Poteto Sarada: l’insalata giapponese di patate più famosa del mondo

La prima volta che ho pubblicato questa ricetta sul blog era il 2010 ma non riesco a trovare il vecchio post (però uno del 2013 l’ho trovato e lo trovi cliccando qui). Ricordo che per l’occasione desideravo ardentemente il mitsuba, ovvero il prezzemolo giapponese usato in tanti piatti tipici soprattutto della tradizione casalinga. Ha un sapore molo delicato e diverso dal nostro prezzemolo pur somigliando moltissimo a questo. È una ricetta tipica e semplice della cucina casalinga nipponica e viene chiamata proprio così: Poreto Sarada (per via dei suoni che richiamano l’inglese Potato salad, sì).

Ho omesso un ingrediente onnipresente, ovvero il prosciutto, ma ti assicuro che è già buonissima così. Come nella preparazione del sunomono che abbiamo visto di recente i cetrioli devono, dopo uno scrub con il sale grosso, perdere un po’ della loro acqua e strizzati per bene prima di essere introdotti. Le patate sono bollite senza buccia, le cipolle devono essere fresche e se non le digerisci lasciale in acqua fredda per una notte in frigo o qualche ora. La maionese puoi scegliere se adoperare la vegana, a base di latte di mandorla o soia come preferisci o quella che ti mostro che è la classica giapponese famosissima.
Facilissima, veloce e buona.

 

Il Video su instagram

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY