(Japanese) Tulip Sandwich

Un sandwich incredibilmente elegante, che rispecchia perfettamente la visione giapponese delle cose.

Sul Mag-azine di Maggio ti parlo di Kantaro, il rappresentante goloso, una serie tv giapponese su Netflix molto particolare che è anche una grande vetrina dei dolci tradizionali giapponesi; tra questi sicuramente i sandwich dolci. Di rara bellezza spicca il Tulip Sandwich, che regala uno splendido tulipano all’apertura. Questo modo tagliare il sandwich è tipico giapponese anche nella versione salata. Esteticamente meraviglioso con quell’aria eterea che solo il Giappone e l’oriente in genere possiede. Elegantissimo e facile da realizzare.

Serve del pancarrè o pan bauletto. Io ne ho usato uno con la farina di quinoa buonissimo, della panna da montare, fragole e kiwi. La panna puoi zuccherarla o no – io non lo faccio- perché cambia davvero poco. La dolcezza della frutta è già perfetta e bilanciata così. Ti lascio il video su Igtv e mi permetto di consigliarti un’ora di freezer e poi il resto del tempo, qualora servissi dopo molte ore, in frigo. Molti saltano il passaggio del freezer ma è davvero importante.

Nel caso del mio sandwich lo stelo è un po’ “scivolato” perché il kiwi era piccolino e quindi non è riuscito a creare un dislivello. Scegli un kiwi piuttosto grande o una fragolina più piccola. Il kiwi deve essere posizionata prima in orizzontale, poi in verticale e infine in orizzontale.

Sicuramente il video sarà più esplicativo. Il passaggio è semplicissimo. Puoi vederlo cliccando qui.

 

 

Il Video su IGTV – Il canale su Instagram

 

 

QUESTO POST È STATO PUBBLICATO IL: 

2 COMMENTS

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iaia
Grazia Giulia Guardo, ma iaia è più semplice, è nata il 12 12 alle 12. Il suo nome e cognome è formato da 12 lettere ed è la dodicesima nipote. Per quanto incredibile possa sembrare è proprio così. Sicula -di Catania- vive guardando l’Etna fumante e le onde del mare. Per passione disegna, scrive, fotografa, cucina e crea mondi sorseggiando il tè. Per lavoro invece fa l’imprenditrice. Digitale? No. Vende luce, costruisce e distrugge. Ha scritto un libro per Mondadori, articoli per riviste e testate e delira pure su Runlovers, la comunità di Running più famosa d’Italia; perché quando riesce nel tempo libero ama fare pure 12 chilometri. Ha una sua rivista di Cucina, Mag-azine, che è diventato un free press online. È mamma di Koi e Kiki, un labrador color sole e uno color buio, mangia veg da vent’anni, appassionata di cinema orientale e horror trascorre la sua giornata rincorrendo il tempo e moltiplicandolo.

Seguimi anche su Runlovers

Tutte le settimane mi trovi con una ricetta nuova dedicata a chi fa sport

MUST TRY