta di Zucca con i Cupcake accompagnati dalla crema al formaggio bianco, Mercoledì la Pumpkin Pie Ammmmericana e Giovedì? Salato! Non è per nulla organizzato questo slalom tra trigliceridi alti e iperglicemia, lo giuro. La mia labile mente lavora in sordina a quanto pare e possiede anche nella pubblicazione un’organizzazione di default.

Ricapitoliamo?

L’anno scorso qui  si è preparato questo, senza pubblicare le onnipresenti Lasagne di zucca con salsiccia e la versione vegetariana soltanto con la presenza di besciamella, parmigiano e scamorzina affumicata, le diverse zuppette di cui amo cibarmi semplicissime e un po’ speziate e le classiche frittelle dolci e salate. Le torte salate con la ricotta che in quindici minuti ti salvano la serata e la versione candita con il cioccolato fondente. Gli gnocchi stanno per arrivare ma non quelli con la consistenza patatosa perchè ho giusto scoperto una ricettina niente male (dopo due disastri epici)  e a breve ondate di zucca si riverseranno qui nelle più disparate forme.
Lasciamo un po’ perdere il fatto che abbia 15 calorie per 100 grammi (e che se anche fossero dieci chili ci si potrebbe accasciare al suolo esausti ma felici di non aver abusato di grassi e schifezze) ma è innegabile che chi ama in genere la carota, come me, non può assolutamente disdegnare questa meraviglia in formato arancione. Insieme poi sono l’idillio. Adesso scusate un attimo mi allontano perchè rivoli di bava scendono copiosi lungo la tastiera e i pupazzetti stanno nuotando *tieni la canoa Danbo!*