HomeIn Viaggio

In Viaggio

Salpiamo! ( e comunque Jeffrey me lo porto a casa, tiè)

Il porto di imbarco è Catania. Completamente diverso da come ricordavo avvenisse a Savona quando ho passato il Capodanno alle Canarie proprio a bordo...

Diario di Bordo di una Crocierista Costretta

(scrivo questa introduzione prima di salpare. Mi riservo quindi il diritto di rimangiarmi ogni singolo pregiudizio e atavico luogo comune) Quella che seguirà nei prossimi...

Golden Palace: appunti persi, cene indimenticabili e outfit discutibili

Il Golden Palace (seguirà post apposito) oltre a essere un albergo Cinque Stelle che non esaspera il suo status pur rimanendo a tratti molto imponente e sfarzoso, ma riesce a equilibrare il tutto con un personale davvero eccezionale, offre la possibilità non soltanto ai propri ospiti di fare l'aperitivo ma anche alle persone che si trovano a passare di lì. E trovarsi a passare di lì così difficile non è considerato che sempre di centro si parla.

Tour- Turin ( il tragico Riassunto)

Grazia Giulia Guardo sarà presente al Salone del Libro in occasione della sua presentazione del libro le Ricette di Maghetta Streghetta edito da Mondadori. Il suo ricavato sarà interamente devoluto all'AIRC: Associazione italiana Ricerca Cancro.

Direzione San Pancrazio Bed & Breakfast – Vaie. Dove dorme e sogna Totoro (18 Maggio – Sabato Sera)

Update 2019*durante il trasferimento del sito a un nuovo dominio sono andate perse molte immagini; che presto verranno reintegrate*** Tu la conosci la canzone di...

ABook Torino – Pinacoteca Agnelli (Salone del Libro)

ABOOK LINGOTTO è una libreria internazionale specializzata in arte, architettura, architettura dei giardini, design, un’accurata selezione di libri per bambini ed oggetti di design unici e rari. La libreria è stata progettata dall’architetto Renzo Piano ed è situata presso la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli al Lingotto di Torino.

Amore e Psiche a Palazzo Barolo, Torino

Un percorso evocativo, affascinante ed inedito. Mi sono ritrovata immersa in un accostamento di opere classiche e temporanee quasi fosse un frullato. Anzi no un centrifugato perché l'essenza dell'essenza. Un viaggio attraverso una musica ipnotizzante (generalmente mi infastidisce nei musei ma questa. Santo cielo: complimenti!) e simbolismi come catapultati a forza nella favola di Amore e Psiche. Una forza che non fa male ma avvolge e persiste. Mi piace percorrere nella penombra e quando mi ritrovo in luoghi come questi e tutto non è troppo illuminato dando così largo spazio all'immaginazione mi rimane sempre più qualcosa dentro. Lo trovo meno invadente. Mi incuriosisce di più. Mi spinge a volerne sapere e non averne abbastanza. Amore e Psiche, la favola dell'anima accende una passione verso chi per la mitologia non l'ha mai provata e ti ricorda esattamente cosa riusciva ad infiammarti; come nel mio caso.

Le mie Storie in Cucina

A Must Try Recipe