Home Libreria di Iaia

Libreria di Iaia

I miei menu da 30 Minuti di Jamie Oliver

Ricette per chi ha poco tempo ma ama la buona cucina, dice Jamie. E nessuno osi dargli torto perché a ben guardare così è davvero. Questo libro credo si rifaccia (o forse è il contrario, proprio non so) alla fortunatissima serie sul Gambero Rosso dall'omonimo titolo: Jamie Oliver in 30 minuti. In effetti lì sullo schermo il nostro cuginetto londinese in 30 minuti contati si destreggia nella preparazione di tre piatti. Taglia di qua, affetta di lì, monta la panna mentre taglia i peperoni (non c' è un gatto ma l'avrebbe accarezzato eh) e fa saltare pezzi di pancetta croccante. A dimostrazione del fatto che se si ha già qualche base intelligente in frigo e i giusti ingredienti in pochissimo tempo si può ottenere qualcosa di formidabile non solo per se stessi ma anche per amici venuti all'improvviso a cena (che meriterebbero comunque un badile di ferro sulle gengive). Il libro però è un'altra cosa, a mio modestissimo e inutile avviso. Perché visivamente è interessante notare come non sia difficile fare un arrosto, un'insalata intrigante con la barbabietola e il dressing di yogurt senza rinunciare a dei brownies. Si imparano "i segreti" che seppur ovvi a volte sfuggono: del tipo preparare il dolce sempre per prima cosa e mai il contrario.

Cucina Vegana di Simone Salvini

Edito da Electa Mondadori costa 19.90. E sono davvero pochi per quello che si avrà tra le mani. Simone Salvini è capo del ristorante Joia di Pietro Leemann a Milano e ha collaborato con l'associazione Vegetariani italiani e l'istituto Europeo di Oncologia. Attualmente collabora con l'associazione Umberto Veronesi tenendo numerosi corsi di cucina e formazione con l'obiettivo di divulgare la cultura vegana. L'introduzione è giustappunto di Veronesi. Dopo essersi chiesti perché non si possiede questo volume che è l'unico a mio avviso capace di incuriosirti (anche i meno interessati sì) scatta la seconda domanda: Come mai un genio come Veronesi, esperto oncologo mondiale, è vegetariano?

La pasta e gli altri primi piatti in 600 ricette

Per quindici euro e in offerta si trova pure a meno hai seicento primi piatti. No vabbè ripetiamolo: seicento primi piatti. No devo ripeterlo:...

La Cucina Giapponese di Casa di Harumi Kurihara

Il titolo riassume tutto quello che c'è di più importante da sapere. Harumi Kurihara è famosissima proprio per le sue ricette casalinghe che sono facili da seguire e con ingredienti che non ti fanno fissare le pagine facendoti comparire un punto interrogativo sulla testa. Anche chi ha non ha un tatami culturale (meglio di bagaglio no? ok la smetto) tale da comprendere cosa sia esattamente Tonkatsu non ha da preoccuparsi perché la nostra adorabile casalinga nipponica dal sorriso dolcissimo ci aiuterà. Prendendoci per mano e non facendoci confondere. Una breve introduzione fa sì che il lettore venga immerso nell'atmosfera del piatto. Ci sono indicazioni precise qualora dovesse fronteggiare per la prima volta il termine ma senza troppi dettagli. Si va dritto al punto ma non per questo si viene fuorviati o confusi. Certo è che le persone più avvezze alla cucina orientale, tra termini e ingredienti, si destreggeranno molto più velocemente. Una sottolineatura importante è che queste non certamente rimarranno deluse perché in questo libro, da possedere per chi ama il genere, si trovano chicche semplici e particolari allo stesso tempo.

Il Diavolo e la Rossumata – Sveva Casati Modignani

La Rossumata, una merenda consolatoria che la nonna preparava per Sveva, è il classico zabaione sì ma preparato dalla nonna. Che ha lo stesso sapore delle crocchette di patate. Lo stesso che senza nonna non avrà mai. Glielo offriva quando era "di luna buona" e glielo preparava con un uovo sbattuto e lo zucchero, l'albume montato a neve con un pizzico di sale e veniva colorato poi da un bicchierino di Barbera d'Asti Cascina Castlèt.

Polpette di Karen Fingerhut e Oliver Rouault

Ho più volte parlato all'interno dei post, preparazioni ed elaborazioni di questi libretti editi da Guido Tommasi divisi per gustose e particolari categorie. Con...

L’abito non fa il Cuoco di Alessandro Borghese – La Cucina italiana di uno Chef Gentiluomo

Alessandro comincia così la sua avventura che ci porta a conoscerlo non solo come chef. Dice che come Picasso fa lo stesso e che mette nei suoi piatti quello che gli piace. Fin da bambino era affascinato dai manicaretti che suo padre preparava soprattutto la domenica. Racconta di questo libro come una delle avventure più belle. Ha ripreso a colorare con i pastelli disegnando i piatti. Ha ripreso foto della sua infanzia e ha scartabellato tra ricordi e impasti di biscotti. Ha attraversato nuovamente i mari e le strade di San Francisco, Parigi e Londra e di quando surfava a Bali. Racconta la sua vita attraverso le tappe e gli aneddoti e inserisce le ricette che raccontano la sua storia personale.

Il Club delle Cuoche di Luisanna Messeri

Abbina canzoni a ricette. Flaming Pie ai Fruttini col fondente . Bad Apples per la torta di Mele. E una serie illimitata di note, musica  e ricordi. Per ogni ricetta vi è appuntata vita. Vita pura. Parla dei suoi viaggi in America ( ci sono stati degli speciali su Alice e chiaramente non me ne sono persa neanche una. Andava alla ricerca di ristoranti italiani e di cuochi italiani negli States) e dell'Apple Pie fino ad arrivare ai Pilgrim Fathers che dall'inghilterra portarono i semi di mela nel Nuovo Mondo. Racconta di Jhonny Chapma detto Appleseed "semedimela" che girava con le tasche piene di semi e li piantava ovunque andasse. Si sofferma nello stemma dei Medici con citazioni e connotazioni storiche mentre pesa i tuorli delle uova. Anche se Luisanna precisa non lo è mai e va già bene se ti dice "un uovo".

La mia piccola cucina di Julie Andrieu

Non è che abbia molti volumi di Julie Andrieu eh. Ce li ho tutti e non me ne manca neanche uno. Pure uno in...

Le mie Storie in Cucina

A Must Try Recipe

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Colazione dolce o salata?

Colazione dolce o salata? Un po' come essere o non essere? Che sia dolce o salata la colazione è necessaria per la tua salute.

Il terzo numero di Mag-azine

Il terzo numero di Mag-azine è dedicato ai profumi di Sicilia. Un'isola incredibile che non smette mai di farti sognare.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.