Schotch Eggs per il tea time

Pare che le abbiano inventate nel grande magazzino londinese Fortnum & Mason

Must Try

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Le uova alla scozzese dette anche Egg Ball  o Scotch Egg sono un piatto inglese consumato come antipasto ma perfetto pure per il tea time. Si tratta di uova sode -che possono essere di gallina o quaglia- avvolte nella carne di maiale e successivamente rivestite nel pangrattato. Poi fritte (si possono fare pure in versione vegetariana, sì. Ne parliamo presto).

Scozzesi, ma pare che siano nate proprio a Londra nei magazzini di Fortnum & Mason, vengono reputate a tutti gli effetti uno snack. Perfette per i pic nic, finger food e antipasti queste uova rimangono anche perfette per il tea time. Sembrano di difficile preparazione ma in realtà sono davvero semplici da realizzare, e anche piuttosto scenografiche e appetitose. Insomma con le Scotch Egg sorprendi, senza dubbio.

 

Ma il Tuorlo deve essere cremoso?

Il tuorlo in realtà dovrebbe essere cotto il meno possibile (questa è la mia prima prova, mi perdoni? In realtà le foto sono datate e risalgono a quasi due anni fa ma nel tempo ho imparato) e addirittura rimanere cremoso al primo morso. Consigliano, molti libri, di farle cuocere massimo 4-5 minuti. Io per paura che l’albume non si cuocesse le ho lasciate andare per 10 minuti come di consueto e ho fatto il danno, uff. Dopo è andata meglio (ma non ho al momento documentazione fotografica). Insomma una via di mezzo: sei minuti. Che ne dici?

Per delle perfette Scotch Egg basta andare su Youtube che c’è proprio lui: Gordon Ramsay! Le prepara sotto i nostri occhi increduli. La prossima volta propva assolutamente la sua ricetta: ci mette pure sei chili di limone. E chi siamo noi per dar torto a Gordon?

 

Ingredienti:

  • 4 uova di media grandezza
    200 grammi di salsiccia privata del budello esterno
    250 grammi di macinato di maiale
    salsa Worcestershire
  • noce moscata, sale e pepe.

Per impanare ti occorreranno

  • 3/4 uova di media grandezza sbattute leggermente
  • 150/160 grammi di pangrattato
  • e farina quanto basta
  • olio di semi di girasole per friggere.

Metti le uova in un pentolino e falle bollire per 6 minuti circa. In una ciotola prepara la carne: unisci salsicce senza budello, carne macinata, noce moscata, sale e pepe. Vai di salsa Worcestershire generosamente. Con le mani, come fai abitualmente con le polpette, prendi un po’ di carne e forma una sorta di hamburger solo più grande. Al centro posiziona l’uovo sodo sgusciato e poi avvolgilo con la stessa carne fino a formare una bella polpettona. Una volta preparate tutte le uova passale nella farina, poi nell’uovo sbattuto e nel pangrattato e friggi in olio bollente fino a che siano sommerse.

Forse potrebbe interessarti leggere...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli recenti

More recipes like this

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: