from the Blog

Il poolish

Il poolish, altrimenti detto biga liquida, serve per consumare pochi grammi di lievito di birra. Un altro modo per consumare meno lievito e ottenere dei...

(Japanese) Tulip Sandwich

Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all'apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata.

La frolla con i fiori

I fiori si possono ammirare, coltivare, regalare e mangiare. Sì, esistono dei fiori eduli perfetti per zuppe, insalate e dolci sorprendenti.

Il Latte di mandorla Siciliano

Per noi siciliani è sempre stata la bevanda estiva. Quella che bevi ghiacciata sotto il patio nella bottiglia di vetro. Uno scrigno di ricordi e bontà.

Torta al cioccolato vegana (la più buona since 2012!)

Era il 2012 quando per la prima volta pubblicavo questa ricetta sul Blog. Ne rimane traccia però solo un vecchio post che non ricordavo....

Dalgona Coffee, la food obsession 2020

La food obsession del 2020? Il Dalgona coffee, il caffè coreano o cappuccino capovolto.

Le mie storie in cucina

Cerca la tua ricetta

115,755FansLike
36,136FollowersFollow
9,155FollowersFollow
10,600SubscribersSubscribe

IN PRIMO PIANO

Barchette di melanzane con gnocchi al mascarpone e pistacchio con salmone

Una ricetta improvvisata che si è rivelata semplicemente perfetta! Scenografica ma facile da preparare stupirà e ingolosirà tutti: barchette di melanzana con mascarpone e pistacchio arricchiti da salmone affumicato.

Porridge alle fragole, pistacchio e semi di chia

Un porridge fresco con quella nota croccante e deliziosa del pistacchio. Un dolcetto a tutti gli effetti che ti farà cominciare la giornata sicuramente con un gran sorriso.

Spinacino, Fragole e semi di papavero

La fragola è una vera trasformista e nelle insalate diventa l'ingrediente sorprendente. Con lo spinacino verde poi, fa faville.

A brioscia co zuccuru – La brioche catanese più famosa!

La differenza tra la brioscia co zuccuru e quella col tuppo. È importante e non da sottovalutare.

il mag-azine di Giugno

Il secondo numero di Mag-azine

Il secondo numero di Mag-azine, la mia rivista di cucina e illustrazioni, è online e gratuitamente scaricabile in formato pdf. Scopri l'ingrediente del mese, le ricette e tantissime novità.

Poke sì, ma si dice Pok-hay!

Scopriamo insieme cosa si nasconde dietro questa nuova food obsession in ciotola, ricca di bontà.

Ti porto nel salone Vittoriano

Ti porto nel mio salone vittoriano per prendere un tè insieme. Ti racconto del progetto e ti mostro qualche angolo inedito.

VEGGIE CARBONARA

La carbonara di fave

Con le zucchine, con gli asparagi, con l'avocado e pure con le fave. La carbonara vegetariana è ricca, buona e sorprendente.

La carbonara di Avocado

La carbonara è solo una, e siamo tutti d'accordo. Le declinazioni vegetali però sono gustose, ricche e sorprendenti. Questa una variazione che ti promette un successo assicurato.

La Primavera di Fernanda, la mamma

Di questa Primavera ho parlato tantissimo in svariate occasioni, perché mi ricorda mamma ed evoca tanti preziosi ricordi.

Pancake vegani con il latte di mandorla

Non sono una fan dei pancake, perché mi piacciono più i waffle ma devo dirti che questi sono in assoluto i pancake più buoni mai provati.

DISEGNA E COLORA PER SCONFIGGERE LO STRESS

La Food- Disegnoterapia

Puoi concentrarti su di un piatto per impararne bene le forme e prenderci dimistichezza. L'importante è zero stress. Non pensare mai che tu non sia in grado di disegnare. Sai farlo. Ti stupirai.

Cosa c’è nel mio carrello questa settimana?

Le energy balls, le praline al cioccolato e noci, il cioccolato bianco lavorato a freddo con semi di chia, canapa e mirtillo.

Siciliaia: 6 cose da mangiare in Sicilia

Sono tante le particolarità e i sapori. Sono declinazioni, variazioni e tradizioni. Ti racconto le prime sei in questo viaggio attraverso i ricordi.

12 Cose da mangiare assolutamente a Catania

I pezzi della colazione, la tavola calda catanese, arancino o arancina e i chioschi. E ancora la brioscia, il miglior ristorante e Capomulini.

Siciliaia: 12 cose da mangiare in Sicilia

Una carrellata di delizie dolci e salate che raccontano tradizioni, famiglie e ricordi.

