Curare i capelli con l’olio d’oliva

Must Try

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

È incredibile come molte volte siamo alla spasmodica ricerca di prodotti che possano in qualche modo aiutare i nostri capelli, il nostro viso, il nostro corpo mentre basterebbe correre in cucina. Perché se è proprio lì che cucinando ci prendiamo cura della parte interna che inevitabilmente si rifletterà all’esterno, è al tempo stesso lì che possiamo trovare gli ingredienti necessari per impacchi, maschere, creme e cure.

Uno su tutti l’olio d’oliva.

Da millenni se ne conoscono le infinite proprietà salutari e naturali e si fa fatica a smettere di stupirsene. L’olio d’oliva sia sul corpo tutto che sui capelli fornisce delle sostanze che idratano e nutrono. Faccio molto spesso la famosissima maschera ai capelli banana-olio, che tengo in posa per un’ora prima dello shampoo almeno due volte al mese, ma in realtà anche l’impacco sulle lunghezze con solo olio d’oliva è un vero toccasana per i miei capelli secchi (solo alle punte) e sfibrati in alcuni periodi dell’anno.

 

Oltre che ingrediente base per maschere nutrienti, l’olio sui capelli è curativo e bisognerebbe usarlo almeno una volta al mese. Gli ingredienti da aggiungere, volendo, sono pochi ma molto efficaci: banana, miele e uovo sono la triade. Realizzare un impacco domestico è così comodo e facile che bisognerebbe non dimenticarsene mai, invece di andare alla spasmodica ricerca di prodotti che potenzialmente rendono il tuo capello bello sì e apparentemente luminoso, ma che nella sostanza sono solo:

apparenza, appunto.

Non cura. La cura è un’altra cosa. È un gesto semplice, delicato e non in ultimo fondamentale.

Forse potrebbe interessarti leggere...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli recenti

More recipes like this