from the Blog

Il Cantalupo con la feta

Un piatto facile, veloce e strepitoso. La feta con l'anguria, da anni, è una certezza ma con il cantalupo hai mai provato?

Le Ricette di Mamma – Siciliane a base di pesce

Ti racconto alcune delle ricette siciliane che mia mamma prepara da sempre. Delle preparazioni che non sono solo piatti ma scrigni di ricordi, giorni e vita. Un tour tra cuore e tavola.

Le polpette di melanzane di mamma

La mamma ha sempre ragione anche quando non ce l'ha. In cucina poi non ne parliamo. Se la mamma dice "a occhio" allora tu devi fare "a occhio", fine del discorso.

Le melanzane più buone! Come le fa mamma

Una delle ricette che amo di più e che mangio sin da piccola. Che sa di tradizione, amore e casa.

Crema salata agli arachidi

Una crema strepitosamente buona che ti lascerà senza parole a base di burro d'arachidi e salsa di soia. Perfetta per condire insalate, involtini primavera e vietnamiti con le cialde di riso.

Gelato al burro d’arachidi salato

Il gelato viene sempre prima di tutto. È la cosa che mi piace di più in assoluto. Sempre e per sempre. Questo al burro d'arachidi non credevo potesse essere così buono.

Le mie storie in cucina

Cerca la tua ricetta

115,342FansLike
36,613FollowersFollow
9,072FollowersFollow
10,600SubscribersSubscribe

Hasselback Potatoes! Le patate fisarmonica

Hasselbeck Potatoes! Devono il loro nome al ristorante di Stoccolma Hassekbacken che per primo inventò questa variante che io ho sempre chiamato "a fisarmonica", perché visivamente la ricorda a tutti gli effetti. Patate buonissime che fanno impazzire tutti.

10 Primi piatti siciliani che non puoi perderti

La pasta alla norma e quella col macco. Il riso con l'ennese che profuma di zafferano e l'immancabile pasta al pistacchio senza dimenticare "a muddica". Scopri i dieci primi piatti irrinunciabili che non puoi perderti se sei in Sicilia.

Barchette di melanzane con gnocchi al pistacchio

Una ricetta improvvisata che si è rivelata semplicemente perfetta! Scenografica ma facile da preparare stupirà e ingolosirà tutti: barchette di melanzana con mascarpone e pistacchio arricchiti da salmone affumicato.

Come moltiplicare il lievito di birra

Il lievito di birra si può moltiplicare ed è un'operazione semplicissima. Puoi raddoppiarlo e partendo da un panetto puoi ottenerli tanti altri e ancora.

IL MAG-AZINE DI SETTEMBRE

Poke sì, ma si dice Pok-hay!

Scopriamo insieme cosa si nasconde dietro questa nuova food obsession in ciotola, ricca di bontà.

Key Lime Pie

https://youtu.be/iMteU46XzEs Della Key Lime Pie ne ho parlato in ogni modo. Ufficialmente ne ho parlato come la terza ricetta tratta da American Horror Story per...

(Japanese) Tulip Sandwich

Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all'apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata.

SPECIALE PAPPAMONDO

Il riso alla Cantonese non è cinese

Il riso alla cantonese non è cinese: colpo di scena! Scopri cosa si cela dietro il primo piatto cinese più famoso del mondo. Per esempio: non è neanche un primo piatto.

Dalgona Coffee, la food obsession 2020

La food obsession del 2020? Il Dalgona coffee, il caffè coreano o cappuccino capovolto.

Gyoza

I ravioli più famosi del mondo con declinazioni cinesi, giapponesi e coreani sono composti da una pasta molto sottile sigillata con la pressione delle dita.

Dorayaki

Quando sento dorayaki penso sempre e solo alla Signora Toku (e mi commuovo, è inutile sottolinearlo). Le ricette della Signora Toku, tratto dal romanzo di...

PER VIAGGIARE, SOGNARE E GUSTARE

I Dorayaki con la marmellata di Toku

Delle ricette della Signora Toku (nel film dicono Tokù, con l'accento) ti ho parlato qui.  Le ricette della Signora Toku, tratto dal romanzo di Durian...