Runlovers

Un centinaio di idee per la colazione

Cento idee e più per una colazione sana, variegata e gustosa. Su RunLovers ne ho scritte davvero tantissime e queste sono solo alcune. Scoprile insieme a me!

Pancake senza latte, burro, farina, lievito e zucchero (la colla vinilica? Non c’è)

Pancake senza lievito, farina, zucchero, latte e burro. E lo so che stai fissando lo schermo dicendo "e allora cretina cosa ci hai messo?...

Il pollo alla giapponese, che ti farà ricevere tanti complimenti

Se la cucina è la dimostrazione dell’amore io quando cucino la carne e il pesce ce ne metto il triplo di amore. E al...

SPRING

La buonissima crema di Avocado e Fragole

Hai mai provato questa crema sana, buona e velocissima da realizzare? Basta un avocado maturo, del cacao amaro in polvere e il gioco è fatto. Una crema che ti stupirà.

L’ingrediente del mese e il nuovo MAGHETTA.IT

Il mio sogno realizzato: una rivista di cucina tutta mia e un sito velocissimo con un campo di ricerca funzionante e infallibile. Tutto merito di Sandro Siviero.

LA LIBRERIA DI IAIA

Veggiestan di Sally Butcher

Copertina rigida e dalle trame fortemente mediorientali Veggiestan firmato da Sally Butcher edizione Gribaudo, costa 25 euro ed è un libro: bellissimo. Sally gestisce a Londra un noto negozio alimentare specializzato in cibi iraniani che si chiama Persepolis. Ha scritto nel 2008 Persia Peckham che è stato selezionato dal Sunday Times come libro di cucina dell'anno. Quando non è impegnata dietro al bancone Sally scrive della sua esperienza nel mondo speziato del cibo su internet e gestisce il sito veggiestan.com. Inutile dire che quando la smetterò definitivamente di essere legata qui, perché lo sono letteralmente e fisicamente, e comincerò a fare quello che voglio (e devo) davvero fare (ovvero cercare il mio cuore e la mia casa in giro per il mondo) questa è una delle tante mete che continuo ad appuntare sul mio Moleskine. Un viaggio gastronomico verso la patria della migliore cucina vegetariana. Turchia, Afghanistan e passando per l'Africa. Un viaggio di profumi, aromi e spezie dalle note inconfondibili. Le foto non sono indimenticabili e sono poche, cosa che -chi mi segue un po' sa- mi lascia leggermente delusa quando accade ma la varietà e la vastità di contenuto annientano questo senso di tristezza.

Life in balance di Donna Hay

Ho preso l'ultimo di Donna Hay e che dire se non che me ne sono innamorata perdutamente? Sempre della Guido Tommasi Editore. Copertina solida e non troppo rigida, ruvida e con base nera più un tripudio di colori senza contare il classico e inconfondibile stile di Donna Hay. Ventotto euro ben spesi e senza pensarci, insomma. Dei libri di Donna Hay ho parlato così tante volte che se segui questa rubrica "La Libreria di iaia" since 2012 sai quanto mi piaccia e che io lo possieda tutti. Anche quelli in lingua originale e mai nessuno mi ha deluso. Come è accaduto per Jamie Oliver è mia intenzione fare un post e girare un video mentre sproloquio su tutti i volumi. I capitoli sono: un inizio buono e sano, verdure a volontà, proteine energetiche, cereali buoni, sano più in forma, super snack, torte e dolci più sani, glossario e indice. Credo sia inutile specificare, dato il titolo e i capitoli -ma lo facciamo lo stesso-, che è un libro orientato al mangiar sano e rispetto agli altri volumi di Donna Hay, che comunque mantiene sempre ribadisco il suo mood/filosofia e stile, si trovano piatti più ricchi di proteine vegetali, foglie verdi, legumi (anche il tofu!) e tanto pesce. Il tocco orientale non manca e uno stile più cupo che fa tendenza (siamo tutti in fissa con le foto scure, sì. Da due anni circa) la fa da padrone tra sfondi grafite e iridescenze nel buio che non guastano. L'introduzione è questa:

Simple di Diana Henry

La libreria di Iaia, ovvero dove chiacchieriamo insieme di libri di cucina, è una delle rubriche più seguite del Blog da quando esiste; suppongo...

