Home / Uncategorized (Page 17)

La cosa che si nota prima guardandolo sono le labbra. Sono carnose e gonfie. Il labbro superiore è leggermente più piccolo mentre quello sotto esplode, proprio come le mie. Si incurva in giù. Ha un naso dritto e fiero che sembra uno scivolo che se

READ MORE

Di Pancake qui se ne sono fatti un po’ . Il pancake al cioccolato con  lo scotch all’arancia ( clicca qui per la ricetta) , quello  in versione Totoro ( clicca qui per la ricetta) , e altre infinite variazioni speziate, dolci e salate come base per bento artistici ; il pancake infatti è perfetto, un po’ come la frittata e la crepe, per le basi dei bei facciotti o acconciature ( cosa sto blaterando? clicca qui per vedere la capigliatura frittatosa di Ponyo). L’anno scorso per l’avvento del 2011, anno del coniglio, come prima ricetta qui al Gikitchen ho postato una colazione; non a caso. Proprio a voler indicare un inizio. Avevo scelto il pancake proprio per l’universalità  di questo principio. Una pastella semplicissima composta da quattro ingredienti base ma complicata nell’esecuzione. Perfettamente tonda e bruciata o disequilibratamente armoniosa ma perfetta nel colore. Un  intruglio base che si può aromatizzare, condire, arrotolare ma che ahimè dipende anche da fattori x non governabili. Che accadono e basta. La filosofia del pancake;  credo ne scriverò un importante trattato  quando avrò finito di pensare a quello sulla Nanologia da giardino e a quello sull’universo dei calzini spaiati.

Ogni anno , il primo dell’anno, io farò un pancake. Perchè  niente come il pancake  rappresenta la semplicità e il mistero della vita. Mentre ti chiedi se tutto si brucerà o sarà perfettamente dorato. Come l’incognita  del nuovo anno.

Questa mattina, dopo aver trascorso il Capodanno più bello di tutta la mia vita perchè fatto solo di amore e sincerità, ho preparato per il Nippotorinese questi Pancake arrotolandoli e ritagliandoli come fossero roll. Non dando loro nessuna definizione esatta. Imbottendoli di cioccolato di Gobino in onore della sua e mia terra. Usando uova biologiche di galline non maltrattate siciliane con la coppola perchè nel misticismo dell’uovo vi è la fine ma mai il principio ( ovviamente non so quel che dico ma ho fretta e devo vedere l’ultima puntata di American Horror Story; che consiglio a tutti perchè sono un essere spregevole) . E nella polvere della farina la terra e nella neve degli albumi la tempesta.

Lo scorso anno ho festeggiato tra gingerbreads appesi all'albero di Natale e candeline soffiate su conigli psicotici (chi fortunatamente si fosse perso il delirio ma dovesse venir colto dalla voglia di masochismo, può sempre cliccare qui per delle imbarazzanti diapositive che mi ritraggono) Quest'anno nessun gingerbread è

READ MORE

Mentre organizzavo un po' di robe qui su wordpress ho trovato questo post. Risale ad Agosto (forse mooooolto prima nonlossso) . Che forse sono un po' in ritardo e pure un tantinello smemorata? Rileggendomi ( non tutto perchè santapizzetta è assurdo farlo . Dopo tre righe

READ MORE