Siciliaia: 6 cose da mangiare in Sicilia

Sono tante le particolarità e i sapori. Sono declinazioni, variazioni e tradizioni. Ti racconto le prime sei in questo viaggio attraverso i ricordi.

12 Cose da mangiare assolutamente a Catania

I pezzi della colazione, la tavola calda catanese, arancino o arancina e i chioschi. E ancora la brioscia, il miglior ristorante e Capomulini.

Cosa c’è nel mio carrello questa settimana?

Le energy balls, le praline al cioccolato e noci, il cioccolato bianco lavorato a freddo con semi di chia, canapa e mirtillo.

Siciliaia: 12 cose da mangiare in Sicilia

Una carrellata di delizie dolci e salate che raccontano tradizioni, famiglie e ricordi.

Runlovers

Il Gelo Siciliano (e tutte le ricette)

Il gelo siciliano è un dolce al cucchiaio freschissimo, delicato e leggero molto consumato sull’isola, soprattutto durante la caldissima e afosa Estate. In realtà puoi trovarlo durante tutto l’anno ma è proprio in questa stagione che il gelo non può mancare. Famoso più nella parte occidentale, e soprattutto a Palermo tanto da diventare il dolce tradizionale della Festa di Santa Rosalia patrona della città, il gelo conquista sempre tutti proprio per la semplicità e leggerezza.

Parliamo di tutti i semi?

Lunedì significa iaia con il grembiulino di RunLovers, giusto? Oggi blatero riguardo i semi. Mia infinita passione. Che siano di zucca, chia, girasole, lino...

Un Panino di zucca con l’hamburger di Tacchino e semi di chia

Sì, sto recuperando tutti gli articoli usciti su RunLovers che non ho aggiornato qui, per via di impegni frizzi e lazzi. Questo è un...

ASPETTANDO L' AUTUNNO

Torta alle pesche al profumo di limone

È l'ultimo mese per gustare le pesche e soprattutto per farci le ultime torte, meglio se morbidissime, soffici e profumatissime come questa. È una variazione di Donna Hay e dovresti proprio prenderla in considerazione. L'ho provata anche con le ciliegie e le albicocche e devo dire che il risultato rimane sorprendentemente buono. 

Ciambella sofficissima al limone con crema

Una torta sofficissima al limone ricoperta di una crema deliziosa, sempre al limone, fresca e profumatissima. Una sorta di chiffon cake, più che ciambella, delicatissima. Perfetta per l'ora del tè ma anche per la colazione ti farà provare una sensazione unica in bocca. E nell'anima.

LA LIBRERIA DI IAIA

Un filo d’olio della Hornby e il Pesce D’Uovo

L'innata regalità della narratrice non è affatto dovuta a un casato o all'albero aristocratico della famiglia a cui appartiene; viene ringalluzzita poi da un'educazione fatta più col cuore che sulla scala gerarchica. Parlare in siciliano con i contadini, come voleva suo padre, ma ad Agrigento con i tutori e i domestici no, perché in città c'era un ruolo diverso e ben preciso. Cambiare completamente menu e "accontentarsi" di quello che mangiavano i contadini quando si era nella tenuta di Mosè, al contrario di ciò che si trovava sulla tavola di Agrigento. Il netto contrasto tra la cucina moderna di Mosè, ristrutturata per via della guerra, e quella d'antan di Agrigento; come un eterno ribaltamento di ruoli ma senza mai sbagliare una mossa. Una riflessione poetica e attenta che ci fa riflettere anche sugli sprechi. In generale intendo, ma soprattutto nella sfera di quello che concerne il cibo.

Cos’è la cucina Nikkei?

  A questa domanda un po' di tempo fa non avrei saputo rispondere nonostante il mio inesauribile interesse per il mondo del food; ed è...

La mia piccola cucina di Julie Andrieu

Non è che abbia molti volumi di Julie Andrieu eh. Ce li ho tutti e non me ne manca neanche uno. Pure uno in...