Heston Blumenthal at home

Heston Blumenthal nasce nel 1966 a Buckinghmashire ed è un cuoco, un personaggio televisivo e uno scrittore. Proprietario e fondatore di The Fat Duck e Berkshire è stato premiato con tre stelle Michelin nel 2004. Esponente della prestigiosissima e ristretta cerchia dei cuochi molecolari migliori al mondo. Credo possa bastare come piccola introduzione, nevvero? Il volume di oggi è Heston Blumenthal at home Il volume costa 47 euro ed è Castelvecchi edizioni. Le fotografie (meravigliose) sono di Angela Moore e l'art direction e design è di Graphic Tought Facility. Come nel caso di "Facciamola facile", il libro di Gordon Ramsay su cui ho ticchettato qualche giorno fa e che promette di regalarci una fotografia dello Chef in casa e uno spaccato di realtà ben lontano dalle stelle michelin e piatti ricercati anche questo volume si prefigge come obiettivo: portarci in casa di uno Chef pluristellato e farci sentire meno ossequosi (mission impossible, già).

Una mela al giorno di Keda Black

"Le mele si trovano così facilmente che quasi ci si dimentica che vengono dal melo, no? E siccome sono disponibili in ogni stagione non c'è quel senso di attesa come per le pesche, le albicocche o i fichi. Le si giudica più o meno aspre, succose o farinose, le si sgranocchia per non avere nulla da rimproverarsi dal punto di vista salutistico e si maschera il loro sapore, spesso scialbo, con il caramello di una tatin o sotto le briciole croccanti di un crumble. Forse bisognerebbe aspettarle di più, cercarle tenacemente, sceglierle con amore, cucinarle attentamente e sgranocchiarle senza secondi fini? Questo libro con un gesto quasi schizofrenico tenta di guidare il lettore tra le varietà che si trovano più di frequente invitandolo a smettere di comprare qualsiasi cosa ovunque! Necessario è per una questione di gusto, per la salute, per il paese rivolgersi verso i mercati locali e acquistare mele prodotte a chilometro zero e su scala ridotta. La varietà su cui cadrà la nostra scelta sarà forse sconosciuta ai più ma fidandoci del nostro palato troveremo la ricetta perfetta per valorizzarla. E nel mese di giugno probabilmente non ci saranno più mele, neanche di quelle che si conservano a lungo e allora... mangeremo ciliegie!".

Una maschera naturale anti-age

Questa maschera naturale anti-age ce l'ho sul mio sacro quadernino dedicato alla cura e dintorni da diversi anni e mi sono sempre trovata benissimo....

Lo scrub più semplice che ci sia con il latte di cocco

Il latte di cocco per me è stata -insieme ad altri pochissimi ingredienti- la scoperta dell'ultimo decennio. Grazie all'utilizzo del latte di cocco in...

L’olio essenziale di menta: un antistress naturale

L'olio essenziale alla menta è davvero uno dei miei preferiti. Prima di tutto perché ha delle proprietà digestive sorprendenti e non in ultimo perché...

Confessione: metto l’aloe pure sulle punte dei capelli, sì

Da un po' di anni l'aloe è un incubo ricorrente. Lo devi bere, mangiare, spalmare, curare, fare in casa, tenere vicino, abbracciare e così...

OGNI MESE GRATIS LA MIA RIVISTA DI CUCINA E ILLUSTRAZIONI

LA RIVISTA MENSILE

Da piccola sognavo di diventare una scrittrice di fiabe per bambini. Alle elementari ero la direttrice del giornaletto e alle medie la regista di un film horror -girato con l’enorme videocamera a cassetta di papà- insieme ai miei amici. Ho sempre sognato di scrivere, disegnare, fermare il tempo in foto e in movimento. A quanto pare non ho mai smesso. Nè mai accadrà. È la mia vita. Sono questo e non posso -e voglio- essere altro.

Grazia Giulia Guardo

Stakanovista di Sogni

Witchtown si sta popolando

    Su Witchtown qualcosa ho ticchettato qui, ed è il momento di far un po' di chiarezza e aprire il taccuino degli appunti. Conosciamo da...

Il Mio Inktober

  Trentuno giorni (Ottobre) Trentuno disegni. Un disegno al giorno da fare solo con inchiostro e nessun mezzo digitale; che occorrerà solo per la divulgazione delle opere....

Bretta? La Foodie-Detective

Conosciamo un po’ di più Bretta? Con la testa a palloncino Bretta Om vive tra Los Angeles e Londra ma è di origine italiana. Il...

Inktober e Witchtown. L’inizio.

Ho scoperto Inktober grazie alla mia amica meravigliosa -e illustratrice incredibile e madre di ogni meraviglia su carta-  Letizia Rubegni. Nasce su Instagram grazie al genio...