Home Feste Halloween

Halloween

Ciambellone al cacao, spezie e miele – Le Ricette di American Horror Story (1×9)

Per otto persone 300 grammi di farina, 100 grammi di zucchero di canna, 60 grammi di cacao amaro in polvere, 2 dl di latte intero,...

Twinkieland – Un Twinkie Mummia in onore di Zombieland

Zombieland è di sicuro tra i più divertenti, se non il più divertente, film che si sia mai sfornato sugli zombie. Se lo hai visto sai già il perché dei Twinkie, merendina americana per i bimbi americani di ogni generazione passata, presente e futura, sì. Oggi in versione mummia!

“Suonano alla porta, ma chi sarà mai?”- “Il conte TwinkieDraculaaaa!”

I twinkie sono un'istituzione in America. Dolcetto dal sapore semplice molto amato dai bambini e non solo. Oggi te lo propongo in una versione divertente e nelle vesti del Conte Dracula.

Centrifugato di carote e zucca

Nonostante la carota mi piaccia solo così, con un goccino di limone acidulo o al massimo una bella arancia spremuta, ho scoperto che un sessanta per cento di carota, trenta per cento di zucca e dieci per cento di arancia o in alternativa limone diventano un centrifugato capace di avvolgerti e coccolarti. Uno sprint perfetto per cominciare, magari in abbinamento a qualcosa che potrei identificare con una manciata di datteri, mia droga perenne del periodo che ha surclassato i fichi secchi. Per non parlare del tanto amato sciroppo di datteri che nel latte di soia con gli All Bran riesce a farmi dimenticare pure quanto sia triste a volte la giornata che devo affrontare. Basta insomma un centrifugato di carota e zucca, qualche dattero, una corsetta e tutto quello che mi ha insegnato papà viene a galla riportandomi al mio status supremo di felicità.

La Pizza Ragnatela: Spider Pizza

L'idea dell'ultimo momento per la notte di Halloween? La Spider Pizza. Puoi pure ordinarla e poi completarla per sorprendere con poco ma con gusto. Una ragnatela di olive nere e un ragnetto di carne ma puoi farlo con il formaggio o con quello che la fantasia ti suggerisce.

Cavolo quanto è buono il Centrifugato di Cavolo!

La pelle davvero diventa più luminosa (rimane ugualmente pallida nel mio caso) e l'apparato digerente pigro non solo si rilassa ma comincia a dare meno disturbi quotidiani. Drenante (anche troppo), tende a far sgonfiare apportando un beneficio sin dal primo giorno. Non invoglio nessuno a seguire detox giornalieri solo con centrifugati ma a onor del vero va detto che l'ho fatto e che dopo tre giorni si è verificata una remise en forme incredibile. Cavolo questo Cavolo! (ok stavo fremendo. Volevo fare il battutone idiota, pardon). Ci sono delle vere e proprie  diete che consigliano per le infiammazioni dell'apparato digerente di fare sempre colazione con un bel centrifugato generoso di cavolo. Non digerendolo cotto, temevo che crudo avrebbe stazionato sul mio stomaco fino a ottobre 2019 e invece ho dovuto constatare l'esatto contrario. Digeribile e leggero non spaventa anche se ha quel retrogusto del cavolo (ok devo smetterla) che qualche volta fa storcere il naso. Fosse per me vorrei iniettarmi nelle vene centrifugati di cavolo a mo' di flebo.

Ciambella Frankenstein e il Party Ciambelloso!

(foto finita su Explore di Flickr con somma lusinga. Pare che il Signor Flickr mi riconosca una qual certa benevolenza quando si tratta di fiori,...

La ZucCiambella: La Ciambella a forma di Zucca

Ho unito le due ciambelle con uno strato generoso di marmellata di albicocche, la stessa che ho adoperato per le mandorle. Si potrebbe per i più golosi fare anche un bello strato di cioccolato fuso perché del resto l'abbinamento cioccolato-albicocca evoca uno dei dolci più amati a livello intergalattico: la Sacher. Il Torsolo della Zucca verrà ricoperto dalla glassa colorata verde (mi sono un po' pentita di questa scelta "cartoon" perché francamente avrei preferito il marrone, che non avevo. Col senno di poi mi sono resa conto che sarebbe bastato non colorarlo. L'impatto visivo ne avrebbe guadagnato di certo). Versa la glassa dedicatamente, aiutandoti magari con una spatolina in silicone. Posizionala sin da subito sul piatto in cui vorrai servirla perché nonostante non sia troppo facile potrebbe collassare e il cielo non voglia che questo accada! Per non sporcare il piatto, o l'alzata come nel mio caso, prima di versare la glassa e sistemarla lungo la superficie ricopri tutto con della carta da stagnola, che è perfetta in quando aderisce benissimo e può essere rimossa senza alcun problema. Si formeranno naturalmente durante l'asciugatura delle crepature alla base. Nessun problema. Con un piccolo coltellino o con le mani stesse si potrà sistemare, livellare, aggiustare.

La bocca di Dracula

Bastano dei biscotti, qualche marshmallow e glassa per ottenere questo dolcetto sorprendente. La bocca di Dracula è immancabile nel buffet del 31 Ottobre. Dolcetti spaventosamente buoni e scenografici che puoi declinare in tantissime varianti.

Le mie Storie in Cucina

A Must Try Recipe

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.