Vieni in India con me? Ti preparo Salmone al forno con yogurt e chutney di Menta

Ci si approccia alla cucina indiana generalmente con il pollo al curry. Un po' come avviene con l'involtino primavera e il riso alla cantonese...

Sfogliamo tutti i libri di Jamie Oliver insieme?

Chi, impavidamente, mi legge da un po' sa che un decennio fa non ero proprio un'invasata di Jamie Oliver, al contrario della mia amata amica Cey (che manca dal panorama blog. Cosa che non smette di intristirmi a distanza di anni). Ero più una Nigella addicted, se vogliamo. La seguivo quando ancora non c'era questo foodismo (?) sfrenato. Quando toglieva lo spolverino e lo lanciava in aria per acchiappare la prima pentola e pastrocchiarsi le mani. Quando schizzava limone ovunque e io immaginavo cameraman riversi per terra acceccati che stoicamente continuavano a riprenderla. Quando insomma i due pargoli erano ancora piccoli e lei organizzava i pigiama party attaccando le lucette, che ora si trovano da Maison du Monde a ogni reparto mentre prima erano irreperibili, in quel piccolo giardino che sembrava più il cortile di mia zia Mimma pieno zeppo di piante. Con le sedie colorate. Jamie era troppo piccino per i miei gusti. Stupidamente non gli davo chissà quale credito. Mi faceva simpatia, confesso, ma non aveva quell'appeal che adesso ha dopo anni di gavetta e dopo essere diventata grande. In tutti i sensi. Senza neanche rendermene conto ho cominciato a volergli bene perché è entrato in casa mia. Ci ha portato sua moglie.

L’olio essenziale di menta: un antistress naturale

L'olio essenziale alla menta è davvero uno dei miei preferiti. Prima di tutto perché ha delle proprietà digestive sorprendenti e non in ultimo perché...

Yogurt e miele per capelli morbidi e nutriti

Una delle maschere più veloci ed efficaci -insieme a quella di avocado- che faccio da anni sui capelli è proprio quella di yogurt e...

Curare i capelli con l’olio d’oliva

È incredibile come molte volte siamo alla spasmodica ricerca di prodotti che possano in qualche modo aiutare i nostri capelli, il nostro viso, il...

Lo scrub più semplice che ci sia con il latte di cocco

Il latte di cocco per me è stata -insieme ad altri pochissimi ingredienti- la scoperta dell'ultimo decennio. Grazie all'utilizzo del latte di cocco in...

OGNI MESE GRATIS LA MIA RIVISTA DI CUCINA E ILLUSTRAZIONI

LA RIVISTA MENSILE

Da piccola sognavo di diventare una scrittrice di fiabe per bambini. Alle elementari ero la direttrice del giornaletto e alle medie la regista di un film horror -girato con l’enorme videocamera a cassetta di papà- insieme ai miei amici. Ho sempre sognato di scrivere, disegnare, fermare il tempo in foto e in movimento. A quanto pare non ho mai smesso. Nè mai accadrà. È la mia vita. Sono questo e non posso -e voglio- essere altro.

Grazia Giulia Guardo

Stakanovista di Sogni

Witchtown si sta popolando

    Su Witchtown qualcosa ho ticchettato qui, ed è il momento di far un po' di chiarezza e aprire il taccuino degli appunti. Conosciamo da...

Il Mio Inktober

  Trentuno giorni (Ottobre) Trentuno disegni. Un disegno al giorno da fare solo con inchiostro e nessun mezzo digitale; che occorrerà solo per la divulgazione delle opere....

Inktober e Witchtown. L’inizio.

Ho scoperto Inktober grazie alla mia amica meravigliosa -e illustratrice incredibile e madre di ogni meraviglia su carta-  Letizia Rubegni. Nasce su Instagram grazie al genio...

Le altre streghe di Witchtown

Aradia Al comune di Witchtown stamattina c'è un gran fermento. Aradia, sacerdotessa e ministra della salute, discute animatamente in piazza sopra un palchetto -costruito dai...